Classi A2-A3-A4. Ne vale la pena??

  • CODICI AMICO E REF. LINK!

    Chiedere o fornire codici in questa sezione è severamente vietato.
    Puoi condividere ref link e codici solo in questa sezione: "Quelli che il codice...". Leggi il regolamento che si trova in evidenza sopra a tutte le discussioni e condividi i tuoi codici nel rispetto delle norme del forum.
    Trovi una DISCUSSIONE GENERALE SUI CODICI in rilievo nella sezione, per chiedere info o fornire supporto agli utenti. Questo regolamento è parte dei requisiti fondamentali letti e accettati in fase di iscrizione al forum. Pubblicare codici e ref.link in altre sezioni del forum come QUESTA in cui ti trovi comporta la sospensione dalla community.

    Staff | FinanzaOnline
infatti col tempo costeranno un botto
e quando saranno effettivamente ammortizzati?
oltre ad essere schiavi di troppa tecnologia
se c'è un blackout che te ne fai della vmc?
e i vari cappotti tra 20 anni come saranno?

Secondo me è anche una questione di scelte progettuali.
Un fotovoltaico in autoconsumo (fino ad un kw) piazzato sul tetto con un cavo è un inverter o un collettore solare (che altri non è che un piano nero attraversato da tubi) collegato ad un bollitore e ad una caldaia sono impianti molto semplici, a volte anche in auto costruzione (il triveneto è pieno di collettori autocostruiti).
L’isolamento lo puoi ottenere anche con incannicciati intonacati con spesso strato di Malta calce, cocciopesto, calce e canapa, paglia, ecc. e sono tecniche che durano una vita, non si staccano e compatibili con i materiali retrostanti.
Molti comprano poi elettrodomestici in classe a+++ ma quanti collegano la lavatrice o lavastoviglie al bollitore solare?
La pompa di calore la vedo un eccesso inutile, le moderne caldaiette a gas se proprio non vogliamo bruciare legna sono efficientissime, robuste e se anche dopo 20 anni le cambiamo non avremo fatto grosso danno ad ambiente e portafogli.
Intonacando internamente con Malte di argilla e piazzando qualche muro massiccio in mattoni di argilla risolviamo molti dei problemi di umidità...

È così via... non demonizzerei tutto. Ci sono modi di rispettare l’ambiente senza avere edifici energivori senza ricorrere a complessi impianti centralizzati contabilizzati ecc... che poi diventano costosissimi per chi li realizza e si finisce per avere tecnologie obsolete e di scarsa qualità che finiranno per creare insoddisfazione.

Certo è che le classi a2/a3/a4 non le potrai mai raggiungere con le tecniche che ho citato. Difficile raggiungere i limiti di trasmittanza di un infisso con il legno...

E da qui mi sto facendo un’idea, cercando anche di raccogliere info sulle classi superiori in merito al ‘punto di equilibrio’ tra modernisti e cavernicoli (tra cui ci sono anche io visto che casa mia è proprio una caverna).
 
infatti col tempo costeranno un botto

dopo 8 anni non ho avuto alcun costo.ho avuto i risparmi derivanti dalla coibentazione (spendo 150 euro all'anno per riscaldamento e ACS)

e quando saranno effettivamente ammortizzati?
oltre ad essere schiavi di troppa tecnologia

quale tecnologia? tutta roba collaudata che c'è da oltre 50 anni :)

se c'è un blackout che te ne fai della vmc?

in 8 anni è mancata la corrente forse 2 volte, per una media di 1 minuto(la VMC poi, si usa solo d'inverno quando va la caldaia (4-5 mesi all'anno)nel resto delle stagioni (8 mesi all'anno)io apro le finestre:eek:

e i vari cappotti tra 20 anni come saranno?

il mio sarà li, perfettamente integro per i prossimi 100 anni: è all'interno di un doppio muro
:yes:

ps : il costo della casa era del tutto paragonabile e in linea con quelli di una casa tradizionale non coibentata...zona :lombardia a 30 km da milano


ps 2 : in estate non ho neppure il condizionatore (c'è la predisposizione, ma non ho avuto bisogno di metterlo)
 

il mio sarà li, perfettamente integro per i prossimi 100 anni: è all'interno di un doppio muro
:yes:

ps : il costo della casa era del tutto paragonabile e in linea con quelli di una casa tradizionale non coibentata...zona :lombardia a 30 km da milano


ps 2 : in estate non ho neppure il condizionatore (c'è la predisposizione, ma non ho avuto bisogno di metterlo)

Probabilmente si riferiva a case con sistemi più complessi. Esempio: palazzina di 50 famiglie con megaspompadicalore sul tetto integrata da fotovoltaico e contabilizzazione delle singole unità così come VMC centralizzata con pompe e canalizzazioni chilometriche.
Conseguenza: macchine enormi e costose, spesso poco efficienti (per risparmiare). Rumore e vibrazioni a manetta sia dalla PDC che dalla VMC che deve pompare aria in tubazioni chilometriche. Costi di gestione e manutenzione alle stelle.
Vmc inefficiente (sanno tutti che le tubazioni devono essere le più corte possibili), con effetto "melodica" (quello strumento del diavolo tipo tastierina in cui si doveva soffiare dentro un tubo e per raggiungere le note più acute soffiare tanto da scoppiare)
Inoltre il tuo cappotto è fatto bene ma sai di quanti cappotti forati con la grandine? Hanno rifatto il cappotto nella palazzina di fianco a casa mia, dopo 2 anni si sta già staccando la finitura...

