Cracker a mensa, il sindaco di Minerbe (Vr): "Candreva aiuterà* tutti i bimbi poveri”

fallugia

Apota
Registrato
2/11/15
Messaggi
38.923
Punti reazioni
2.903
Cracker a mensa, il sindaco di Minerbe (Vr): "Candreva aiuterà* tutti i bimbi poveri”

Cracker a mensa, il sindaco di Minerbe (Vr): "Candreva aiuterà tutti i bimbi poveri"

"Si è proposto di sanare anche le altre situazioni di mora", così Andrea Girardi racconta della decisione del giocatore dellʼInter: "Ci sono più di 30 persone al giorno che non pagano, è un costo"

"Sono rimasto sorpreso - spiega in un'intervista a la Repubblica - . Dalla sua voce traspariva grande interesse per la questione. Ha voluto sapere quanti altri sono in questa condizione per pagare tutto. Stiamo facendo i conteggi, gli faremo sapere in giornata".

Dunque, la bimba non era l'unico caso lasciato a tonno e cracker. "Ci sono più di 30 persone al giorno che non pagano su 200. Capirà che è un costo - spiega il sindaco senza nessun pentimento - Un buono pasto costa 5 euro e 40 centesimi. Ogni famiglia, di media, paga 4 euro e 50 cent. In base alla dichiarazione Isee però il Comune rimborsa il 50 o il 40 per cento nei casi più complessi. Il nuovo regolamento introdotto prevede che si possa andare in negativo di due pasti, dopo di che scatta la razione tonno".

E anche quando gli viene chiesto se non è una crudeltà una scelta del genere, nessun ripensamento: "Mi sembrerebbe più crudele lasciarli senza cibo. Siamo stanchi di essere presi in giro. Io devo agire anche in base a un principio di giustizia nei confronti di chi paga. Tutti fanno sacrifici in questa vita. Mio padre faceva due lavori per mantenere me e la mia famiglia".


Cracker a mensa, il sindaco di Minerbe (Vr): "Candreva aiutera tutti i bimbi poveri" - Tgcom24
 
iniziative personale sempre lodate.

In ogni caso non vedo nulla di male nel mangiare tonno e cracker.

Non gli veniva data mica una scatola di ciappi.
 
a me serve un pc high end da almeno 3000 euro, se Candreva getilmente mi fa un bonifico.
 
A me darebbe solo fastidio il fatto che in mezzo a reali bisogni , su cui una iniziativa privata ci sta e non giudico, ci siano anche tanti parassiti.

Spesso sappiamo anche chi.
 
A me darebbe solo fastidio il fatto che in mezzo a reali bisogni , su cui una iniziativa privata ci sta e non giudico, ci siano anche tanti parassiti.

Spesso sappiamo anche chi.

quello che non capisco è come sia possibile che un comune come quello non abbia fondi per pagare la mensa ai bambini poveri
la cosa migliore sarebbe che sta mensa la tolgano e ognuno si porti il panino da casa come fanno in america
 
quello che non capisco è come sia possibile che un comune come quello non abbia fondi per pagare la mensa ai bambini poveri
la cosa migliore sarebbe che sta mensa la tolgano e ognuno si porti il panino da casa come fanno in america

ma voi alle elementati pagavate la mensa con la lira?
 
quello che non capisco è come sia possibile che un comune come quello non abbia fondi per pagare la mensa ai bambini poveri
la cosa migliore sarebbe che sta mensa la tolgano e ognuno si porti il panino da casa come fanno in america

Giusto , se molti non pagano panino da casa e caso chiuso.
 
quello che non capisco è come sia possibile che un comune come quello non abbia fondi per pagare la mensa ai bambini poveri
la cosa migliore sarebbe che sta mensa la tolgano e ognuno si porti il panino da casa come fanno in america

Evidentemente il loro isee non li configura come poveri.
Su ste cose ci marcia una marea di gente...
 
Io quando ero bambino non andavo in mensa e c'erano molti insieme a me che si portavano qlk da casa.

Cracker compresi pure io.

Ora sembra uno scandalo.

Dai siamo seri.

Sei povero azzi tua, è sempre stato così.

