Covid, effetto boomerang; a ogni reinfezione conseguenze più gravi

enjoyash

Buzzkill.
Registrato
28/3/14
Messaggi
48.579
Punti reazioni
1.453
Secondo questo articolo, gli inoculati hanno sintomi più blandi dei non inoculati.

A me non risulta, e a voi?

Io ad esempio, quest'estate ho avuto due giorni di febbricola, un po' di tosse e naso che cola. E non ho preso nessuna medicina.

non risulta nemmeno a me, ma la casistica personale conta poco. non si sa su che basi quell'articolo afferma questo comunque, non cita alcuna fonte.
 

Cholo Simeone

Veni Vidi Vici
Registrato
11/9/09
Messaggi
27.480
Punti reazioni
945
secondo me non lo sanno neanche loro.
Siccome la gente ha deciso di buttare il cervello all'ammasso in una compostiera, nessuno si pone il dubbio e quindi, visto che l'ha detto Draco, è oramai fatto consolidato e granitico che il non vaccinato ha meno sintomi del vaccinato. La sedicente scienza in Italia sono le dichiarazioni di un politicante o di un virus star in televisione.
La famosa statistica di cui ha tanto ciarlato Charlone:o (bello il gioco di parole, ciarlato Chiarlone:D)

Io, per quello che conta, racconto un fatto personale. Nell'ultimo natale abbiamo avuto il covid in quattro persone. Tre vaccinati e uno non vaccinato (io). Ebbene due vaccinati hanno avuto lievi sintomi con poca febbre, un vaccinato ha avuto per cinque giorni febbroni a 38-39, io ho non ho avuto mai febbre (la sera me la misuravo ed avevo 37.5 che non è febbre visto che la sera la temperatura aumenta) ma ho avuto pochissima tosse e poi una raucedine fastidiosa.
 

Tazuo

Nuovo Utente
Registrato
18/12/09
Messaggi
8.533
Punti reazioni
467
Secondo questo articolo, gli inoculati hanno sintomi più blandi dei non inoculati.

A me non risulta, e a voi?

Io ad esempio, quest'estate ho avuto due giorni di febbricola, un po' di tosse e naso che cola. E non ho preso nessuna medicina.

Anche a Marzo 2020 con la variante più aggressiva,il sistema immunitario completamente impreparato ad un nuovo patogeno e l'assenza totale di vaccini la "stragrande maggioranza" che contraeva il Covid o non sviluppava sintomi o sviluppava sintomi lievi assimilabili ad una lieve forma di raffreddamento.

Se non ricordo male solo un 5% contraeva una forma grave.

Quindi non sorprende il fatto che la "stragrande maggioranza" dei non vaccinati ormai probabilmente dotati di un'immunitá naturale preesistente(anche non consapevole) davanti a un virus mutato e meno aggressivo sperimenti sintomi blandi.

Il vaccino in teoria serve a ridurre ulteriormente quella minoranza di casi gravi che comunque è una quota di minoranza che con il tempo tende a diminuire anche nei non vaccinati grazie all'immunità naturale come la zona della bergamasca dimostrava già prima dell'introduzione dei vaccini.

Poi non escludo che nell'ordine dello zero virgola i vaccinati risultino più protetti almeno in teoria.
 

Tazuo

Nuovo Utente
Registrato
18/12/09
Messaggi
8.533
Punti reazioni
467
secondo me non lo sanno neanche loro.
Siccome la gente ha deciso di buttare il cervello all'ammasso in una compostiera, nessuno si pone il dubbio e quindi, visto che l'ha detto Draco, è oramai fatto consolidato e granitico che il non vaccinato ha meno sintomi del vaccinato. La sedicente scienza in Italia sono le dichiarazioni di un politicante o di un virus star in televisione.
La famosa statistica di cui ha tanto ciarlato Charlone:o (bello il gioco di parole, ciarlato Chiarlone:D)

Io, per quello che conta, racconto un fatto personale. Nell'ultimo natale abbiamo avuto il covid in quattro persone. Tre vaccinati e uno non vaccinato (io). Ebbene due vaccinati hanno avuto lievi sintomi con poca febbre, un vaccinato ha avuto per cinque giorni febbroni a 38-39, io ho non ho avuto mai febbre (la sera me la misuravo ed avevo 37.5 che non è febbre visto che la sera la temperatura aumenta) ma ho avuto pochissima tosse e poi una raucedine fastidiosa.

