consulenza finanziaria

ONEofLots

Nuovo Utente
Registrato
12/2/05
Messaggi
329
Punti reazioni
13
buonasera mi sorgeva spontaneo questo dubbio nel discutere con un amico del settore e perciò chiedo informazioni a voi....

la posizione di promotore finanziario per legge è incompatibile con la consulenza in strumenti finanziari salvo nel caso sia svolta per conto del soggetto abilitato per cui si opera o per un soggetto facente parte delmedesimo gruppo...

ed allora che significa??

che si può fare allora!! :mmmm:

io mi domando se io telefono al mio promotore(colui che mi ha concesso il c/C per operare in borsa e le condizioni vantaggiose) e gli chiedo un consiglio su una mia posizione.... LUI DEVE FAR FINTA DI NON SAPERE NIENTE? DI ESSERE IGNORANTE???

ROBA DA MATTI QUESTA LEGGE ITALIANA

grazie infinite per l' aiuto
Mario
 
Accade perché il promotore è, anche per la legge, un venditore della mandante e quindi è incompatibile con la consulenza vera.
 
Al promotore è pure vietata la gestione surretizia!!! Come il medico fosse inibito a prescivere l'aspirina ai suoi pazienti!!!!
 
leo66 ha scritto:
Al promotore è pure vietata la gestione surretizia!!! Come il medico fosse inibito a prescivere l'aspirina ai suoi pazienti!!!!

io spero che tu stia scherzando

ma chi ti da il diritto di gestire i soldi altrui?

99 promotori finanziari su cento non capiscono una sega

100 su 100 sono venditori e basta

ci manca solo che i promotori facciano la consulenza su titoli
così i quattro soldi che uno ha spariscono del tutto e nn ci si pone più il problema

io quelli che lo fanno li metterei in galera

e stop
 
Indietro