Chiusura Fineco: tempi

ilmarchez

Nuovo Utente
Registrato
15/1/09
Messaggi
186
Punti reazioni
13
Ciao,

Ho conto Fineco senza alcuna carta di credito o bancomat, nè assegni.
Voglio chiuderlo.

1. Esistono moduli previsti per la chiusura o faccio una raccomandata ar semplice?
2. Fineco scrive sul suo sito che i tempi medi sono 30 gg lavorativi. Posso chiedere che ci mettano di meno indicando un termine (10gg) oltre la quale disconosco qualsiasi addebito di bolli? Mi apre eccessivo 30 gg per un conto senza alcuna carta di pagamento. Ci sono delle norme a riguardo o la banca può decidere così quanto impiegarci? A me scocciano i bolli durante la chiusura..
3. Domanda: se non lascio abbastanza soldi dentro (metti che mi facciano scattare un bollo in più) cosa succede?
4. I bolli durante il periodo dalla raccomandata di chiusura alla data di effettiva chiusura sono da pagare comunque?

Grazie, ciao!
 
Ciao,

Ho conto Fineco senza alcuna carta di credito o bancomat, nè assegni.
Voglio chiuderlo.

1. Esistono moduli previsti per la chiusura o faccio una raccomandata ar semplice?
2. Fineco scrive sul suo sito che i tempi medi sono 30 gg lavorativi. Posso chiedere che ci mettano di meno indicando un termine (10gg) oltre la quale disconosco qualsiasi addebito di bolli? Mi apre eccessivo 30 gg per un conto senza alcuna carta di pagamento. Ci sono delle norme a riguardo o la banca può decidere così quanto impiegarci? A me scocciano i bolli durante la chiusura..
3. Domanda: se non lascio abbastanza soldi dentro (metti che mi facciano scattare un bollo in più) cosa succede?
4. I bolli durante il periodo dalla raccomandata di chiusura alla data di effettiva chiusura sono da pagare comunque?

Grazie, ciao!
Ciao Marquez, provo a rispondere:

1. all'interno dell'area riservata del sito, trovi il modulo che loro usano per far chiudere il conto presso un'altra banca, credo lo si possa prendere a modello. Questo il link: https://online.fineco.it/clienti/TuttoFineco/pdf/mod_estinzione.pdf

2. Non credo tu possa chiedere un termine diverso. Nel contratto loro indicano i tempi medi, quindi tu quando hai aperto il c/c hai accettato questa tempistica. Puoi chiedere che non ci mettano di più.

3. Se non lasci abbastanza soldi dentro dai loro un scusa per poter dire che non hanno potuto procedere, quindi i tempi si allungano. Solitamente 100€ vanno più che bene, quel che resta lo accreditano nel conto che tu indicherai loro nella richiesta di chiusura.

4. Cito dal foglio informativo: "Nel periodo di gestione della richiesta estinzione conto non sarà applicato alcun canone mensile, ad esclusione dei bollii statali previsti per legge."

In ogni caso, sempre nel foglio informativo loro mettono a disposizione un numero per ogni informazione sulla chiusura conto:
"******* Per tutte le informazioni su come chiudere il conto fineco è possibile chiamare il Customer Care ai numeri: 800.52.52.52 (dall’Italia e da telefono fisso) oppure 02.2899.2899 (dall’estero e da telefono cellulare)."

Spero di esserti stato utile.
 
Secondo voi è possibile chiudere il mio c/c chiedendo che la somma giacente venga bonificata su un altro c/c non intestato a me?
 
Secondo voi è possibile chiudere il mio c/c chiedendo che la somma giacente venga bonificata su un altro c/c non intestato a me?

Yes, we can!;)
Non mi risultano esistere vincoli particolari, si tratta di un ultimo bonifico da un conto intestato a chi fa la richiesta di chiusura verso un altro conto la cui titolarità non ha importanza (purchè esista...).
 
:);)

Ma questa cosa vale x tutte le banche oppure l'avete sperimentata solo x Fineco?

Vale con IW Bank?
 
Yes, we can!;)
Non mi risultano esistere vincoli particolari, si tratta di un ultimo bonifico da un conto intestato a chi fa la richiesta di chiusura verso un altro conto la cui titolarità non ha importanza (purchè esista...).

Davvero?
Quindi un furbone potrebbe mandare una raccomandata a mio nome, chiedendo di bonificare tutto sul suo conto?

Sarà come dici però mi suona strano...
Visto che per aprire un banale conto di deposito ci sono controlli sull'intestazione ecc..
Non ho potuto aprire chebanca apposta :wall:
 
grazie per la risposta.
Dimmi che scherzi!

No: l'ho fatto con c/c Fineco (per un parente).

C'é da dire che in generale la banca può verificare che l'avviso di ricevimento abbia nome e cognome del titolare del c/c e il suo indirizzo registrato (poco probabile l'abbia fatto).
Poi, nel caso specifico, il titolare chiese con e-mail l'invio del modulo di chiusura e il bonifico del saldo, oltre ad essere di alcuni euro, era su c/c di familiari correntisti Fineco.
Comunque il modulo di chiusura predisposto da Fineco non evidenzia limitazioni circa il c/c su cui bonificare il saldo.
 
No: l'ho fatto con c/c Fineco (per un parente).

C'é da dire che in generale la banca può verificare che l'avviso di ricevimento abbia nome e cognome del titolare del c/c e il suo indirizzo registrato (poco probabile l'abbia fatto).
Poi, nel caso specifico, il titolare chiese con e-mail l'invio del modulo di chiusura e il bonifico del saldo, oltre ad essere di alcuni euro, era su c/c di familiari correntisti Fineco.
Comunque il modulo di chiusura predisposto da Fineco non evidenzia limitazioni circa il c/c su cui bonificare il saldo.

grazie per i chiarimenti
OK!
 
No: l'ho fatto con c/c Fineco (per un parente).

C'é da dire che in generale la banca può verificare che l'avviso di ricevimento abbia nome e cognome del titolare del c/c e il suo indirizzo registrato (poco probabile l'abbia fatto).
Poi, nel caso specifico, il titolare chiese con e-mail l'invio del modulo di chiusura e il bonifico del saldo, oltre ad essere di alcuni euro, era su c/c di familiari correntisti Fineco.
Comunque il modulo di chiusura predisposto da Fineco non evidenzia limitazioni circa il c/c su cui bonificare il saldo.

@risparmio1: considera inoltre che la banca ha l'obbligo di verificare la firma presente nella richiesta di estinzione con quella depositata in fase di apertura conto. Anche se qualcuno l'avesse falsificata, avrebbe lasciato non poche tracce elettroniche dando l'iban del nuovo conto per il bonifico.
 
@risparmio1: considera inoltre che la banca ha l'obbligo di verificare la firma presente nella richiesta di estinzione con quella depositata in fase di apertura conto. Anche se qualcuno l'avesse falsificata, avrebbe lasciato non poche tracce elettroniche dando l'iban del nuovo conto per il bonifico.

Sarà!
Vorrà dire che quando chiuderò il mio conto firmerò come ho firmato il contratto di apertura.
Comunque alcune cose me le hanno fatte pur avendole chieste con firme diverse: Supersave, aumento/riduzione plafond carta di credito, annullamento assegno, accredito minusvalenze, ...

Ogni tanto (anni) intenzionalmente cambio la firma e in modo significativo.
Diversi anni fa un'impiegata postale, all'incasso di BPF, mi disse di firmarli e precisò di farlo con la stessa firma (che mi conoscesse?). Le chiesi di mostrarmi la firma che avevo fatto all'epoca per poterla fare uguale.
 
Indietro