CINEMA - stagione 2003/2004

specchio

Indipendent
Registrato
24/6/00
Messaggi
15.760
Punti reazioni
606
LA MALEDIZIONE DELLA PRIMA LUNA

ho voluto iniziare con qualcosa di non troppo impegnativo, in realtà un po' lo è stato: oltre 2 ore di film e non poche scene, specie di combattimento, tirate troppo per le lunghe; un fumettone con qualche pregio e molte pecche: diverse belle immagini, sceneggiatura facile facile e trama lineare senza alcun colpo di scena, personaggi standard... scorre, ma non avvince;
insomma, mi ha un po ' deluso.

5 e mezzo
 
beh, parolacce non ce ne sono :p e neanche scene propriamente violente; se non si spaventano a vedere uomini che si tramutano in scheletri...
cmq Harry Potter era molto meglio!
 
non si vedono morti che resuscitano, ci sono uomini che non muiono ed a seconda della luna diventano scheletri... se è fifone non è che siano bellissimi da vedere!
 
Elephant

Gus Van Sant torna alle sue origini,ovvero a quel cinema tutt'altro che commerciale(tra le sue cose migliori:Belli e dannati,Da morire)che niente ha a che spartire con isuoi recenti successi hollywodiani(Will Hunting e Scoprendo Forrester,tra l'altro molto simili l'uno all'altro).Lo fa scegliendo un cast di non professionisti e affidandosi a lunghissimi piani-sequenza che sicuramente annoieranno i più.Ma il risultato è un film diverso,che racconta un fatto tragico come la strage di Columbine in modo quasi poetico.Il regista non esprime giudizi,ci fa semplicemente vedere lo scorrere di quella giornata dall'ottica degli studenti,siano essi le vittime o i carnefici
Merita una visione
 
The dreamers: non un capolavoro, ma a mio avviso un film da veder, più che discreto. Con una citazione per la colonna sonora, davvero notevole..!!
 
Scritto da mayfly
The dreamers: non un capolavoro, ma a mio avviso un film da veder, più che discreto. Con una citazione per la colonna sonora, davvero notevole..!!

insomma..... a parte l'attrice(sempre ignuda) ....e' uno dei peggiori film che ho visto..:mad:
 
Scritto da luic77
insomma..... a parte l'attrice(sempre ignuda) ....e' uno dei peggiori film che ho visto..:mad:


spe', che mò, tra un paio di mesi, dovrebbe pur uscire qlc vacanza...di Natale, sul Nilo...poi si vedrà..:rolleyes: :rolleyes: ;)
 
Scritto da mayfly
The dreamers: non un capolavoro, ma a mio avviso un film da veder, più che discreto. Con una citazione per la colonna sonora, davvero notevole..!!

Sai cosa mi ha lasciato delusa? Trattati molti temi ma tutti in maniera superficiale.
O forse, dato il nome del regista, mi aspettavo semplicemente di più....

p
 
Scritto da Paola
Sai cosa mi ha lasciato delusa? Trattati molti temi ma tutti in maniera superficiale.
O forse, dato il nome del regista, mi aspettavo semplicemente di più....

p


sono assolutamente d'accordo, ed avrei anche un altro paio di critiche da fare. Ma sai cosa c'è? E' che io, al contrario, sono andato prevenuto, m'aspettavo di peggio...;)
 
Anything else


L'ho visto due settimane e fa e potrei rivederlo domani "solo" per risentire le battute di Woody Allen. Un film intelligente, ironico e divertenete e che fa ridere davvero. Allen in questo film pare defilato in un ruolo paterno, di osservatore disincantato, di matto rinsavito (una bella condizione quest'ultima, secondo me eheheheh), ma ogni sua apparizione è una gioia per lo spirito.
Al suo alter ego "giovane" il ruolo di protagonista, incantato e "buono", che non sa dire di no, che non sa dormire da solo, che ha paura "di lasciare", con gli stessi tic e le stesse passioni che lo seguiranno per tutta la vita: la psicoanalisi, Billie Holiday, il jazz e... Manhattan sempre fotografata da un occhio innamorato, bellissima.
Pungenti e amare, ma sempre dette con una leggerezza che fa quasi male, le sue battute sugli ebrei...
Da vedere.

