Consigli per apertura conto corrente a zero spese - Cap. VI

trerep

Nuovo Utente
Registrato
12/3/12
Messaggi
546
Punti reazioni
18
io ho aperto webank online e sto aspettando l'effetiva apertura

mi sa che non erano sei mesi già che avevo del tutto chiuso il vecchio conto youbanking

cosa potrebbe succedere? che mi negano l'apertura del conto? o che me lo aprono con il canone a 2 al mese?
 

frlfnc

Nuovo Utente
Registrato
12/1/11
Messaggi
214
Punti reazioni
14
io ho aperto webank online e sto aspettando l'effetiva apertura

mi sa che non erano sei mesi già che avevo del tutto chiuso il vecchio conto youbanking

cosa potrebbe succedere? che mi negano l'apertura del conto? o che me lo aprono con il canone a 2 al mese?
la seconda paghi 2 euro al mese 24 anno
 

Trainer#12

Nuovo Utente
Registrato
8/12/22
Messaggi
7
Punti reazioni
0
Però per gli acquisti on line c'è il problema che la carta di debito ha ancora maestro quindi va abbinato a qualcos'altro
A cosa lo abbineresti? Qual è il problema del circuito maestro? Nelle pagine precedenti ho letto dei conti Illimity e Ing... potrebbero essere valide alternative?
 

Maresca

Nuovo Utente
Registrato
22/1/11
Messaggi
633
Punti reazioni
39
A cosa lo abbineresti? Qual è il problema del circuito maestro? Nelle pagine precedenti ho letto dei conti Illimity e Ing... potrebbero essere valide alternative?

Guarda facciamola semplice una volta per tutte: se sei un adulto con un lavoro, delle bollette da pagare, necessita di depositare contanti e assegni, dei titoli investiti ecc, allora webank é praticamente l'unico conto gratuito che vale la pena avere. È vero che il bancomat maestro non funziona online, ma si può avere gratis la carta di credito mastercard.


Se sei ad esempio uno studente senza lavoro e che vive con i genitori, allora vanno benissimo anche quei conti gratuiti tipo bbva, Findomestic, illimity ecc che alla fine coprono tutto quello che ti serve.
 

Maestr

Nuovo Utente
Registrato
22/7/20
Messaggi
3.685
Punti reazioni
420
Guarda facciamola semplice una volta per tutte: se sei un adulto con un lavoro, delle bollette da pagare, necessita di depositare contanti e assegni, dei titoli investiti ecc
Se sei un adulto con un lavoro, bollette da pagare non necessariamente devi depositare contanti e assegni (perlomeno non regolarmente, se capita una tantum non serve di certo avere un conto che ha questa funzionalità sempre) o anche avere dei titoli investiti (e quest'ultima cosa puoi farla con qualsiasi conto corrente, basta associarci directa).

Le funzionalità necessarie in qualsiasi conto sono:
bonifici e addebiti diretti,
Le funzionalità minime desiderabili nel proprio conto corrente principale sono:
carta di debito mastercard/visa, accredito stipendio, pagamento tasse (F24, bollettini, mav/rav, bollo auto, pagopa, bonifici parlanti ecc...).

Le funzionalità desiderabili che si possono avere esternamente al conto sono:
Conti deposito, Carte di credito, Deposito titoli

tutto il resto è optional e se ne può fare tranquillamente a meno anche per decenni.
I contanti sono da abolire quindi arrivo a dire che:
- la carta di debito può anche non essere fisica basta che sia compatibile con google/apple pay.
- ritiro/deposito contanti possono anche non essere gratuiti, se non si usano i contanti non è importante.
 

Maresca

Nuovo Utente
Registrato
22/1/11
Messaggi
633
Punti reazioni
39
Se sei un adulto con un lavoro, bollette da pagare non necessariamente devi depositare contanti e assegni (perlomeno non regolarmente, se capita una tantum non serve di certo avere un conto che ha questa funzionalità sempre) o anche avere dei titoli investiti (e quest'ultima cosa puoi farla con qualsiasi conto corrente, basta associarci directa).

