Compro casa con mutuo, la rivendo e smetto di pagar le rate: che succede?

Armando Lemasse

Nuovo Utente
Sospeso dallo Staff
Registrato
12/4/13
Messaggi
3.745
Punti reazioni
131
Caso A:
Compro una casa del valore di 300k, ci metto 50k miei cash e 250k di mutuo bancario

Facciamo che dopo 1 mese e 4 rate pagate vendo la casa per 300k
smetto di pagare le rate

su chi si rivale a quel punto la banca?

Caso B:
la casa che ho comprato col mutuo non la vendo ma l'affitto, smetto subito di pagar le rate, su chi si rifà la banca?
io non ho altre proprietà ne beni da pignorare, solo la casa che però è affittata...
 
Caso A:
Compro una casa del valore di 300k, ci metto 50k miei cash e 250k di mutuo bancario

Facciamo che dopo 1 mese e 4 rate pagate vendo la casa per 300k
smetto di pagare le rate

su chi si rivale a quel punto la banca?
Non riesci a venderla a 300k perchè chi te la acquista vede il mutuo in essere e lo detrae dal controvalore che hai richiesto. Quindi ti da 300k - 250k+4 rate pagate.
Caso B:
la casa che ho comprato col mutuo non la vendo ma l'affitto, smetto subito di pagar le rate, su chi si rifà la banca?
io non ho altre proprietà ne beni da pignorare, solo la casa che però è affittata...
Sulla casa affittata.
 
nel caso A se vendi la casa chi la compra vorrà anche che nn ci siano ipoteche e quindi il mutuo lo deve estinguere contestualmente all'atto di trasferimento proprietà.

nel caso B si rifanno sulla casa e poi sui tuoi redditi finchè campi, il fatto che sia affittata nn è un problema, chi compra l'immobile pignorato continuerà il contratto di locazione ovvero lo rivenderà locato.(ammesso che il contratto d'affitto sia stato registrato prima del pignoramento.

alle banche nn puoi scappare, o meglio puoi ma nn devi avere redditi da aggredire...
 
Caso A:
Compro una casa del valore di 300k, ci metto 50k miei cash e 250k di mutuo bancario

Facciamo che dopo 1 mese e 4 rate pagate vendo la casa per 300k
smetto di pagare le rate

su chi si rivale a quel punto la banca?

Caso B:
la casa che ho comprato col mutuo non la vendo ma l'affitto, smetto subito di pagar le rate, su chi si rifà la banca?
io non ho altre proprietà ne beni da pignorare, solo la casa che però è affittata...

l'acquirente farà un circolare da 50k per te e un circolare da 250k per la banca
 
Se trovi chi ti dà 300k per una casa ipotecata ...
 
Non riesci a venderla a 300k perchè chi te la acquista vede il mutuo in essere e lo detrae dal controvalore che hai richiesto. Quindi ti da 300k - 250k+4 rate pagate.
eh addirittura...:D
nel caso A se vendi la casa chi la compra vorrà anche che nn ci siano ipoteche e quindi il mutuo lo deve estinguere contestualmente all'atto di trasferimento proprietà.
questo è quello che mi interessava
perciò il diritto di proprietà si porta con se anche l'obbligo di saldare il prestito..
nel caso B si rifanno sulla casa e poi sui tuoi redditi finchè campi, il fatto che sia affittata nn è un problema, chi compra l'immobile pignorato continuerà il contratto di locazione ovvero lo rivenderà locato.(ammesso che il contratto d'affitto sia stato registrato prima del pignoramento.

alle banche nn puoi scappare, o meglio puoi ma nn devi avere redditi da aggredire...

l'acquirente farà un circolare da 50k per te e un circolare da 250k per la banca

Se trovi chi ti dà 300k per una casa ipotecata ...
quindi in sostanza le case su cui grava un mutuo non sono vendibili cioè non ti danno mai cash?

oppure te li danno ma pretendono di scontare subito le rate giusto?
 
eh addirittura...:D

questo è quello che mi interessava
perciò il diritto di proprietà si porta con se anche l'obbligo di saldare il prestito..





quindi in sostanza le case su cui grava un mutuo non sono vendibili cioè non ti danno mai cash?

