Consiglio ptf da 2-3 etf

Bruder

Nuovo Utente
Registrato
1/4/13
Messaggi
113
Punti reazioni
0
Buongiorno, continua la saga dei miei post volti a muovere i primi passi nel mondo degli ETF.

Ho capito che l'unico modo per capirci qualcosa è provare. Indi per cui volevo cominciare con un investimento di circa 20k€ su di un portafoglio semplice.

Diciamo due o tre etf al max, 60-70% azionario ed il resto obbligazionario.

Quali sono le scelte "ovvie" per questo tipo di investimento?

Ha senso prendere un etf azionario che copre l'intero stock market ed idem per l'etf obbligazionario?

Indicativamente (e qui lo so che mi stroncherete, ma non fate i sofisti please) che rendimento mi posso attendere? Un portafoglio del genere mi fa guadagnare, alla fine della fiera, lo stesso di un CD o c'e' speranza di riuscire a spuntare un qualche punto % in più?

In alternativa se doveste suggerire un ptf da 2-3 etf max, su quali puntereste con un profilo di rischio medio alto ed un orizzonte di investimento diciamo di 10 anni o più?
 
Molto di piu che con un CD e se non ti prendi l'ETF obbligazionario, ma quei soldi per ora li metti in un CD, il rendimento e' perfino piu alto.

Si, prenditi un ETF che copra il mercato mondiale. Sceglilo fra quelli a minor costo e con un volume decente.

Pero c'e' un equivoco: l'unico modo per capirci qualcosa e' studiare. "Provare" non ti aiuta affatto. Nulla di piu facile che la prova ti faccia capire le cose al contrario.
 
Diciamo due o tre etf al max, 60-70% azionario ed il resto obbligazionario.

guarda qua:

Invest Simple with Lazy Portfolios - MarketWatch.com

ci sono vari portafogli che possono fare al caso tuo.
Sostituisci i fondi vanguard con etf total return, cercando di mantenere la durata (nel comparto obbligazionario, ma in €) e la composizione geografica (nel caso azionario).

Come vedi i rendimenti in un arco decennale sono abbastanza simili e vicini al 7% lordo.

A naso con 2 ETF direi

MSCI World
Euromts Gov. Bond

sul secondo entrerei lentamente visto che le quotazioni sono alte

Con tre

S&P 500
Eurostoxx 600
Euromts Gov. Bond

Cerca gli etf che scambiano di più/hanno ter minore/spread minore
 
Anzitutto grazie ad entrambi per il contributo, apprezzo molto.

Un paio di domande a caldo:

@FrankB: interessante l'idea di sostituire la parte obbligazionaria con un CD, ma quale è esattamente la ratio dietro a tale scelta? Da qualche parte ho letto che il vantaggio di suddividere tra obbligazioni ed azioni è quello di ridurre la volatilità dell'investimento, perchè gli andamenti di azioni ed obbligazioni sono (in teoria, ma sarà poi vero?) sostanzialmente in controtendenza. Se scelgo il CD in luogo dell'etf obbligazionario quale saranno pro e contro sul mio ptf?

@GreedyTrader: grazie per il link, vedrò ora di studiarmelo bene. Domanda probabilmente molto banale la mia, ma ahimè sono alle prime armi, quali strumenti posso usare per comparare i vari ETF? Ad esempio che mappano l'indice MSCI world ne ho trovati diversi, se dovessi scegliere quali sono i parametri principali da considerare e come li posso confrontare? (mi accontento di un confronto di livello base, immagino la questione sia molto più complessa in realtà).

Grazie ancora ad entrambi per l'aiuto!
 
@FrankB: interessante l'idea di sostituire la parte obbligazionaria con un CD, ma quale è esattamente la ratio dietro a tale scelta? Da qualche parte ho letto che il vantaggio di suddividere tra obbligazioni ed azioni è quello di ridurre la volatilità dell'investimento, perchè gli andamenti di azioni ed obbligazioni sono (in teoria, ma sarà poi vero?) sostanzialmente in controtendenza. Se scelgo il CD in luogo dell'etf obbligazionario quale saranno pro e contro sul mio ptf?
L' extrema ratio e' che oggi un CD paga piu interessi di un' obbligazione a 5 anni, ma ha molto meno rischio.
E' una distorsione temporanea del mercato, disponibile solo per i piccoli investitori, che deriva dalle politiche ECB di rifinanziamento a tasso quasi zero.
Finche c'e', usiamola. Non c'e' nessun treno che bisogna prendere al volo. Quando i tassi obbligazionari risaliranno, allora certamente si passa alle obbligazioni.

