come funziona in concreto lo short?

dj_lagra

Nuovo Utente
Registrato
26/10/20
Messaggi
274
Punti reazioni
35
(1) Ho letto da qualche parte che chi va short deve prendere a prestito i titoli. Ma chi glieli dà? Se ho comprato un'azione, è per rivenderla ad un prezzo più alto di quello che l'ho pagata, non per prestarla ad uno che me la fa calare...
Sono i proprietari, in spregio dei piccoli azionisti? In fondo se ho comprato un'azione per comandare, mi interessa solo un buon dividendo e magari un lauto compenso da amministratore.
Sono le banche e gli altri intermediari finanziari, che magari sfruttano una clausola scritta in piccolo e prestano le azioni dei loro ignari clienti?
Sono i fondi aperti, che si prestano le azioni l'un l'altro, sperando che l'azioni cali quando le prendono a prestito e gufando che aumenti quando sono loro a darle in prestito?

(2) Ho anche letto che bisogna comunicare alla Consob gli short maggiori dello 0,5% delle azioni, e che esse vengono pubblicate giornalmente. Cos'è una posizione netta corta ai fini Consob? Cosa mi dice questa informazione, che il disastro è già avvenuto o che deve ancora arrivare?
Sono le azioni prese in prestito con lo scopo di vendere ad un prezzo più basso?
Sono le azioni prese in prestito ed effettivamente messe in vendita?
Sono le azioni prese in prestito e già vendute?

(3) Applicazione al caso concreto. WorldQuant è tornato sopra-soglia l'11 maggio con uno short dello 0,56% su Unieuro. Quel giorno l'azione ha chiuso a 22,62€, già in calo rispetto al picco di quasi 27€. Nei due giorni successivi ha incrementato fino allo 0,80%, e l'azione è calata a 21,81€ in chiusura.
Dal giorno successivo l'azione è in aumento. Il 19 maggio lo short aumenta allo 0,91% e l'azione chiude a 23,04€. Ora l'azione quota quasi 29€, e lo short è ancora allo 0,89%
Posso dedurre da queste sole informazioni che dallo short non ha guadagnato niente, anzi ora è in netta perdita?