Come valutare un trading system?

  • Due nuove obbligazioni Societe Generale, in Euro e in Dollaro USA

    Societe Generale porta sul segmento Bond-X (EuroTLX) di Borsa Italiana due obbligazioni, una in EUR e una in USD, a tasso fisso decrescente con durata massima di 15 anni e possibilità di rimborso anticipato annuale a discrezione dell’Emittente.

    Per continuare a leggere visita questo LINK
Cos'è che non torna nell'equity?
E' un TS fatto apposta per chi vuole andare solo long. (all'epoca lavoravo ancora da dipendente e non avevo molto tempo a dispo, quindi me ne sono fatto uno che permettesse all'incirca un'op. a settimana).
Appena ho un'attimo rintraccio i dati e completo il reply.
Ciao.
 
Ecco i dati:
rend netto di periodo 150,99%
periodo netto in giorni 349
rendim. netto medio mensile 8,65%
rendim. netto medio annuo (220 gg) 95,18%
-------------------------------------------------
ovvio che la prima parte dell'equity è "viziata" ancora dall'ultimo periodo di bonaccia (cioè da ott/99 ).

Il TS in questione è basato su un'oscillatore di mia invenzione, che si autoparametrizza, in funzione d'una misura di dispersione
dei prezzi. L'oscillatore tenta d'individuare dei cicli della durata dell'ordine di 3-9 sedute.

Variando il dominio delle MM si varia l'arco temporale d'interesse.

Ciao.

(se vuoi te ne mando anche altri...)

dimenticavo, so che me lo chiederai:

Elenco delle più importanti operazioni negative consecutive o singole ma particolarmente negative, (% rispetto al capitale accumulato prima dell'evento negativo).
-11,90%
-6,53%
-4,30%
-4,92%
-4,39%
 
Ultima modifica:
Ecco ciò che a mio avviso non va
Considerando anche gli short, avresti un rendimento annuo di circa il 190%, tradando un titolo azionario
Considerato che nel campionato americano traders il primo sull'azionario per l'anno 2000 ha totalizzato un misero ma più realistico 24%, tu l'avresti umiliato ( in America si va short anche sulle azioni), non solo, ma ti saresti posizionato in seconda posizione per la categoria futures ( ricordo che hanno un effetto leva 10 a 1) dove solo il primo ti avrebbe battuto con il 595%; ricordo che il primo è un tal Sakaeda, uno dei più famosi trader americani
Ora, o abbiamo trovato un nuovo Gann (alla faccia di Atima) oppure il tuo sistema ha delle insane manie di grandezza
Facciamo un altra prova
Fallo girare sul Mib30 considerando long e short e vediamo cosa dà
Saluti è riverenze al neo Gann ;-)
 
Ti manderò uno shorting azionario pultroppo non ho provveduto a farmi un db degli 'indici.. Se me ne puoi mandare uno zip ben volentieri.
Cmq, era la perfomance migliore, quella su Tim. Su altri ho ottenuto risultati sensibilmente inferiori (30-60% stesso periodo).
A me non pare sia così "rilevatore" come dici tu.
Ne sto testando un'altro solo di scalping. Ma ho solo 45 operazioni effettuate su un pò tutti i titoli e le perfomance solo paragonabili... E' più adattato quest'ultimo per il Fib.
 
Anche rendimenti del 30% sono molto alti; ribadisco il mio concetto: il Ts ha dei problemi, magari non li vedi perchè non l'hai studiato con un apposito programma
Se vuoi posso provare a farlo girare su TradeStation e a testarlo in maniera più realistica
Nel caso il TS si dimostrasse valido, rimane di tua proprietà, io potrei solo utilizzarlo
Saluti
 
sulla probabilità di rovina:
Azoff(1994), Sironi-Marsella(1997)

si ponga w=capitale iniziale Qw= probabilità di rovina p=probabilità di guadagno ovvero riferita ai risultati del ts
a= profit objective k=valore del contratto negoziato:

Qw= ((q/p)^a/w-(q/p)k/w)/((q/p)^a/w-1);

valore atteso di guadagno Va= a*(1-Qw)-w

Si pone il problema operativo è relativo al quantum da investire in ogni trade, minimizzando la prob. di rovina ed incrementando il capitale;
la soluzione è proposta da Kelly, il quale giunge a conclusione attraverso dei passaggi matematici che ometto, che la quota ideale è pari a p-q, ovvero se la prob. di successo è del 60% il capitale da investire è pari al 20%.
 