oppure te li danno ma pretendono di scontare subito le rate giusto?

io parlo per esperienza personale... sulla casa che ho comprato c'era un mutuo residuo da 90k

il notaro m'ha detto che dovevo fare un circolare da 90k per la banca ed uno con la somma rimanente per il venditore.
Appena rogitato si va in banca insieme al venditore ad estinguere il mutuo

di più nin sò:D
 
io parlo per esperienza personale... sulla casa che ho comprato c'era un mutuo residuo da 90k

il notaro m'ha detto che dovevo fare un circolare da 90k per la banca ed uno con la somma rimanente per il venditore.
Appena rogitato si va in banca insieme al venditore ad estinguere il mutuo

di più nin sò:D

Solitamente alla firma del rogito oltre a venditore ed acquirente c'e' un funzionario della banca. Appena il funzionario ritira l'assegno del compratore davanti al notaio firma la liberatoria di estinzione per il mutuo residuo, l'acqirente consegna l'assegno al venditore al saldo e POI si firma il rogito.
Il mutuo va estinto sempre PRIMA del rogito, salvo accollo dello stesso da parte dell'acquirente.
Oppure oltre al funzionario della banca con il mutuo precedente del venditore c'e' anche un altro funzionario della banca dell'acquirente che versa l'assegno di un nuovo mutuo una volta estinto il primo.

@lemasse Scordati di sfuggire alle banche con questi puerili giochetti. Oltre ad aggredire la casa ti pignorano conti correnti, auto, mutande e quant'altro hai di intestato.
Rischi di fare molto male a te e a chi ti sta vicino.
 
eh addirittura...:D

questo è quello che mi interessava
perciò il diritto di proprietà si porta con se anche l'obbligo di saldare il prestito..





quindi in sostanza le case su cui grava un mutuo non sono vendibili cioè non ti danno mai cash?

oppure te li danno ma pretendono di scontare subito le rate giusto?

Allora se te c'hai la casa che vendi a 300k e hai un debito di 250k a te ne vengono 50 e nn certo 300.

a livello pratico il giorno dell'atto ci possono essere n° 4 casistiche

1) vendi libera da ipoteche, con estinzione contestuale del debito (mediante assegno circolare intestato alla banca del debito residuo che OVVIAMENTE RITIRA IL FUNZIONARIO A TE NEMMENO LI DANNO IN MANO PER LA PAURA) e cancellazione immediata dell'ipoteca (in questo caso te che vendi devi pagare i costi di cancellazione

2) vendi con estinzione contestuale del debito (mediante assegno circolare intestato alla banca del debito residuo) e per la cancellazione ti avvali della legge bersani, ovvero la banca rilascia una carta che da quietanza del saldo debito e comunicazione che entro 30gg sarà cancellata l'ipoteca( è il mio caso e comporta che chi vende nn ha costi di cancellazione ipoteca, ma di fatto è la stessa cosa di cui soprafermo restando che nei registri immobiliari per 30 giorni sarà ancora ipotecata, ma di fatto nn lo è +)

3) vendi SENZA estinzione del debito con accollo del mutuo a parte acquirente con LIBERATORIA DA PARTE DELLA BANCA e quindi a te viene 50k e chi compra SUBENTRA PAGANDO LE RATE al posto tuo E TE NN SEI + RESPONSABILE DI QUEL DEBITO

4) vendi SENZA estinzione del debito con accollo del mutuo a parte acquirente MA SENZA LIBERATORIA DA PARTE DELLA BANCA (quindi te ne freghi di cosa dice la banca, tant'è che dovrebbe bastare l'invio di una raccomandata A/R all'istituo di credito che tu trasferisci debito e proprietà.) MA RESTI RESPONSABILI DEL DEBITO PUR AVENDO TRASFERITO LA PROPRIETA' (scelta sconsigliata :D;))


Altri casi nn esistono, o meglio esiste la truffa e cioè trovi il grullo con il notaio grullo pigli i 300k e scappi.:mmmm::D:D

il caso 3 potrebbe essere molto vantaggioso per parte acquirente, ma è MOLTO IMPROBABILE che la banca conceda la LIBERATORIA.
 
Ultima modifica:
Indietro