Sta roba solo da quado ci sono gli immigrati è diventata importante, quando c'erano le classi di soli italiani mai sollevato il problema.
 
ma voi alle elementati pagavate la mensa con la lira?

no,niente mense quando andavo a scuola io
per i miei figli pagavo la mensa un tot ,inteso come contributo , al resto ci pensava il comune, altrimenti le mense, con il prezzo intero che chiedevano, sarebbero rimaste vuote
 
no,niente mense quando andavo a scuola io

a me c'era ma i miei non hanno mai pagato nulla, faceva parte delle tasse totali che si pagavano ovviamente.Ricordo che la centrale del latte cittadina ci dava anche un brick di latte da 250 ml....
Misteri dell'euro.
 
Io quando ero bambino non andavo in mensa e c'erano molti insieme a me che si portavano qlk da casa.

Cracker compresi pure io.

Ora sembra uno scandalo.

Dai siamo seri.

Sei povero azzi tua, è sempre stato così.

Sta roba solo da quado ci sono gli immigrati è diventata importante, quando c'erano le classi di soli italiani mai sollevato il problema.

Sempre portato il panino , ora coi diversamenti bianchi non è più possibile farlo , sei fascista , razzista , nazista e menate varie.
 
a me c'era ma i miei non hanno mai pagato nulla, faceva parte delle tasse totali che si pagavano ovviamente.Ricordo che la centrale del latte cittadina ci dava anche un brick di latte da 250 ml....
Misteri dell'euro.

sulle mense (i comuni e le ditte che forniscono i pasti) ci hanno lucrato e ci lucrano da anni
toglietele
 
il sindaco di Minerbe (Vr).....

.......

...........Siamo stanchi di essere presi in giro. Io devo agire anche in base a un principio di giustizia nei confronti di chi paga. [/url]


Ecco il problema è tutto qua.

A fronte di pochi casi in cui il bisogno è evidente e quasi sempre riconosciuto, ci sono molti furbi che hanno capito come funziona l'italia e ne approfittano.

Chiunque ha figli in età scolastica sa come funziona, ma a giudicare sono sempre quelli che non ne sanno un k@zzo.

Il vizio di scagliare la prima pietra è sempre di moda.
 
Ecco il problema è tutto qua.

A fronte di pochi casi in cui il bisogno è evidente e quasi sempre riconosciuto, ci sono molti furbi che hanno capito come funziona l'italia e ne approfittano.

Chiunque ha figli in età scolastica sa come funziona, ma a giudicare sono sempre quelli che non ne sanno un k@zzo.

Il vizio di scagliare la prima pietra è sempre di moda.

ma su questo sono d'accordo , ma non puoi prendertela con la bambina per obbligare a usufruire del servizio mensa
convocassero i genitori e la facciano venire a prendere all'ora di pranzo per portarla a casa
nel senso che , visto che non pagano e dovrebbero o potrebbero pagare, se la mensa è sospesa, se la vengano a prendere a scuola a mezzogiorno
non può essere obbligatorio mangiare in mensa e quindi pagare la retta
non vogliono pagare? liberi di farlo
ma se la devono venire a prendere
 
Ultima modifica:
ma che katse di notizie sono ? ma chi se ne frega delle mense
 
Io quando ero bambino.....

andavo a scuola con un pullman della scuola che passava a prendere una ventina di ragazzi.

ero sempre il primo al mattino e l'ultimo la sera. Mi facevo 3 ore di pullman per un tragitto diretto di 30 minuti.

Poi c'erano quelli ricchi che andavano e tornavano con il taxi privato.

Amen.

Mi sarei mangiato anche tonno e cracker senza rompere la m i n k i a, ed avrei rifiutato per dignità l'elemosina di candreva.
 
quello che non capisco è come sia possibile che un comune come quello non abbia fondi per pagare la mensa ai bambini poveri

visto che di isee un pochino me ne intendo qualcosa in questa storia non quadra... se sei povero presenti isee e sotto una certa soglia la mensa è pagata x INTERO
 
Il sindaco ha precisato che i genitori, sollecitati più volte e con possibilità di pagare, non collaboravano e facevano i furbi, ma c'è sempre qualche demente che si offre di aiutare sti furbi per farsi pubblicità sul buonismo accogli0ne.

Ai miei tempi di scuola si andava solo alla mattina (con un panino in pausa ricreazione) e c'era il "doposcuola" per i figli di chi non poteva portarseli a casa nel pomeriggio (soprattutto meridionali con moglie dipendente e senza altro parentado famigliare appresso nella migrazione) e/o figli di ignoranti che preferivano parcheggiarli perchè avessero un aiuto pomeridiano a fare i compiti.
Bei tempi da ripristinare.
 
Indietro