Come diventare P.F

  • Ecco la 69° Edizione del settimanale "Le opportunità di Borsa" dedicato ai consulenti finanziari ed esperti di borsa.

    Settimana difficile per i principali indici europei e americani, solo il Nasdaq resiste alle vendite grazie ai conti di Nvidia. Il leader dei chip per l’intelligenza artificiale ha riportato utili e prospettive superiori alle attese degli analisti, annunciando anche un frazionamento azionario (10 a 1). Gli investitori però valutano anche i toni restrittivi dei funzionari della Fed che hanno ribadito la visione secondo cui saranno necessari più dati che confermino la discesa dell’inflazione per convincere il Fomc a tagliare i tassi. Anche la crescita degli indici Pmi, che dipingono un’economia resiliente con persistenti pressioni al rialzo sui prezzi, rafforzano l’idea di tassi elevati ancora a lungo. Per continuare a leggere visita il link

  • Due nuove obbligazioni Societe Generale, in Euro e in Dollaro USA

    Societe Generale porta sul segmento Bond-X (EuroTLX) di Borsa Italiana due obbligazioni, una in EUR e una in USD, a tasso fisso decrescente con durata massima di 15 anni e possibilità di rimborso anticipato annuale a discrezione dell’Emittente.

    Per continuare a leggere visita questo LINK

narese

ex cantiniere
Registrato
4/2/01
Messaggi
2.274
Punti reazioni
47
Ieri sono stato a colloquio con un direttore di una filiale di Banca Popolare di Lodi, e parlando di borsa siamo arrivati al discorso di diventare promotore finanziario, visto che c'ho il pallino del tol;lui mi sosteneva la tesi che una buona preparazione fatta in una scuola ad hoc sarebbe stato un buon investimento per avere la strada spianata, un buon 70%, al raggiungimento del patentino.
Io sono profano nel campo, ma se dovessi decidere un giorno di tentare tale passo VOI mi consigliereste di prepararmi in una scuola del genere oppure da autodidatta!
Grazie, per chi mi deluciderà.
 
Non esistono scuole ad hoc per pf: a cosa si riferiva?

Forse a qualche corso (che pomposamente definiscono "master") che le sim organizzano ?
 
Scritto da Voltaire
Non esistono scuole ad hoc per pf: a cosa si riferiva?

Forse a qualche corso (che pomposamente definiscono "master") che le sim organizzano ?

Si, sono stato io che non ho specificato bene;
mi diceva che sono "scuole" ove è possibile imparare molto, e dalle quali è difficile prescindere per una "ottima" preparazione.
Mi confermi che da esterno si possa effettuare l'esame senza "discriminazione"; e poi quale materie si devono studiare.
Grazie.
 
pf

sai qual'e' il problema...che il pf non e' che deve sapere
il tol...deve saper vendere!
ho conosciuto certi pf che confondevano il tlx con l'a.h.!
eppure erano considerati dalla propria societa' in gamba GESTITO ,GESTITO ED ANCORA GESTITO, poi mettici un po' di
storielle sul medio lungo termine e sei sulla strada giusta. ciao ed in bocca al lupo
 
E non dimentichiamo i termini quali "gestione professionale del risparmio".......
 
..eh eh eh eh ;
per informarmi + dettagliatamente su tale professione ove posso attingere info!
Grazie!
 
Scritto da narese
Mi confermi che da esterno si possa effettuare l'esame senza "discriminazione"; e poi quale materie si devono studiare.

Corso o non corso, la preparazione è personale, perché la materia è vasta e complessa: un corso ti può supportare, chiarire le idee, far capire come "catalogare", ma comunque si studia da soli.

Per informazioni, inizia con:

www.finedu.it

poi approfondiremo mano a mano.
 
Re: pf

Scritto da bluck
sai qual'e' il problema...che il pf non e' che deve sapere
il tol...deve saper vendere!
ho conosciuto certi pf che confondevano il tlx con l'a.h.!
eppure erano considerati dalla propria societa' in gamba GESTITO ,GESTITO ED ANCORA GESTITO, poi mettici un po' di
storielle sul medio lungo termine e sei sulla strada giusta. ciao ed in bocca al lupo


Ti consiglio di comprare il libro "Capire la finanza" nuova edizione, di leggerlo...anzi studiarlo , cosi ti renderai conto se per fare il PF bastano quelle che tu chiami "Storielle". Fammi sapere mi raccomando.


Ram
 
Scritto da Rosaram
Ti consiglio di comprare il libro "Capire la finanza" .....


Come lo sfoglia, si ammazza:D

E' un buon libro, ma fin troppo specifico in parecchie delle sue parti, e studiarlo è sovente dispersivo (basti pensare a come spiega il meccanismo della cassa di compensazione e garanzia...manca poco ti dica come si vestono gli addetti.....): deve essere utilizzato sapendo quali parti serve sapere alla perfezione e quali no, per queste ultime meglio rivolgersi altrove, altrimenti si perde un secolo.

Cerco di reperire un thread recente in cui segnalavo alcuni testi.....compreso "Capire la Finanza".....
 
Lo scopo...