L'unico modo per capirlo sarebbe controntare le statistiche di mortalità generale di tutte le cause in base allo status vaccinale per fascia d'età.

Bidosati vs non vaccinati perchè i multidosati sono spesso fragili e quindi possono falsare la statistica se non si escludono patologie preesistenti.

Ci sono questi studi solo che non sono ben rappresentanti e/o aggiornati all'ultimo periodo in termini di grafici.

Perchè dico morte per tutte le cause?

Perchè i conteggi Covid non sono affidabili e tendenziosi e perchè una forma più grave anche se risolta dovrebbe debilitare il fisico ed aumentare il rischio decesso anche dopo aver superato l'infezione.

Questo è l'unico modo per capire se il vaccino ha un'utilità o meno il resto sono chiacchiere da bar e propaganda.

Detto questo se il vaccino fosse un fattore di rischio aggiuntivo molti paesi civili come la Svezia lo avrebbe ritirato e non mi sembra il caso.

Comunque se reperite questi dati con grafici postateli che vediamo di approfondire.
 

apposta supposta

consadebole
Registrato
6/11/07
Messaggi
66.283
Punti reazioni
2.579
Anche a Marzo 2020 con la variante più aggressiva,il sistema immunitario completamente impreparato ad un nuovo patogeno e l'assenza totale di vaccini la "stragrande maggioranza" che contraeva il Covid o non sviluppava sintomi o sviluppava sintomi lievi assimilabili ad una lieve forma di raffreddamento.

Se non ricordo male solo un 5% contraeva una forma grave.

Quindi non sorprende il fatto che la "stragrande maggioranza" dei non vaccinati ormai probabilmente dotati di un'immunitá naturale preesistente(anche non consapevole) davanti a un virus mutato e meno aggressivo sperimenti sintomi blandi.

Il vaccino in teoria serve a ridurre ulteriormente quella minoranza di casi gravi che comunque è una quota di minoranza che con il tempo tende a diminuire anche nei non vaccinati grazie all'immunità naturale come la zona della bergamasca dimostrava già prima dell'introduzione dei vaccini.

Poi non escludo che nell'ordine dello zero virgola i vaccinati risultino più protetti almeno in teoria.

qui poi entra in gioco il tempo....
nei primi mesi probabilmente lo sono
ma poi calando la protezione si torna a bomba...

il paradosso del tred e delsuo titolo e' che si sostiene che il reinfetto soffrirebbe di piu' ad ogni reinfezione

mentre, casi particolari a parte. e' l'esatto contrario
anche perche' averlo avuto sviluppa una protezione piu' duratura nel tempo e' piu' efficace in velocita' di riconoscimento del nuovo attacco virale

e qui parlo per numerose esperienze personali da immunodepresso
non solo col covid
 

Tazuo

Nuovo Utente
Registrato
18/12/09
Messaggi
8.533
Punti reazioni
467
qui poi entra in gioco il tempo....
nei primi mesi probabilmente lo sono
ma poi calando la protezione si torna a bomba...

il paradosso del tred e delsuo titolo e' che si sostiene che il reinfetto soffrirebbe di piu' ad ogni reinfezione

mentre, casi particolari a parte. e' l'esatto contrario
anche perche' averlo avuto sviluppa una protezione piu' duratura nel tempo e' piu' efficace in velocita' di riconoscimento del nuovo attacco virale

e qui parlo per numerose esperienze personali da immunodepresso
non solo col covid

leggevo che dopo la diffusione di Omicron il rischio tra vaccinati e non vaccinati tende a convergere perchè l'immunità naturale è preponderante.Anche se nuovo questo virus si comporta esattamente come gli altri coronavirus mutevoli.

Penso che Charlie non intendesse che ogni volta che prendi il Covid rischi una malattia più grave ma che anche una malattia live se ripetuta bene al fisico non fa.Vale per il Covid,per l'influenza e per il raffreddore.Non è certo una botta di salute farsi ste schifezze.Giusto ai bambini possono servire per essere più forti da adulti.
 

