Commissioni

  • Creatore Discussione zec
  • Data di inizio

zec

W il Philipponnat
Registrato
2/11/00
Messaggi
840
Punti reazioni
23
Ciao Voltaire, approfitto di questa bella iniziativa per chiederti un parere.
Il tol Carifirenze mi fa pagare 10 euro ad ordine.
Senonche', acqustando titoli del nuovo mercato , mi sono ritrovato a pagare i 10 euro per ogni parte eseguita dello stesso ordine.
L'ultima volta ( ho tutta la documentazione ), ordinando 140 Aisoftware , mi sono ritrovato 24 eseguiti con i 10 euro di commissione applicata ad ognuno di essi.
Il servizio e' gestito da varie sim, fra cui San Giovanni sim e Bim...
 
ciao Giacomo,

trovi già delle risposte nel post di AspettaeSpera (nick premonitore circa i rapp. con le banche?). Leggi l'intervento di Voltaire.
 
grazie mille
 
Problema che capita abbastanza spesso, con certi servizi di TOL.

In genere, i contratti dei TOL prevedono il pagamento di un'unica commissione, anche se la proposta immessa è eseguita sul mercato con più contratti.

La prima cosa che devi fare, quindi, è verificare se esiste questa condizione nel contratto: se lo è, basta farlo presente (di solito, non serve nemmeno il reclamo ufficiale) per vedersi restituite le somme pagate in eccesso.

Se, invece, il contratto non prevede quella condizione riguardante le commissioni bisogna protestare: si deve dire che chiedere la commissione fissa per ogni contratto eseguito sul mercato procura notevoli difficoltà al cliente.

La società potrà, forse, ribattere che, per evitare il rischio, basta immettere la proposta con modalità TON (Tutto O Niente) per vedere la proposta passare solo interamente, senza frazionamenti ma, a parte la difficoltà operativa (potrebbe essere oneroso, dal lato del prezzo spuntato), basta far presente che molte altre società non prevedono un simile trattamento negativo ai clienti.

Se l'istituto è intelligente, accorderà le condizioni favorevoli al cliente, per l'operazione contestata e per le operazioni future.

Se, poi, nemmeno bastasse, si cambia TOL, passando a proposte più complete e favorevoli.
 
La mia Bamca (M.Paschi - la stessa che mi ha registrato i 70 accrediti sul c/c!) usava lo stesso sistema.
Ho protestato per tre volte via e-mail con la Direzione Generale.
La prima volta ho espresso le mie perplessità su tale modo di operare che non mi sembrava corretto. Risposta: valuteremo.
La seconda volta li ho minacciati di chiudere il conto. Risposta: stiamo ancora valutando.
La terza volta gli ho scritto che c'era ben poco da valutare perché il loro era un vero e proprio furto e ho minacciato di scrivere al Sole 24ore.
Alla fine l'ho spuntata, ma non so se è stata una vittoria individuale, oppure ne hanno beneficiato tutti i clienti M.Paschi.
Anzi, a tal proposito, gradirei sapere cosa succede ad altri utenti della stessa banca.
Ciao.

(Voltaire grazie sempre per la tua disponibilità e cortesia e complimenti per la preparazione)


P.S.
penso che la spunterò anche sulla questione delle registrazioni plurime sul c/c.
Come si dice a Napoli "hann appis i pann a nu mal chiuov"
 
Si tratta di un problema simile, il vostro, ma relativo a due diverse normative: le commissioni del TOL sono riferite alla prestazione di un servizio di investimento, le commissioni di c/c bancarie sono relative, appunto, ad un contratto bancario.

Comunque, Giacomo, hai visto che MPS, alla fine, ha ritirato le commissioni multiple sulle transazioni?

Credo, come ti ho scritto, che la spunterai anche tu.
 
aspettaespera ha scritto:
"hann appis i pann a nu mal chiuov"

Per la esatta scritturazione di questa frase, te la vedrai direttamente con Verm & Solitair.....
 
Voltaire ha scritto:
La società potrà, forse, ribattere che, per evitare il rischio, basta immettere la proposta con modalità TON (Tutto O Niente) per vedere la proposta passare solo interamente, senza frazionamenti .