.. della mia risposta era un altro, cioè far capire a lor signori che svolgere la professione di PF non significa imparare le " Storielle"....ma molto di più. E' una professione molto complessa, come complessa è la materia, ed ora, con la globalizzazione, lo è divenuta sempre di più . Ma questo purtroppo sfugge alla maggior parte della persone che pensano erroneamente che basta sapere 4 regolette.


Ram
 
Re: Lo scopo...

Scritto da Rosaram
.. della mia risposta era un altro, cioè far capire a lor signori che svolgere la professione di PF non significa imparare le " Storielle"....ma molto di più. E' una professione molto complessa, come complessa è la materia, ed ora, con la globalizzazione, lo è divenuta sempre di più . Ma questo purtroppo sfugge alla maggior parte della persone che pensano erroneamente che basta sapere 4 regolette.

io non dico che essere pf significa saper recitare il nastro a memoria...io sono consulente presso una filiale del 2° gruppo
nazionale bancario da circa 11 anni dopo 10 altri anni in altre mansioni ...quello che volevo solamente dire è che
il fine ultimo di ogni societa' e' il risparmio gestito come ritorno
sul conto econimico...tu mi insegni che nel 97 e' scoppiato il boom
dei fondi comuni sopratutto obbligazionari e per questi, l'anno
successivo è stato catastrofico.Poi è venuto il boom degli azionari
e da 1 anno andiamo di male in peggio...il problema è costruire
un'asset adatto per il cliente ...un altro problema è che tu puoi
costruirgli un asset ad hoc, ma quando i mercati non ti sorreggono al cliente non gliene frega piu' nulla del suo orizzonte temporale...per concludere non volevo offendere la figura del pf
ma volevo solamente dire che certe frasi standard a volte lasciano il tempo che trovano...manca la cultura finanziaria non
nei pf ma nella clientela che in questi anni piu' che in quelli precedenti deve soddisfare le esigenze del venditore piu' che
quelle proprie,senza neanche rendersene conto. ciao
 
BANCA 121: AL VIA CORSO PER PROMOTORI FINANZIARI
ECO

MILANO - BANCA 121 E L'UNIVERSITA' CATTOLICA DEL SACRO CUORE
PRESENTERANNO DOMANI LA LEZIONE INAUGURALE DEL 'CORSO DI ALTA
FORMAZIONE IN FINANZA E TECNOLOGIA' PER PROMOTORI FINANZIARI. LE
LEZIONI, INFORMA UNA NOTA, TERMINERANNO A NOVEMBRE 2002 E SARANNO
TENUTE IN VIDEOCONFERENZA SATELLITARE PER METTERE IN COLLEGAMENTO LE
QUATTRO SEDI DELL'UNIVERSITA' CATTOLICA E LE 12 SEDI DI BANCA 121.
COM/STG
PMF NEWS
 
Scritto da narese
BANCA 121: AL VIA CORSO PER PROMOTORI FINANZIARI
ECO


Non è per gli aspiranti promotori: oggi mi hanno riferito che è solo per i già promotori di Banca121.
 
Re: Re: Lo scopo...

Scritto da bluck
Scritto da Rosaram
.. della mia risposta era un altro, cioè far capire a lor signori che svolgere la professione di PF non significa imparare le " Storielle"....ma molto di più. E' una professione molto complessa, come complessa è la materia, ed ora, con la globalizzazione, lo è divenuta sempre di più . Ma questo purtroppo sfugge alla maggior parte della persone che pensano erroneamente che basta sapere 4 regolette.

io non dico che essere pf significa saper recitare il nastro a memoria...io sono consulente presso una filiale del 2° gruppo
nazionale bancario da circa 11 anni dopo 10 altri anni in altre mansioni ...quello che volevo solamente dire è che
il fine ultimo di ogni societa' e' il risparmio gestito come ritorno
sul conto econimico...tu mi insegni che nel 97 e' scoppiato il boom
dei fondi comuni sopratutto obbligazionari e per questi, l'anno
successivo è stato catastrofico.Poi è venuto il boom degli azionari
e da 1 anno andiamo di male in peggio...il problema è costruire
un'asset adatto per il cliente ...un altro problema è che tu puoi
costruirgli un asset ad hoc, ma quando i mercati non ti sorreggono al cliente non gliene frega piu' nulla del suo orizzonte temporale...per concludere non volevo offendere la figura del pf
ma volevo solamente dire che certe frasi standard a volte lasciano il tempo che trovano...manca la cultura finanziaria non
nei pf ma nella clientela che in questi anni piu' che in quelli precedenti deve soddisfare le esigenze del venditore piu' che
quelle proprie,senza neanche rendersene conto. ciao


Il lavoro del PF deve essere anche quello di far cultura finanziaria, ed oggi ancora di più vista la globalizzazione dei mercati. I risparmiatori fanno confusione tra i vari servizi finanziari, ma ogni pf che si rispetti al collocamento dei prodotti ( come dicono i ragolamenti) deve " illustrare in modo esauriente, prima della sottoscrizione del contratto, gli elementi essenziali dell'operazione, del servizio o del prodotto".


Rosaram
 
Indietro