Crack Lehman Brothers

Stato
Chiusa ad ulteriori risposte.

mauro1969

mauro1969
Registrato
20/1/06
Messaggi
3.603
Punti reazioni
138
Buongiorno, mesi fa ho letto dell'esistenza di mercati "grigi" dove chi ha ancora in mano titoli Lehman può riuscire a smobilizzare il suo investimento. Successivamente cercando questa cosa su internet non sono più riuscito a trovare informazioni in merito. Ma colui che compra chi è? E perchè comprare un titolo poco liquido per il quale è previsto un rimborso senon sbaglio attorno al 30% del valore nominale?

sono semplicemente acquisti/vendite OTC over the counter fuori dai mercati regolamentati ma ugualmente efficienti.

Una volta che le banche hanno compreso la vendibilità dei titoli e la semplicità del processo, che concordiamo secondo le esigenze di compliance la cosa é semplice.

perché comprare? nessuno regala soldi per cui ovvio che spera in rivalutazioni degli asset di Lehman o che dopo la chiusura del fallimento sia nuovamente operativa e redditizia sotto altro nome/forma societaria, ma sono obiettivi che a mio avviso un retail può tranquillamente ignorare o perseguire con ben altri strumenti che non titoli lehman in default
 

heyman

Nuovo Utente
Registrato
5/11/03
Messaggi
203
Punti reazioni
17
Vede rischi in Europa di un possibile caso in stile Lehman Brothers. Tutti le autorithy nazionali parlano di sistemi bancari solidi, ma nel frattempo un buon numero di istituti di credito ha già chiesto soldi freschi al mercato o ai governi nazionali. E' veramente sano il sistema bancario europeo?
 

mauro1969

mauro1969
Registrato
20/1/06
Messaggi
3.603
Punti reazioni
138
Nel 2011 il tribunale di Ariano Irpino, in provincia di Avellino, ha dato ragione a due risparmiatori che nell’aprile del 2008 avevano investito i propri soldi in obbligazioni emesse da Lehman Brothers, vale a dire 5 mesi prima del fallimento della banca. Il tribunale ha obbligato la banca a rimborsare 80mila euro ai due investitori, ossia una somma pari al capitale investito, maggiorato degli interessi e della rivalutazione perchè all'istituto farebbe capo una responsabilità informativa nell’intero periodo in cui viene effettuato un investimento. Questo pronunciamento è stato accolto dalla giurisprudenza? E' entrato a far parte della prassi nei rapporti banca-risparmiatore?

questa sentenza riguardava un titolo specifcamente compreso in un elenco a basso rischio, molti tribunali la pensano così come ariano irpino, altri assolvono gli intermediari affermando che il rating era alto e non potevano percepire maggior rischio. Se bastasse per una banca guardare il rating, non vedo dove sia la professionalità elevata che si richiede, basterebbe aprire il quotidiano e a fianco dell'emittente c'è il rating.

Finora abbiamo su Lehman una 20na di sentenze di primo grado, nulla in appello che io sappia. Poi la cassazione che da principi chiari sull'obbligo informativo contrattuale e qui secondo il mio modesto parere sussiste.
 

guiness82

Nuovo Utente
Registrato
8/11/09
Messaggi
20
Punti reazioni
0
Buongiorno. La mia domanda è questa: a oltre quattro anni dal 15 settembre 2008, quale bilancio si può tracciare in termini di recupero? E poi, ogni tanto si legge di risparmiatori vicini alla causa. Ma non ho capito, i "fregati" da Lehman Brothers sembra che si siano mossi disperdendosi in mille rivoli diversi. Perchè fin da subito non si sono mossi in modo unitario?
 

forto64

Nuovo Utente
Registrato
24/12/06
Messaggi
39
Punti reazioni
3
Sentenze

Ma se volessi portare la mia banca in giudizio per avermi venduto dei bond Lehman prima del crack, quando già si sapevano le sue condizioni e malauguratamente il giudice mi dovesse dar torto, dovrei pagare anche le spese del giudizio?
 

mauro1969

mauro1969
Registrato
20/1/06
Messaggi
3.603
Punti reazioni
138
scusate, ma, va bene il consorzio Patti Chiari e le agenzie di rating. Ma è colpa di qualcuno se il signor X ha scelto con la sua testolina di investire in titoli Lehman Brothers? Non credo l'abbiano costretto con il fucile spianato, no?

certo che no, ci manca che ti costringano a comprare quel che non vuoi. Ovvio che chi firma decide ed esprime la SUA volontà, non di altri.