Charlie

InSuperMarioWeTrust
Registrato
11/2/00
Messaggi
91.625
Punti reazioni
1.756
leggevo che dopo la diffusione di Omicron il rischio tra vaccinati e non vaccinati tende a convergere perchè l'immunità naturale è preponderante.Anche se nuovo questo virus si comporta esattamente come gli altri coronavirus mutevoli.

Penso che Charlie non intendesse che ogni volta che prendi il Covid rischi una malattia più grave ma che anche una malattia live se ripetuta bene al fisico non fa.Vale per il Covid,per l'influenza e per il raffreddore.Non è certo una botta di salute farsi ste schifezze.Giusto ai bambini possono servire per essere più forti da adulti.

Sì, penso sia intuitivo, se prendi l'influenza il tuo corpo subisce uno stress, e più sei avanti con l'età più si stressa, uno stress ossidativo per il sistema immunitario, poi dopo qualche giorno quando sei ancora debole prendi il covid, tanto bene non fa...e uno dovrebbe pure chiedersi come mai ti ammali in continuazione, ci sono persone che stanno quasi sempre bene, mai avuto influenza in anni e anni, sarebbe interessante capire se questo insieme di persone si è ridotto, a me non sembra normale che uno che prima faceva 1 influenza ogni 2 anni adesso ne faccia 5-6 all'anno, covid o non covid. E casi del genere pare ce ne siano di più
Anche tutti questi casi di influenza a Novembre tanto normali non sono, qualcuno dice che potrebbe essere dovuto alle mascherine, e mi viene la domanda: ma ste' mascherine quindi funzionavano? o no? se non funzionavano, come dice qualcuno l'alto tasso di influenza è anomalo, se funzionavano allora erano e sono utili per evitare la diffusione di malattie respiratorie contagiose.
 

Tazuo

Nuovo Utente
Registrato
18/12/09
Messaggi
8.533
Punti reazioni
467
Sì, penso sia intuitivo, se prendi l'influenza il tuo corpo subisce uno stress, e più sei avanti con l'età più si stressa, uno stress ossidativo per il sistema immunitario, poi dopo qualche giorno quando sei ancora debole prendi il covid, tanto bene non fa...e uno dovrebbe pure chiedersi come mai ti ammali in continuazione, ci sono persone che stanno quasi sempre bene, mai avuto influenza in anni e anni, sarebbe interessante capire se questo insieme di persone si è ridotto, a me non sembra normale che uno che prima faceva 1 influenza ogni 2 anni adesso ne faccia 5-6 all'anno, covid o non covid. E casi del genere pare ce ne siano di più
Anche tutti questi casi di influenza a Novembre tanto normali non sono, qualcuno dice che potrebbe essere dovuto alle mascherine, e mi viene la domanda: ma ste' mascherine quindi funzionavano? o no? se non funzionavano, come dice qualcuno l'alto tasso di influenza è anomalo, se funzionavano allora erano e sono utili per evitare la diffusione di malattie respiratorie contagiose.

Le mascherine funzionano se le indossa chi è contagioso per evitare lo sputo diretto nulla fanno contro gli areosol infettivi che si generano in luoghi affollati e poco ventilati.

Io quando ero single non mi prendevo mai un'influenza poi il periodo che ho messo su famiglia mio figlio da piccolo ed il padre di mia moglie sono degli untori micidiali.
Ovviamente quando ero single praticavo distanziamento inconsapevole e poi sono sempre stato uno schifiltoso tipo bere dalla stessa bottiglia etc. e questo credo incida oltre ad uno stato di salute che a volte ti permette di non ammalarti anche a stretto contatto con infetti.

Ad esempio da quando c'è il Covid sto molto più attento ad evitare luoghi chiusi ed affollati nei periodi di grossa circolazione perché anche la quantità fa la differenza tra l'asintomaticitá e la malattia tosta.
Insomma per quanto mi è possibile provo a "prenderlo di striscio".

Poi altra cosa che ho scoperto su testi scientifici non solo per il Covid ma per ogni agente patogeno aiuta molto respirare solo con il naso che fa da filtro naturale delle vie aeree.