All'epoca dei fatti, cioè quando M.Paschi ancora applicava commissioni multiple sugli ordini eseguiti in maniera frazionata, provai a inserire il parametro TON nei miei ordini.
Risultato: gli ordini, trovando immediatamente la/le contropartite al prezzo indicato per il quantitativo immesso, venivano eseguiti anche in maniera frazionata.
Alla mia richiesta di chiarimento mi fu detto che il parametro TON significa che la proposta deve trovare copertura, al prezzo limitato indicato, in una o più contropartite presenti nel sistema al momento dell'immissione. Solo se la/le contropartite non coprono integralmente il quantitativo immesso allora la proposta è immediatamente cancellata.
Io mi stetti.
Ma se mi confermi che avevano torto, li sbrano (tanto ormai sono talmente abituati ai miei kazziatoni che la mattina mi telefonano per chiedermi se mi sono svegliato nervoso o meno).

Ciao.

P.S.
scritta troppo male quella frase, eh? però si è capito lo stesso?
Ciao.



[Messaggio editato da aspettaespera il 03-02 alle ore 15:33]
 
Alla mia richiesta di chiarimento mi fu detto che il parametro TON significa che la proposta deve trovare copertura, al prezzo limitato indicato, in una o più contropartite presenti nel sistema al momento dell'immissione.
[/B]

E' così, ma ecco che si presenta ugualmente il problema: inoltre, e questo dicevo prima, si incontrano difficoltà nel far passare la proposta sul mercato, se si tratta di quantitativi non piccoli.
 
Innanzi tutto ringrazio Voltaire per la precisa risposta.

Ho sottomano il contratto di ADESIONE AL SERVIZIO LIBERAMENTE TELEBANCA VIA INTERNET .

Io non leggo niente che parli di commissioni ma ci sono due articoli che vorrei approfondire :

Art.10 Il cliente e' tenuto al pagamento dei corrispettivi , stabiliti per l'erogazione del servizio ed indicati nell'allegato n°1-"PROSPETTO ECONOMICO" al presente contratto.
La banca si riserva la facolta'di modificare le condizioni economiche applicate al servizio , rispettando,in caso di variazioni in senso sfavorevole al cliente,le prescrizioni di cui agli artt.118 e 161,secondo comma, del D.Lgs.1° settembre 1993,n.385 e delle relative disposizioni di attuazione.

Il prospetto economico succitato contempla pero' solo le spese di servizio per la formula chiamata PIU' ( 10.000 £ mensili ) e non parla affatto di commissioni.
Non ho ancora trovato niente che parli di commissioni.

Art.17 La banca si riserva la facolta'di delegare, in tutto o in parte,le attivita' previste a suo carico dal presente contratto ad altri soggetti , del cui operato resta comunque responsabile.

Perche' allora gli impiegati dell'agenzia mia hanno detto che dovevo mettermi in contatto diretto con la sim che ha eseguito il contratto ?

Intanto proseguo le ricerche...

Quello che mi preme, e' sapere , se tu potessi suggerirmi una traccia , come muovermi, poiche' con la mia irascibilta' e scompiglio penso che non otterro' niente.

Grazie ancora per tutto.
 

Art.17 La banca si riserva la facolta'di delegare, in tutto o in parte,le attivita' previste a suo carico dal presente contratto ad altri soggetti , del cui operato resta comunque responsabile.

Devono essere loro a darsi da fare: magari, contatta la sim (fai prima, nel tuo interesse), ma comunque deve essere la banca a farlo.
 
giacomo mancini ha scritto:
Io non leggo niente che parli di commissioni

Evidentemente, le commissioni sono previste alla sim, e non alla banca, ed ecco perché ti dicono di rivolgerti alla sim, ma ricorda che la banca è comunque responsabile (art. 17)
 
AGGIORNAMENTO

Oggi mi sono recato nuovamente in agenzia ( passata l'influenza ) e dopo che il capetto del borsino come al solito non mi ha cagato , dicendomi di mandare una e-mail alla sede centrale ho parlato con altre due impiegate.

Ho chiesto il prospetto delle commissioni e dopo mezzora mi hanno fornito una tabella .
La parte che mi riguarda e' " operazione costo euro minimo , 19 euro massimo ",
quindi senza altra specificazione .

10 euro sono il minimo , perche' le commissioni sono a percentuale. Quindi lo ..x % o quanto sia perche' muovo piccoli lotti ( sui 5,6 milioni cadauno ) , minimo 10 euro.

Dicevo , le impiegate si sono impegnate a chiedere alla sede centrale un rimborso personale , e dico personale.

Ma non sapevano assolutamente come procedere altrimenti.
Nel caso non riveda i miei soldi ,mi e' stato suggerito di mandare una lettera all'ufficio reclami della sede centrale.

Io ho ricordato la loro responsabilita' come Carifirenze e ho aggiunto che loro , come agenzia , devono rappresentarla.