Le obbligazioni e le azioni non sono in controtendenza, ma semplicemente indipendenti. Cioe le oscillazioni delle une e delle altre si cancellano parzialmente (da un punto di vista statistico).
Al momento attuale pero le oscillazioni delle obbligazioni possono essere solo di entita minima nel verso positivo ed invece certamente piu grandi nel verso negativo.
Come veicolo per ridurre la volatilita totale del tuo portafoglio costano troppo in termini di rendimento atteso.
Ti conviene prendere un po' meno azioni ed un po' piu CD ed ottieni la stessa riduzione delle oscillazioni (sempre statisticamente parlando!), ma il tuo rendimento atteso sara piu alto.

Per farla breve, c'e' solo pro e niente contro.
 
@FrankB: grazie per la spiegazione. Capisco e condivido il ragionamento sui CD vs Bond. Ti dirò di più, era da un po' che mi sembrava anomala la situazione dei rendimenti dei CD, e continuavo a credere di essere io a non capire bene. Mi fa piacere che anche tu rilevi e confermi una situazione abbastanza paradossale e distorta: i CD pagano più di un Bond e sia rendimento che capitale sono garantiti. Come strumento spazzano via dal mercato le obbligazioni.
 
Come strumento spazzano via dal mercato le obbligazioni.
Per chi e' italiano ed ha solo 100k da investire, o giu di li.
Siccome il mercato obbligazionario vale una trentina di triliardi, ha l'effetto di un granello di polvere per i cingoli di un carroarmato.
 
Anzitutto grazie ad entrambi per il contributo, apprezzo molto.

@GreedyTrader: grazie per il link, vedrò ora di studiarmelo bene. Domanda probabilmente molto banale la mia, ma ahimè sono alle prime armi, quali strumenti posso usare per comparare i vari ETF? Ad esempio che mappano l'indice MSCI world ne ho trovati diversi, se dovessi scegliere quali sono i parametri principali da considerare e come li posso confrontare? (mi accontento di un confronto di livello base, immagino la questione sia molto più complessa in realtà).

Sicuramente liquidità dello strumento e spread. Borsa italiana li fornisce nelle statistiche di dettaglio mensili. Da questo punto di vista i migliori sono gli ishares (generalmente).
Poi c'è il TER (costo "totale" dello strumento).
La distinzione tra total return e a stacco di dividendi se n'è parlato fino alla nause in questi thread (mi sembra comunque ci sia una sezione apposita che parla di sta roba) se fosse migliore uno o l'altro.
Infine se lo strumento è a replica fisica (compra veramente azioni/obbligazioni) o sintetica (compra strumenti derivati x fare il tracking).
Se la tua operatività è abbastanza dinamica IMHO conta molto di più lo spread e la liquidità del titolo che il TER, generalmente su strumenti che vanno sullo stesso indice questo varia al max di un 0,2%, mentre i primi due parametri che ho citato hanno scostamenti molto maggiori.
 
e ricordati che il TER lo paghi ogni anno, mentre lo spread solo quando compri e quando vendi. Su un investimento decennale chiaro chi conta di più.
 
Grazie ancora ad entrambi. Se non ho frainteso completamente le vostre parole, essendo il mio un portafoglio a bassa operatività (mi piace la strategia lazy) ciò che conta di più per me è il TER. Poi a parità di TER eventualmente posso valutare spread e liquidità.

Ero abbastanza orientato verso i total return, per quanto riguarda invece la replica fisica o sintetica dell'indice cosa devo scegliere? Il primo tipo di replica è migliore del secondo dico bene?

Un'ultima cosa, che stranamente nessuno ha citato, il rendimento. Nel grafico dell'andamento dell'indice, a cosa è bene stare attenti?
 
