Cross Eur/USD : un cambio dei driver o soltanto speculazione ?

Darkghost

Nuovo Utente
Registrato
25/4/05
Messaggi
971
Punti reazioni
50
Vi posto un'immagine abbastanza interessante per capire le dinamiche del cross Eur/usd.
Non che dica nulla di nuovo: evidenzia il solito concetto che lega il cambio al differenziale dei tassi di interesse. Mostra che questo concetto negli ultimi anni ha funzionato piuttosto bene.

Ora in queste ultime settimane qualcosa pare cambiato. nonostante i tassi siano ancora ben superiori in USA che in UE il dollaro perde terreno. Mi piacerebbe sentire le vostre opinioni : è cambiato il driver che guida gli investitori nella scelta fra Eur e Usd ? O è solo speculazione o un insieme di fattori contingenti ?

Se invece è cambiato di cosa potrebbe trattarsi ? Dei deficit gemelli ? o di altro ?
 

Allegati

  • USdollar.jpg
    USdollar.jpg
    79,3 KB · Visite: 85
speculazione dovuti a troppi eventi. Questo spiega anche, come dicevo in altro thread il discorso dell'M3 etc etc. epoi, non è da escludere che veramente siamo in una fase di buy back di titoli di stato usa, sarebbe da verificare nei dati di debito pubblico....
 
Darkghost ha scritto:
Se invece è cambiato di cosa potrebbe trattarsi ? Dei deficit gemelli ? o di altro ?

Mah... i gemelli non sono una novità.
A puro livello di ipotesi, e detto da uno che ne capisce poco, mi vengono in mente il recentissimo sussulto dell'inflazione Usa, e il fatto che da marzo non venga calcolata la m3... forse BB, di notte, gironzola furtivo in elicottero.

Questa l'avevi vista? :D

http://www0.gsb.columbia.edu/students/organizations/follies/media/EveryBreath.wmv
 
Per curiosità ho cerato sul sito del Tesoro USA ed ho trovato una serie di articoli da cui estraggo alcuni dati:

Treasury Announces Market Financing Estimates

Treasury announced its current estimates of net marketable financing for the April – June 2006 and July – September 2006 quarters:

Over the April – June 2006 quarter, the Treasury expects to pay down $51 billion of net marketable debt, assuming an end-of-June cash balance of $25 billion. The current estimated paydown is $21 billion more than announced in January 2006. Cash receipts are expected to exceed cash outlays by $76 billion this quarter, resulting in a financing need that is $26 billion lower than our previous estimate and is the primary contributor to the increased paydown in net marketable debt.

Over the July – September 2006 quarter, the Treasury expects to borrow $89 billion of net marketable debt, assuming an end-of-September cash balance of $30 billion.
During the January – March 2006 quarter, Treasury borrowed $158 billion of net marketable debt, ending with a cash balance of $8 billion on March 31. In January 2006, Treasury announced estimated net marketable borrowing of $188 billion, assuming an end-of-March cash balance of $15 billion. Cash outlays exceeded cash receipts by $173 billion, resulting in a financing need that was $20 billion less than previously assumed. The improvement in marketable borrowing was also attributable to a decrease in the cash balance over the quarter combined with higher cash from other sources. Borrowing during the January – March 2006 quarter was an all-time record, greater than the previous record of $146 billion in January – March 2004.
 
Secondo il Tesoro non ci sono stati buybacks dal 2002. Probabile che il tasso di interesse che pagano su titoli già in circolazione, con la costante salita dei tassi non rende ancora conveniente tale operazion, visti anche i dati relativi ai link di cui sopra.

Per saperne di piu' sui buyback http://www.publicdebt.treas.gov/sec/secbuybk.htm
 
greg ha scritto:
Mah... i gemelli non sono una novità.
A puro livello di ipotesi, e detto da uno che ne capisce poco, mi vengono in mente il recentissimo sussulto dell'inflazione Usa, e il fatto che da marzo non venga calcolata la m3... forse BB, di notte, gironzola furtivo in elicottero.

Questa l'avevi vista? :D

http://www0.gsb.columbia.edu/students/organizations/follies/media/EveryBreath.wmv




Ahahahahah carinissima!!! :D :D :D
Ora torno al lavoro sui dati......we'll be watching you....
 
