Come ci stiamo suicidando. A proposito di complicazioni e semplificazioni

Rob 48

Nuovo Utente
Registrato
28/1/06
Messaggi
1.312
Punti reazioni
250
Ho appena installato un condizionatore. Il tecnico mi rilascia un modulo da portare obbligatoriamente al comune e uno da portare alla camera di commercio. A che diavolo servono, specialmente quello per la camera di commercio??? Mi da detto che nei giorni scorsi ha dovuto fare un corso obbligatorio per l'uso dei "gas fluorurati", con rilascio di patentino finale. Durata: una settimana, ovviamente senza lavorare. Che diavolo sono i gas fluorurati? Presto per i condizionatori appena grandicelli sarà obbligatoria una revisione annuale fatta da tecnico provvisto di patentino per l'uso dei gas fluorurati. I comuni faranno dei controlli e sanzioneranno chi da dimenticato la revisione. Se ne sentiva il bisogno. Ne va della sicurezza della specie umana.

A maggio ho fatto fare il controllo dei fumi e la revisione periodica dell'impianto di riscaldamento a metano. Il nuovo modulo è più ampio e complesso del precedente. Per essere in regola bisogna comunicare se ci sono termostati di ambiente, quanti sono e di che marca sono. Ne va della sicurezza del genere umano.

All'ultima riunione di condominio l'amministratore ha chiesto a tutti i condomini di comunicargli entro 60 giorni i dati di provenienza dell'immobile posseduto, i dati catastali, e, per le locazioni, il tipo di contratto, le eventuali proroghe e la scadenza dello stesso. Lo impone la nuova legge sui condomini, che chiede all'amministratore di "curare la tenuta del registro di anagrafe condominiale contenente le generalità dei singoli proprietari e dei titolari di diritti reali e di diritti personali di godimento, comprensive del codice fiscale e della residenza o domicilio, i dati catastali di ciascuna unità immobiliare, nonché ogni dato relativo alle condizioni di sicurezza". Ne va del destino del genere umano.

Naturalmente tutto questo ha un costo. Il tecnico che installa condizionatori dovrà pure farsi pagare il tempo perso per il corso e il patentino, e tutta la burocrazia collegata. Quello che fa il controllo delle caldaie dovra farsi pagare il tempo per la compilazione di una modulistica più complessa. E l'amministratore di condominio dovrà farsi pagare il tempo per l'organizzazione e la tenuta del mitico "registro di anagrafe condominiale". In realtà tre nuove tasse che vanno a gravare sui cittadini.

Nel frattempo Letta fa un decretuccio con qualche semplificazione, e non si accorge che è come voler svuotare l'oceano con un cucchiaio. Anzi peggio: mentre lui fa il decretuccio, amministrazioni, parlamento e regioni sfornano migliaia di nuove regole e adempimenti. Quidi si elimina dieci, ma si aggiunge cento.

Mi domando: c'è un punto in cui tutto questo collassa?
 
Ultima modifica:
Ho appena installato un condizionatore. Il tecnico mi rilascia un modulo da portare obbligatoriamente al comune e uno da portare alla camera di commercio. A che diavolo servono, specialmente quello per la camera di commercio??? Mi da tetto che nei giorni scorsi ha dovuto fare un corso obbligatorio per l'uso dei "gas fluorurati", con rilascio di patentino finale. Durata: una settimana, ovviamente senza lavorare. Che diavolo sono i gas fluorurati? Presto per i condizionatori appena grandicelli sarà obbligatoria una revisione annuale fatta da tecnico provvisto di patentino per l'uso dei gas fluorurati. I comuni faranno dei controlli e sanzioneranno chi da dimenticato la revisione. Se ne sentiva il bisogno. Ne va della sicurezza della specie umana.

A maggio ho fatto fare il controllo dei fumi e la revisione periodica dell'impianto di riscaldamento a metano. Il nuovo modulo è più ampio e complesso del precedente. Per essere in regola bisogna comunicare se ci sono termostati di ambiente, quanti sono e di che marca sono. Ne va della sicurezza del genere umano.

