Cucina e bagno molto distanti

  • Ecco la 68° Edizione del settimanale "Le opportunità di Borsa" dedicato ai consulenti finanziari ed esperti di borsa.

    La settimana è stata all’insegna degli acquisti per i principali listini internazionali. Gli indici americani S&P 500, Nasdaq e Dow Jones hanno aggiornato i massimi storici dopo i dati americani sui prezzi al consumo di mercoledì, che hanno evidenziato una discesa in linea con le aspettative, con l’inflazione headline al 3,4% e l’indice al 3,6% annuo, allentando i timori per un’inflazione persistente. Anche le vendite al dettaglio Usa sono rimaste invariate su base mensile, suggerendo un raffreddamento dei consumi che hanno fin qui sostenuto i prezzi. Questi dati, dunque, rafforzano complessivamente le possibilità di un taglio dei tassi a settembre da parte della Fed (le scommesse del mercato sono ora per due tagli nel 2024). Per continuare a leggere visita il link

  • Due nuove obbligazioni Societe Generale, in Euro e in Dollaro USA

    Societe Generale porta sul segmento Bond-X (EuroTLX) di Borsa Italiana due obbligazioni, una in EUR e una in USD, a tasso fisso decrescente con durata massima di 15 anni e possibilità di rimborso anticipato annuale a discrezione dell’Emittente.

    Per continuare a leggere visita questo LINK
  • CODICI AMICO E REF. LINK!

    Chiedere o fornire codici in questa sezione è severamente vietato.
    Puoi condividere ref link e codici solo in questa sezione: "Quelli che il codice...". Leggi il regolamento che si trova in evidenza sopra a tutte le discussioni e condividi i tuoi codici nel rispetto delle norme del forum.
    Trovi una DISCUSSIONE GENERALE SUI CODICI in rilievo nella sezione, per chiedere info o fornire supporto agli utenti. Questo regolamento è parte dei requisiti fondamentali letti e accettati in fase di iscrizione al forum. Pubblicare codici e ref.link in altre sezioni del forum come QUESTA in cui ti trovi comporta la sospensione dalla community.

    Staff | FinanzaOnline

roberto1987

Utente Registrato
Registrato
4/5/20
Messaggi
167
Punti reazioni
2
Buongiorno,

Ho visto un immobile da comprare non ristrutturato e un po vecchino che presenta un bagno e una cucina distanti circa 7 8 metri tra loro... questo mi preoccupa un pochino mi spiego: è possibile che gli impianti idrici non siano colleghati ? Come farei con l'acqua calda sanitaria? Sarebbe un problema credo...

Secondo voi essendo tali le distanze è possibile che le montanti delle acque di scarico in cucina possano prevedere un bagno? Così supererei il problema dell'acqua calda unendo bagno e cucina sempre se possibile

Grazie mille
 
Non penso facessero la doccia con acqua fredda i precedenti proprietari e cmq non dovrebbe essere un problema la distanza bagno-cucina. Non ho capito che c'entrano gli scarichi con le mandate dell'acqua calda...
 
Non penso facessero la doccia con acqua fredda i precedenti proprietari e cmq non dovrebbe essere un problema la distanza bagno-cucina. Non ho capito che c'entrano gli scarichi con le mandate dell'acqua calda...

Scusa mi sono espresso male:
Primo dilemma: distanza bagno cucina talmente elevata che se porgo un boiler/scaldino in una, temo che l'acqua calda sanitaria non arrivi all'altra.. è possibile?

Secondo dilemma: essendo tanto distanti è possibile che in casa vi sia una ulteriore colonna di scarico per le acque nere in modo da poter farci un bagno ed avvicinarmi alla cucina? ( casomai farlo proprio dividendo la cucina che è grande)

Grazie mille e scusate ancora
 
Buongiorno,

Ho visto un immobile da comprare non ristrutturato e un po vecchino che presenta un bagno e una cucina distanti circa 7 8 metri tra loro... questo mi preoccupa un pochino mi spiego: è possibile che gli impianti idrici non siano colleghati ? Come farei con l'acqua calda sanitaria? Sarebbe un problema credo...