Delle mascherine non mi fido nemmeno un po' e sono pure antiigeniche.
 

Charlie

InSuperMarioWeTrust
Registrato
11/2/00
Messaggi
91.625
Punti reazioni
1.756
Le mascherine funzionano se le indossa chi è contagioso per evitare lo sputo diretto nulla fanno contro gli areosol infettivi che si generano in luoghi affollati e poco ventilati.

Io quando ero single non mi prendevo mai un'influenza poi il periodo che ho messo su famiglia mio figlio da piccolo ed il padre di mia moglie sono degli untori micidiali.
Ovviamente quando ero single praticavo distanziamento inconsapevole e poi sono sempre stato uno schifiltoso tipo bere dalla stessa bottiglia etc. e questo credo incida oltre ad uno stato di salute che a volte ti permette di non ammalarti anche a stretto contatto con infetti.

Ad esempio da quando c'è il Covid sto molto più attento ad evitare luoghi chiusi ed affollati nei periodi di grossa circolazione perché anche la quantità fa la differenza tra l'asintomaticitá e la malattia tosta.
Insomma per quanto mi è possibile provo a "prenderlo di striscio".

Poi altra cosa che ho scoperto su testi scientifici non solo per il Covid ma per ogni agente patogeno aiuta molto respirare solo con il naso che fa da filtro naturale delle vie aeree.

Delle mascherine non mi fido nemmeno un po' e sono pure antiigeniche.

Si torna al punto di partenza: le mascherine hanno funzionato o no? se hanno funzionato, allora l'ondata di influenza è dovuta a questo, altrimenti no.
 

enjoyash

Buzzkill.
Registrato
28/3/14
Messaggi
48.579
Punti reazioni
1.453
in questi 2 anni non ci sono state solo le mascherine che comunque qualcosa fanno per l'influenza che di suo è molto meno contagiosa del covid
ma anche chiusure, distanziamento, igiene delle mani con gel ovunque, modifica spontanea dei comportamenti (niente più baci e abbracci, strette di mano, ricambio d'aria, e così via), quindi attribuire alle mascherine qualcosa quando si è stati in presenza di una serie di fattori concomitanti è scientificamente errato.
 

Charlie

InSuperMarioWeTrust
Registrato
11/2/00
Messaggi
91.625
Punti reazioni
1.756
in questi 2 anni non ci sono state solo le mascherine che comunque qualcosa fanno per l'influenza che di suo è molto meno contagiosa del covid
ma anche chiusure, distanziamento, igiene delle mani con gel ovunque, modifica spontanea dei comportamenti (niente più baci e abbracci, strette di mano, ricambio d'aria, e così via), quindi attribuire alle mascherine qualcosa quando si è stati in presenza di una serie di fattori concomitanti è scientificamente errato.

quindi dovremmo evitare anche di igienizzare le mani e quant'altro? e baciare ed abbracciare di più la gente?
 

Trasparente2

Lacrime & Sangue
Registrato
3/8/20
Messaggi
8.602
Punti reazioni
222
quindi dovremmo evitare anche di igienizzare le mani e quant'altro? e baciare ed abbracciare di più la gente?

Non ci sono regole scritte.

Dipende tutto dal soggetto.

L' eccesso di antigeni...
come pure la loro totale assenza...

rappresentano situazione di stress.

Dipende tutto dalle capacità immunitarie dell' individuo... Che rappresentano caratteristiche soggettive per antonomasia..

Saper reagire positivamente agli agenti stressogeni ovvero gli antigeni ovvero virus, batteri e schifezze varie.

Come saper reagire pure allo stimolo della loro assenza.
 

Tazuo

Nuovo Utente
Registrato
18/12/09
Messaggi
8.533
Punti reazioni
467
quindi dovremmo evitare anche di igienizzare le mani e quant'altro? e baciare ed abbracciare di più la gente?