Darkghost ha scritto:
Grazie del contributo !
Ho trovato dati interessanti qui :
http://www.bondmarkets.com/story.asp?id=1215

Vediamo se ne vien fuori qualcosa di interessante

purtroppo manca il 2006 di riferimento anche se già si nota un aumento dal 2004 dei titoli detenuti dallo Stato o le Fed. Calo individui e Banche mentre gli investitori esteri, Cina?, dal 2004 hanno compricchiato...
 
Come fai il buy back?
 
FaGal ha scritto:
Come fai il buy back?

La Fed, per conto del Tesoro, dirama la lista di titoli che vuole ricomprare e gli istituzionali, se il prezzo gli garba, e solitamente garba, gliele rivendono. La Fed, solitamente, indica anche l'importo ed il prezzo minimo. Poi come un'asta vengono scelti quelli che praticano il prezzo migliore e via...

Esistono pero' anche operazioni sul mercato, senza ufficialità.
 
luigir ha scritto:
purtroppo manca il 2006 di riferimento anche se già si nota un aumento dal 2004 dei titoli detenuti dallo Stato o le Fed. Calo individui e Banche mentre gli investitori esteri, Cina?, dal 2004 hanno compricchiato...

Difatti questo conferma quel che si sapeva sul fatto che parecchio debito pubblico americano è in mani straniere. Peccato manchino i dati più recenti...
 
Dal 2004 è aumentata la massa di titoli del debito pubblico USA e il fenomeno più interessante è il gigantesco aumento (grafico in basso) della quota % detenuta da investitori stranieri....

Se nel 2006 si evidenziasse una inversione del fenomeno avremmo una spiegazione, ma quei dati li vedremo nel 2007 ....
 

Allegati

  • Treasury2.jpg
    Treasury2.jpg
    90,6 KB · Visite: 45
luigir ha scritto:
La Fed, per conto del Tesoro, dirama la lista di titoli che vuole ricomprare e gli istituzionali, se il prezzo gli garba, e solitamente garba, gliele rivendono. La Fed, solitamente, indica anche l'importo ed il prezzo minimo. Poi come un'asta vengono scelti quelli che praticano il prezzo migliore e via...

Esistono pero' anche operazioni sul mercato, senza ufficialità.

Dove prende i fondi per ricomprare?
 
Da una parte si richiedono nuovi finanziamenti per l'IRAQ, dall'altra si dovrebbe, giustamente, aumentare il buy-back di titoli di stato, cosa conveniente, perchè gli ultimi aumenti dei tassi ha fatto calare i prezzi dei titoli già emessi, ...
e non mi sembra che abbiano intenzione di aumentare le tasse...
dunque??
non è una domanda retorica!
gioia23
 
FaGal ha scritto:
Dove prende i fondi per ricomprare?

conversione di divise? utilizzo Fondi? entrate tributarie? titoli di stato a breve riemessi ed utilizzo degli stessi fondi per pagare quelli meno convenienti...
 
gioia23 ha scritto:
Da una parte si richiedono nuovi finanziamenti per l'IRAQ, dall'altra si dovrebbe, giustamente, aumentare il buy-back di titoli di stato, cosa conveniente, perchè gli ultimi aumenti dei tassi ha fatto calare i prezzi dei titoli già emessi, ...
e non mi sembra che abbiano intenzione di aumentare le tasse...
dunque??
non è una domanda retorica!
gioia23

E tieni conto anche della possibilità di convertire altre divise in dollari, quindi costerebbe ancora meno...

Dunque, se io sono l'unico cliente del mondo faccio quello che voglio, perchè io non fallisco...

Neanche la risposta è retorica....
 
luigir ha scritto:
conversione di divise? utilizzo Fondi? entrate tributarie? titoli di stato a breve riemessi ed utilizzo degli stessi fondi per pagare quelli meno convenienti...

cioé consolidando debito.... non avendo un avanzo
 
divise....se l'euro non si svaluta....almeno siam certi che la Fed non ricompra...teoricamente, o sbaglio?
 
Se la Fed ricomprasse titoli in usd butterebbe fuori casa molti dollari, che poi sarebbero rivenduti ? Con indebiolimento del $$?
 
Indietro