consob in sciopero

  • Due nuove obbligazioni Societe Generale, in Euro e in Dollaro USA

    Societe Generale porta sul segmento Bond-X (EuroTLX) di Borsa Italiana due obbligazioni, una in EUR e una in USD, a tasso fisso decrescente con durata massima di 15 anni e possibilità di rimborso anticipato annuale a discrezione dell’Emittente.

    Per continuare a leggere visita questo LINK
  • SONDAGGIO: Potrebbe interessarti una sezione "Trading Sportivo"?

    Ciao, ci piacerebbe sapere se potrebbe interessarti l'apetura di una nuova sezione dedicata unicamente al trading sportivo o betting exchange. Il tuo voto è importante perchè ci consente di capire se vale la pena pianificarla o no. Per favore esprimi il tuo voto, o No, nel seguente sondaggio: LINK.
    Puoi chiudere questo avviso premendo la X in alto a destra.

    Staff | FinanzaOnline

lindafor

Utente Registrato
Registrato
31/10/08
Messaggi
7.487
Punti reazioni
450
I sindacati Cgil, Falbi e Uil hanno proclamato uno sciopero di tutto il personale della Consob per giovedì 10 febbraio, denunciando "l'attacco della politica all’indipendenza" dell'Autorità che vigila sulle società quotate.

Due i motivi della protesta. Da un lato gli emendamenti al decreto legge Milleproroghe che prevedono una concentrazione progressiva delle attività a Milano, analogamente a quanto stabilisce un progetto di legge presentato alla Camera dalla Lega Nord.

Dall'altro, il regolamento di organizzazione interna proposto dal neo presidente, Giuseppe Vegas, che prevede la figura di un segretario generale, per il quale sarebbe in lizza Gaetano Caputi, capo dell'ufficio legislativo presso il ministero dell'Economia.

"Considero molto grave il fatto che la politica metta in discussione l'indipendenza della Consob tramite emendamenti legislativi che vorrebbero organizzare dall'esterno le attività dell'Istituto", dice in una nota Agostino Megale, capo dei bancari della Cgil.

Si mostra critico anche il sindaco di Roma, Gianni Alemanno, per il quale "è impensabile uno spostamento a Milano della Consob".

Gli emendamenti di Pdl e Lega al decreto Milleproroghe non prevedono solo il potenziamento della sede milanese, ma anche il blocco di nuove assunzioni e il trasferimento (comando) in Consob di personale da altre pubbliche amministrazioni.

Inoltre, sostiene il segretario della Fisac-Cgil Stefano Fabrizio, gli emendamenti introdurrebbero il collegio di revisione, "a cui parteciperebbe un rappresentante del ministero dell'Economia".

Quanto alla riorganizzazione interna voluta da Vegas, fino a dicembre vice ministro dell'Economia, Megale contesta la nuova figura del segretariato generale perché sarebbe "alle dirette dipendenze del presidente con un'invasività senza precedenti nell'attività delle divisioni e degli uffici".

"Il quadro inquietante è completato dalla previsione di un'assunzione a dirigente deliberata dalla Commissione per l'assistente del presidente Vegas. In questo modo, si sta tentando di trasformare un'autorità amministrativa indipendente come la Consob, a osservanza anche delle direttive europee, in una semplice agenzia governativa guidata dal ministro dell'Economia attraverso il vice ministro dell'Economia, onorevole Vegas", aggiunge Megale in una nota.

:cool:
 
Se non lo fanno per ragioni politiche (purtroppo pare così) lo dovrebbero revocare dopo le dichiarazioni di Gasparri.




Roma, 8 feb. (TMNews) - Sarà riformulato l'emendamento al Milleproroghe che prevede la "progressiva concentrazione" delle attività della Consob a Milano e la riorganizzazione del personale della commissione. Ad assicurarlo il presidente dei senatori del Pdl, Maurizio Gasparri, il quale ha sottolineato che la sede della Consob è "a piazza Verdi a Roma" e su questo "non ci sono dubbi". L'emendamento "che ha creato allarme - ha spiegato Gasparri - verrà riformulato escludendo la frase iniziale che alludeva alla 'progressiva concentrazione delle attività della Consob presso la sede di Milano'. Rimane solo la parte sulla riorganizzazione del personale e le procedure concorsuali". Il sindaco di Roma, Gianni Alemanno, nel pomeriggio aveva dichiarato: "E' impensabile uno spostamento a Milano della Consob". La proposta ha portato la Fisac Cgil, la Uilca e la Falbi, a proclamare uno sciopero dei dipendenti della Consob per giovedì 10 febbraio. "Ho parlato con Alemanno - ha proseguito Gasparri - il quale ha apprezzato" la decisione di cancellare ogni riferimento a sedi diverse da quella di Roma.
 
Indietro