Le funzionalità necessarie in qualsiasi conto sono:
bonifici e addebiti diretti,
Le funzionalità minime desiderabili nel proprio conto corrente principale sono:
carta di debito mastercard/visa, accredito stipendio, pagamento tasse (F24, bollettini, mav/rav, bollo auto, pagopa, bonifici parlanti ecc...).

Le funzionalità desiderabili che si possono avere esternamente al conto sono:
Conti deposito, Carte di credito, Deposito titoli

tutto il resto è optional e se ne può fare tranquillamente a meno anche per decenni.
I contanti sono da abolire quindi arrivo a dire che:
- la carta di debito può anche non essere fisica basta che sia compatibile con google/apple pay.
- ritiro/deposito contanti possono anche non essere gratuiti, se non si usano i contanti non è importante.

Si ok, poi quando devi comprare casa e fare il mutuo dimmi come lo fai con illimity. Oppure se vendi qualcosa di valore e ti viene fatto un assegno

Directa viene molto nominata qui dentro ma di fatto è una piccola azienda con 50 mila clienti, se vuoi giocare in borsa va bene ma se devi investire grosse cifre è molto più sicuro farlo con una grossa banca.

La carta di credito è necessaria per molte prenotazioni (alberghi all'estero, noleggio auto ecc.)
 

Trainer#12

Nuovo Utente
Registrato
8/12/22
Messaggi
7
Punti reazioni
0
Vi ringrazio ma sono più confuso di prima ahah dovrei quindi passare ad un'altra banca per 6 mesi per poi ripassare a webank... quindi devo scegliere la meno peggio per questi 6 mesi, sperando che nel 2023 i termini di webank non cambino...
 

Maestr

Nuovo Utente
Registrato
22/7/20
Messaggi
3.685
Punti reazioni
420
Si ok, poi quando devi comprare casa e fare il mutuo dimmi come lo fai con illimity. Oppure se vendi qualcosa di valore e ti viene fatto un assegno

Directa viene molto nominata qui dentro ma di fatto è una piccola azienda con 50 mila clienti, se vuoi giocare in borsa va bene ma se devi investire grosse cifre è molto più sicuro farlo con una grossa banca.

La carta di credito è necessaria per molte prenotazioni (alberghi all'estero, noleggio auto ecc.)
Quante volte nella vita devi comprare casa? 1-2 volte al massimo (almeno per il 99% delle persone). Va benissimo anche un conto aperto apposta, se poi uno vuole utilizzare illimity basta fare un vaglia con banca d'italia
Banca d'Italia - Emissione e pagamento di vaglia cambiari
O anche utilizzare dei semplici bonifici istantanei (farne più di uno di seguito all'altro è una possibilità) o ancora dei semplici bonifici ordinari con deposito prezzo da notaio (è una delle tante possibilità).
Ci sono 1001 alternative di cui la più banale è aprire un conto qualsiasi e chiuderlo dopo l'acquisto dell'alloggio.

Se vendi qualcosa di valore un bonifico istantaneo ad oggi è di gran lunga più comodo e sicuro di qualsiasi assegno.

Per quanto riguarda la sicurezza di Directa rispetto ad una banca a meno di non voler tenere liquidi i soldi sul conto titoli (cosa che in generale non si fa) directa è sicura tanto quanto una qualsiasi banca. Il fondo interbancario interviene fino a 100k sui liquidi sul cc, directa è garantita al contrario fino a 20k (a meno di non avere il conto presso una delle banche convenzionate)... ma soldi liquidi a parte ci sono le stesse identiche garanzie se hai 1 milione di euro investiti in azioni tramite directa o tramite una qualsiasi banca.
Quindi hai torto.