All'ultima riunione di condominio l'amministratore ha chiesto a tutti i condomini di comunicargli entro 60 giporni i dati di provenienza dell'immobile posseduto, i dati catastali, e, per le locazioni, il tipo di contratto, le eventuali proroghe e la scadenza dello stesso. Lo impone la nuova legge sui condomini, che chiede all'ammiostratore di "curare la tenuta del registro di anagrafe condominiale contenente le generalità dei singoli proprietari e dei titolari di diritti reali e di diritti personali di godimento, comprensive del codice fiscale e della residenza o domicilio, i dati catastali di ciascuna unità immobiliare, nonché ogni dato relativo alle condizioni di sicurezza". Ne va del destino del genere umano.

Naturalmente tutto questo ha un costo. Il tecnico che installa condizionatori dovrà pure farsi pagare il tempo perso per il corso e il patentino, e tutta la burocrazia collegata. Quello che fa il controllo delle caldaie dovra farsi pagare il tempo per la compilazione di una modulistica più complessa. E l'amministratore di condominio dovrà farsi pagare il tempo per l'organizzazione e la tenuta del mitico "registro di anagrafe condominiale". In realtà tre nuove tasse che vanno a gravare sui cittadini.

Nel frattempo Letta fa un decretuccio con qualche semplificazione, e non si accorge che è come voler svuotare l'oceano con un cucchiaio. Anzi peggio: mentre lui fa il decretuccio, amministrazioni, parlamento e regioni sfornano migliaia di nuove regole e adempimenti. Quidi si elimina dieci, ma si aggiunge cento.

Mi domando: c'è un punto in cui tutto questo collassa?

quella sui clima è tosta....diciamo che il 99% nn porterà un capzo ne ai comuni ne alla camera di commercio facendosi installare il tutto in nero da qualche tecnico compiacente...perchè altrimenti i dati al comune saranno "moneta sonante" ogni anno da spillare per revisioni pressochè inutili......come dire..decretare la morte dei condizionatori in casa...
 
Favoriscono o meglio incentivano chi acquista in contanti e non denuncia nulla.
 
Bhè non tutti hanno il condizionatore, perchè non allargare questo controllo anche ad i frigoriferi? :o
 
una tassa sul possesso


fate presto


il canone fresco
 
sono pazzi. fare nulla conviene piuttosto che fare qualcosa...
 
Ho appena installato un condizionatore. Il tecnico mi rilascia un modulo da portare obbligatoriamente al comune e uno da portare alla camera di commercio. A che diavolo servono, specialmente quello per la camera di commercio??? Mi da detto che nei giorni scorsi ha dovuto fare un corso obbligatorio per l'uso dei "gas fluorurati", con rilascio di patentino finale. Durata: una settimana, ovviamente senza lavorare. Che diavolo sono i gas fluorurati? Presto per i condizionatori appena grandicelli sarà obbligatoria una revisione annuale fatta da tecnico provvisto di patentino per l'uso dei gas fluorurati. I comuni faranno dei controlli e sanzioneranno chi da dimenticato la revisione. Se ne sentiva il bisogno. Ne va della sicurezza della specie umana.

A maggio ho fatto fare il controllo dei fumi e la revisione periodica dell'impianto di riscaldamento a metano. Il nuovo modulo è più ampio e complesso del precedente. Per essere in regola bisogna comunicare se ci sono termostati di ambiente, quanti sono e di che marca sono. Ne va della sicurezza del genere umano.