No al contrario ti sta dicendo che che altre misure funzionano o hanno funzionato nettamente meglio delle mascherine.Ed anzi le mascherine hanno generato un senso di falsa sicurezza.
Ad esempio il silenzio aiuta molto di più in Giappone raccomandavano di stare in silenzio sui mezzi pubblici.Da noi le misure erano solo ideologiche.
 

apposta supposta

consadebole
Registrato
6/11/07
Messaggi
66.283
Punti reazioni
2.579
Sì, penso sia intuitivo, se prendi l'influenza il tuo corpo subisce uno stress, e più sei avanti con l'età più si stressa, uno stress ossidativo per il sistema immunitario, poi dopo qualche giorno quando sei ancora debole prendi il covid, tanto bene non fa...e uno dovrebbe pure chiedersi come mai ti ammali in continuazione, ci sono persone che stanno quasi sempre bene, mai avuto influenza in anni e anni, sarebbe interessante capire se questo insieme di persone si è ridotto, a me non sembra normale che uno che prima faceva 1 influenza ogni 2 anni adesso ne faccia 5-6 all'anno, covid o non covid. E casi del genere pare ce ne siano di più
Anche tutti questi casi di influenza a Novembre tanto normali non sono, qualcuno dice che potrebbe essere dovuto alle mascherine, e mi viene la domanda: ma ste' mascherine quindi funzionavano? o no? se non funzionavano, come dice qualcuno l'alto tasso di influenza è anomalo, se funzionavano allora erano e sono utili per evitare la diffusione di malattie respiratorie contagiose.

intuitivo un corno
come minimo se questo intendevi andrebbe modificato
se poi e' l'articolo di repubblica, che non ho aperto che viene riportato capisco i soggetti...

per il resto le mascherine hanno una parziale proprieta' di isolarti da molti agenti esterni
le abbiamo portate per il covid e naturalmente ci siamo riparati anche dall'influenza o altro

pero' e' abbastanza naturale che poi quando le togli torni a contatto con agenti a cui non eri piu' abituato
e che quindi possono dimoatrarsi piu' efficaci o aggressivi del solito

l'organismo e'una molla in questo senso
ripeto succede anche se fai viaggi all'estero o per le reazioni da punture di insetti che normalmente non incontri...

la febbre ed il malessere sono una reazione immunitaria
che con organismo forte si rafforzera' ancor piu' su cio' che incontra

con debolezze strutturali invece ogni cosa puo' essere pericolosa e fastidiosa
la conosco molto bene questa novella
ed anche influenze o altro possono prendere campo piu' volte piu' facilmente
 

apposta supposta

consadebole
Registrato
6/11/07
Messaggi
66.283
Punti reazioni
2.579
No al contrario ti sta dicendo che che altre misure funzionano o hanno funzionato nettamente meglio delle mascherine.Ed anzi le mascherine hanno generato un senso di falsa sicurezza.
Ad esempio il silenzio aiuta molto di più in Giappone raccomandavano di stare in silenzio sui mezzi pubblici.Da noi le misure erano solo ideologiche.

una cosa su cui non si e' mai posto l'accento
ma e' vera questa cosa...e lo faccio istintivamente per esperienza di tutela personale....

anche su un tram affollato se tutti se ne stanno zitti viaggia solo il respiro che ha dei limiti di trasportabilita'
se hai uno che chiacchiera davanti lo sputazzo e' assai piu' invadente:D o ti giri o ti allontani
diminuisci il rischio
 

Charlie

InSuperMarioWeTrust
Registrato
11/2/00
Messaggi
91.625
Punti reazioni
1.756
una cosa su cui non si e' mai posto l'accento
ma e' vera questa cosa...e lo faccio istintivamente per esperienza di tutela personale....

anche su un tram affollato se tutti se ne stanno zitti viaggia solo il respiro che ha dei limiti di trasportabilita'
se hai uno che chiacchiera davanti lo sputazzo e' assai piu' invadente:D o ti giri o ti allontani
diminuisci il rischio

ah beh questo io l'ho sempre detto, stare alla larga da gente sputacchiante
Altri invece non ne possono fare a meno, anzi per fanatismo ideologico gli piace pure o dicono che non è un problema, almeno così scrivono (poi vorrei vedere :D )
sui mezzi pubblici ci vuole una solida FFP2 e dare le spalle a gentaglia che urla. meglio ancora non prenderli proprio i mezzi