Corso di trading on line: consigli

blak7

変換
Registrato
22/5/09
Messaggi
3.460
Punti reazioni
186
Sono uno di quelli "che sanno 3-4 cose e le applicano con disciplina ferrea", ma questo non basta ci vuole anche un pochino di intuito e tanta fortuna di quella con la C maiuscola, ma soprattutto bisogna sapersi accontentare e fermare in tempo cosa che non si impara ai corsi ma soltanto bruciando denari.

Io alla fine ho trovato il mio equilibrio diventando un trader a mezzo servizio perchè ormai da anni mi limito a massimizzare i guadagni sul mio portafoglio facendo operazioni di "aggiustamento" nel corso dell'anno e nel lungo periodo mentre ho limitato il trading giornaliero solo e soltanto a particolari momenti in cui individuo delle buone opportunità!
io invece sono della categoria "che sanno tutto ,ma prorio tutto"(o comunque molto) , ma purtroppo per capire le 3-4 cose essenziali che servono per fare operazioni sono processi necessari se non si nasce maradona
 

blak7

変換
Registrato
22/5/09
Messaggi
3.460
Punti reazioni
186
Non ho capito perchè la discussione ha cominciato ad un certo punto a vertere sul trading algoritmico, come se non esistesse altro trading al di fuori di quello, quando invece sappiamo bene che è un tipo di operatività che interessa a quattro gatti.
Per fare trading discrezionale, ovvero quello portato avanti dalla stragrande maggioranza dei trader, non serve di certo una laurea in scienze statistiche. Bisogna studiare in maniera seria ed approfondita molti argomenti, sia ben chiaro, ma non quelli. E sono argomenti che si possono studiare benissimo da soli, anche se ciò richiede parecchio tempo.

Oltretutto diversi tra i migliori trader discrezionali del mondo hanno ammesso sui loro libri di essere scarsi in matematica ed uno è addirittura affetto da discalculia. Non facciamo quindi passare il trading come un'attività da ingegneri della NASA, perchè non è così.
ma assolutamente, la matematica c'entra poco o nulla, e rientro tra quelli in scarsissimi in materia in tutti gli ordini e graadi scolastici fino alla m finaziaria univ. , ero molto scarso anche in italiano,ma son dettagli; ogni x anni esce qualche nuova moda presunta innovativa (market profile, algo,bot,ts, picpoc,cicli stellari e via dicendo)come ora van di moda le struttre di mercato o termini in inglese per chiamare semplici cose di analis tecnico-grafica, alla fine sono tutte frittate rigirate per definire le 5 cose basilare dei movimenti di mercato che esistono da 200 anni
 

marcor437

Nuovo Utente
Registrato
7/11/16
Messaggi
350
Punti reazioni
20
cosa ne pensate di Gianluigi Ventre, su youtube durante le spiegazioni sembra convincente... in particolare il bot Moneymaker... qualcuno l'ha provato? Secondo voi i guadagni di cui parla nel lungo periodo sono plausibili o è la solita fuffa? Non siate troppo duri nelle risposte 😁
 

uzzis

RISULTO DISPERSO
Registrato
13/8/03
Messaggi
8.222
Punti reazioni
604
cosa ne pensate di Gianluigi Ventre, su youtube durante le spiegazioni sembra convincente... in particolare il bot Moneymaker... qualcuno l'ha provato? Secondo voi i guadagni di cui parla nel lungo periodo sono plausibili o è la solita fuffa? Non siate troppo duri nelle risposte 😁
...:cool:...Quando sti soggetti sono omnipresenti sui social..un consiglio..lasciali stare..

Non ho approfondito ma mi pare di capire che dovresti aprire il conto con un un broker che ti indica..che sua volta gli gira..a lui..una parte dello spread/slippage ad ogni trade del cliente...:D...
 

magatony

Nuovo Utente
Registrato
1/7/19
Messaggi
2.730
Punti reazioni
114
cosa ne pensate di Gianluigi Ventre, su youtube durante le spiegazioni sembra convincente... in particolare il bot Moneymaker... qualcuno l'ha provato? Secondo voi i guadagni di cui parla nel lungo periodo sono plausibili o è la solita fuffa? Non siate troppo duri nelle risposte 😁
Non conoscevo questo canale youtube. Appunto, sarebbe interessante il parere di qualcuno che lo ha provato
 

uzzis

RISULTO DISPERSO
Registrato
13/8/03
Messaggi
8.222
Punti reazioni
604
ma assolutamente, la matematica c'entra poco o nulla, e rientro tra quelli in scarsissimi in materia in tutti gli ordini e graadi scolastici fino alla m finaziaria univ. , ero molto scarso anche in italiano,ma son dettagli; ogni x anni esce qualche nuova moda presunta innovativa (market profile, algo,bot,ts, picpoc,cicli stellari e via dicendo)come ora van di moda le struttre di mercato o termini in inglese per chiamare semplici cose di analis tecnico-grafica, alla fine sono tutte frittate rigirate per definire le 5 cose basilare dei movimenti di mercato che esistono da 200 anni
...:cool:...La matematica c'entra eccome..dipende dall'operatività..anche tradando discrezionalmente senza automatismi ti fornisce ottime informazioni per non essere tritati..e può essere usata sia in trade di lungo periodo fino allo scalping...:cool:...
 

marcor437

Nuovo Utente
Registrato
7/11/16
Messaggi
350
Punti reazioni
20
...:cool:...Quando sti soggetti sono omnipresenti sui social..un consiglio..lasciali stare..