All'ultima riunione di condominio l'amministratore ha chiesto a tutti i condomini di comunicargli entro 60 giorni i dati di provenienza dell'immobile posseduto, i dati catastali, e, per le locazioni, il tipo di contratto, le eventuali proroghe e la scadenza dello stesso. Lo impone la nuova legge sui condomini, che chiede all'amministratore di "curare la tenuta del registro di anagrafe condominiale contenente le generalità dei singoli proprietari e dei titolari di diritti reali e di diritti personali di godimento, comprensive del codice fiscale e della residenza o domicilio, i dati catastali di ciascuna unità immobiliare, nonché ogni dato relativo alle condizioni di sicurezza". Ne va del destino del genere umano.

Naturalmente tutto questo ha un costo. Il tecnico che installa condizionatori dovrà pure farsi pagare il tempo perso per il corso e il patentino, e tutta la burocrazia collegata. Quello che fa il controllo delle caldaie dovra farsi pagare il tempo per la compilazione di una modulistica più complessa. E l'amministratore di condominio dovrà farsi pagare il tempo per l'organizzazione e la tenuta del mitico "registro di anagrafe condominiale". In realtà tre nuove tasse che vanno a gravare sui cittadini.

Nel frattempo Letta fa un decretuccio con qualche semplificazione, e non si accorge che è come voler svuotare l'oceano con un cucchiaio. Anzi peggio: mentre lui fa il decretuccio, amministrazioni, parlamento e regioni sfornano migliaia di nuove regole e adempimenti. Quidi si elimina dieci, ma si aggiunge cento.

Mi domando: c'è un punto in cui tutto questo collassa?

voglio rovinarti definitivamente la giornata:D.

se hai fatto analisi fumi e revisione biennale della caldaia spendendo come minimo il tuo bel centone,beh non serviva perchè da febbraio 2013 hanno portato a QUATTRO anni l'intervallo di manutenzione per le caldaie a metano.
 
non fare niente, nessuno verrà a controllare, che si fottanx tutti
 
voglio rovinarti definitivamente la giornata:D.

se hai fatto analisi fumi e revisione biennale della caldaia spendendo come minimo il tuo bel centone,beh non serviva perchè da febbraio 2013 hanno portato a QUATTRO anni l'intervallo di manutenzione per le caldaie a metano.

nel rompere i kojo.ni alla propria popolazione l' italia e' il paese numero uno al mondo
 
Ho appena installato un condizionatore. Il tecnico mi rilascia un modulo da portare obbligatoriamente al comune e uno da portare alla camera di commercio. A che diavolo servono, specialmente quello per la camera di commercio??? Mi da detto che nei giorni scorsi ha dovuto fare un corso obbligatorio per l'uso dei "gas fluorurati", con rilascio di patentino finale. Durata: una settimana, ovviamente senza lavorare. Che diavolo sono i gas fluorurati? Presto per i condizionatori appena grandicelli sarà obbligatoria una revisione annuale fatta da tecnico provvisto di patentino per l'uso dei gas fluorurati. I comuni faranno dei controlli e sanzioneranno chi da dimenticato la revisione. Se ne sentiva il bisogno. Ne va della sicurezza della specie umana.

A maggio ho fatto fare il controllo dei fumi e la revisione periodica dell'impianto di riscaldamento a metano. Il nuovo modulo è più ampio e complesso del precedente. Per essere in regola bisogna comunicare se ci sono termostati di ambiente, quanti sono e di che marca sono. Ne va della sicurezza del genere umano.

All'ultima riunione di condominio l'amministratore ha chiesto a tutti i condomini di comunicargli entro 60 giorni i dati di provenienza dell'immobile posseduto, i dati catastali, e, per le locazioni, il tipo di contratto, le eventuali proroghe e la scadenza dello stesso. Lo impone la nuova legge sui condomini, che chiede all'amministratore di "curare la tenuta del registro di anagrafe condominiale contenente le generalità dei singoli proprietari e dei titolari di diritti reali e di diritti personali di godimento, comprensive del codice fiscale e della residenza o domicilio, i dati catastali di ciascuna unità immobiliare, nonché ogni dato relativo alle condizioni di sicurezza". Ne va del destino del genere umano.

