+++ Comunicato Banca Intesa +++

C-rex

Nuovo Utente
Registrato
18/1/05
Messaggi
1.415
Punti reazioni
92
COMUNICATO STAMPA
AGGREGAZIONI BANCARIE: PRECISAZIONE

Milano, 15 marzo 2006 - Con riferimento alle notizie apparse in data
odierna sulla stampa in merito al progetto di integrazione con Capitalia,
in relazione alla richiesta della CONSOB in proposito, Banca Intesa
precisa quanto segue:
• si conferma totalmente il contenuto del comunicato del 21 febbraio
scorso:
“In relazione alle recenti notizie di stampa riguardanti ipotesi di
aggregazioni bancarie, Banca Intesa dichiara di non avere in corso
alcuna trattativa al riguardo.”
e del 10 marzo scorso:
“Di fronte al persistere di voci del tutto infondate circa imminenti
operazioni straordinarie da parte di Banca Intesa nei confronti di
Capitalia, il presidente di Banca Intesa Giovanni Bazoli e
l’Amministratore Delegato Corrado Passera confermano quanto è
stato in tutte le occasioni ripetutamente dichiarato:
1) Banca Intesa non ha in corso alcuna trattativa con alcun altro
Gruppo Bancario.
2) Banca Intesa non ha in corso alcun progetto di iniziativa
unilaterale nei confronti di alcun altro Gruppo Bancario.
3) Nessuna operazione straordinaria è stata esaminata dalla
Direzione del Patto di Sindacato di Banca Intesa che ha una volta
di più confermato la sua unitarietà di intenti.
4) Banca Intesa intende esaminare ogni eventuale opportunità di
integrazione e sviluppo solo in ottica industriale e in termini
amichevoli.”;
• quanto a presunte dichiarazioni provenienti da vertici dell’Istituto, in
occasione del roadshow con gli investitori istituzionali, svoltosi il 13 e
il 14 marzo scorsi dedicato ai risultati 2005, l’Amministratore
Delegato ad evasione dei numerosi quesiti ha confermato quanto
ripetuto in tutte le sedi dal 6 marzo u.s.: che Banca Intesa è interessata
solo a un’operazione di aggregazione amichevole e che l’eventuale
integrazione tra le due Banche potrebbe portare alla creazione di una
Banca di grande successo e di standing europeo per le importanti valenze industriali dell’operazione;


• a fronte delle numerose domande sulle possibili sinergie e delle varie
ipotesi numeriche avanzate dagli investitori, l’Amministratore
Delegato ha sempre risposto confermando quanto detto
pubblicamente, ovvero che è troppo presto per fare previsioni ma che
certamente si tratterebbe di sinergie potenziali misurabili in centinaia
di milioni di euro. Ha inoltre sottolineato che non essendoci state
trattative tra le due Banche tali valutazioni da parte del mercato si
possono basare per ora solo sul benchmark di operazioni similari e sul
consenso degli analisti.
Anche alla luce delle odierne notizie di stampa, Banca Intesa esprime
viva preoccupazione per l’intensa opera di disinformazione in corso a
proprio danno.


Investor Relations Media Relations
+39.02.87943180 +39.02.87963531
investorelations@bancaintesa.it stampa@bancaintesa.it
www.bancaintesa.it
 
ogni giorno smentiscono :D

nelteorico sembra sempre tenere...cmq han rotto con ste smentite e contro smentite
 
ma non possiamo fare noi investitori un comunicato a arpe e alla consob dicendogli "PIANTATELA CHE NON CI CREDE PRIù NESSUNO ORMAI" ?? :D
 
€ureka ha scritto:
COMUNICATO STAMPA
AGGREGAZIONI BANCARIE: PRECISAZIONE

Milano, 15 marzo 2006 - Con riferimento alle notizie apparse in data
odierna sulla stampa in merito al progetto di integrazione con Capitalia,
in relazione alla richiesta della CONSOB in proposito, Banca Intesa
precisa quanto segue:
• si conferma totalmente il contenuto del comunicato del 21 febbraio
scorso:
“In relazione alle recenti notizie di stampa riguardanti ipotesi di
aggregazioni bancarie, Banca Intesa dichiara di non avere in corso
alcuna trattativa al riguardo.”
e del 10 marzo scorso:
“Di fronte al persistere di voci del tutto infondate circa imminenti
operazioni straordinarie da parte di Banca Intesa nei confronti di
Capitalia, il presidente di Banca Intesa Giovanni Bazoli e
l’Amministratore Delegato Corrado Passera confermano quanto è
stato in tutte le occasioni ripetutamente dichiarato:
1) Banca Intesa non ha in corso alcuna trattativa con alcun altro
Gruppo Bancario.
2) Banca Intesa non ha in corso alcun progetto di iniziativa
unilaterale nei confronti di alcun altro Gruppo Bancario.
3) Nessuna operazione straordinaria è stata esaminata dalla
Direzione del Patto di Sindacato di Banca Intesa che ha una volta
di più confermato la sua unitarietà di intenti.
4) Banca Intesa intende esaminare ogni eventuale opportunità di
integrazione e sviluppo solo in ottica industriale e in termini
amichevoli.”;
• quanto a presunte dichiarazioni provenienti da vertici dell’Istituto, in
occasione del roadshow con gli investitori istituzionali, svoltosi il 13 e
il 14 marzo scorsi dedicato ai risultati 2005, l’Amministratore
Delegato ad evasione dei numerosi quesiti ha confermato quanto
ripetuto in tutte le sedi dal 6 marzo u.s.: che Banca Intesa è interessata
solo a un’operazione di aggregazione amichevole e che l’eventuale
integrazione tra le due Banche potrebbe portare alla creazione di una
Banca di grande successo e di standing europeo per le importanti valenze industriali dell’operazione;