Secondo voi essendo tali le distanze è possibile che le montanti delle acque di scarico in cucina possano prevedere un bagno? Così supererei il problema dell'acqua calda unendo bagno e cucina sempre se possibile

Grazie mille

pensa che per me è imprescindibile che bagno e cucina siano distanti, le case con bagno e cucina adiacenti mi danno conati di vomito... il bagno deve essere nella zona notte, vicino alle camere, e la cucina nella zona giorno adiacente al soggiorno. Ben distanziati.
ti stai facendo problemi che non esistono
 
Scusa mi sono espresso male:
Primo dilemma: distanza bagno cucina talmente elevata che se porgo un boiler/scaldino in una, temo che l'acqua calda sanitaria non arrivi all'altra.. è possibile?

Secondo dilemma: essendo tanto distanti è possibile che in casa vi sia una ulteriore colonna di scarico per le acque nere in modo da poter farci un bagno ed avvicinarmi alla cucina? ( casomai farlo proprio dividendo la cucina che è grande)

Grazie mille e scusate ancora

Io, invece trovo fondate le tue argomentazioni, proprio perché se presente un solo imbocco in colonna scarico acque grigie/nere, secondo me questo può essere problema di intasamenti per il semplice motivo che ad esempio lo scarico della lavatrice combinandosi con i grassi provenienti dalla cucina, crea prima o poi un "tappo" con le conseguenti problematiche.

Spero che in fase di realizzazione dell'immobile si sia tenuto conto di questo e perciò vi siano due distinte colonne di scarico.
 
Io, invece trovo fondate le tue argomentazioni, proprio perché se presente un solo imbocco in colonna scarico acque grigie/nere, secondo me questo può essere problema di intasamenti per il semplice motivo che ad esempio lo scarico della lavatrice combinandosi con i grassi provenienti dalla cucina, crea prima o poi un "tappo" con le conseguenti problematiche.

Spero che in fase di realizzazione dell'immobile si sia tenuto conto di questo e perciò vi siano due distinte colonne di scarico.

in genere le colonne di scarico sono separate, se l'appartamento è nato cosi' al 99.9% ci sono colonne separate e non è detto che siano intercambiabili o unibili (perche' in molti edifici anni 50-60-70 la colonna di scarico delle cucine non era esattamente trattata come "acque nere", ora non sarebbe a norma ma molti edifici sono rimasti cosi' e per esempio non si possono invertire bagni e cucine senza creare problemi all'intero condominio)
 
Scusa mi sono espresso male:
Primo dilemma: distanza bagno cucina talmente elevata che se porgo un boiler/scaldino in una, temo che l'acqua calda sanitaria non arrivi all'altra.. è possibile? Non è un problema. Molte case sono costruite così e semplicemente ci impiega un pò più tempo ad arrivare acqua calda. I tubi sono piccoli ed in pressione. Quando riscalderai l'acqua, prima di sentirla arrivare distante 8m bisognerà far uscire quella fredda rimasta nei tubi tenendo aperto. Si tratta di una decina di secondi, niente di problematico.

Secondo dilemma: essendo tanto distanti è possibile che in casa vi sia una ulteriore colonna di scarico per le acque nere in modo da poter farci un bagno ed avvicinarmi alla cucina? ( casomai farlo proprio dividendo la cucina che è grande)
Non è detto: fare la cucina vicino all'attuale bagno è fattibile. Fare un bagno vicino all'attuale cucina forse no.
Gli scarichi delle cucine non vanno sempre bene per il wc, viceversa, gli scarichi del wc possono ospitare gli scarichi della cucina.


Grazie mille e scusate ancora

Risposte in grassetto
 
Risposte in grassetto

Grazie mille.
Per la 2, non vanno bene in quanto da sostituire o per una questione di fognatura? Il palazzo è anni 60.. non credo vi sia distinzione tra tipologie di acque che confluiscono nelle fogne.. però è una ipotesi! Come potrei capire definitivamente se è fattibile? Si comprende in qualche modo?
 
Grazie mille.
Per la 2, non vanno bene in quanto da sostituire o per una questione di fognatura? Il palazzo è anni 60.. non credo vi sia distinzione tra tipologie di acque che confluiscono nelle fogne.. però è una ipotesi! Come potrei capire definitivamente se è fattibile? Si comprende in qualche modo?

