Consigli per strategia?

  • Ecco la 56° Edizione del settimanale "Le opportunità di Borsa" dedicato ai consulenti finanziari ed esperti di borsa.

    Settimana da incorniciare per i principali indici internazionali grazie alla trimestrale più attesa dell’anno che non ha deluso le aspettative. Nvidia negli ultimi tre mesi del 2023 ha generato ricavi superiori all’intero 2021, confermando la crescita da record della società grazie agli investimenti globali nell’intelligenza artificiale. I mercati azionari hanno festeggiato aggiornando i record assoluti a Wall Street e in Europa, mentre il Nikkei giapponese raggiunge un nuovo massimo storico dopo 34 anni. Le prossime mosse delle banche centrali rimangono sempre al centro dell’attenzione. Per continuare a leggere visita il link

DoctorCid

Nuovo Utente
Registrato
5/6/13
Messaggi
11
Punti reazioni
0
Ciao a tutti,
Ultimamente sto testando una nuova strategia di trading.
Si basa sostanzialmente sulle correzioni del trend utilizza come oscillatore RSI (14) e di due medie mobili semplici una più lunga e una più corta quella più lunga per definire la direzione principale del trend e quella più corta per individuare i cambi di direzione più veloci.
Faccio un esempio: trend rialzista correzione in ipervenduto aspetto che vada sotto il 30 (RSI) e compro viceversa trend ribassista aspetto che vada oltre il 70 (ipercomprato) vendo. Il mio principale problema utilizzando questo tipo di strategia è che frequentemente il prezzo si muove ben oltre il livello di iper comprato e di ipervenduto.. uno potrebbe ovviare tenendo gli stop loss molto più larghi ma poi in caso d'inversione ti vai a fare male.. oppure potrei aumentare i parametri d'ingresso es 25/75 però facendo così perderei molte, (se non troppe) occasioni.. Avrei bisogno di uno strumento che mi porti ad aprire la posizione più vicino possibile al termine della correzione.
Che consigli mi potreste dare?

un saluto a tutti :D
 
Ciao a tutti,
Ultimamente sto testando una nuova strategia di trading.
Si basa sostanzialmente sulle correzioni del trend utilizza come oscillatore RSI (14) e di due medie mobili semplici una più lunga e una più corta quella più lunga per definire la direzione principale del trend e quella più corta per individuare i cambi di direzione più veloci.
Faccio un esempio: trend rialzista correzione in ipervenduto aspetto che vada sotto il 30 (RSI) e compro viceversa trend ribassista aspetto che vada oltre il 70 (ipercomprato) vendo. Il mio principale problema utilizzando questo tipo di strategia è che frequentemente il prezzo si muove ben oltre il livello di iper comprato e di ipervenduto.. uno potrebbe ovviare tenendo gli stop loss molto più larghi ma poi in caso d'inversione ti vai a fare male.. oppure potrei aumentare i parametri d'ingresso es 25/75 però facendo così perderei molte, (se non troppe) occasioni.. Avrei bisogno di uno strumento che mi porti ad aprire la posizione più vicino possibile al termine della correzione.
Che consigli mi potreste dare?

un saluto a tutti :D


C'è chi promulga, e con successo, che l'RSI vada usato in senso opposto, ovver acquistando sull'ipercomprato e vendendo sull'ipervenduto. Ma per rimanere sul classico, cioè come lo usi tu, un accorgimento può essere di comprare in ipervenduto non quando l'RSI entra in ipervenduto, ma quando ne esce. Ad esempio, oggi l'RSI vale 25, non compro. Domani vale 32 (quindi esce dall'ipervenduto ma rimane ancora basso), compro.
Viceversa lo short
 
