correttezza bancaria

gelso

Nuovo Utente
Registrato
5/7/01
Messaggi
5
Punti reazioni
0
sarei molto grato a voltaire se mi precisasse se la banca,nel caso di esecizio anticipato di un'opzione isoalfa put,deve darne comunicazione alla controparte entro le 9.30 del giorno successivo alla scadenza, oppure può fregarsene e dare direttamente, dopo alcuni giorni, notizia dell'avvenuta assegnazione delle azioni sottostanti.
Cordialmente
 
I regolamenti non impongono all'intermediario di avvertire tempestivamente il cliente dell'esercizio delle opzioni. In pratica, la banca avverte il cliente con la documentazione che abitualmente invia, come una qualsiasi posizione di mercato.

Poco fa ero in chat con alcune persone che utilizzano abitualmente le opzioni e tutte loro, clienti di vari intermediari, mi hanno detto che nessuno dei loro intermediari avverte tempestivamente, ma solo dopo qualche giorno.

Prova a chiedere se è possibile essere avvertiti con tempestività dell'esercizio anticipato delle opzioni, chissà se almeno dietro sollecito non si muovano.
 
Mi hanno appena riferito che Mediosim, di regola, avvisa in giornata.
 
ciao Voltaire, ti ringrazio per l'interessamento.
D'altra parte ritengo che questo argomento sia di interesse generale, in quanto da sempre - con i premi in passato, e con le opzioni ora- gli intermediari hanno comunicato con la massima sollecitudine le risposte anticipate.
Adesso, che la banca non mi ha dato alcuna comunicazione, non riesco a trovare una normativa di Borsa Italia che regolamenti
queste operazioni.
Ho telefonato poco fa ad un addetto ai derivati di Sella, e mi ha confermato che loro avvertono - in caso di risposta anticipata su u'opzione put - nel corso della mattinata successiva alla scadenza.
Questo mi pare ovvio, in quanto la controparte solo così può
decidere tempestivamente se vendere o tenere le azioni che gli vengono consegnate ad un prezzo che non si discosti eccessivamente da quello di riferimento del giorno precedente.
Per farti un esempio, durante la seduta di venerdì 16, giorno successivo alla scadenza, le olive quotavano 1.32 circa.mentre ieri, giorno in cui ho ricevuto comunicazione dell'avvenuta assegnazione dei titoli, quotavano intorno a 1.22.
cordialmente
 
Sella avverte la mattina dopo, ovviamente, perché riceve la comunicazione dell'esercizio (da parte della Cassa di Compensazione e Garanzia) alla fine della giornata precedente, pertanto si può considerare tempestivo l'avviso.

Per gli intermediari, invece, che non avvertono tempestivamente, credo si possa invocare soprattutto il principio di diligenza nella prestazione del servizio di investimento (art. 21 del T.U.F.: diligenza, correttezza, trasparenza nella prestazione dei servizi di investimento), non essendoci altre precise disposizioni normative.
 
Voltaire, sei forte!
Poco prima di leggere la tua risposta avevo parlato al telefono
con un addetto ai derivati della Cassa di Compensazione (sig.
Spallarossa) e con un suo collega della Consob (sig. Amadei)
i quali - con inaspettata cortesia - mi hanno detto quanto tu
sinteticamente hai scritto.
Quest'ultimo mi richiamerà per confermarmi se, oltre alla normativa seguita dalla Cassa ed in base alla quale viene comunicato per via telematica e con la massima tempestività
alla banca aderente ogni esercizio anticipato, ne esiste una che
preveda dei termini per la comunicazione della banca alla controparte.
In ogni caso vale il principio di diligenza a cui tu ti riferisci.
Concludo precisando che ne faccio una questione di
comportamento, trovando inammissibile la protervia e l'arroganza dei funzionari di alcune banche.
Spero che queste notizie possano essere di utilità aqd altri, almeno sul piano informativo, e mando un cordiale saluto a te ed a tutto il fol.
 
I regolamenti della Cassa di Compensazione e Garanzia sono nel sito, mi pare:

www.ccg.it
 
Indietro