Finalmente un nuovo contributo alla discussione!
Ho provato ad applicare la tua formula ma mi sono subito arenato
cos'è il profit objective, il profitto netto atteso?
cos'è q?
Ciao
 
x Gioric
xchè t'ostini a pensare che non va? Perfomance troppo alte? drawndown non valutati adeguatamente?
nº d'Eseguiti insufficienti?

Cmq non ho nessuna intenzione di rendere pubblico il mio TS. Non voglio neanche passare per quello che non sono o quello che vorrei essere, il tempo mi darà torto o ragione, mi dirà se ho avuto solo c..o o forse no.
In questa fase io desidero solo capire mettere in pratica, però voglio anche proteggere le mie idee.

ps. Non confonderti con i ragazzini che s'entusiasmano ai primi risultati positivi, sono 2 anni che studio il mio oscillatore.
La sua messa a punto è stata effettuata con tecniche GA su uno storico di 4 anni, (ma avrei potuto farlo su 10!) su diversi titoli, fatto lavorare virtualmente per 1 anno (periodo estraneo al test) quindi eseguito circa il 50% dei segnali nell'anno successivo. Insomma ho applicato un pò la filosofia che sottintende la fase d'apprendimento delle reti (come ha già fatto qualcun'altro su questo fol).
Quelli che ti ho dato sono parte dei segnali forniti su 1999-2001 e su un titolo.
Pultroppo i test sullo storico '94 -99 li ho cancellati xchè ho il pc che mi scoppia di roba.

Vedi, la differenza tra me e molti è che io mi sono autocostruito oltre che il TS anche la piattaforma di trading in un linguaggio di programmazione vero. Quindi non uso le formule preimpostate che mi propinano le varie sim. Quindi le formule me le metto io. Per mettermele io ne comprendo a fondo il suo significato. Non mi troverete mai a chiedere al fol: ma l'indicatore tale è importante? o no? e ache serve? bohh! mondo bovino...
E già che ci siamo, lo sai che gl'indici sono soggetti ad inflazionamento? Tra qualche anno a furia di parlare di RSI, stocastico, CCI, e chi più ne ha + ne metta, non funzioneranno più come prima. Ci sono degli indicatori vecchi come il cucco che funzionano ancora, ma le loro algoritmiche non sono pubbliche, ed altri indicatori che anche se pubblici sembrano che continuino ad essere ancora efficaci. Lo sai che anche per questo motivo il DJ è il mercato + difficile da prevedere?

Anche se comprendo il tuo "realismo" volevo solo dirti che l'originalità, paga.
Con questo non sconsiglio l'uso delle varie piattaforme, per carità, ma usatele con originalità per lo meno. E RIGORE statistico.
 
X Scalpo
Complimenti al tuo lavoro e buona fortuna!
E' vero,il mercato e il tempo ci diranno se abbiamo fatto bene i ns conti oppure no.
Saluti
 
per profit objective si intende un livello di stop profit prefissato, mentre il guadagno atteso è il Va; q è semplicemente la differenza (1-percentuale di succeso del ts).
In definitiva bisogna impostare un foglio di calcolo in funzione di a e k per visualizzare gli altri parametri.
 
Livello di stop profit prefissato?
uhmm, non mi piace il "tuo" metodo, a me hanno insegnato di lasciar correre i profitti, per cui non ho nessun stop profit, mentre ho sicuramente uno stop loss e un trailing stop
Saluti
 
Non è del tutto esatto.
Dipende dal modello di trading utilizzato; molti sistemi esperti, prevedono proiezioni di prezzo che una volta raggiunti, costituiscono il livello profit di cui in argomento.
buon trading
Hollywood.
 
SECRETS OF SYSTEM DEVELOPING AND TRADING

Un contributo alla discussione, di una ...persona autorevole...




SECRETS OF SYSTEM DEVELOPING AND TRADING
By Larry Williams






This one is even wilder…you cannot improve, appreciably, a good system by using targets.

Go ahead, re-read what I just wrote just for you. The knack of a trend following system’s ability to make money is that it catches some really big trend moves. Those large wins pay off all the little losses.

We all know the rule - let your profits run - and it is proven when you try to add targets (cutting your profits short) with objectives. This also bothers new traders. They want to take profits or get out once price hits some magic number, a Gann line, Cyclical window, support/resistance or the like.

