Da Sydney a Malta, dove è migliore la vita per una coppia di pensionati

reganam

Nuovo Utente
Registrato
19/11/09
Messaggi
21.829
Punti reazioni
388
Da Sydney a Malta, dove è migliore la vita per una coppia di pensionati - Il Sole 24 ORE


Secondo Knight Frank, la città di Sydney (nella foto) in particolare è appetibile per una coppia non più alle prese con i problemi lavorativi e ottiene voti molto alti in una vasta serie di parametri, come la sanità, il costo della vita e il clima
Sydney, Malta e Lussemburgo. Ma anche Limassol (Cipro) Faro (Portogallo) e Auckland. La coppia di pensionati in cerca del luogo perfetto in cui trasferire la propria residenza fiscale e passarvi almeno metà dell’anno ha una vasta possibilità di scelta, che copre peraltro tutti i climi e tutti i gusti. Oltre alle città citate, ci sono infatti anche Vienna, Vancouver e Copenhagen (per chi proprio vuole stare lontano da climi tropicali o mediterranei) e, naturalmente, per i più abbienti, Monaco.

La classifica è stata stilata da un network globale come Knight Frank, che con 417 uffici nel mondo e uno staff di 12mila persone in 58 Paesi, è in grado di raccogliere ed elaborare una serie di parametri in grado di stilare classifiche sui Paesi “perfetti”. E la scelta è stata fatta tra 26 località fiscalmente efficienti selezionate da Bdo, società di consulenza che è andata a indagare la struttura fiscale di diversi Stati e ha messo in lista le città in cui preferiscono spostarsi i propri clienti business.

Sydney
Chi non ha mai pensato, almeno una volta, all'idea di andare davvero lontano, nella mitica Australia? Il continente rientra certamente nei desiderata dei cittadini irrequieti, ma non è un Paese facile per ottenere il trasferimento di residenza e i permessi di lavoro. Se si rientra nelle categorie di professioni richieste a livello governativo si possono sfruttare dei corridoi preferenziali, ma altrimenti la questione diventa delicata. Se, invece, si è pensionati il discorso cambia, perché i “retired” sono benvenuti e, inoltre, l’Australia rientra nella lista dei Paesi fiscalmente favorevoli per i nuovi residenti, con incentivi, appunto, per i pensionati. Secondo Knight Frank, la città di Sydney in particolare è appetibile per una coppia non più alle prese con i problemi lavorativi e ottiene voti molto alti in una vasta serie di parametri, come la sanità, il costo della vita, il clima, le possibilità di intrattenimento, la connettività aerea intercontinentale, mentre lascia un po' a desiderare per il costo degli spostamenti pubblici (60 dollari l'abbonamento settimanale), per la presenza di scuole internazionali (che però non interessano alla coppia di pensionati) e i ristoranti stellati Michelin (senza i quali, tutto sommato, si sopravvive lo stesso). Qualche dato: la polizza sanitaria annuale costa 8.758 dollari (va però detto che questo costo riguarda, per omogeneità di paragone delle varie città e delle diverse classifiche stilate da Knight Frank, anche due figli minorenni, che nel caso dei pensionati non ci sono); la benzina costa 0,8 dollari al litro, una bottiglia di champagne rinomato in un hotel cinque stelle costa 128 dollari, le ore di sole sono 2592, il prezzo delle case è aumentato del 14,8% nel 2015.

Malta
Il Paese gode di un regime fiscale favorevole, anche se non paradisiaco, a fronte di un clima molto attraente e una buona qualità della vita. Ecco perché secondo Knight Frank è al secondo posto per la coppia di pensionati. Il livello sanitario, il clima e il costo della vita ottengono i migliori punteggi in un'isola che offre comunque buoni collegamenti internazionali e dove i prezzi delle case sono cresciuti del 4,9% nel 2015. Il prezzo della benzina è di 1,5 dollari il litro, le ore di sole sono 3mila, il costo dell'abbonamento per i mezzi pubblici è di 233 dollari.

Lussemburgo
La località europea è risultata nelle prime posizioni anche per quanto riguarda le scelte di vita di una famiglia con figli minori. Innanzitutto la città e lo Stato di Lussemburgo rientrano nella lista delle migliori dieci location in termini di tassazione, vale a dire quelle definite “low tax-no tax”, dove il tetto di imposizione fiscale sui redditi e sui capital gain non supera il 20 per cento. Oltre a questo fattore, il costo della vita non è elevato e al tempo stesso la qualità buona. Il costo di una polizza sanitaria che copra l'intero nucleo familiare è di 6.854, 28 dollari l'anno (tutti i valori della ricerca sono espressi in dollari per una questione di omogeneità dei parametri), la benzina costa 1,27 dollari al litro e il prezzo delle case è in aumento (+5,1% nel 2015). Per chi ama la “buona vita”, i ristoranti stellati sono 13 e una bottiglia di champagne in un hotel cinque stelle lusso costa 118 dollari.

