Concrete - piattaforma di crowdfunding immobiliare

ancet

Nuovo Utente
Registrato
9/8/11
Messaggi
1.352
Punti reazioni
117
Concrete - piattaforma italiana di crowdfunding immobiliare

Visto che nessuno aveva voglia di aprire una nuova discussione per parlare di Concrete lo faccio io :D

Questo il primo progetto disponibile su Concrete: Torre Milano | Concrete
Informazioni offerta

Obiettivo Minimo € 500.000
Obiettivo Massimo € 750.000
Holding period atteso 48 mesi
IRR atteso 9,6%
ROI atteso 44,4%
Min. ticket € 10.000

L'utente @donini93 segnala:

In fase di ciascun investimento, a fronte dei servizi professionali offerti da Concrete, verrà applicato un costo una tantum all’Investitore sul capitale sottoscritto compreso tra il 2% ed il 4%, a seconda del progetto e dell'ammontare investito; tale costo verrà chiaramente indicato all’interno della pagina dell'Offerta e sarà addizionale all’ammontare dell’investimento stabilito.
Commissioni:
Da 10.000 a 19.999 euro investiti: 3,75%
Da 20.000 a 29.999 euro investiti: 3,50%
Da 30.000 a 39.999 euro investiti: 3,25%
Da 40.000 a 49.999 euro investiti: 3,00%
Oltre 50.000 investiti: 2,75%
oltre iva se applicabile :confused:

:wtf:
 
Ultima modifica:

max 69

MEMBER
Registrato
25/5/07
Messaggi
6.555
Punti reazioni
284
Queste piattaforme italiane sono una peggio dell'altra dal pdv della diversificazione.... 10.000 euro a progetto? Alla faccia del crowdfunding, questo è wealthpeoplefunding... :wall:
 

ancet

Nuovo Utente
Registrato
9/8/11
Messaggi
1.352
Punti reazioni
117
Erano le "commissioni di ingresso" che ci mancavano. E neanche basse... anzi una bella mazzata. Eppure ci sono dichiarazioni di investimento (attenzione non versati, ad oggi) per 200.000 euro.
 

ggj

Nuovo Utente
Registrato
16/9/17
Messaggi
187
Punti reazioni
9
Mah, sinceramente essere obbligato ad aprire un mandato con una fiduciaria e allo stesso modo dover pagare un costo per investire, non mi attira per niente. Inoltre che senso ha un’operazione dove investi e il socio di maggioranza può comprare le mie quote quando gli pare?
 

ggj

Nuovo Utente
Registrato
16/9/17
Messaggi
187
Punti reazioni
9
Mah 2

Al via il primo progetto immobiliare di Concrete - Il Sole 24 ORE

Mia opinione
- a me non ha fatto una buona impressione questa persona
- sempre da 10.000 euro ticket minimo non consono
- ho visto che quelli che raccolgono i soldi sono gli stessi soci della società proprietaria della piattaforma, quindi per forza questo progetto deve andare bene
- sembra che hanno scoperto l’acqua calda ma ormai di crowdfunding immobiliare se ne parla da almeno due anni.
Vedremo
 

max 69

MEMBER
Registrato
25/5/07
Messaggi
6.555
Punti reazioni
284
Aggiungerei un Mah3...
Tanto per capire, visto che fino ad ieri sconoscevo questa piattaforma, sembrerebbe che qui non siamo nell'ambito del real estate crowdfunding, ma dell'equity crowdfunding.

Cioé, non sto prestando soldi per realizzare un progetto, ma sto acquistando quote/azioni di società mediante un aumento di capitale riservato. :mmmm:

FAQs | Concrete
 

Theduke

Nuovo Utente
Registrato
6/12/18
Messaggi
65
Punti reazioni
4
Concrete

Letto un po' la documentazione..
A quanto pare gli investitori hanno recesso a 12 mesi a 11.8%.. Che non è assolutamente male.
L'unico rischio è la solidità del progetto ma vedendo i nomi che ci sono dietro penso che sia solido. Certo la fee per i 10k è alta, 3.75% sopratutto se la spalmi solo su 12 mesi.. Fosse su 48 sarebbe accettabilissima.
 

Theduke

Nuovo Utente
Registrato
6/12/18
Messaggi
65
Punti reazioni
4
Aggiungerei un Mah3...
Tanto per capire, visto che fino ad ieri sconoscevo questa piattaforma, sembrerebbe che qui non siamo nell'ambito del real estate crowdfunding, ma dell'equity crowdfunding.

Cioé, non sto prestando soldi per realizzare un progetto, ma sto acquistando quote/azioni di società mediante un aumento di capitale riservato. :mmmm:

FAQs | Concrete

Si è così.
Diciamo che questo è vero equity crowdfunding (come quello che avviene per le startup, es mama crowd).
Qui sei socio della società che ha in pancia l'asset immobiliare

Altre piattaforme tipo housers fanno lending.
Wallance in qualche caso ha fatto equity (hai quote di un veicolo) che poi presta i soldi a chi fa l'operazione..
Quindi in pratica di fatto sta facendo un prestito.
 

max 69

MEMBER
Registrato
25/5/07
Messaggi
6.555
Punti reazioni
284
OK, grazie del chiarimento. OK!
 

Webmark

Nuovo Utente
Registrato
11/8/16
Messaggi
715
Punti reazioni
57
Affermare che Walliance di fatto faccia prestiti non corrisponde al vero. Non in alcuni casi, ma in tutti i progetti presentati esiste una società veicolo costituita dall'offerente. Gli investitori acquistano quote di questa società e hanno rapporti a livello di investimento esclusivamente con questa. Nemmeno in fase di raccolta le somme di denaro transitano su conti intestati alla società che gestisce la piattaforma.
 