Ciao a tutti,
Ultimamente sto testando una nuova strategia di trading.
Si basa sostanzialmente sulle correzioni del trend utilizza come oscillatore RSI (14) e di due medie mobili semplici una più lunga e una più corta quella più lunga per definire la direzione principale del trend e quella più corta per individuare i cambi di direzione più veloci.
Faccio un esempio: trend rialzista correzione in ipervenduto aspetto che vada sotto il 30 (RSI) e compro viceversa trend ribassista aspetto che vada oltre il 70 (ipercomprato) vendo. Il mio principale problema utilizzando questo tipo di strategia è che frequentemente il prezzo si muove ben oltre il livello di iper comprato e di ipervenduto.. uno potrebbe ovviare tenendo gli stop loss molto più larghi ma poi in caso d'inversione ti vai a fare male.. oppure potrei aumentare i parametri d'ingresso es 25/75 però facendo così perderei molte, (se non troppe) occasioni.. Avrei bisogno di uno strumento che mi porti ad aprire la posizione più vicino possibile al termine della correzione.
Che consigli mi potreste dare?

un saluto a tutti :D

secondo te se esistessero indicatori infallibili non saremmo tutti ricchi? Purtroppo non ne esiste nessuno. Quindi stai tranquillo e non farti fregare, gli indicatori sono tutti traditori.
 
C'è chi promulga, e con successo, che l'RSI vada usato in senso opposto, ovver acquistando sull'ipercomprato e vendendo sull'ipervenduto. Ma per rimanere sul classico, cioè come lo usi tu, un accorgimento può essere di comprare in ipervenduto non quando l'RSI entra in ipervenduto, ma quando ne esce. Ad esempio, oggi l'RSI vale 25, non compro. Domani vale 32 (quindi esce dall'ipervenduto ma rimane ancora basso), compro.
Viceversa lo short

interessante risposta, ed invece altri tipi di indicatori che mi potrebbero aiutare in alternativa all'RSI? magari più precisi?
 
interessante risposta, ed invece altri tipi di indicatori che mi potrebbero aiutare in alternativa all'RSI? magari più precisi?

Non esistono, rimanendo tra i più usati, indicatori migliori o peggiori. L'RSI è un ottimo indicatore ma va, come gli altri, accompagnato da un mix di altri indicatori che si supportino a vicenda. E anche in questo caso non avrai mai i tutti i segnali giusti. Sarà più che ottimo se ne avrai appena sopra la metà oppure sotto, ma quelli buoni ti fanno guadagnare più di quelli cattiivi.
 
Ciao a tutti,
Ultimamente sto testando una nuova strategia di trading.
Si basa sostanzialmente sulle correzioni del trend utilizza come oscillatore RSI (14) e di due medie mobili semplici una più lunga e una più corta quella più lunga per definire la direzione principale del trend e quella più corta per individuare i cambi di direzione più veloci.
Faccio un esempio: trend rialzista correzione in ipervenduto aspetto che vada sotto il 30 (RSI) e compro viceversa trend ribassista aspetto che vada oltre il 70 (ipercomprato) vendo. Il mio principale problema utilizzando questo tipo di strategia è che frequentemente il prezzo si muove ben oltre il livello di iper comprato e di ipervenduto.. uno potrebbe ovviare tenendo gli stop loss molto più larghi ma poi in caso d'inversione ti vai a fare male.. oppure potrei aumentare i parametri d'ingresso es 25/75 però facendo così perderei molte, (se non troppe) occasioni.. Avrei bisogno di uno strumento che mi porti ad aprire la posizione più vicino possibile al termine della correzione.
Che consigli mi potreste dare?

un saluto a tutti :D

Ciao DoctorCid!
Hai pensato di entrare long quando l'RSI entra in ipercomprato? e shortare quando entra in ipervenduto
Qui c'è uno studio che avevo fatto sul forex EURUSD.

Spero possa esserti utile :)
 
gli indicatori ipercomprato/ipervenduto normalmente funzionano meglio in trend laterali mentre in tendenze ben delineate vanno a farfalle
 
c'è chi promulga, e con successo, che l'rsi vada usato in senso opposto, ovver acquistando sull'ipercomprato e vendendo sull'ipervenduto. Ma per rimanere sul classico, cioè come lo usi tu, un accorgimento può essere di comprare in ipervenduto non quando l'rsi entra in ipervenduto, ma quando ne esce. Ad esempio, oggi l'rsi vale 25, non compro. Domani vale 32 (quindi esce dall'ipervenduto ma rimane ancora basso), compro.
Viceversa lo short

ok!



gli indicatori ipercomprato/ipervenduto normalmente funzionano meglio in trend laterali mentre in tendenze ben delineate vanno a farfalle

ok!
 
Indietro