Naturalmente tutto questo ha un costo. Il tecnico che installa condizionatori dovrà pure farsi pagare il tempo perso per il corso e il patentino, e tutta la burocrazia collegata. Quello che fa il controllo delle caldaie dovra farsi pagare il tempo per la compilazione di una modulistica più complessa. E l'amministratore di condominio dovrà farsi pagare il tempo per l'organizzazione e la tenuta del mitico "registro di anagrafe condominiale". In realtà tre nuove tasse che vanno a gravare sui cittadini.

Nel frattempo Letta fa un decretuccio con qualche semplificazione, e non si accorge che è come voler svuotare l'oceano con un cucchiaio. Anzi peggio: mentre lui fa il decretuccio, amministrazioni, parlamento e regioni sfornano migliaia di nuove regole e adempimenti. Quidi si elimina dieci, ma si aggiunge cento.

Mi domando: c'è un punto in cui tutto questo collassa?

in che comune sei?
 
Dilettanti. Qui in Piemonte regione mezza andata, ci obbligano a cambiare entro il 1 settembre 2015 la caldaia con una a condesazione. In pratica io ho la mia bella e funzionante caldaietta puntualmente revisionata, pulita ecc. ecc. Ma dovrò tirare fuori migliaia di euro per questi burocrati anime belle che vogliono la pulizia dell'aria (cosa assolutamente marginale con il cambio di caldaia). Queste sono cose che fanno nascere un grande rabbia, solo questo. :mad:
 
quella sui clima è tosta....diciamo che il 99% nn porterà un capzo ne ai comuni ne alla camera di commercio facendosi installare il tutto in nero da qualche tecnico compiacente...perchè altrimenti i dati al comune saranno "moneta sonante" ogni anno da spillare per revisioni pressochè inutili......come dire..decretare la morte dei condizionatori in casa...


come la revisione obbligatoria di auto di 4 anni di vita che sono nel 90% dei casi ancora nuove e prive di problemi visto che per almeno 2 anni hanno seguito i tagliandi obbligatori...

un tempo c'era il bollino blu sull'emissioni..altri soldi spillati via..
 
una tassa sul possesso


fate presto


il canone fresco

guarda non gli mettere idee in testa... i condizionatori sono facilemnte visibili anche da un controllo estreno... è un boccone talmente ghiotto al quale finora forse non hanno ancora pensato :rolleyes:
 
Dilettanti. Qui in Piemonte regione mezza andata, ci obbligano a cambiare entro il 1 settembre 2015 la caldaia con una a condesazione. In pratica io ho la mia bella e funzionante caldaietta puntualmente revisionata, pulita ecc. ecc. Ma dovrò tirare fuori migliaia di euro per questi burocrati anime belle che vogliono la pulizia dell'aria (cosa assolutamente marginale con il cambio di caldaia). Queste sono cose che fanno nascere un grande rabbia, solo questo. :mad:

Incredibile.

SOSTITUZIONE CALDAIE DOMESTICHE, GLI ULTIMI SVILUPPI | www.verbaniamilleventi.org

ma lo sanno questi hazzari che la caldaia a condensazione,oltre a costare un botto,è PERFETTAMENTE inutile in quanto a risparmio energetico e miglioramento delle emissioni se hai un impianto di termosifoni classico?
Solo con i pannelli radianti la condensazione è possibile.


Robe da matti.
 
Incredibile.

SOSTITUZIONE CALDAIE DOMESTICHE, GLI ULTIMI SVILUPPI | www.verbaniamilleventi.org

ma lo sanno questi hazzari che la caldaia a condensazione,oltre a costare un botto,è PERFETTAMENTE inutile in quanto a risparmio energetico e miglioramento delle emissioni se hai un impianto di termosifoni classico?
Solo con i pannelli radianti la condensazione è possibile.


Robe da matti.

forse che i costruttori di caldaie a condensazione abbiano dei giri con i politikanti ?
 
Indietro