Come si può impugnare il prezzo deciso dalla consob per l'Opa Allianz?

fabrizzz

Nuovo Utente
Registrato
4/12/99
Messaggi
78
Punti reazioni
65
La consob ha determinato in 13,160 euro il prezzo dell'Opa residuale per Allianz subalpina, ritengo fuori da ogni parametro razionale.

Considerando il patrimonio netto Allianz vale almeno 15 euro, e anche la redditività non fa schifo. Per non parlare poi della media degli ultimi 6 mesi superiore al prezzo dell'Opa

Io vorrei contestare questo prezzo. Come posso fare???

Fabrizzz
 
In realtà ho letto ora nel comunicato della Consob che: "Il presente provvedimento potrà essere impugnato dinnanzi al Tribunale Amministrativo Regionale del Lazio entro sessanta giorni dalla comunicazione".

Ma vi rendete conto che a 13,160 euro Allianz stacca un dividendo di circa il 3% di rendimento?????

Fabrizzz
 
Riporta l'intero provvedimento della Consob (se ti è possibile), così lo commentiamo insieme (deve prendere diversi dati e comunque il patrimonio netto rettificato).
 
Delibera n. 13028

Determinazione del prezzo di offerta dell'opa residuale promossa dalla RAS s.p.a. sulle azioni ordinarie della Allianz Subalpina s.p.a.

LA COMMISSIONE NAZIONALE PER LE SOCIETÀ E LA BORSA

VISTI l'art. 108 del D.lgs n.58/98;

VISTO l'art. 50 della delibera Consob n. 11971 del 14 maggio 1999;

CONSIDERATO che la RAS S.p.A., a seguito dell'opa promossa nel periodo 16 ottobre - 6 novembre 2000 e ad acquisti successivi, detiene il 96,55% del capitale sociale di Allianz Subalpina S.p.A.;

CONSIDERATO che la percentuale di capitale sociale di Allianz Subalpina S.p.A. diffusa presso il pubblico si è ridotta al 3,45%, ed è quindi inferiore al limite del 10% del flottante rilevante per l'obbligo di lanciare un'opa residuale ai sensi dell'art. 108 del D.lgs n. 58/98;

RITENUTO, sulla base di quanto sopra indicato, che la società RAS S.p.A. è tenuta a promuovere un'offerta pubblica di acquisto ai sensi del sopra citato art. 108 sulla totalità delle azioni con diritto di voto di Allianz Subalpina S.p.A. ancora in circolazione;

VISTI gli elementi informativi relativi ad Allianz Subalpina S.p.A. trasmessi da RAS S.p.A., ai sensi dell'art. 50 della delibera Consob n. 11971, e la relativa attestazione della società di revisione incaricata della certificazione del bilancio della società Allianz Subalpina S.p.A.;

CONSIDERATO il contenuto dell'art. 50 della delibera Consob n. 11971 riguardo alle modalità seguite dalla Consob ai fini della determinazione delle condizioni di prezzo dell'offerta;

RITENUTO che tra gli elementi di cui tener conto nella determinazione del prezzo dell'azione ordinaria di Allianz Subalpina S.p.A., debba essere dato maggior peso (6/10) al valore del patrimonio netto rettificato a valore corrente dell'emittente (determinato attraverso metodo analitico, considerato anche l'andamento e le prospettive reddituali) (Euro 13,27). Ciò in ragione della rappresentatività e della buona qualità degli elementi di calcolo contabili ed extracontabili forniti dall'Offerente ai fini della determinazione del valore del capitale economico dell'emittente;

RITENUTO che ai parametri della media delle quotazioni degli ultimi sei mesi (Euro 12,97) e prezzo dell'opa precedente (Euro 13) sia da attribuire una rilevanza inferiore (rispettivamente un peso di 1/10 in considerazione della scarsità degli scambi ed un peso di 3/10 in considerazione dell'apprezzamento espresso dal mercato per via dell'ampia adesione all'offerta precedente);

D E L I B E R A:

Le condizioni di prezzo dell'offerta pubblica di acquisto sulle azioni ordinarie della società Allianz Subalpina S.p.A. che RAS S.p.A. promuoverà, ai sensi dell'articolo 108 del D.lgs n. 58/98, sono stabilite in Euro 13,16 (lire 25.481) per ciascuna azione ordinaria.

La presente delibera sarà comunicata alla RAS S.p.A. con lettera raccomandata, pubblicata nel sito internet della Consob (http://www.consob.it) il giorno seguente alla sua adozione e pubblicata nel Bollettino della Consob.

Il presente provvedimento potrà essere impugnato dinnanzi al Tribunale Amministrativo Regionale del Lazio entro sessanta giorni dalla comunicazione.

Roma, 21 marzo 2001

p. PRESIDENTE
Salvatore Bragantini
 
Effettivamente, si dà rilievo al patrimonio netto rettificato (e vedasi Ns. intervento in Forum on line), tuttavia le proporzioni dei coefficienti ex art. 50 sono di una discrezionalità incredibile (discrezionalità tecnica) tenuto conto che la Consob non motiva mai l'uso di tali proporzioni (il che non ci sembra corretto, salvo che, ad esempio, non sia del tutto escluso uno dei coefficienti, perchè per esempio il titolo è sospeso).
 
Infatti, la Consob ha piena discrezionalità, in pratica.

Dopo parecchie opa residuali per la quali la Cmmissione è stata di manica larga (i prezzi per Toro sorpresero tanto, in positivo), adesso si è seguono altre vie, vedi anche Adr.

Prossime residuali: Sondel (il termine è scaduto il 27 febbraio) e Banco Napoli (in ritardo anche qui).
 
Questa discrezionalità è intollerante.

E poi se uno dei criteri per la determinazione dell'Opa residuale è la media degli ultimi 6 mesi, perchè la Consob non ne tiene mai conto???????



Fabrizzzz
 
Appunto perché è discrezionale: fin troppo, però.
 
cosa è la discrezionalità tecnica in diritto amministrativo: teoria di occhio & croce

non capiamo la tecnica delle proporzioni (per un quinto, valutiamo il patrimonio netto ecc. ecc.) : e poichè perchè non valutare le prospettive (come stabilito).

Insomma, sono numeri al lotto.

Se uno spara, che ne so, 10.000, troverà il modo di spiegare che per un quinto la valutazione è fatta ecc. ecc.

In altre parole, la Consob prima fissa la cifra "a occhio e croce" e poi dà la spiegazione (motivazione), che noi chiamiamo "discrezionalità".
 
Indietro