CINEMA - stagione 2003/2004

  • Due nuove obbligazioni Societe Generale, in Euro e in Dollaro USA

    Societe Generale porta sul segmento Bond-X (EuroTLX) di Borsa Italiana due obbligazioni, una in EUR e una in USD, a tasso fisso decrescente con durata massima di 15 anni e possibilità di rimborso anticipato annuale a discrezione dell’Emittente.

    Per continuare a leggere visita questo LINK
Le nominations agli Oscar

http://www.repubblica.it/2004/a/sezioni/spettacoli_e_cultura/oscar2004/nominee/nominee.html



MIGLIORE FILM
Il Signore degli Anelli: Il Ritorno del Re
Lost in Translation
Master & Commander
Mystic River
Seabiscuit


ATTORE PROTAGONISTA
Johnny Depp - La maledizione della prima luna
Ben Kingsley - La casa di sabbia e nebbia
Jude Law - Cold Mountain
Bill Murray - Lost in Translation
Sean Penn - Mystic River


ATTRICE PROTAGONISTA
Keisha Castle-Hughes - Whale Rider
Diane Keaton - Something's gotta give
Samantha Morton - In America
Charlize Theron - Monster
Naomi Watts - 21 grammi


FILM STRANIERO
Le invasioni barbariche (Canada)
Evil (Svezia)
The twilight samurai (Giappone)
Twin Sisters (Olanda)
Zelary (Repubblica Ceca)
 
Prezioso come sempre,specchio!

Come mio personale commento,posso dire che sono molto contento per la Watts e Murray,meno per Penn che avrei voluto candidato per "21 grammi".Ma ho il sentore che "Mystic river" sarà il film che sbancherà quest'anno
Magari il giorno prima potremo postare i nostri pronostici,sarebbe divertente
Saluti
 
Scritto da Raulisha
ULTIMO SAMURAI

Confermo, gran bel film, anche se tutto sommato girato in modo molto tradizionale e quindi non particolarmente originale...



8,5
bello... IL CArtaio voto 0---
 
ho visto L'ultimo Samurai , molto bello, 8 al film 6 e mezzo a Tom Cruise, (povero non vincerà mai l'Oscar) , 8 all'attore che ha impersonato Katsumoto, e 8 a chi l'ha doppiato...
Civ.

:) :) :)
 

Allegati

  • katsumoto.jpg
    katsumoto.jpg
    15,1 KB · Visite: 260
Rivincita di Natale

Se vi è piaciuto l'originale non perdete questo sequel...grande prova di regista ed attori...un piccolo gioiello, specie la parte della partita.

Voto 9
 
La giuria

Per la serie:come rovinare un ottimo legal-thriller,composto da ottimi attori-su tutti,come sempre,un Gene Hackman pieno di mestiere-e un bel senso del ritmo,con un finale che più politicamente corretto non si può!Ovvero,i cattivi(che sono poi anche i protagonisti,Cusack e la bellissima Weisz)non possono essere cattivi tout-court,nooooo!!!Bisogna per forza trovar loro un incipit morale che ne giustifichi le loro malefatte al punto da renderli addirittura eroi positivi!?!
Chi vedrà il film,capirà cosa intendo
Decisamente un'occasione persa x confezionare un bel film
Saluti
 
Scritto da Raulisha
Rivincita di Natale

Se vi è piaciuto l'originale non perdete questo sequel...grande prova di regista ed attori...un piccolo gioiello, specie la parte della partita.

Voto 9

Molto + bello il primo a mio giudizio,qua sembrava tutto più forzato,certo se l'intento era quello(come detto da Abatantuono e da Avati) di descrivere attraverso l'evoluzione dei personaggi quella che è stata l'evoluzione della società in questi 17 anni,cha preso abbastanza

Notare come Giovanni Bruzzi(che ha collaborato con Avati per le scene di gioco),noto biscazziere degli anni '60,conoscente di Adonis si sia quasi voluto identificare nella figura del falso medico che organizzava le partite
 
Scritto da Raulisha
Rivincita di Natale

Se vi è piaciuto l'originale non perdete questo sequel...grande prova di regista ed attori...un piccolo gioiello, specie la parte della partita.

Voto 9
Film da vedere, Pupi Avati non delude e riesce a mantenere le aspettative fino in fondo. Dialogo nello stesso tempo semplice ed ironico, con battute irresistibili al vetriolo, che calano improvvise nei dialoghi e li rendono scoppiettanti e vivaci. Quella partita a poker è una metafora crudele dei rapporti tra le persone in cui la parola amicizia ha un significato molto diverso da quello che ci si aspetterebbe.
 