Le cose possono essere fatte bene o fatte male. Ciò che penso è che fino alla classe A/B si possa anche fare le cose per bene perchè non si è inseguiti dalla ricerca assoluta delle prestazioni. La tua casa sembra fatta bene, credo tu la abbia scelta anche per questo.
Ma se la tua casa fosse stata in classe superiore forse avrebbe dovuto adottare scelte tecniche troppo esasperate e forse lì si che si sarebbe arrivati a compromessi sulla durabilità. Come dicevo, ho visto controparte isolate cartongessate anche in taverna e classi A2 senza VMC e ho visto problemi di umidità anche in fase di costruzione... figuriamoci.

Comunque prendo spunto dal tuo dato: 150 euro per un (se non ricordo male da altri tuoi post) trilocalino in zona climatica E e classe A. Conseguenza del risparmio anche limitatissimo consumo energetico e produzione Co2.

A che cavolo servono le classi A2, A3, A4? Su questo dò sicuramente ragione a chi dice che è solo marketing, ma da questo punto in su. Sul beneficio delle classi B e A non ho dubbi.

Posso chiedere una breve descrizione del tuo appartamento? Condominio? Appartamento in villa? Caldaia? Autonomo? Radiante o tradizionale? Serramenti? VMC ? Bollitore e collettori? Fotovoltaico?

Grazie.

(sarebbe bello fare una sorta di database ma mi rendo conto che forse questo non è il posto giusto! )
 
Ultima modifica:
Ciò che penso è che fino alla classe A/B si possa anche fare le cose per bene perchè non si è inseguiti dalla ricerca assoluta delle prestazioni.

quando l'ho comprata io la classe A era considerata prestazione stellare, non facilmente raggiungibile:eek:

anche le case non coibentate possono essere fatte male. per me, non rileva

La tua casa sembra fatta bene, credo tu la abbia scelta anche per questo.

prima di comprarla ho cercato di informarmi bene e di fare le domande "giuste" al costruttore (che poi è diventato un "amico"), ma non è detto che basti. è sempre un terno al lotto, nel lungo termine

Ma se la tua casa fosse stata in classe superiore forse avrebbe dovuto adottare scelte tecniche troppo esasperate e forse lì si che si sarebbe arrivati a compromessi sulla durabilità. Come dicevo, ho visto controparte isolate cartongessate anche in taverna e classi A2 senza VMC e ho visto problemi di umidità anche in fase di costruzione... figuriamoci.

Comunque prendo spunto dal tuo dato: 150 euro per un (se non ricordo male da altri tuoi post) trilocalino in zona climatica E e classe A. Conseguenza del risparmio anche limitatissimo consumo energetico e produzione Co2.

...che si inquadra anche in uno stile di vita particolare (alimentazione vegetariana, salutismo fisico, scarso uso del'auto et cetera)

A che cavolo servono le classi A2, A3, A4? Su questo dò sicuramente ragione a chi dice che è solo marketing, ma da questo punto in su. Sul beneficio delle classi B e A non ho dubbi.

dipende da come sono fatte, appunto. se sono condomini e si possono sfruttare le economie di scala, con regola dell'arte e qualità, perchè no?

Posso chiedere una breve descrizione del tuo appartamento? Condominio? Appartamento in villa?

appartamento in villa

Caldaia? Autonomo?



Radiante o tradizionale?

radiante

Serramenti?

profilo 72 mm in legno , vetrocamera di legge di allora (mi pare tipo Uw=1.1-1.2): solidi, ma non top di gamma. montati bene (che è la cosa più importante)

VMC ?

singole, mitsubishi, banalissime

Bollitore e collettori?

un impianto solare banalissimo montato "in serie" con la caldaia...ovviamente lavatrice collegata all'ACS (una cosa che dovrebbe essere fatta da tutti (potrebbero farlo tutti queli che hanno riscaldamento ACS a gas)

Fotovoltaico?

no

Grazie.

(sarebbe bello fare una sorta di database ma mi rendo conto che forse questo non è il posto giusto! )

penso di no
 
Resto della mia idea: fare dei miglioramenti nell'ambito della classe G, se possibile passare a F etc. può dare un risparmio tangibile. Invece investire per passare da A3 ad A2 o anche semplicemente da B ad A è ridicolo.
Per non parlare poi di chi abita già in una zona con clima mite...vicino alle coste.
 
Ho risposto senza aver letto .... ora invece leggerò con attenzione.
Cari esperti, pur con le normali conoscenze di ing. civile, aggiunte ad un po' di buonsenso, mi trovo assolutamente d'accordo con lo spirito del 3d.
 
Mah.. io non ci capisco una sega.. ma cmq ho comprato un casolare in pietra del 1850 che era praticamente un rudere.. rifatto solai tetto.. rifatto fondamenta.. infissi nuovi.. Praticamente riportato a nuovo.. messo impianto daikin con pdc 3 pannelli solari e 3 kw di fotovoltaico.. casa di 140 mq.. d'estate si sta freschi e d'inverno stessa temperatura di 22/23 in tutti gli angoli della casa.. ovviamente impianto radiante a pavimento.. contratto con Enel energia di 4,5 kw.. da novembre che ci siamo trasferiti ad oggi.. ho speso circa 800 euro tra luce riscaldamento e acs.. ovviamente ho anche il pozzo.. premetto che qui non arriva metano.. e sono in classe a3.. prezzo casa finita tra 220/230 mila euro.. siamo in confine tra Umbria e Toscana.. molto soddisfatto della mia scelta..
 
Indietro