Voto:7 e mezzo
 
Ma di chi parlate?
Di B.B.?
Del regista borghese ?
Di quello che ha spiegato il sessantotto col sessantanove?
Ma dai...Fofi aveva capito tutto trent'anni fa.
 
Interessante cmq la recensione del Domenicale del Sole di ieri.
Salva i primi 10 minuti di citazioni.
Non lo andrò a vedere.
 
Scritto da Scardanelli
Di quello che ha spiegato il sessantotto col sessantanove?

Bella questa!
:p
 
Scritto da specchio
LA MALEDIZIONE DELLA PRIMA LUNA

ho voluto iniziare con qualcosa di non troppo impegnativo, in realtà un po' lo è stato: oltre 2 ore di film e non poche scene, specie di combattimento, tirate troppo per le lunghe; un fumettone con qualche pregio e molte pecche: diverse belle immagini, sceneggiatura facile facile e trama lineare senza alcun colpo di scena, personaggi standard... scorre, ma non avvince;
insomma, mi ha un po ' deluso.

5 e mezzo


Vi consiglio questo film

http://www.finanzaonline.com/forum/showthread.php?threadid=402342


:p
 
Prima ti sposo, poi ti rovino


Un titolo orribile che non rende giustizia ad un film davvero bello, nel puro stile... Coen.
Dialoghi brillanti, personaggi surreali, caricature riuscitissime. Una commedia brillante, perfetta e ironica a cominciare dai titoli di testa. Alcune scene non sarà facile dimenticarle eheheheh
E poi... lui... George... ommammamiaaaaaaaaaaaaaaa cos'èèèèèèè :):):)
Da vedere, si passano due ore serene e non è poco.

Voto: 7 e trequarti ;)
 
confermo, + o -, il giudizio di Dulcinea: mi è piaciuto, e mi sono divertito parecchio. Mi sono sembrati strani, però, i pareri discordanti di alcune mie amiche spinte, evidentemente, al cinema da quel cast...ma ho pensato che, probabilmente, la vena humour dei Coen mal si addice a chi è abituato, oramai, ai tempi delle fictions ed alle battutine da Scherzi a parte...:rolleyes: e vabbe'..;)
 
Vi consiglio Il genio della truffa con un Nicholas Cage che mi ha ricordato interpretazioni più alte tipo Rain Man o Profumo di Donna.
Anche la storia (anche se non originale) è molto bella e coinvolgente.
Direi un 7 (anche tenuto conto della scarsa aspettativa...;) )
 
Scritto da Méchant
Vi consiglio Il genio della truffa con un Nicholas Cage che mi ha ricordato interpretazioni più alte tipo Rain Man o Profumo di Donna.
Anche la storia (anche se non originale) è molto bella e coinvolgente.
Direi un 7 (anche tenuto conto della scarsa aspettativa...;) )


Sono d'accordo sul voto e sul protagonista, veramente bravo. Di solito ha una sola espressione, sempre quella, qui invece è persino simpatico :)
A me ha ricordato il grande Nicholson in "Qualcosa è cambiato" e, per quanto sembri impossibile, Cage ha retto brillantemente il confronto, anzi per alcuni "versi" ;) lo ha persino battuto.

Dimenticavo, la regia di Scott è impeccabile (stupende alcune inquadrature maniacali_compulsive ehehe), perfetta la colonna sonora affidata in gran parte al vecchio Frank
 
Ultima modifica:
Io no


Un altro film sulla famiglia e sui sentimenti, diretto ed interpretato dalla famiglia Tognazzi-Izzo.
Io l'ho trovato gradevole, intenso ed emozionale. La sceneggiatura, liberamente tratta dal libro che porta lo stesso titolo, è stata curata dalla Izzo e secondo me, nei dialoghi e in alcune scene "esagerate", si riconosce la sua emotività... e fragilità.
Il film a tratti ricorda "La finestra di fronte", forse perchè l'autore delle musiche è lo stesso, forse semplicemente perchè parla d'amore.

Voto: 7
 
Indietro