comprare senza dissipare il proprio capitale

Vin24

Utente Registrato
Registrato
9/7/12
Messaggi
123
Punti reazioni
2
Ciao a tutti, mi rendo conto che il titolo e alquanto strano, ma ora vi illuminerò.

Innanzitutto vi fornisco alcuni miei dati: io sono correntista fineco, youbanking, ed ho una genius card (da circa 6 mesi), e sono uno studente universitario lavoratore (quindi non e che dispongo di grandi liquidità, infatti come lavoro prendo uno stipendio di 360,00 € mensili, e dopotutto in "nero" quindi tale reddito non e neppure dimostrabile).

Ho una liquidità attuale di circa 1.000 € su fineco, mentre gli altri due sono irrilevanti, in quanto si tratta di circa 200,00 € su entrambi, che comunque non posso usare (so che tali cifre farebbero ridere i polli, rispetto ai conti correnti mediamente diffusi).

OK, ora veniamo al "nocciolo" della questione, allora per esigenze varie, devo spendere (nei prossimi mesi) una cifra intorno ai 600,00 €; però se li spendessi tutti e 600,00 € rimarrei ovviamente con solo 400,00 €; allora ho pensato di farmi una carta di credito (ovviamente di tipo revolving, sennò non avrebbe senso), in modo da pagare tale cifra in maniera rateale, con il mio stipendio mensile, evitando di perdere tutti i 600,00 € in un colpo solo.

Veramente avrei pure pensato di "bloccare" in conto deposito fineco i 1.000€ (ma per il cash park open servono 3.000 € di liquidità sul conto corrente, e per il cash park save servono minimo 5.000 € di deposito iniziale; quindi per fineco non se ne fa niente.....).

Oppure ho pensato di investire i 1.000 € in obbligazioni statali (bot, cct, ccz,), in modo da avere al pari dell'utilizzo della carta di credito degli interessi più alti.

O comunque sarei interessato a qualsiasi tipo di remunerazione (che sia sicura) dei 1.000 € in modo da "annullare" gli interessi della carta di credito , ovviamente per far questo, la remunerazione totale (interessi - canone - bolli etc...) del conto deposito deve essere uguale o superiore al costo complessivo (interessi - canone - bolli etc...) della carta di credito.

Un altro problema e quello di ricevere la carta di credito, infatti ho guardato su tutte le finanziarie più famose e anche facendo un confronto con quelle meno rinomate, e anche su alcuni istituti bancari, e tutte richiedono che ci sia un "reddito dimostrabile" il che per me, non avendo busta paga non e possibile, e allora continuando a guardare o trovato che forse potrei avere una carta di credito "associata al conto corrente".

Domande:

Secondo voi, potrei richiedere una carta di credito associata ad un conto corrente di cui sono correntista (fineco o youbanking) non avendo un reddito dimostrabile ? e se si, con quale dei due conti potrei avere la carta migliore ?

Posso sottoscrivere un conto deposito con qualche altra banca diversa da fineco, con minimo 1.000 € (avendo già tutto incluso, canone, bolli, ecc..)?

Sarebbe realmente possibile ricevere una remunerazione del conto deposito (sempre dei 1.000 €), o qualsiasi altro strumento finanziario (ma che sia sicuro), tale da "annullare" i costi della carta di credito ?

OK vi ho spiegato tutto, quindi vi chiedo:
potrei fare tutto ciò ?
sarebbe conveniente ?
Voi cosa mi consigliate ?



Grazie anticipatamente...... :)
 
sai che tali carte prevedono interessi da latrocinio?
 
Ciao a tutti, mi rendo conto che il titolo e alquanto strano, ma ora vi illuminerò.

Innanzitutto vi fornisco alcuni miei dati: io sono correntista fineco, youbanking, ed ho una genius card (da circa 6 mesi), e sono uno studente universitario lavoratore (quindi non e che dispongo di grandi liquidità, infatti come lavoro prendo uno stipendio di 360,00 € mensili, e dopotutto in "nero" quindi tale reddito non e neppure dimostrabile).

Ho una liquidità attuale di circa 1.000 € su fineco, mentre gli altri due sono irrilevanti, in quanto si tratta di circa 200,00 € su entrambi, che comunque non posso usare (so che tali cifre farebbero ridere i polli, rispetto ai conti correnti mediamente diffusi).

OK, ora veniamo al "nocciolo" della questione, allora per esigenze varie, devo spendere (nei prossimi mesi) una cifra intorno ai 600,00 €; però se li spendessi tutti e 600,00 € rimarrei ovviamente con solo 400,00 €; allora ho pensato di farmi una carta di credito (ovviamente di tipo revolving, sennò non avrebbe senso), in modo da pagare tale cifra in maniera rateale, con il mio stipendio mensile, evitando di perdere tutti i 600,00 € in un colpo solo.

Veramente avrei pure pensato di "bloccare" in conto deposito fineco i 1.000€ (ma per il cash park open servono 3.000 € di liquidità sul conto corrente, e per il cash park save servono minimo 5.000 € di deposito iniziale; quindi per fineco non se ne fa niente.....).