• a fronte delle numerose domande sulle possibili sinergie e delle varie
ipotesi numeriche avanzate dagli investitori, l’Amministratore
Delegato ha sempre risposto confermando quanto detto
pubblicamente, ovvero che è troppo presto per fare previsioni ma che
certamente si tratterebbe di sinergie potenziali misurabili in centinaia
di milioni di euro. Ha inoltre sottolineato che non essendoci state
trattative tra le due Banche tali valutazioni da parte del mercato si
possono basare per ora solo sul benchmark di operazioni similari e sul
consenso degli analisti.
Anche alla luce delle odierne notizie di stampa, Banca Intesa esprime
viva preoccupazione per l’intensa opera di disinformazione in corso a
proprio danno.


Investor Relations Media Relations
+39.02.87943180 +39.02.87963531
investorelations@bancaintesa.it stampa@bancaintesa.it
www.bancaintesa.it

Ma se non hanno esaminato nulla, alcun dossier, come fa
Passera a dire che ci sarebbero sinergie per centinania
di milioni di euro ?
Sono sempre meno credibili.... :rolleyes:
 
stanno scadendo nel ridicolo in effetti...e intanto i titoli continuano a salire:D

quando diranno che cè qualcosa meno 10% :D
 
invece di richiedere chiarimenti tutti i giorni perchè la consob non avvia la procedura per una indagine seria ?
 
Mercoledì 15 Marzo 2006, 23:06


Capitalia:No Contatti Con Intesa;Passera,Aspettiamo/Ansa+Rpt

(ANSA) - ROMA, 15 MAR - L'accordo più citato e più smentito degli ultimi mesi resta sotto i riflettori del mondo finanziario, della borsa e della politica. L'aggregazione tra Banca Intesa e Capitalia infatti resta ancora al palo, almeno ufficialmente, inchiodata a due nuovi comunicati dei due istituti che, sollecitati dalla Consob, negano contatti e calendari su possibili passi in avanti. Capitalia, in particolare, "ribadisce l'inesistenza di ipotesi allo studio, di contatti, di trattative e quindi di un eventuale calendario in relazione alla fattibilità di un'operazione di fusione o di integrazione". Nonostante questo sembra permanere un pressing sull'amministratore delegato di Via Minghetti, Matteo Arpe, affinché faccia un passo in avanti nella direzione voluta da Banca Intesa e dalla sua compagine azionaria, compatta nel dare mandato al presidente Giovanni Bazoli e all'amministratore delegato Corrado Passera per trovare un accordo amichevole ("nessuna operazione straordinaria è stata esaminata dalla direzione del patto", precisa in ogni caso Cà dé Sass).
Questa mattina l'ad dell'istituto milanese si è limitato a dire che su Capitalia "stiamo aspettando".
Ma accanto ai comunicati ufficiali di smentita continuano ad apparire sulla stampa le indiscrezioni sulle possibili sinergie scaturite dall'operazione. La nota ufficiale di Intesa si limita a dire che "l'eventuale integrazione tra le due banche potrebbe portare alla creazione di una banca di grande successo e di standing europeo per le importanti valenze industriali dell'operazione". Comunque si legga il progetto è stato analizzato abbastanza nei dettagli, seppure, in assenza di trattative, le valutazioni "da parte del mercato" si basano sul benchmark di operazioni similari e sul consenso degli analisti, "per ora".
La possibilità di raggiungere un disegno così articolato, che coinvolge un nocciolo duro della finanza Made in Italy ruotando intorno a Capitalia, Intesa, Mediobanca e Generali, potrebbe essere condivisa dal Credit Agricole. In cambio del sì all'operazione, riferiscono fonti finanziarie, il partner francese potrebbe ricevere il controllo di Fineco, uno degli asset della banca romana. La società potrebbe essere fusa con Nextra (rilevata dal Credit proprio da Intesa) per creare un polo importante nel risparmio gestito con a capo l'istituto francese. I soci di Capitalia al momento sostengono Arpe nel suo progetto di difesa della banca, compresa la Fondazione Cassa di Risparmio di Roma, esterna al patto di sindacato. Tutti restano comunque in attesa di vedere nel concreto l'evoluzione della situazione. Domani si potranno avere indicazioni più precise dalla Fondazione Manodori (3,884%), che in serata si riunisce a Reggio Emilia. Per lunedì è fissato da tempo un cda di Capitalia per l'esame del bilancio 2005 e al momento non risulta in programma un incontro del Patto di sindacato della banca.
Nonostante le smentite di accordo e di avvio di trattative il titolo Capitalia resta comunque poco sotto i sette euro, stabile sulla quotazione della vigilia. E fonti finanziarie insistono sul fatto che imprenditori romani starebbero acquistando o avrebbero già comprato titoli della banca romana nell'intento di rafforzare l'azionariato romano della banca sia nell'ipotesi che l'avvio di trattative con Intesa avvenga prima o poi, dando maggior peso alla componente vicina al management capitolino, sia nell'ipotesi di un fallimento dell'accordo.(ANSA).
 
