commento del top trader Capecce

Amelio

Nuovo Utente
Registrato
8/2/04
Messaggi
210
Punti reazioni
11
Secondo me l’area dei 39.000/40.000 punti che avevo già annunciato in passato, resterà a lungo inviolata anche perché si tratta di un livello critico e difficilmente potrà essere superato con facilità e velocità. È probabile comunque che entro l’estate le quotazioni si spingano a ridosso di tali livelli che tuttavia sono destinati a rimanere tali per un po’. Ci sarebbe anche un pericolo di ribasso dai prezzi attuali, ma ritengo che non si tratterà di una correzione molto pronunciata e potremmo assistere a delle flessioni in direzione dei 37.000/36.500 punti, senza che questo vada ad inficiare la validità del trend in atto. Nel caso in cui tale scenario dovesse verificarsi, ritengono che potrebbe rappresentare l’occasione buona per effettuare nuovi acquisti e aprire posizioni sul mercato.
L’area cui facevo riferimento prima è destinata a tenere per un motivo essenzialmente tecnico, ma questo non toglie che ci troviamo negli ultimi tre anni in presenza di un rialzo sano e fisiologico, perché di fatto le aziende non hanno presentato bilanci in perdita. Del resto a me sembra ingiustificata più la discesa di prima che il rialzo in atto, e le attuali quotazioni non mi sembra affatto che esprimano delle valutazioni esagerate.
A livello macro stiamo assistendo comunque ad una serie di fattori che continuano a destare grandi preoccupazioni, a partire dal caro-greggio e dall’incremento dei prezzi delle materie prime in generale. L’aumento delle quotazioni di queste ultime è determinato soprattutto dalla forte domanda da parte dei Paesi Emergenti che pagano si prezzi più elevati, ma hanno dei margini più ampi, dal momento che il costo del lavoro è decisamente più basso rispetto al nostro.
In generale comunque non mi aspetto un grande ritorno dell’inflazione e anche se i tassi dovessero salire ancora un po’, non dovrebbero creare grossi problemi all’economia né tantomeno ai mercati azionari.
 
Tra tutti consiglierei senza dubbio Fiat che, dopo un lungo periodo di negatività, è riuscita a superare la soglia dei 7 euro nei mesi scorsi, riprendendo con decisione e vigore la via dei guadagni. Mi sembra che al momento sia l’azione più acquistata tra le blue chips e a mio avviso potrebbe puntare tranquillamente ad un target di 20 euro nel giro di un anno e mezzo.
Entrerei in acquisto sul titolo anche sui livelli attuali, senza temere di aprire una posizione su prezzi elevati, dal momento che Fiat potrebbe salire ancora e regalare buone soddisfazioni in futuro.
Per quanto riguarda i bancari invece, attenderei qualche nuovo segnale in presenza di questa fase un po’ di stasi, mentre vedo ancora acquisti sulle Popolari, che continuano ad essere ben comprate e presentano ulteriori margini di crescita.
 
Ritengo abbastanza singolare il fatto che Telecom Italia continui a stazionare sempre a ridosso dei minimi, per quanto non credo che vi siano problemi grossi per la società, ma è altrettanto vero che i titolo al momento non suscita alcun interesse negli investitori istituzionali. L’azienda vanta comunque un ottimo ritorno, sebbene non mi aspetto in alcun modo aumenti significativi degli utili.
Starei comunque lontano anche da STM sostanzialmente per gli stessi motivi di Telecom, per quanto la società italo-francese potrebbe avere qualche possibilità in più in termini di crescita, ma non dimentichiamo che in questo momento non c’è comunque alcun interesse per l’intero settore dei semiconduttori, al pari di quello telefonico.
 
Amelio ha scritto:
Ritengo abbastanza singolare il fatto che Telecom Italia continui a stazionare sempre a ridosso dei minimi, per quanto non credo che vi siano problemi grossi per la società, ma è altrettanto vero che i titolo al momento non suscita alcun interesse negli investitori istituzionali. L’azienda vanta comunque un ottimo ritorno, sebbene non mi aspetto in alcun modo aumenti significativi degli utili.
Starei comunque lontano anche da STM sostanzialmente per gli stessi motivi di Telecom, per quanto la società italo-francese potrebbe avere qualche possibilità in più in termini di crescita,



"ma non dimentichiamo che in questo momento non c’è comunque alcun interesse per l’intero settore dei semiconduttori, al pari di quello telefonico"


Sono queste "analisi" che mi rendono, quindi, fiducioso sul settore.........


:yes: ........... ;)
 
Amelio ha scritto:
Tra tutti consiglierei senza dubbio Fiat che, dopo un lungo periodo di negatività, è riuscita a superare la soglia dei 7 euro nei mesi scorsi, riprendendo con decisione e vigore la via dei guadagni. Mi sembra che al momento sia l’azione più acquistata tra le blue chips e a mio avviso potrebbe puntare tranquillamente ad un target di 20 euro nel giro di un anno e mezzo.
Entrerei in acquisto sul titolo anche sui livelli attuali, senza temere di aprire una posizione su prezzi elevati, dal momento che Fiat potrebbe salire ancora e regalare buone soddisfazioni in futuro.
Per quanto riguarda i bancari invece, attenderei qualche nuovo segnale in presenza di questa fase un po’ di stasi, mentre vedo ancora acquisti sulle Popolari, che continuano ad essere ben comprate e presentano ulteriori margini di crescita.
se Fiat arriva a 20..... :censored: :censored: :D :D
 
io Capecce l'ho conosciuto ed è davvero una brava persona e trader..però come fa a dire succederà questo...quest'altro...entro l'estate saremo la...boh!!!!queste nn sono previsioni?per quello che ho imparato meglio non farle e adattarsi a quello che si sta vedendo..mi viene la depressione..come si fa a fare previsioni...ci sono libri a riguardo?:-)
 
Ultima modifica:
Canados ha scritto:
io Capecce l'ho conosciuto ed è davvero una brava persona e trader..però come fa a dire succederà questo...quest'altro...entro l'estate saremo la...boh!!!!queste nn sono previsioni?per quello che ho imparato meglio non farle e adattarsi a quello che si sta vedendo..mi viene la depressione..come si fa a fare previsioni...ci sono libri a riguardo?:-)

io uso il rito del sale di Wanna Marchi e DO Nascimento. Se il sale si scioglie si va su, se non si sicoglie si va giù. :yes:
 
Giorgio DeGiorgi ha scritto:
io uso il rito del sale di Wanna Marchi e DO Nascimento. Se il sale si scioglie si va su, se non si sicoglie si va giù. :yes:
interessante.....ma se quelli sono stati arrestati il kit dove lo prendo...lo spedivano loro a casa
 
Canados ha scritto:
interessante.....ma se quelli sono stati arrestati il kit dove lo prendo...lo spedivano loro a casa

Se vuoi te ne mando dieci bancali di sale, porto assegnato però.
 
sono completamente d'accordo con capecce
bravo figliuolo continua così :o
 
Questa lettura mi ha ridato un po' di ottimismo, per ora ho riposto la pistola nel cassetto... :D vedremo tra qualche ora...
 
Giorgio DeGiorgi ha scritto:
io uso il rito del sale di Wanna Marchi e DO Nascimento. Se il sale si scioglie si va su, se non si sicoglie si va giù. :yes:
:D :D :D :D :D
 
Indietro