Theduke

Nuovo Utente
Registrato
6/12/18
Messaggi
65
Punti reazioni
4
Si però il veicolo poi fa un prestito alla società operativa.
È lecito, ma c'è un passaggio in più.
Almeno, non so se ultimamente ha cambiato modello, io avevo studiato la prima operazione perché il crowdfunding Re mi incuriosisce molto.
Ho lavorato negli USA e lì è un mercato enorme, quasi standard per gli sviluppi medio grandi.
.
 

ancet

Nuovo Utente
Registrato
9/8/11
Messaggi
1.352
Punti reazioni
117
Si però il veicolo poi fa un prestito alla società operativa.

Sicuro che anche su Walliance non funzioni così?
Per quanto riguarda le SPV alla fine essere soci "a termine" comporta anche dei costi di entrata e uscita soprattutto in casi dove i progetti durano pochi mesi come l'ultimo di Walliance.
E forse è per questo che Concrete usa come intermediario una fiduciaria. Una specie di rubricazione quote come fanno adesso i portali di equity crowdfunding appoggiandosi a Directa SIM.
 

Webmark

Nuovo Utente
Registrato
11/8/16
Messaggi
715
Punti reazioni
57
@Theduke
La parola prestito che di per sé è corretta rischia però di essere fuorviante in quanto si colloca in un contesto assai diverso da quello che comunemente si intende.I progetti presentati su Walliance sono a tuti gli effetti di tipo “Equity”. Non a caso si parla di Roi e non di interessi.
Quanto al “passaggio in più” a me come investitore che partecipo solo a un preciso progetto, piace molto. Ovvero io acquisto quote di capitale della società B controllata dalla società A. La qual cosa a mio avviso, conferisce linearità e trasparenza all’operazione. C’è un co-investimento specifico che una volta concluso, permette la liquidazione dell'investimento in modo direi assai semplice, come dimostrato.
 

findpes

Nuovo Utente
Registrato
6/9/17
Messaggi
327
Punti reazioni
7
Ma c'è il diritto di voto? Perchè da quello che so Housers in Spagna quando ha iniziato e faceva Equity dava diritto di voto agli utenti, mentre Walliance se non sbaglio no, e secondo me quando vendi il concetto di "diventa socio" dovresti dare diritto di voto, altrimenti hai prestato i tuoi soldi ma non hai alcun diritto.
 

Theduke

Nuovo Utente
Registrato
6/12/18
Messaggi
65
Punti reazioni
4
@Theduke
La parola prestito che di per sé è corretta rischia però di essere fuorviante in quanto si colloca in un contesto assai diverso da quello che comunemente si intende.I progetti presentati su Walliance sono a tuti gli effetti di tipo “Equity”. Non a caso si parla di Roi e non di interessi.
Quanto al “passaggio in più” a me come investitore che partecipo solo a un preciso progetto, piace molto. Ovvero io acquisto quote di capitale della società B controllata dalla società A. La qual cosa a mio avviso, conferisce linearità e trasparenza all’operazione. C’è un co-investimento specifico che una volta concluso, permette la liquidazione dell'investimento in modo direi assai semplice, come dimostrato.

La società operativa, nel caso di walliance, paga proprio un interesse sul finanziamento del veicolo (in cui investe il crowdfunding). Il veicolo, nel caso walliance, non ha nessun asset.
L'interesse è legato agli utili, ma è a tutti gli effetti un interesse su un prestito.
Va benissimo, ma l'importante è saperlo.
Nel caso di concrete invece è equity del veicolo che ha tra gli asset il palazzo stesso.

La fiduciaria penso sia utile per evitare che lo sviluppatore debba avere sbayyimen.. Fa un solo bonifico e stop.inoltre facilita il mercato secondario delle quote tra soci, perché non si passa dal notaio..

Io penso che arriveranno molti altri operatori di re cf a breve
 

ancet

Nuovo Utente
Registrato
9/8/11
Messaggi
1.352
Punti reazioni
117
Nel caso di concrete invece è equity del veicolo che ha tra gli asset il palazzo stesso.

Che è una buona cosa, no?
Qualcuno pensa di investirci?

Altro dubbio: perchè società di costruzione storiche e consolidate hanno bisogno di finanziarsi tramite il crowdfunding?
 

Webmark

Nuovo Utente
Registrato
11/8/16
Messaggi
715
Punti reazioni
57
@Theduke
Con l'intento di voler fare chiarezza aumenti mi pare la confusione.
Visto che ti sei registrato da poco..... e di fatto sostieni guarda caso una forma rispetto a un'altra, come dici tu è lecito basta saperlo.....
 

findpes

Nuovo Utente
Registrato
6/9/17
Messaggi
327
Punti reazioni
7
Marketing è una ragione, la seconda è che meglio parlare con una piattaforma piuttosta che con una banca, sono più veloci e più flessibili oltre al fatto che il debito non va in centrale rischi come per quello bancari
 

Theduke

Nuovo Utente
Registrato
6/12/18
Messaggi
65
Punti reazioni
4
A me non sembra di aver fatto confusione.. Anzi È abbastanza evidente che i modelli di raccolta di walliance e concrete siano diversi, basta leggere i documenti informativi.

L'importante sono i ritorni per gli investitori.
Secondo me più che sulla piattaforma (alla fine una vale l'altra) dovremmo basarci sulla qualità ed il track record dello sviluppatore, e sul progetto in sé.