Per chi e' italiano ed ha solo 100k da investire, o giu di li.
Siccome il mercato obbligazionario vale una trentina di triliardi, ha l'effetto di un granello di polvere per i cingoli di un carroarmato.

e se uno non potesse investire in CD per motivi vari o ha una cifra superiore, avresti suggerimenti??? Grazie mille in anticipo.
 
e se uno non potesse investire in CD per motivi vari o ha una cifra superiore, avresti suggerimenti??? Grazie mille in anticipo.

Se ha una cifra superiore puo cercare di dividere su CD di diverse banche.
Certo che diventa non pratico se uno ha un milione.

I motivi vari invece sarebbe bene cercare di eliminarli, aggirarli, ed in alcuni casi di farseli passare.
 
Ho smobilizzato degli obbligazionari.
Fare dei bilanciati mi piace poco perchè hanno dentro troppo azionario e si rischiano dei down inutili in questo momento entrando con dei PIC
Speravo potessero esserci altre idee...cmq grazie!
 
Tra l'altro segnalo che CheBanca! fa conto deposito a 6 mesi con tasso lordo del 3,5%....evidentemente devono mettere a posto qualche ratio al 31.12.2013 ma credo sia molto valida come offerta.
Potenziale rischio: prelievo coatto delllo stato...contro il rischio di mercato dei fondi.
 
Ho smobilizzato degli obbligazionari.
Fare dei bilanciati mi piace poco perchè hanno dentro troppo azionario e si rischiano dei down inutili in questo momento entrando con dei PIC
Speravo potessero esserci altre idee...cmq grazie!

Vedila cosi: Se tieni i contanti quanto perdi ? Il BOT a 12 mesi e' appena andato all' 1%. Lordo.
Non bisogna per forza prendere le obbligazioni. Se il differenziale col contante e' piccolo c'e' molta meno urgenza di prendere una decisione e si puo stare alla finestra.
 
Ok, vi chiedo la cortesia di farmi ancora un po' di tutoring, così sono sicuro di non fare qualche stupidaggine.

Ho attivato il trading di conto arancio (non è il massimo lo so) e ho tirato fuori l'elenco degli ETF replicanti il mercato azionario globale (in realtà mi sembrano pochini, saranno una 10ina in tutto, vero anche pero' che ho guardato solo l'indice MSCI che mi avevate consigliato).

Supponiamo di volerne confrontare due "papabili", ad es. FR0010756098 AMUNDI MSCI WORLD UCITS ETF e IE00B4L5Y983 ISHARES MSCI WORLD UCITS ETF (ACC), sono andato su borsa italiana ed ho cercato di confrontare i parametri che mi avevate indicato:

Anzitutto guardo i costi: il primo ha un TER di 0,38% contro lo 0,50% del secondo. 1 a 0 per l'AMUNDI.

Poi guardo il volume: 5.725 il primo e 1.488 per il secondo (devo guardare il volume totale vero?). 2 a 0 per AMUNDI.

Lo spread e tutti gli altri dati dove li trovo? Quanto detto fin'ora è corretto?

Ma soprattutto: doveste fare voi un confronto per il vostro portafoglio, come sviluppereste passo passo l'analisi?
 
ciao a tutti, come Etf io ti consiglierei quelli della Ishare o della lyxor sono quelli più scambiati In ogni caso se domani acquisti milanofinanza vedi tutti gli etf più scambiati divisi per categoria.
 
ok, preferirei poter effettuare un confronto online in realtà (più agevole se devo comparare molti etf).

Riguardo alla questione del volume, come noterai dal mio post, sembra che l'amundi scambi più dell'iShares. Quindi in definitiva, come operereste il confronto e quale scegliereste tra i due e perché?
 
L'Amundi non e' un vero MSCI World. Investe essenzialmente in titoli europei. Poi loro sostengono che riescono a replicare l'indice MSCI World. Io dico perche correre il rischio ? Certo costa uno 0.12% in meno ed il motivo e' che la loro strategia di investimento costa meno.
 
Grazie per l'indicazione FrankB. Quindi anche tu suggeriresti l'iShares?
 
Indietro