GIOVEDI' PROSSIMO NUOVI AGGIORNAMENTI...
 
X aspettaespera
Il Monte dei Paschi con il servizio PaschiHome non ha cambiato un bel niente, il sistema, così come è commercializzato, prevede che nel caso vi sia uno spezzettamento di un ordine in più contratti il pagamento di almeno la commissione minima, 6,5 Euro, per ogni singolo contratto.
Visto che comunque per ragioni di lavoro non posso fare il trader tutto il giorno in maniera continua, preferisco fare cassetta dei titoli che acquisto piuttosto che pagare dell'inique commissioni.
Ora grazie all'ultima trovata della Borsa Italiana SpA di abbassare fortemente i lotti minimi di gran parte dei titoli del listino, il problema per noi clienti del PaschiHome sarà nettamente amplificato.
Inutile è aggiungere che ho provato ha discutere i termini con il direttore della filiale: ovviamnte non ne sa nulla!!!!
Per quanto mi riguarda la mia scelta inderogabile è la cassetta: "COSI' NON GUADAGNA NESSUNO!!!!".
Questo è il mondo delle banche, sono al servizio di chi paga di più!!!!!!!!!
Ciao
Adolfo Bottiglione
bottiglione@ciaoweb.it
 
x Great Bear
Da quanto tempo non fai operazioni con Paschihome?
A me da qualche mese (dopo ripetute proteste) non applicano più commissioni separate sugli ordini frazionati. Applicano la commissione sul totale e aggiungono una sola volta 1,5 euro per spese. Resta la questione ancora aperto della registrazione sul conto di tante partite che si ripercuote sulle spese di c/c.
Comunque, io il problema delle commisioni plurime l'ho risolto direttamente con la D.G., saltando la filiale dove, parlando con decenza, non contano un katzo.
Prova a protestare vibratamente inviando una e-mail a Paschihome@banca.mps.it.
Ciao e fammi sapere.
 
Dal 3 gennaio in cui ho acquistato altre azioni e ovviamente stesso modo di calcolare le commissioni!!!!!?!!!!
Quanto a tutela degli interessi della clientela è praticamente zero. Ma non opererò più come day-trader, regalare quelle commissioni alle banche è inaccettabile!!!!
Tanto guadagno uguale con meno stress!!!!!
Il problema è il loro che hanno un personale totalmente dequalificato e io non lavoro per loro, come pretenderebbero con illusione dei facili guadagni in Borsa.
Vorrà dire che gli oltre 3 milioni di commissioni che gli ho regalato il precedente semestre, se li scordano e si beccano le 50.000 lire dell'ultimo bimestre!!!!
Ho deciso che per quel che mi riguarda utilizzerò il TOL come se avessi un fucile con solo 6 munizioni e sparo solamente se esiste una reale e concreta possibilità di guadagno. Non credo che faranno più di 500.000 per tutto l'anno in corso, per cui ho decisamente tagliato una spesa non indifferente e come dice lo spot Beghelli:
"Ogni Dollaro risparmiato è un dollaro guadagnato"
Ciao
Adolfo
 
Anche la Cariverona fa così, è per questo che l'ho mollata (comunque il tol fa schifo). Non ho chiesto modifiche o revisioni delle commissioni, se mi vogliono trattare bene, lo fanno da subito

Ciao
 
Non capisco perché cambiare strategia nell'investimento per via delle commissioni calcolate male.

Molto meglio farsele modificare o, se non ci si riesce, cambiare banca.

Siamo in questa sezione per farci valere, mica per dichiararci sconfitti in partenza.
 
Ho cambiato strategia solo per non regalare soldi alle banche, venderò esclusivamente quando il rapporto tra gain e commissioni supera il rapporto 10:1.
Io rischio quando investo, le banche passano le carte per cui evito di fare compra-vendite inutili!!!!!
Ciao
 
commissioni

cari amici la pratica di imporre + commissioni per ogni eseguito (per riassumere quel di cui si tratta) è assolutamente illegittima..indi basta inviare un reclamo all'intermediario per ottenere il rimborso.

il principio assoluto che qui ci occupa è che un ordine di borsa non altra veste giuridica assume che quella di mandato

indi non serve scovare null'altro che le norme del codice civile (che per fortuna coprono le falle delle leggi speciali :-) ...tra quelle ce ne sono a bizzeffe che ci tutelano in questo caso specifico e che qui penso poco interessino o che son cmq di difficile cmprensione.

saluti :-)
 
Indietro