Si vive benissimo anche senza cdc, per anni ho prenotato alberghi anche all'estero senza alcuna cdc, stesso discorso per il noleggio auto che ad oggi si può spesso fare tramite carta di debito (l'ha fatto giusto mio fratello un mese fa per un trasloco con un furgone... con una semplicissima carta di debito mastercard). Anche adesso che ce l'ho la uso pochissimo e mai per prenotazioni. Anzi provando a prenotare con la cdc amex la maggior parte degli hotel che ho sentito in sicilia un paio di anni fa mi aveva detto che non accettavano amex ma solo mastercard/visa e che per mastercard/visa andava benissimo anche una qualsiasi carta di debito.
Ciò detto esistono come detto innumerevoli carte di credito associabili a qualsiasi conto corrente, non serve che siano emesse dalla banca. You, Findomestic, Compass sono addirittura gratuite senza bollo, se ci aggiungiamo quelle gratuite con bollo la quantità di carte di credito esterne gratuite diventa enorme, illimity stessa offre una cdc gratuita con bollo (che non ho neanche richiesto perché ho già la blu amex gratis con 0.5% di cashback ma con bollo e la cdc di intesa san paolo under 40 gratis senza bollo).
 
Ultima modifica:

Maestr

Nuovo Utente
Registrato
22/7/20
Messaggi
3.685
Punti reazioni
420
Vi ringrazio ma sono più confuso di prima ahah dovrei quindi passare ad un'altra banca per 6 mesi per poi ripassare a webank... quindi devo scegliere la meno peggio per questi 6 mesi, sperando che nel 2023 i termini di webank non cambino...
Fatti illimity e vedi se ti soddisfa.
Se vedi che hai necessità diverse e vedi che tra 6 mesi webank offre ancora buone condizioni apri anche quello.
Il mio consiglio è tenere sempre almeno 2 cc. Non si sa mai, se cambiano le condizioni di un conto bisogna averne un altro disponibile per chiudere quello che ha modificato le condizioni in peggio.
 

Biacar

Nuovo Utente
Registrato
8/12/22
Messaggi
8
Punti reazioni
0
Salve a tutti, sono nuovo del forum. Mi scuso se non è la sezione corretta.
E’ qualche giorno che leggo diverse discussioni qui sul forum ma non riesco ancora a capire quale sia la soluzione ottimale per le mie esigenze e vi chiedo consiglio a voi che siete sicuramente più esperti ed informati.

Dato che sto per diventare padre vorrei sistemare le finanze della mia famiglia.

Abbiamo una liquidità di circa 20k e facendo due conti approssimativi (non ho ancora contezza di quanto dovrò spendere per mia figlia), credo che tra me e mia moglie riusciamo a mettere da parte circa 1000 euro al mese.

La mia idea era quella di far confluire questi risparmi in un terzo conto cointestato e poi da questo conto far partire un PAC su ETF azionario global per creare un patrimonio per mia figlia quando sarà grande. La restante parte dei risparmi, la vincolerei sul conto, magari a piccoli pacchetti, per avere un minimo di rendimento su dei capitali velocemente prelevabili in casi di emergenza.

Mi rivolgo a voi per avere consigli sia sull’impostazione che su quali intermediari utilizzare per minimizzare i costi.

Secondo voi, è meglio orientarsi su un unico intermediario sia per conto corrente che PAC, es. Fineco, o meglio un conto corrente a zero spese + broker online (avevo pensato ing+directa)? Avete altre combo da suggerire?
 

fabritrento

Nuovo Utente
Registrato
6/10/15
Messaggi
991
Punti reazioni
40
Vi ringrazio ma sono più confuso di prima ahah dovrei quindi passare ad un'altra banca per 6 mesi per poi ripassare a webank... quindi devo scegliere la meno peggio per questi 6 mesi, sperando che nel 2023 i termini di webank non cambino...
stare sempre sulle spine in attesa di una possibile pmu mi pare assurdo meglio scegliere un conto che sia gratuito e non solo per un paio d'anni...
 

Maresca

Nuovo Utente
Registrato
22/1/11
Messaggi
633
Punti reazioni
39
stare sempre sulle spine in attesa di una possibile pmu mi pare assurdo meglio scegliere un conto che sia gratuito e non solo per un paio d'anni...
È una frase senza senso perché qualsiasi banca può cambiare le condizioni del conto a suo piacimento, non esiste un conto gratuito per sempre. Tutti i conti gratuiti lo sono fino a quando in banca non decidono di cambiare.