Per questa classifica, Knight Frank ha usato diversi parametri. Innanzitutto quello della rischiosità politica, il Mercer's political risk ranking. Poi quello dei collegamenti internazionali, vale a dire la distanza da un aeroporto che abbia voli diretti per almeno tre delle seguenti destinazioni: Londra, Parigi, New York, Singapore e Mosca. Ancora, il numero di ristoranti stellati Michelin e il costo di una bottiglia di champagne rinomato in un hotel a cinque stelle. Infine, la disponibilità di un'ampia gamma di attività leisure.
 

gdufinance

Nuovo Utente
Registrato
10/8/07
Messaggi
3.749
Punti reazioni
127
Da Sydney a Malta, dove è migliore la vita per una coppia di pensionati - Il Sole 24 ORE


Secondo Knight Frank, la città di Sydney (nella foto) in particolare è appetibile per una coppia non più alle prese con i problemi lavorativi e ottiene voti molto alti in una vasta serie di parametri, come la sanità, il costo della vita e il clima
Sydney, Malta e Lussemburgo. Ma anche Limassol (Cipro) Faro (Portogallo) e Auckland. La coppia di pensionati in cerca del luogo perfetto in cui trasferire la propria residenza fiscale e passarvi almeno metà dell’anno ha una vasta possibilità di scelta, che copre peraltro tutti i climi e tutti i gusti. Oltre alle città citate, ci sono infatti anche Vienna, Vancouver e Copenhagen (per chi proprio vuole stare lontano da climi tropicali o mediterranei) e, naturalmente, per i più abbienti, Monaco.

La classifica è stata stilata da un network globale come Knight Frank, che con 417 uffici nel mondo e uno staff di 12mila persone in 58 Paesi, è in grado di raccogliere ed elaborare una serie di parametri in grado di stilare classifiche sui Paesi “perfetti”. E la scelta è stata fatta tra 26 località fiscalmente efficienti selezionate da Bdo, società di consulenza che è andata a indagare la struttura fiscale di diversi Stati e ha messo in lista le città in cui preferiscono spostarsi i propri clienti business.

Sydney
Chi non ha mai pensato, almeno una volta, all'idea di andare davvero lontano, nella mitica Australia? Il continente rientra certamente nei desiderata dei cittadini irrequieti, ma non è un Paese facile per ottenere il trasferimento di residenza e i permessi di lavoro. Se si rientra nelle categorie di professioni richieste a livello governativo si possono sfruttare dei corridoi preferenziali, ma altrimenti la questione diventa delicata. Se, invece, si è pensionati il discorso cambia, perché i “retired” sono benvenuti e, inoltre, l’Australia rientra nella lista dei Paesi fiscalmente favorevoli per i nuovi residenti, con incentivi, appunto, per i pensionati. Secondo Knight Frank, la città di Sydney in particolare è appetibile per una coppia non più alle prese con i problemi lavorativi e ottiene voti molto alti in una vasta serie di parametri, come la sanità, il costo della vita, il clima, le possibilità di intrattenimento, la connettività aerea intercontinentale, mentre lascia un po' a desiderare per il costo degli spostamenti pubblici (60 dollari l'abbonamento settimanale), per la presenza di scuole internazionali (che però non interessano alla coppia di pensionati) e i ristoranti stellati Michelin (senza i quali, tutto sommato, si sopravvive lo stesso). Qualche dato: la polizza sanitaria annuale costa 8.758 dollari (va però detto che questo costo riguarda, per omogeneità di paragone delle varie città e delle diverse classifiche stilate da Knight Frank, anche due figli minorenni, che nel caso dei pensionati non ci sono); la benzina costa 0,8 dollari al litro, una bottiglia di champagne rinomato in un hotel cinque stelle costa 128 dollari, le ore di sole sono 2592, il prezzo delle case è aumentato del 14,8% nel 2015.

Malta
Il Paese gode di un regime fiscale favorevole, anche se non paradisiaco, a fronte di un clima molto attraente e una buona qualità della vita. Ecco perché secondo Knight Frank è al secondo posto per la coppia di pensionati. Il livello sanitario, il clima e il costo della vita ottengono i migliori punteggi in un'isola che offre comunque buoni collegamenti internazionali e dove i prezzi delle case sono cresciuti del 4,9% nel 2015. Il prezzo della benzina è di 1,5 dollari il litro, le ore di sole sono 3mila, il costo dell'abbonamento per i mezzi pubblici è di 233 dollari.

Lussemburgo
La località europea è risultata nelle prime posizioni anche per quanto riguarda le scelte di vita di una famiglia con figli minori. Innanzitutto la città e lo Stato di Lussemburgo rientrano nella lista delle migliori dieci location in termini di tassazione, vale a dire quelle definite “low tax-no tax”, dove il tetto di imposizione fiscale sui redditi e sui capital gain non supera il 20 per cento. Oltre a questo fattore, il costo della vita non è elevato e al tempo stesso la qualità buona. Il costo di una polizza sanitaria che copra l'intero nucleo familiare è di 6.854, 28 dollari l'anno (tutti i valori della ricerca sono espressi in dollari per una questione di omogeneità dei parametri), la benzina costa 1,27 dollari al litro e il prezzo delle case è in aumento (+5,1% nel 2015). Per chi ama la “buona vita”, i ristoranti stellati sono 13 e una bottiglia di champagne in un hotel cinque stelle lusso costa 118 dollari.

Per questa classifica, Knight Frank ha usato diversi parametri. Innanzitutto quello della rischiosità politica, il Mercer's political risk ranking. Poi quello dei collegamenti internazionali, vale a dire la distanza da un aeroporto che abbia voli diretti per almeno tre delle seguenti destinazioni: Londra, Parigi, New York, Singapore e Mosca. Ancora, il numero di ristoranti stellati Michelin e il costo di una bottiglia di champagne rinomato in un hotel a cinque stelle. Infine, la disponibilità di un'ampia gamma di attività leisure.
Classifiche una più assurda dell'altra. Una città al primo posto in una classifica sarà al centesimo in un'altra. Ad esempio cosa gliene frega ad una coppia di pensionati il costo di una bottiglia di champagne rinomato in un hotel a cinque stelle?
 

Kevmit

Nuovo Utente
Registrato
16/3/09
Messaggi
2.137
Punti reazioni
56
a volte queste classifiche lasciano il tempo che trovano... anzi pensandoci bene queste classifica lasciano sempre il tempo che trovano :)