Tutto può succedere

Una deliziosa commedia americana sull'amore in età... adulta. L'argomento è trattato volutamente con leggerezza, chi volesse approfondirlo (e rattristarsi) può vedersi il film The mother, ancora in distribuzione nei cinema.
Grande interpretazione della Keaton, finalmente "solo" Donna, e sempre istrionico il grande (e grosso) Jack. Un film divertente e scanzonato, che non vuole insegnare niente, ma che risalta ciò che sappiamo già: l'amore fa ridere, piangere e non ha età. :)

Voto: 7 e un po'
 
Il signore degli Anelli - Il ritorno del re

Pare che in questo forum nessuno vada a vedere film come dire... "americani", come vengono definite, con tono di spregio, le grosse produzioni o trilogie. Qui dentro o si vedono film d'Essai o niente. Bene, posso anche sbagliarmi e posso sembrare (lo sono) polemica, ma la dimostrazione è che questo film è uscito da quasi un mese, campione d'incassi a livello mondiale, 11 nomination agli Oscar (era ora!) e nessuno che lo abbia visto in questo forum? oppure, e questo mi sembra più probabile, non degno di recensione perchè troppo "di massa". Poi magari ci troviamo tutti fuori dopo aver visto Barzellette!
Mah... farò io questo sforzo, io che vedo anche Matrix e che guarderò pure il festival di Sanremo :rolleyes:

Film stupendo. Tre ore e mezzo di immagini, suoni, emozioni, fantasia e altro. Uno sforzo non facile (e da premiare) tradurre in immagini il libro di "fantasia" più bello che mai sia stato scritto. Intoccabile per i puristi. Eppure il risultato è straordinario, impensabile da realizzare senza i tanto bistrattati effetti speciali (da togliere il fiato per la veridicità).
Questa trasposizione cinematografica rimarrà nella storia del cinema, che piaccia o no, oggettivamente, nonostante Legolas sembri un funambolo sull'elefantone e piccole "concessioni" che non modificano il messaggio del libro.

Una splendida trilogia, conclusa nel modo migliore.

Voto: 10 e lode per me eh!
 
ciao Dulcinea

io lo vedrò, ma aspetto gli ultimi giorni così mi evito le orde :D

... il festival lo guardo anch'io... BARZELLETTE non credo proprio... e Matrix l'o trovato noioso: non l' ho visto nemmeno fino alla fine!

..nel mentre un po' d'essai :p
 
IN AMERICA di JIM SHERIDAN

..come infilarti una mano dentro lo stomaco dopo appena 2 minuti di film e poi tenercela fino alla fine!
Film molto "stressante" e con tanta "tristezza"...
difficile da giudicare... rispetto ad es. a IL MIO PIEDE SINISTRO e IN NOME DEL PADRE (un capolavoro)... questo ha un'emotività secca meno pervasiva e persuasiva...
l'attrice (vista in Minority report) molto brava... lui un po' sopra le righe

6+
 
consiglio a tutti vivamente di non perdersi l'ultimo film interpretato da Val Kilmer ed intitolato WONDERLAND!

ho avuto la possibilità di vederlo negli States in lingua originale!!!! Fantastico!
 
Tutto può succedere

La regista è la stessa di "What women want" e,infatti,la cadenza del film è pressochè identica:inizio(anzi,primi tre quarti d'ora)davvero scoppiettante,poi un lento calare fino alla noia mortale dell'ultima mezz'ora.Ennesima dimostrazione che una buona idea e dei buoni attori non bastano x fare un buon film.
Saluti
 
Scritto da Dulcinea
Il signore degli Anelli - Il ritorno del re

Pare che in questo forum nessuno vada a vedere film come dire... "americani", come vengono definite, con tono di spregio, le grosse produzioni o trilogie. Qui dentro o si vedono film d'Essai o niente. Bene, posso anche sbagliarmi e posso sembrare (lo sono) polemica, ma la dimostrazione è che questo film è uscito da quasi un mese, campione d'incassi a livello mondiale, 11 nomination agli Oscar (era ora!) e nessuno che lo abbia visto in questo forum? oppure, e questo mi sembra più probabile, non degno di recensione perchè troppo "di massa". Poi magari ci troviamo tutti fuori dopo aver visto Barzellette!
Mah... farò io questo sforzo, io che vedo anche Matrix e che guarderò pure il festival di Sanremo :rolleyes:

Film stupendo. Tre ore e mezzo di immagini, suoni, emozioni, fantasia e altro. Uno sforzo non facile (e da premiare) tradurre in immagini il libro di "fantasia" più bello che mai sia stato scritto. Intoccabile per i puristi. Eppure il risultato è straordinario, impensabile da realizzare senza i tanto bistrattati effetti speciali (da togliere il fiato per la veridicità).
Questa trasposizione cinematografica rimarrà nella storia del cinema, che piaccia o no, oggettivamente, nonostante Legolas sembri un funambolo sull'elefantone e piccole "concessioni" che non modificano il messaggio del libro.

Una splendida trilogia, conclusa nel modo migliore.

Voto: 10 e lode per me eh!

:):):)
 
Sotto falso nome

Thriller d'ambiente di stampo classico,ha in Daniel Auteil,sempre impeccabile,il suo punto di forza.Il punto debole è,invece,l'inesperienza del regista che traspare più di una volta con qualche ingenuità,nulla di grave comunque,tanto + che il film si può decdisamente vedere.In tal caso,meglio muoversi,è il classico film che promette di restare nelle sale non + di 2 settimane
Saluti

P.S:dopo la vittoria di Tim Robbins,mi rifiuto di parlare degli Oscar...
 
La ragazza con l'orecchino di perla
-------------------------------------------

Bel film, anche se non è il mio genere l'ho apprezzato molto: Interepretazioni intense e belle la scenografia e la fotografia.

Peccato per due befane dietro di noi che parlavano di continuo
:censored:

voto 8

Raulisha
 
Agata e la tempesta di Silvio Soldini

Un film, il cui turbinio di colori lo rende quasi surreale e per certi aspetti misterioso, come i molti strani avvenimenti che accadono. Soldini, il regista, e la bravissima simpatica Licia Maglietta, nelle parti della protagonista Agata, sono per me una rivelazione, non li avevo mai visti.
Per chi ama i libri, la letteratura, i romanzi e i sogni e la fantasia che essi possono evocare, mescolandosi talvolta con la realtà, è un film da non perdere.
Emozionante per intensità quel bacio in libreria…..
 
Non ti muoveredi Sergio Castellitto

Rimarchevole l'ottima interpretazione di Penélope Cruz, nelle parti di Italia, che per certi versi mi ha fatto venire in mente l'anima candida e pura di Cabiria nell'indimenticabile film di Fellini.

Non ti muovere, drammatico ed emotivamente coinvolgente, è tratto dal libro omonimo della Mazzantini che è anche moglie del regista-attore Castellitto: ne esce un lavoro dignitoso, che forse con qualche sbavatura di troppo, raggiunge momenti intensi e offre spunti meditativi sulle sempre presenti debolezze e ambiguità del comportamento umano con particolare riguardo, in questo caso, a quello maschile.
 
Scritto da FR
Non ti muoveredi Sergio Castellitto

Rimarchevole l'ottima interpretazione di Penélope Cruz, nelle parti di Italia, che per certi versi mi ha fatto venire in mente l'anima candida e pura di Cabiria nell'indimenticabile film di Fellini.

Non ti muovere, drammatico ed emotivamente coinvolgente, è tratto dal libro omonimo della Mazzantini che è anche moglie del regista-attore Castellitto: ne esce un lavoro dignitoso, che forse con qualche sbavatura di troppo, raggiunge momenti intensi e offre spunti meditativi sulle sempre presenti debolezze e ambiguità del comportamento umano con particolare riguardo, in questo caso, a quello maschile.

L'ho visto sabato e me ne sono innamorata. Una gran bel film, un'intensa storia d'amore. Solo amore, meritevole di divenire vita. Stupenda (imbruttita all'inverosimile) Penelope Cruz; a me sembrava un po' anche la Magnani, che non credo si offenderà per l'azzardato paragone.
Castellitto, regista e attore, innamorato del libro (e della moglie autrice) da cui è tratto il film, tanto da trasferirne l'intensità emotiva, e forse, narcisisticamente, ha umanizzato, e redento sul finale, l'ipocrita Timoteo. In questa "sporca" storia, su tutti Italia (la Cruz), pura, generosa, da sembrare bella come una regina.
Da vedere.

Voto:8


(ciao FR :) )
 
Indietro