Cosa fate contro il mal di testa?

nickilista

Siento el Sur...
Registrato
21/12/02
Messaggi
4.371
Punti reazioni
201
Graditi rimedi della nonna, della zia, della suocera e del parentado tutto.
Risposte serie.
E grazie.
 
Scritto da nickilista
Graditi rimedi della nonna, della zia, della suocera e del parentado tutto.
Risposte serie.
E grazie.

Circoscriva la domanda. Il mal di testa che origini ha? Mal di testa da stress o da colpo di freddo, ad esempio?
 
di solito metto una fascia di pile intorno alla testa...
ma la mia e' sinusite
 
Anamnesi completa del paziente nickilista

Fino all'età di 13 anni: frequenti episodi
Intorno ai 13 anni: visita in un centro specializzato, dove mi diagnosticarono una "cefalea". Cura con varie pillole e conseguente scomparsa del fenomeno per molti anni
A partire dall'età di anni 20: ricomparsa del fenomeno, solitamente curato con i normali analgesici in commercio (ordine di preferenza e di buona risposta al sintomo: neo cibalgina; novalgina; moment 200. L'ordine testimonia anche di una assuefazione poi risolta con il farmaco seguente)
A partire dall'età di anni 28: forti disturbi da colpi di freddo. In particolare, mi fa male l'occhio sul quale prendo freddo. Ora, il destro.
 
Bere un buon caffè forte (la caffeina aiuta)
 
c'e' un vecchio rimedio della nonna che a me fa bene: premendo con il dito pollice dietro la nuca esattamente nel punto del nervo nei pressi dell'atlante (si chiama cosi?) dalla parte della testa che ti fa male.
A me, anche solo per qualche minuto, fa bene.
 
Kika, grazie.
Comunque, ho messo il cappello di lana e ho preso mezza compressa di Naprosyn (o come si scrive), farmaco a base di Naprossene sodico. Solitamente, me lo fa passare, anche se mi viene un mal di pancia notevole.

Più in generale (magari passa qualche dottore): ma è vero che le cure di lungo periodo per questo tipo di disturbi, sono a base di farmaci cardio-tossici? Così ho sentito dire.
 
Scritto da nickilista
Kika, grazie.
Comunque, ho messo il cappello di lana e ho preso mezza compressa di Naprosyn (o come si scrive), farmaco a base di Naprossene sodico. Solitamente, me lo fa passare, anche se mi viene un mal di pancia notevole.

Più in generale (magari passa qualche dottore): ma è vero che le cure di lungo periodo per questo tipo di disturbi, sono a base di farmaci cardio-tossici? Così ho sentito dire.

Soffro frequentemente di mal di testa,l'ho ereditato da mia mamma e cerco di non prendere niente,se proprio non posso farne a meno prendo l'Aulin(anche se fa male)

Rimedi naturali:
Caffè amaro con la scorzetta del limone
 
Soffro due o tre volte all'anno di mal di testa e mi basta un'aspirina effervescente per farlo passare.
So però di persone costrette a passare la giornata al buio in preda a dolori lancinanti.
Penso tu possa provare tecniche orientali, cose tipo massaggi insomma.
Comunque consolati: anche il buon vecchio Friedrich, il martellatore, soffriva di violentissimi attacchi.
:)
 
So che i medici (io non lo sono) dicono che, sovente, il mal di testa è dovuto a problemi di vascolarizzazione dei muscoli della capa o comunque dei tessuti intorno; tipico il mal di testa da stress, cioè accade spesso che per via della tensione i muscoli si irrigidiscono, comprimono i vasi e causano dolore, però si possono anche verificare problemi di tipo infiammatorio dovuti a freddo, etc.

Io consiglierei l'agopuntura, e mi informerei sui rimedi orientali, in genere.
:)
 
Ringrazio Jas e Mimmo (e anche Tika, imperdonabilmente dimenticata, ieri).
Scarda: viste le sorti del "filologo", preferirei non consolarmi con un'idea del genere.
Piuttosto, io invidio le persone come te, che non soffrono di questo "martellamento" sulla e nella testa (credo che il mal di testa "ripeta" la situazione del martello e del chiodo. Il martello è tutto ciò che infastisce, all'esterno; il chiodo, invece, è l'effetto che l'esterno provoca sull'interno: in prima battuta, una sorta di dilatazione, "ottusa" per l'effetto del martellare, della "normale" sfera percettiva)
 
Devo dire, come Scardanelli, che ne soffro poco anch'io (2-3 volte l'anno).
 
Prima, al Bar, su Il Mattino, mi hanno fatto leggere un articolo nel quale si diceva che qui Napoli (a Giugliano, per la precisione), presso la ASL 58 (se non sbaglio), è attivo, da poco, un centro diagnostico per le cefalee.
Ho preso i numeri. Mi sa che ci andrò.
 
io ne soffrivo molto da ragazzino quando facevo judo....poi finito di fare judo il problema è quasi finito.
Ora ne soffro di rado, sono le giornate più brutte, vado a letto presto e l'indomani solitamente sto benone.
 
Scritto da MissKim
Anche in questo argomento sono (purtroppo) ferratissima: soffro di cefalea dai dodici - tredici anni. La mia è ereditaria: ne soffriva mia madre, mia nonna e addirittura la bisnonna e diverse delle prozie.
Sono stata al Centro Cefalee dell'Umberto I di Roma. Mi hanno detto che il mio mal di testa è prevalentememte di origine ormonale (sbalzi ormonali) con componente di stress.

Mi hanno dato Synflex 550 (sempre naprossene sodico), da prendere APPENA senti il dolore, A STOMACO PIENO e, se non passa dopo mezz'ora, un'altra compressa.

Il Synflex, come l'Aulin, etc danneggiano le mucose dello stomaco. Non prenderle mai a digiuno, non abusarne.
La mia vicina di casa, a causa di problemi ai denti, ne ha preso moltissimo e ha avuto un'emorragia gastrica letale.

Importante NON ASPETTARE...tanto da solo non passa, ma man mano che passa il tempo è sempre più difficile stroncarlo.

Attenzione: mia madre (aveva attacchi di due tre giorni in cui doveva stare al buio senza rumore etc) dopo trent'anni che prendeva la Spasmo Cibalgina, ha avuto una reazione anafilattica proprio a quello stesso farmaco. Si è gonfiata tutta comprese le mucose della gola e a momenti se ne andava all'altro mondo.

Meglio sempre farsi seguire da un centro specializzato.

Credo che l'agopuntura, fatta da qualcuno serio, sia ottima, ma di persona non l'ho ancora mai sperimentata.

Il Synflex lo prendeva mia madre prima di passare a qualcosa di + forte
 
Indietro