Come stanno andando le sanzioni alla Russia?

Quanto siete contenti del vostro Nerone?
Intanto questo articolo e' un fake, è ampiamente dimostrato qua sopra che la Russia ben che vada è tecnologicamente ferma al 1950 ad essere generosi ma se anche non fosse ,i post sopra ci assicurano ampiamente che della russia dal punto di vista nucleare possiamo anche non tenere conto :asd:
Hanno dei beni dovunque nel mondo....
Saranno più ricchi degli americani
 
quanto pagherei io ritornare agli anni 50/60.......
 
Chiara ritorsione contro stati (Ungheria,Slovacchia,Austria) che non aiutano con armi ll'Ucraina.
Noi invece che lo stiamo facendo,come al solito becchi e bastonati...brava Meloni!

L'articolo dice :"Resta da comprendere per quali ragioni la Commissione intenda punire l’Italia e il suo governo (scarsa disponibilità a “fare la guerra alla Russia” o a sostenere il secondo mandato della signora von der Leyen?) o se si tratti dell’ormai consueta e collaudata marginalizzazione degli interessi italiani in ambito UE."
 
ma pensa te: chiaro attacco dell'Europa all'Italia.
Non falliremo per il 110%, per la corruzione diffusa in ogni strato sociale o la criminalità organizzata ma per la totale mancanza di gas :cool:
" i 3/4 miliardi dell’Italia che rappresentavano meno del 5% delle importazioni totali mentre oggi, secondo i dati diffusi da SNAM, le importazioni di gas russo si sono fermate sotto quota 2% del totale. "
grassetto e rosso mio
Si prepara un inverno al gelo...

C
 
ma pensa te: chiaro attacco dell'Europa all'Italia.
Non falliremo per il 110%, per la corruzione diffusa in ogni strato sociale o la criminalità organizzata ma per la totale mancanza di gas :cool:
" i 3/4 miliardi dell’Italia che rappresentavano meno del 5% delle importazioni totali mentre oggi, secondo i dati diffusi da SNAM, le importazioni di gas russo si sono fermate sotto quota 2% del totale. "
grassetto e rosso mio
Si prepara un inverno al gelo...

C
Tu ci scherzi ...... che ci aspetta un "inverno al gelo", lo disse già Lucio Caracciolo a settembre/ottobre del 2022; che poi non avvenne, è perché deve essersi "imbrogliato" con le date, ma di sicuro prima o poi la cosa avverrà .....


(Per i Caracciolo Boys : io non ho nulla contro di lui, faccio solo osservare che, di sbagli nel fare analisi ne possono capitare, e capitano a tutti .....)
 
ma pensa te: chiaro attacco dell'Europa all'Italia.
Non falliremo per il 110%, per la corruzione diffusa in ogni strato sociale o la criminalità organizzata ma per la totale mancanza di gas :cool:
" i 3/4 miliardi dell’Italia che rappresentavano meno del 5% delle importazioni totali mentre oggi, secondo i dati diffusi da SNAM, le importazioni di gas russo si sono fermate sotto quota 2% del totale. "
grassetto e rosso mio
Si prepara un inverno al gelo...

C
Con le piogge di questo periodo poi la produzione idroelettrica è alle stelle.
 
Con le piogge di questo periodo poi la produzione idroelettrica è alle stelle.
ecciai ragione jackson
cala però la produzione dal solare e magari b
la grandine danneggia l'impianto che è una perditina in contocapitale non malaccio.
 
essendo un sito di Finanza, magari mettiamo un po' di numeri sulle Energie alternative in Italia, per capire i rapporti relativi
(influisce piu la pioggia o la siccità?)

Produzione energia elettrica Italia | Sorgenia

Tipologia di fonte% annuo
En. Idroelettrica45%
E. solare21%
Bioenergie18%
En. Eolica16%

C
Dati 2018

nti produzione energia elettrica Italia​

Analizzando i dati in prospettiva storica (ultimi 15 anni), dal 2004 al 2018 la potenza lorda è passata da 20.091 MW a 54.301 MW, con un tasso di crescita annuo medio pari al 7%. In questo periodo il parco elettrico nazionale ha mantenuto la tradizionale vocazione per l’idroelettrico, che negli ultimi 15 anni ha visto una crescita costante (0,7% annuo); al contempo, le altre fonti d’energia rinnovabili (in special modo il solare e l’eolico) sono cresciute con ritmi serrati nei differenti settori grazie ai sistemi pubblici di incentivazione.

Per quanto riguarda la distribuzione sul territorio, a fine 2018 la Lombardia si è qualificata come la regione con la concentrazione più elevata di fonti di energia rinnovabile adibite alla produzione elettrica, potendo provvedere al 15,4% della potenza complessiva a livello nazionale. A seguire il Piemonte con l’8,7% e il Veneto con il 6,4%. Nel Sud Italia, invece, la regione con potenza installata più significativa è la Puglia con il 10,2% della potenza nazionale, seguita da Sicilia e Campania, rispettivamente con il 6,5% e il 5,2%.

L’energia elettrica prodotta da fonti rinnovabili nel 2018 è stata pari a 114.415 GWh, costituendo il 395% della produzione lorda complessiva del Paese. Le fonti d’energia che hanno contribuito maggiormente sono:

Tipologia di fonte% annuo
En. Idroelettrica45%
E. solare21%
Bioenergie18%
En. Eolica16%

Su questo sito ci sono i dati giornalieri
INFODATA ENERGIA | QualEnergia.it
 
Tu ci scherzi ...... che ci aspetta un "inverno al gelo", lo disse già Lucio Caracciolo a settembre/ottobre del 2022; che poi non avvenne, è perché deve essersi "imbrogliato" con le date, ma di sicuro prima o poi la cosa avverrà .....


(Per i Caracciolo Boys : io non ho nulla contro di lui, faccio solo osservare che, di sbagli nel fare analisi ne possono capitare, e capitano a tutti .....)
forse neanche bernacca avrebbe indovinato che avremmo avuto un inverno simil-primavera?
io ad esempio ho acceso il termo 10 gg in tutto, e non sono il solo.
 
Indietro