intesa deboluccia oggi ma è nulla più nulla meno del mercato

capitalia invece tanto per cambiare va a fiammate
 
Vittorio's ha scritto:
intesa deboluccia oggi ma è nulla più nulla meno del mercato

capitalia invece tanto per cambiare va a fiammate

Questa storia di smentite continue e interventi della Consob ormai la conosco e stamattina mi ero detto "vendi tutto perchè andra' giu'" e poi non l'ho fatto. Sembra impossibile ma ogni volta queste voci fanno scendere il corso.
Ormai attendo pazientemente che risalga.

P.S. - queste voci io le ravviso come "turbativa del mercato", altro che per proteggere i risparmiatori
 
io non so più cosa fare bruno sinceramente

mi ero riproposto che se toccava i 25 ne liquidavo un sesto e stoppavo il resto a 20 con eventualità di rientro

però non l'ha fatto....vediamo...è che non vorrei perdere il gain più grosso della mia carriera borsistica

ma dall'altra parte siccome qua non ci crede nessuno son sicuro che se lascio esce la notizia e mi perdo il boom... :(
 
Vittorio's ha scritto:
io non so più cosa fare bruno sinceramente

mi ero riproposto che se toccava i 25 ne liquidavo un sesto e stoppavo il resto a 20 con eventualità di rientro

però non l'ha fatto....vediamo...è che non vorrei perdere il gain più grosso della mia carriera borsistica

ma dall'altra parte siccome qua non ci crede nessuno son sicuro che se lascio esce la notizia e mi perdo il boom... :(

Stesso discorso anche per me (salvo che il mio gain e' molto piu' ridotto).
Passera alla City ha parlato della creazione di valore che si avrebbe con l'operazione INTESA-CAPITALIA. Se non avesse alcuna intenzione e se non avesse studiato a fondo la situazione si sarebbe solo fatto ridere dietro. Percio' c'e' sotto molto e si fara'. C'e' solo la data delle elezioni troppo vicina che potrebbe turbare i disegni. Ma si fara'.
Io credo che con qualcosa restero' dentro fino all'annuncio.
 
si stanno arrivando al ridicolo a dire e smentire...

e il mercato non ci crede mai....

cmq le elezioni non penso incidano troppo...

beh io 10000 le mollo a 25 se arriva deciso poi vediamo,certo che ho paura stiamo tirando la corda un pò troppo
 
niente bruno oggi è sofferta..
 
Vittorio's ha scritto:
niente bruno oggi è sofferta..

Oggi e' proprio impostata male. Le speranze di un forte strappo rialzista le vedo misere. I volumi in vendita al primo livello sono elevati. Ho notato che fanno cosi' quando vogliono bloccare l'ascesa del titolo. E come si sa, quando non va su, tenta di andare giu' ed allora spostano le vendite sempre al primo livello in modo da tenere a freno anche dopo il ribasso.
C'e'. insomma, poco da sperare per oggi. Comunque non si sa mai. Spesso la borsa sorprende, anche positivamente.
 
beh a parziale speranza ricordo 2 giorni fa...stessa situazione...sperem io resto con idea di farne fuori un sesto a 5,25 non sto neanche operando in scalping stamattina ...forza intesa OK!
 
Vittorio's ha scritto:
beh a parziale speranza ricordo 2 giorni fa...stessa situazione...sperem io resto con idea di farne fuori un sesto a 5,25 non sto neanche operando in scalping stamattina ...forza intesa OK!

Sei riuscito a chiudere in gain o in pari l'operazione di ieri su Capitalia?

Questo mese non ho fatto quasi niente di scalping ma solo trading (acquisto e vendita giorni dopo). Il mercato e' ancora troppo rialzista. Ma devo riprendere con qualche piccola operazione di scalping altrimenti perdo la mano.
 
su cap avevo lo stop a 91

poi ho visto che il denaro era sparito e se lo lasciavo mi bruciava tutti i livelli e non eseguivo certo a 91 (forse 89 se andava bene)

allora l'ho tolto

per ora resto aperto senza problemi,se sale sui 95 metto sotp 925 e non ci penso più

se scende vedremo il da farsi :)
 
bella stoppata a 17 levate quella muraglia..... :wall:
 
che muro vedi ecli??
 
5,17 su intesa, anche se penso che sia finto....
 
Indietro