Costi bonifico verso stato estero europeo

mercurio49

Nuovo Utente
Registrato
1/4/09
Messaggi
84
Punti reazioni
69
Ho effettuato un bonifico estero dal mio conto WEBANK verso la Banca Centrale di San Marino per l'Azienda Autonoma di Stato di euro 71,30. Le commissioni e spese della banca WEBANK sono state zero. Oggi ho ricevuto una lettera da parte l'Azienda Autonoma di Stato di San Marino chiedendomi il reintegro di euro 23,65 in quanto la banca intermediaria DEUTSCHE BANK li ha trattenuti quali spese. Facendo un rapido calcolo su un totale di euro 71,30 le spese addebitate sono il 33% , praticamente un FURTO.
Mentre attendo una risposta plausibile dalla mia banca, sono a chiedere a chi ne sa più di me:
- la banca di San Marino è considerata una banca europea?
- se si , rientra anche l'eventuale banca intermediaria ?(deutsche bank)?
- se entrambe sono considerate europee dovrebbero rispettare il Il Regolamento (CE) n. 2560/2001 aggiornato al 26/10/2010 ?
- vi è un tetto alle spese applicate oppure ogni banca può applicarle a suo piacimento?

Ringrazio anticipatamente chi mi vorrà chiarire questi dubbi.

p.s.- allego copia del regolamento europeo.


Il Regolamento (CE) n. 2560/2001 del Parlamento europeo e del Consiglio del 19 dicembre 2001 relativo ai pagamenti transfrontalieri in euro (EUROPA - Announcement: The address you requested is obsolete), nell'articolo 3 comma 2 stabilisce che dal 1° luglio 2003 al più tardi le commissioni applicate da un ente sui bonifici transfrontalieri in euro fino a un massimo di 12500 EUR sono uguali a quelle addebitate dallo stesso ente sui bonifici corrispondenti in euro eseguiti nello Stato membro dove è stabilito detto ente. Dal 1° gennaio 2006 l'importo è portato a 50.000 euro.

Si impone inoltre la trasparenza delle commissioni applicate che devono essere preventivamente rese note al cliente anche nel caso il bonifico richieda un cambio valuta. Poichè per attuare il regolamento sono necessari i codici BIC/SWIFT e IBAN, questi dati devono essere presenti nell'estratto conto, o nei suoi allegati, a partire dal 10 luglio 2003.

In caso di non rispetto delle disposizioni europee il Decreto Legislativo n. 180 del 24 giugno 2004 stabilisce le sanzioni da applicare in Italia per le violazioni (Bonifici transfrontalieri in euro: le sanzioni per chi viola le norme comunitarie)

ID guida: 10000000000108965Guida creata: 18/12/05 (aggiornato il 26/10/10)
 
Indietro