Ma la volontà si forma sulla base delle informazioni che ricevi, o no?

quindi...
 

mauro1969

mauro1969
Registrato
20/1/06
Messaggi
3.603
Punti reazioni
138
Buongiorno. Leggo che chiedete che si accerti che chi diffonde informazioni non corrette, non chiare e fuorvianti al mercato e agli investitori ne sia responsabile. A suo giudizio la responsabilità da info inesatte potrebbe essere fatta valere anche nei confronti degli organi di comunicazione (stampa, televisione, ...). Non mi riferisco nello specifico al caso Lehman, ma in generale.
Grazie e distinti saluti

il principio è generale, altri casi riguardano consenso non informato a trattamenti medici e in generale decisioni basate su informazioni non corrette
 

sfrenato

Nuovo Utente
Registrato
8/11/11
Messaggi
22
Punti reazioni
1
Buongiorno,
visti i comportamenti poco etici delle banche (vedi anche i recenti casi su libor, euribor e compagnia bella) crede che ci siano delle situazioni a rischio per i consumatori al momento?
può darci dei consigli per evitare certi raggiri o perlomeno essere il più preparati possibile per gestire situazioni tipo lehman borthers?

grazie per la sua disponibilita!
e....buon lavoro!!!!!!!!!
 

mauro1969

mauro1969
Registrato
20/1/06
Messaggi
3.603
Punti reazioni
138
Avv. Guizzardi buongiorno sono un piccolo risparmiatore.LE volevo chiedere come possiamo difenderci da titoli che purtroppo sono quotati nel nostro listino solo per far quadagnare la casta che li comanda ,senza un controllo della consob....grazie

altra domanda da mille punti.

Non so che dire, io cerco di solito di capire cosa compro, se non lo capisco compro altro o non compro niente.

Lei comprerebbe qualcosa che non sa come usare e a cosa serve? io no.
 

mauro1969

mauro1969
Registrato
20/1/06
Messaggi
3.603
Punti reazioni
138
Vede rischi in Europa di un possibile caso in stile Lehman Brothers. Tutti le autorithy nazionali parlano di sistemi bancari solidi, ma nel frattempo un buon numero di istituti di credito ha già chiesto soldi freschi al mercato o ai governi nazionali. E' veramente sano il sistema bancario europeo?

Non lo so nel complesso, altri casi potranno anche esserci ma mi pare che ai piani alti abbiano compreso che bisogna agire prima prevenendo situazioni di crisi potenziali, piuttosto che dopo spendendo molto di più per salvataggi
 

Pincopanca

Nuovo Utente
Registrato
18/11/10
Messaggi
4.066
Punti reazioni
21
Buonasera

quali sono le reali possibilità delle class actions contro casi quali quelli di Unipol in cui si fa causa a società che hanno fortemente penalizzato - a volte irrimediabilmente - piccoli azionisti spesso per aumenti di capitale/raggruppamenti azionari? Quali potrebbero essere le tempistiche e quanto la probabilità che con la disposizione di fascicoli richiesti dalla procura si possa effettivamente arrivare ad un risarcimento degli azionisti?
grazie
 

giuffetti

AMOFRANK
Registrato
19/9/07
Messaggi
1.777
Punti reazioni
70
Un amico aveva in carico delle vecchie ENRON (azioni), c'è una procedura di recupero anche per esse che lei sappia?


Grazie
 

gekkozzz72

Nuovo Utente
Registrato
6/2/06
Messaggi
1.864
Punti reazioni
95
Avvocato Guizzardi buon pomeriggio,

le scrivo per chiederle quando Fineco e Unicredit saranno pronte per negoziare/riacquistare i nostri titoli in default?

grazie 1000,

Antonio
 

mauro1969

mauro1969
Registrato
20/1/06
Messaggi
3.603
Punti reazioni
138
Buongiorno. La mia domanda è questa: a oltre quattro anni dal 15 settembre 2008, quale bilancio si può tracciare in termini di recupero? E poi, ogni tanto si legge di risparmiatori vicini alla causa. Ma non ho capito, i "fregati" da Lehman Brothers sembra che si siano mossi disperdendosi in mille rivoli diversi. Perchè fin da subito non si sono mossi in modo unitario?