Non ho approfondito ma mi pare di capire che dovresti aprire il conto con un un broker che ti indica..che sua volta gli gira..a lui..una parte dello spread/slippage ad ogni trade del cliente...:D...

Da quello che ho capito il broker può essere qualunque, solo che se scegli il suo paghi meno il bot, ma non ti so quantificare di quanto.

Poi concordo che gente troppo esposta di solito è fuffa ma questo sembrerebbe diverso anche perchè è chiaro sul fatto che ci sono mesi in cui si può andare in negativo e bisogna sempre avere un bankroll rigido.
Ovviamente se uno vuole provare sta roba lo fa con soldi che può perdere tranquillamente
 

kidkurry

cogito, ergo SUMA
Registrato
25/3/02
Messaggi
8.254
Punti reazioni
292
cosa ne pensate di Gianluigi Ventre, su youtube durante le spiegazioni sembra convincente... in particolare il bot Moneymaker... qualcuno l'ha provato? Secondo voi i guadagni di cui parla nel lungo periodo sono plausibili o è la solita fuffa? Non siate troppo duri nelle risposte 😁
Non conosco, ma un bot o trading system che dir si voglia può essere giudicato solo se a codice aperto. Se viene venduto come una black box (a codice chiuso) è ingiudicabile, ma di principio mi porta ad essere molto scettico. Solitamente si rivelano come delle martingale che nel lungo periodo sono statisticamente perdenti. In ogni caso, MAI metterei dei soldi in un bot del quale non conosco la logica e del quale mi viene nascosto volutamente il codice
 

Punto 69

fire
Registrato
12/1/13
Messaggi
1.192
Punti reazioni
56

non sono d'accordo su tutto, ma sulla maggioranza delle cose dette si, giusto per stare coi piedi per terra
 

Oldstefano

Nuovo Utente
Registrato
3/12/22
Messaggi
46
Punti reazioni
19
Tra tanti sponsorizzatori del trading online è giusto che ci sia chi canta fuori dal coro!
Secondo me almeno per quanto riguarda il fatto che praticare trading giornaliero può diventare un lavoro molto impegnativo e rischioso ha ragione da vendere.
Non ritengo però corretto proporre come unica alternativa l'investimento a lungo termine perchè ci sono tante vie di mezzo praticabili per chi normalmente è interessato alle vicende finanziarie senza essere per forza obbligati a farlo diventare un lavoro...
 

paspas

CDsvixBunGlobalMtMin
Registrato
30/12/09
Messaggi
5.394
Punti reazioni
164
Non ritengo però corretto proporre come unica alternativa l'investimento a lungo termine p

Infatti , ad un certo punto parla di etf legati all'indice US500 che non sono meno rischiosi delle azioni singole. Dice: chi avesse investito da dieci anni in un etf sp500 avrebbe in conto economico +50% ma non è sempre cosi perchè non tutti avrebbero individuato il periodo supportivo migliore. Poi l'indice dal 2012 ha fatto +200%+300% circa quindi ha commesso un errore di dicitura. Basti pensare infatti che lo stesso rendimento a dieci anni (+50%) (per chi avesse investito nel primo semestre 2012 ad esempio) l'avrebbe dato anche un btp con tassazione agevolata al 12.5%
 
Ultima modifica:

uzzis

RISULTO DISPERSO
Registrato
13/8/03
Messaggi
8.222
Punti reazioni
604
Infatti , ad un certo punto parla di etf legati all'indice US500 che non sono meno rischiosi delle azioni singole. Dice: chi avesse investito da dieci anni in un etf sp500 avrebbe in conto economico +50% ma non è sempre cosi perchè non tutti avrebbero individuato il periodo supportivo migliore. Poi l'indice dal 2012 ha fatto +200% circa quindi ha commesso un errore di dicitura. Basti pensare infatti che lo stesso rendimento a dieci anni (+50%) (per chi avesse investito nel primo semestre 2012 ad esempio) l'avrebbe dato anche un btp con tassazione agevolata al 12.5%
... :cool:...Infatti..perchè non va a spiegarlo a chi ha investito in fondi azionario italia ad inizio 2000 e metà 2007...:cool:...
 