Lo devi chiedere all'amministratore. Io sto in un appartamento anni 50 e le colonne di scarico di bagni e cucine sono separati. Mia madre vive in un appartamento degli anni 70 e sono separate anche lì. Comunque non capisco proprio perché vuoi spostare il bagno, capirei se fosse il caso opposto, ma per avvicinare il bagno alla cucina mi sembra una follia.
 
Lo devi chiedere all'amministratore. Io sto in un appartamento anni 50 e le colonne di scarico di bagni e cucine sono separati. Mia madre vive in un appartamento degli anni 70 e sono separate anche lì. Comunque non capisco proprio perché vuoi spostare il bagno, capirei se fosse il caso opposto, ma per avvicinare il bagno alla cucina mi sembra una follia.

In realtà perché nell'attuale cucina ricaverei due bagni.. e la cucina la potrei fare living nel salone adiacente.
Mentre dove è attualmente il bagno non credo di riuscire a ricavarne un secondo.
Grazie comunque dei consigli.
 
Non puoi scaricare nelle acque grigie della cucina il WC! ;)
I bagni vedi di ricavarli dove c'è attualmente lo scarico del WC. Ne fai uno completo e uno mini con solo bidet e WC.
Ciao!
 
Per l'acqua calda immediata puoi sempre metterne uno mini elettrico sotto al lavello, ma è un insulto al risparmio energetico.
 
ma poi ... a cosa ti serve l'acqua calda in cucina? non per uso alimentare, che è altamente sconsigliata. Quindi principalmente per lavare i piatti (se non hai la lavastoviglie, altrimenti la userai poco anche per quello):
per quello riempi il lavello, all'inizio l'acqua sara' piu' fredda e alla fine piu' calda, risultato acqua a temperatura di lavoro senza aspettare un secondo in piu'
per risciacquare si puo' fare anche con l'acqua fredda, se non vuoi aspettare anche se il primo piatto lo risciacqui con l'acqua fredda non succede niente ...
 
in genere le colonne di scarico sono separate, se l'appartamento è nato cosi' al 99.9% ci sono colonne separate e non è detto che siano intercambiabili o unibili (perche' in molti edifici anni 50-60-70 la colonna di scarico delle cucine non era esattamente trattata come "acque nere", ora non sarebbe a norma ma molti edifici sono rimasti cosi' e per esempio non si possono invertire bagni e cucine senza creare problemi all'intero condominio)

Io ho vissuto in un appartamento costruito nel 2004, dove uno dei due bagni, (tra l'altro quello dove era posta la lavatrice),aveva lo scarico "condiviso" con quello della cucina.
Per fortuna, il problema del "tappo" si è presentato una sola volta.
(Ho sturato usando la pressione dell'idropulitrice).
 
Io ho vissuto in un appartamento costruito nel 2004, dove uno dei due bagni, (tra l'altro quello dove era posta la lavatrice),aveva lo scarico "condiviso" con quello della cucina.
Per fortuna, il problema del "tappo" si è presentato una sola volta.
(Ho sturato usando la pressione dell'idropulitrice).

essendo un appartamento piu' recente, le acque della cucina probabilmente sono trattate come acque nere, quindi gli scarichi cucina-bagno possono essere intercambiabili (ma meglio che siano sperati)
ma qui si parla di un edificio vecchio e all'epoca si distingueva tra acque grigie (cucina) e nere (bagno)
 
Grazie mille.
Per la 2, non vanno bene in quanto da sostituire o per una questione di fognatura? Il palazzo è anni 60.. non credo vi sia distinzione tra tipologie di acque che confluiscono nelle fogne.. però è una ipotesi! Come potrei capire definitivamente se è fattibile? Si comprende in qualche modo?

Bisogna capire quali tubi (diametro) sono stati posati.
Fai prima a chiedere a qualche altro condòmino se ha fatto una ristrutturazione del genere.
 
pensa che per me è imprescindibile che bagno e cucina siano distanti, le case con bagno e cucina adiacenti mi danno conati di vomito... il bagno deve essere nella zona notte, vicino alle camere, e la cucina nella zona giorno adiacente al soggiorno. Ben distanziati.
ti stai facendo problemi che non esistono

è un bagno, è il tuo bagno...anzi....non è una discarica...se lo tieni pulito non ne vedo il problema.
 
Indietro