Oppure ho pensato di investire i 1.000 € in obbligazioni statali (bot, cct, ccz,), in modo da avere al pari dell'utilizzo della carta di credito degli interessi più alti.

O comunque sarei interessato a qualsiasi tipo di remunerazione (che sia sicura) dei 1.000 € in modo da "annullare" gli interessi della carta di credito , ovviamente per far questo, la remunerazione totale (interessi - canone - bolli etc...) del conto deposito deve essere uguale o superiore al costo complessivo (interessi - canone - bolli etc...) della carta di credito.

Un altro problema e quello di ricevere la carta di credito, infatti ho guardato su tutte le finanziarie più famose e anche facendo un confronto con quelle meno rinomate, e anche su alcuni istituti bancari, e tutte richiedono che ci sia un "reddito dimostrabile" il che per me, non avendo busta paga non e possibile, e allora continuando a guardare o trovato che forse potrei avere una carta di credito "associata al conto corrente".

Domande:

Secondo voi, potrei richiedere una carta di credito associata ad un conto corrente di cui sono correntista (fineco o youbanking) non avendo un reddito dimostrabile ? e se si, con quale dei due conti potrei avere la carta migliore ?

Posso sottoscrivere un conto deposito con qualche altra banca diversa da fineco, con minimo 1.000 € (avendo già tutto incluso, canone, bolli, ecc..)?

Sarebbe realmente possibile ricevere una remunerazione del conto deposito (sempre dei 1.000 €), o qualsiasi altro strumento finanziario (ma che sia sicuro), tale da "annullare" i costi della carta di credito ?

OK vi ho spiegato tutto, quindi vi chiedo:
potrei fare tutto ciò ?
sarebbe conveniente ?
Voi cosa mi consigliate ?



Grazie anticipatamente...... :)
Secondo me 2 cc per uno studente senza reddito sono troppi....:yes::yes:
poi altra cosa con quelle cifre l'unico "investimento" che ti conviene fare(secondo me) è quello in un conto deposito(cercati quei conti deposito dove i bolli li paga la banca) perchè investendo in tit di stato o altro le spese sarebbero maggiori degli utili....:yes::yes:
 
parlo da profano ma anche se rischio di dirti cose non sicuro al 100% ti apro un pò gli occhi..

per quanto tu possa avere interessi dal deposito della tua cifra non avrai mai la cifra necessaria a coprire gli interessi richiesti da un pagamento con carta revolving...

Inoltre bisogna farti presente che il cash park fineco come altri conti deposito ti fa pagare un imposta di bollo dello 0,15% con un minimo di 34,20€... In poche parole ci rimetti invece che guadagnarci...

Guarda qui per i conti deposito:
www.finanzaonline.com/forum/banking...ito-e-strumenti-affini-elenco-primi-post.html
 
sai che tali carte prevedono interessi da latrocinio?

Secondo me 2 cc per uno studente senza reddito sono troppi....:yes::yes:
poi altra cosa con quelle cifre l'unico "investimento" che ti conviene fare(secondo me) è quello in un conto deposito(cercati quei conti deposito dove i bolli li paga la banca) perchè investendo in tit di stato o altro le spese sarebbero maggiori degli utili....:yes::yes:
Nient'altro da aggiungere. Se i c/c non hanno spese te li puoi anche tenere, inoltre vorrei farti notare che un investimento al 4% lordo su 12 mesi ti frutta 32€, bolli esclusi. Ergo, ha senso investire solo 1000€?
Io terrei tutto liquido: alla prima spesa improvvisa ti ritroveresti "col sedere per terra". Spenderei adesso quei 600€, magari con carta di credito per rinviare la botta di un mese (quindi avrai uno stipendio in più) e bon. Se vuoi investire ovviamente niente obbligazioni o titoli, ti massacrerebbero coi bolli, solo ed esclusivamente conto deposito senza bollo (es. Rendimax, almeno per il 2013 in quel caso) o ci perderesti più degli interessi maturati.
 
Ultima modifica:
Nient'altro da aggiungere. Se i c/c non hanno spese te li puoi anche tenere, inoltre vorrei farti notare che un investimento al 4% su 12 mesi ti frutta 32€, al lordo di ogni possibile bollo/tassa. Ergo, ha senso investire solo 1000€?
Io terrei tutto liquido: alla prima spesa improvvisa ti ritroveresti "col sedere per terra". Spenderei adesso quei 600€, magari con carta di credito per rinviare la botta di un mese (ergo uno stipendio in più) e bon. Se vuoi investire ovviamente niente obbligazioni o titoli, ti massacrerebbero coi bolli, solo ed esclusivamente conto deposito senza bollo (es. Rendimax, almeno per il 2013 in quel caso) o ci perderesti più degli interessi maturati.
concordo se poi magari(speriamo di no) arriva la patrimoniale gli interessi se li prende il governo.....:angry::angry::angry:
 
Indietro