For 20 years, my studies keep coming back with the same answer…you dampen the efficiency of a system by using fixed targets. I am certain that few, if any, subscribers will be able to ride our big winners all the way. The recent bases-loaded home run we scored in the currencies is a good case in point.

You would think our phones would be ringing off the hook with people talking about their profits. That, Red Ryder, is not the case. People are calling up wanting to know ”where to get back in”.

There have been more changes in the market places in the last 18 months, than the last 18 years combined. The advent of the Internet and online trading has taken the industry and traders by storm. The results are three fold. Brokerage firms have changed, the exchanges have changed and today’s traders are an entirely new ”breed-of-cat”.

Yet, one thing remains consistent. The way markets gyrate about is pretty much unchanged. I suspect this is due to two over-riding considerations; market movement is a combination of trend, which is a function of fundamental values and considerations and the gut-raw human emotions. Simply put, fundamentals are the father-of-trends and emotions are the mother-of-daily fluctuations.

This is, perhaps, no more apparent in any market, more so than the Japanese Yen, now trading on the Chicago Mercantile Exchange (CME). The exchange has created an ideal situation for traders with the new contract as the margin, currently less than $1,500. It is low enough for almost anyone to enter the speculative arena and now online entry and exits significantly increase buy and sell confirmations, while giving us an equally significant decrease in commissions, our cost of doing business.

Since trading of this specific contact is new to the CME, the results and numbers used in this article are from the day session data only, (no night session data has been used, no buys or sells in any session, but the day one) from 1976 to 1999.




atima
 
La mia modestissima esperienza personale mi porta a concordare con i ventennali studi del grande Larry e cioè che "you dampen the efficiency of a system by using fixed targets.
Poi ognuno si regola come vuole
Saluti a Stefano
 
Preciso che non ho opinioni preconcette sull'argomento, difatti uso un sistema di uscita break-even stop.
Ciò però non toglie che molti sistemi automatizzati, in uso a varie Sim, prevedono tattiche di trading di quel tipo;
d'altronde, per definizione, nei mercati finanziari non esistono verità e certezze assolute.
 
X Hollywood
Se il sistema che usi è un TS, perchè non ne descrivi le principali caratteristiche e le performances? Naturalmente se ti va e senza scoprire nessun segreto
Saluti
 
mi scuso per il ritardo nella risposta poichè ero in vacanza.
Il Ts che adotto è di tipo integrato, ovvero un ts di tipo support-resistance system unitamente ad un ts volatility expansion system.
Brevemente:
Il primo sfrutta le fasi di scarsa direzionalità del mercato e ha le seguenti caratteristiche:
compra sui supporti e vende sulle resistenze
ha un numero di winning trades molto alto con piccoli profitti, in genere si registrano perdite iniziali sino a che il mercato non volge nella direzione prevista

il secondo sfrutta i movimenti repentini ed :
indica in ogni momento l'acquisto/vendita ma resta fuori quando i prezzi non raggiungono i liveli previsti
% winning trades alta con bassa performance media delle singole operazioni
perdite modeste in coincidenza di forti movimenti di mercato
Le modalità di intervento prevedono dapprima l'intervento del sistema breakout; nel caso il mercato non abbia sufficiente volatilità o direzione subentra il modello reversal che compra sui recenti minimi o massimi.
a tutto cio si agginge i livelli stop-loss ed exit.

Alcuni numeri:
% profitable 74%
profit factor 2,6
profit/loss index 77,2
reward/risk index 71,09
cpr 3,8

buon trading
Hollywood
 
Cavoli, sembra un ottimo sistema
le ferformances che hai dato si riferiscono al backtesting o a risultati sul mercato reale?
Fra le 2 rilevazioni c'è una grossa differenza
Saluti
 
ciao scusate e' poco che uso metastock sto provando a crearmi un ts(finora quei pochi sarebbero tutti in perdita:( )

voi usate + indicatori combinati assieme x i vostri ts??

come si puo' far costruire supporti e resistenze a meta in automatico??

e' meglio usarli su base daily,o wekley??

ciao
 
I dati si riferiscono ad operazioni reali a decorrere da marzo 2001.
Il backtesting è stato effettuato su un ampio storico relativo all'indice S&P500 ed al cross JPY/USD su dati intraday e su più time-frames.
Per ovviare in parte ai noti problemi di ottimizzazione, ho realizzato un processo forward testing.
E' comunque mia intenzione revisionare il sistema con cadenza quadrimestrale, nonchè di apportare altre variabili al sistema.

Hollywood
 
Indietro