Webank comunque ha rimodulato solo una volta quando i tassi Bce erano negativi, per il resto è sempre stato gratuito e anche quelli che ora pagano smetteranno di farlo da Aprile 2023.
 

fabritrento

Nuovo Utente
Registrato
6/10/15
Messaggi
991
Punti reazioni
40
È una frase senza senso perché qualsiasi banca può cambiare le condizioni del conto a suo piacimento, non esiste un conto gratuito per sempre. Tutti i conti gratuiti lo sono fino a quando in banca non decidono di cambiare.

Webank comunque ha rimodulato solo una volta quando i tassi Bce erano negativi, per il resto è sempre stato gratuito e anche quelli che ora pagano smetteranno di farlo da Aprile 2023.

lo so che in teoria tutte le banche possono introdurre un canone quando gli pare con una pmu ma è anche vero che ci sono banche che le pmu le fanno e altre che non le fanno. per esempio i miei parenti hanno aperto il cc 20 anni fa e non hanno mai ricevuto una pmu che introducesse un canone o altre spese varie
 

Maestr

Nuovo Utente
Registrato
22/7/20
Messaggi
3.685
Punti reazioni
420
@Biacar Premetto che personalmente parlando non investirei mai soldi non miei (destinati già ai miei figli) in prodotti che possono avere il segno meno (e i pac ETF azionari possono andare in negativo).
Mi orienterei quindi su prodotti a capitale garantito quindi CD o al massimo Obbligazioni/Titoli di Stato (che sono garantiti a scadenza). Questa però è una mia opinione personale. Preferisco dedicare il PAC ad un fondo pensione. Sicuramente il mio suggerimento è di dedicare una parte di quegli investimenti a qualcosa che non possa scendere in modo che se il mercato è nel suo momento peggiore quando passerai il PAC tu possa passargli anche una parte del denaro da poter utilizzare subito perché garantita.

La combinazione che userei/uso per gli investimenti in borsa è Illimity+Directa. La possibilità di fare bonifici istantanei da Illimity a Directa è a mio parere un'ottima cosa che permette di cogliere al volo le possibilità di investimento.

Ciò detto la combinazione che hai fatto tu va benissimo se l'idea è fare un semplice PAC perché in quel caso l'investimento avverrebbe una volta ogni mese (ad esempio) quindi non c'è il fattore tempismo.

Di buono nella combinazione cc qualsiasi+Directa è che negli anni potrai cambiare conto senza dover spostare il tuo conto titoli (operazione che può anche essere costosa) quindi potrai sempre andare verso i cc più convenienti senza doverti preoccupare dei tuoi investimenti il che per un PAC è assolutamente una tra le cose più importanti in assoluto (avere la tranquillità di poterlo mantenere a lungo senza toccarlo).

Ti consiglio anche di dare un'occhiata alla selezione di ETF a commissioni zero offerti da Directa, quest'ultimi sono gli unici che possono rientrare nel pac automatico e sono quindi anche molto comodi oltre a non costare nulla in commissioni ad oggi (solo se acquistati in pac). Se no le commissioni di Directa sono comunque molto più basse della concorrenza ma dovrai fare gli acquisti manualmente.

Ricorda che i soldi liquidi (non investiti) in directa sono garantiti da fallimento fino a 20k. Ovviamente non ci si aspetta un fallimento, ma è buona regola tenere i soldi directa investiti o trasferirli sul conto corrente collegato per non averli mai liquidi su directa sopra i 20k (discorso simile al cc... mai tenere sopra i 100k su un solo cc).
 

Biacar

Nuovo Utente
Registrato
8/12/22
Messaggi
8
Punti reazioni
0
@Biacar Premetto che personalmente parlando non investirei mai soldi non miei (destinati già ai miei figli) in prodotti che possono avere il segno meno (e i pac ETF azionari possono andare in negativo).
Mi orienterei quindi su prodotti a capitale garantito quindi CD o al massimo Obbligazioni/Titoli di Stato (che sono garantiti a scadenza). Questa però è una mia opinione personale. Preferisco dedicare il PAC ad un fondo pensione. Sicuramente il mio suggerimento è di dedicare una parte di quegli investimenti a qualcosa che non possa scendere in modo che se il mercato è nel suo momento peggiore quando passerai il PAC tu possa passargli anche una parte del denaro da poter utilizzare subito perché garantita.

