Ciclismo: Notizie generali

tutmosi

Nuovo Utente
Registrato
20/9/03
Messaggi
15.687
Punti reazioni
490
Che strano. viene accorpato il thread che avevo aperto sulla morte di Vittorio Adorni,così nessuno ha potuto commentare la notizia( e le risposte sono lì a dimostrarlo) mentre la stessa notizia della morte di Rebellin è li ancora presente isolata non mescolata nel calderone.
Davvero. non capisco la logica di certi moderatori,
 

nearby

Sun Semper Chi
Registrato
24/5/15
Messaggi
9.590
Punti reazioni
175
Camicia bianca e jeans, Nairo Quintana sale sul palco della conferenza stampa convocata a Bogotà, aggiusta il microfono e legge una lettera: «Un vero ciclista non si arrende di fronte alle avversità.Lo dico agli appassionati, a chi ama il ciclismo e ai giornalisti: la vita di un ciclista - non importa che si tratti di un leader o di un gregario, del membro di un team WorldTour o di una umile formazione Professional - ti forma per essere un lottatore. Abbiamo dedicato la nostra esistenza per lottare davanti alle avversità».


E poi la notizia che smentisce tutte le illazioni che eravano arrivate proprio dalla Colombia negli ultimi giorni: «Mi sento in forma per continuare la mia carriera, nosotante tutto quello che è successo negli ultimi mesi: io non mi arrendo e continuo a guardare avanti. Continuerò a lottare per continuare il mio percorso nel ciclismo finché il mio corpo e la mia mente resisteranno. Sono un corridore onesto e lo sono sempre stato. In più di dieci anni di carriera non ho mai avuto alcun problema. Voglio rappresentare il mio Paese nelle migliori gare del mondo, quindi voglio continuare a correre in Europa».

Date una squadra a Nairo!!!


NAIRO QUINTANA NON SI RITIRA: «PRONTO A PEDALARE ANCORA AD ALTO LIVELLO»