paspas

CDsvixBunGlobalMtMin
Registrato
30/12/09
Messaggi
5.394
Punti reazioni
164
... :cool:...Infatti..perchè non va a spiegarlo a chi ha investito in fondi azionario italia ad inizio 2000 e metà 2007...:cool:...
Io ad esempio ho un etf della Lyxor su brasile che non è mai andato in positivo dal 2011 (erano consigli di analisti per quanto concerne i paesi brics). Naturalmente ho solo 1 pezzo . :yes:
Perdita costante tra 20 e 30 % (attuale) con picchi nel suo corso poliennale di -60%.
Sfido chiunque a non preoccuparsi nel vedere un etf in perdita di -50% con un impiego importante di capitale.
 

sasha

whatever it takes
Registrato
10/5/14
Messaggi
19.273
Punti reazioni
397
Certo. I mercati cambiano e ti devi adattare. Ma devi avere gli strumenti e le conoscenze per farlo. Subire da autodidattagli inevitabili cambiamenti di mercato, vuol dire andare incontro a morte certa

pare che siamo ancora qui
 

paspas

CDsvixBunGlobalMtMin
Registrato
30/12/09
Messaggi
5.394
Punti reazioni
164
Siamo ancora qua e chi avesse investito 10 anni fa un patrimonio per intero nell'etf legato a sp500 avrebbe quantomeno triplicato. questo è certo. Col daytrading o posizione Voi l'avete battuto il benchmark +300% lordo dell'asset in 10 anni?:no: Si trattava di fare 0.083% al giorno per 3600 giorni (10anni) che se diventavano mediamente 2000 giorni lavorativi a mercato aperto , Ogni giorno avreste dovuto fare la media di 0.15% lordo. Un conto è farli con un conticino sopportando le perdite iniziali inevitabili, un conto farlo con i soldoni, emotivamente è diverso.
 
Ultima modifica:

M1chelasso

Libero Mercato
Registrato
13/9/22
Messaggi
1.326
Punti reazioni
415
Siamo ancora qua e chi avesse investito 10 anni fa un patrimonio per intero nell'etf legato a sp500 avrebbe quantomeno triplicato. questo è certo. Col daytrading o posizione Voi l'avete battuto il benchmark +300% lordo dell'asset in 10 anni?:no: Si trattava di fare 0.083% al giorno per 3600 giorni (10anni) che se diventavano mediamente 2000 giorni lavorativi a mercato aperto , Ogni giorno avreste dovuto fare la media di 0.15% lordo. Un conto è farli con un conticino sopportando le perdite iniziali inevitabili, un conto farlo con i soldoni, emotivamente è diverso.
Un attimo però, 100k euro di 10 anni fa avevano un potere d'acquisto totalmente diverso da 100k euro attuali.
 

paspas

CDsvixBunGlobalMtMin
Registrato
30/12/09
Messaggi
5.394
Punti reazioni
164
Un attimo però, 100k euro di 10 anni fa avevano un potere d'acquisto totalmente diverso da 100k euro attuali.

Nel frattempo l'aver maturato quel rendimento da investimento su sp500 con l'etf, avrebbe portato il conto da 100 a 400k in 10 anni. (i conti sono parziali , non hanno preso in considerazione la perdita o l'extra guadagno da tasso di cambio eurusd , e la tassazione fiscale sul capital gain)

Questa è una tabella che mostra la perdita del potere d'acquisto in 10 anni d'inflazione media 2% oppuree altri valori medi %.

http://www.investilandia.it/inflazione-perdita-valore-moneta-calcolo-svalutazione-capitale/#:~:text=3)%20LA%20SVALUTAZIONE%20DI%20UN%20CAPITALE&text=La%20formula%20per%20calcolare%20il,000%20%2F%201%2C790%20%3D%20558.000%20euro.

fonte: investilandia
 
Ultima modifica:

ciroascarone

liberante
Registrato
2/3/07
Messaggi
21.749
Punti reazioni
1.224
Andrea Unger è stato mio compagno di università: stesso corso, stesso anno, stessi docenti, eravamo nella stessa aula a fare Analisi I ecc. quindi la mia base matematica è praticamente identica alla sua: eppure io come trader valgo 1/100000 di quello che vale lui (e forse anche meno).
A mio modesto avviso, più che il bagaglio culturale serve talento, quello che lui ha in abbondanza e io no (purtroppo).
Sono intervenuto nella discussione perché oltre a conoscere Unger (anche se non ci vediamo da 30 anni) credo che alcuni algoritmi siano effettivamente validi e replicabili anche dalle persone che hanno meno talento (come me): non farei di ogni erba un fascio, alcuni corsi penso possano essere effettivamente utili.
Io fino ad ora ho fatto praticamente in maniera esclusiva il lavoro per cui ho studiato (insieme ad Andrea), non ho mai avuto tempo di fare trading se non qualche piccola operazione da autodidatta andata male (per questo ho precisato che non ho talento): sono tentato, per curiosità, di fare alcuni corsi e questa discussione mi ha incuriosito
tu hai le basi per seguire il percorso per diventare un trader sistematico...ti manca solo di imparare la statistica e la finanza quantitativa do base...con questo hai la cassetta degli strumenti completa...poi bisogna saperli usare ( talento) ma se non hi gli attrezzi adatti il talento serve a poco