La combinazione che userei/uso per gli investimenti in borsa è Illimity+Directa. La possibilità di fare bonifici istantanei da Illimity a Directa è a mio parere un'ottima cosa che permette di cogliere al volo le possibilità di investimento.

Ciò detto la combinazione che hai fatto tu va benissimo se l'idea è fare un semplice PAC perché in quel caso l'investimento avverrebbe una volta ogni mese (ad esempio) quindi non c'è il fattore tempismo.

Di buono nella combinazione cc qualsiasi+Directa è che negli anni potrai cambiare conto senza dover spostare il tuo conto titoli (operazione che può anche essere costosa) quindi potrai sempre andare verso i cc più convenienti senza doverti preoccupare dei tuoi investimenti il che per un PAC è assolutamente una tra le cose più importanti in assoluto (avere la tranquillità di poterlo mantenere a lungo senza toccarlo).

Ti consiglio anche di dare un'occhiata alla selezione di ETF a commissioni zero offerti da Directa, quest'ultimi sono gli unici che possono rientrare nel pac automatico e sono quindi anche molto comodi oltre a non costare nulla in commissioni ad oggi (solo se acquistati in pac). Se no le commissioni di Directa sono comunque molto più basse della concorrenza ma dovrai fare gli acquisti manualmente.

Ricorda che i soldi liquidi (non investiti) in directa sono garantiti da fallimento fino a 20k. Ovviamente non ci si aspetta un fallimento, ma è buona regola tenere i soldi directa investiti o trasferirli sul conto corrente collegato per non averli mai liquidi su directa sopra i 20k (discorso simile al cc... mai tenere sopra i 100k su un solo cc).
Innanzitutto ti ringrazio per la risposta.

Il discorso ETF su azionario lo farei perché nel lungo periodo l'azionario dovrebbe rendere di più dell'obbligazionario. La mia idea è di switchare in obbligazionario man mano che mi avvicino alla scadenza (cercando di sfruttare magari qualche periodo che sono in attivo), per ridurre il rischio di dover disinvestire in perdita.

Il conto illimity, a parte i bonifici istantanei, che vantaggi ha rispetto a ing Conto arancio zero vincoli o Unicredit My genius green?
Tra questi ultimi due quale mi consigli?
 

Lucas8

Nuovo Utente
Registrato
26/3/22
Messaggi
558
Punti reazioni
30
Salve oggi ho concluso l'apertura del conto Fideuram IW Start. Ora devo fare il bonifico di riconoscimento, ma prima mi devono mandare l'iban a cui inviarlo.
La cosa interessante è questo messaggio che mi è apparso durante l'apertura del conto:
La banca di provenienza del bonifico deve essere una banca italiana. Non saranno inoltre accettati bonifici provenienti da:
Postepay
Poste italiane spa
Banco Bilbao Vizcaya Argentaria Sa (bbva)
N26 Bank GmbH
Banca Qui
Solaris
Qonto
Flowe
BUNQ
 

Maestr

Nuovo Utente
Registrato
22/7/20
Messaggi
3.685
Punti reazioni
420
Innanzitutto ti ringrazio per la risposta.

Il discorso ETF su azionario lo farei perché nel lungo periodo l'azionario dovrebbe rendere di più dell'obbligazionario. La mia idea è di switchare in obbligazionario man mano che mi avvicino alla scadenza (cercando di sfruttare magari qualche periodo che sono in attivo), per ridurre il rischio di dover disinvestire in perdita.

Il conto illimity, a parte i bonifici istantanei, che vantaggi ha rispetto a ing Conto arancio zero vincoli o Unicredit My genius green?
Tra questi ultimi due quale mi consigli?
Assistenza migliore.
Più funzionalità interessanti tipo la possibilità di convertire i soldi nei progetti in buoni amazon con il 3% in più (esempio converti 100€ in buono te ne vengono dati 103€).
Non devi passare dalla filiale come con unicredit.
Storicamente parlando non è stata mai fatta una PMU su illimity (a differenza che su ing ed unicredit).
Ciò detto se devi scegliere tra ing e unicredit meglio unicredit... ing nella mia esperienza lato assistenza è davvero il peggiore.