il piano di ristrutturazione di Lehman prevede recovery diversi a seconda del titpo di titolo: per la casa madre LB Holding il 21.1%, per le LB olandesi il 27% circa, con qualche piccola differenza per alcuni titoli valutati un pelo di meno dalla procedura fallimentare olandese (discorso complicato che evito).
I tempi di pagamento ad oggi vedono LBHI rimborsata a ca. 10% con rimborsini un pò alla volta dopo quattro anni.
LB olandese rimborsi al 6% circa ad oggi. Tempi di distribuzione ancora lunghi qualche anno perché qui devono ancora approvare il piano.

Sul mercato i prezzi, vendendo oggi, sono in linea con le percentuali di recupero del piano.

Noi ci siamo mossi in modo unitario, gli altri non so perché; forse troppe associazioni di consumatori che viaggiano ognuna per conto suo e disperdono il patrimonio e la forza del gruppo
 

albystar82

Nuovo Utente
Registrato
10/3/10
Messaggi
17
Punti reazioni
1
ho letto una notizia poco tempo fa che "Lehman Brothers cederà Archstone per 6,5 mld", immagino che tutti i creditori si stiano informando per sapere sulle cessioni di attività come quelle del patrimonio immobiliare.
c'è un controllo su queste tipologie di vendite che non siano una svendita? a favore di qualcuno magari
 

mauro1969

mauro1969
Registrato
20/1/06
Messaggi
3.603
Punti reazioni
138
Ma se volessi portare la mia banca in giudizio per avermi venduto dei bond Lehman prima del crack, quando già si sapevano le sue condizioni e malauguratamente il giudice mi dovesse dar torto, dovrei pagare anche le spese del giudizio?

se la causa va male sì, in passato in casi del genere i giudici se davano torto al risparmiatore non calcavano la mano sulle spese, va un pò a sensibilità del magistrato
 

mauro1969

mauro1969
Registrato
20/1/06
Messaggi
3.603
Punti reazioni
138
Buongiorno,
visti i comportamenti poco etici delle banche (vedi anche i recenti casi su libor, euribor e compagnia bella) crede che ci siano delle situazioni a rischio per i consumatori al momento?
può darci dei consigli per evitare certi raggiri o perlomeno essere il più preparati possibile per gestire situazioni tipo lehman borthers?

grazie per la sua disponibilita!
e....buon lavoro!!!!!!!!!

l'unico consiglio é informarsi molto e da fonti diverse, non limitarsi a leggere le sparate di qualche giornale ma andare a fondo cercando di capire.

Di solito il prezzo di una obbligazione é un buon indicatore, non l'unico; ora sono abbastanza accessibili navigando i dati cui CDS, altro buon indicatore per i titoli sovrani e non. Tenere gli occhi molto aperti in generale
 

mauro1969

mauro1969
Registrato
20/1/06
Messaggi
3.603
Punti reazioni
138
Buonasera

quali sono le reali possibilità delle class actions contro casi quali quelli di Unipol in cui si fa causa a società che hanno fortemente penalizzato - a volte irrimediabilmente - piccoli azionisti spesso per aumenti di capitale/raggruppamenti azionari? Quali potrebbero essere le tempistiche e quanto la probabilità che con la disposizione di fascicoli richiesti dalla procura si possa effettivamente arrivare ad un risarcimento degli azionisti?
grazie

i casi in cui c'é di mezzo capitale di rischio (azioni) sono più complessi e generalmente meno tutelati; in casi simili la consob si muove decentemente (non velocemente) e se vi é sentore di ADC o simili che siano eccessivamente penalizzanti esposti a Consob non singoli ma in gruppi di azionisti possono essere efficaci.
 

mauro1969

mauro1969
Registrato
20/1/06
Messaggi
3.603
Punti reazioni
138
Un amico aveva in carico delle vecchie ENRON (azioni), c'è una procedura di recupero anche per esse che lei sappia?


Grazie

Enron ha ancora cause in corso negli USA (anche contro Lehman...), la procedura la si può monitorare sul sito della EPIQ che gestisce i fallimenti in USA
 
Stato
Chiusa ad ulteriori risposte.