Di Maio erede di Grillo? Fico: "È bravissimo ma il candidato premier dei 5 stelle non

pasquino

Stay human
Registrato
11/2/07
Messaggi
41.631
Punti reazioni
1.011
Di Maio erede di Grillo? Fico: "È bravissimo ma il candidato premier dei 5 stelle non

Di Maio erede di Grillo? Fico: "È bravissimo ma il candidato premier dei 5 stelle non c'è"
(lapresse)

Il presidente della Commissione vigilanza della Rai e membro del direttorio del Movimento 5 Stelle ribadisce che non c'è nessun candidato premier, anche dopo la battuta di Grillo che lo ha "incoronato" leader. Cresce la febbre della successione in vista della festa di Imola: è Luigi Di Maio a spopolare nei sondaggi





10 settembre 2015
21


"Maledetto sei il leader" è il sasso lanciato da Beppe Grillo nella conferenza stampa al Senato sul reddito di cittadinanza: si volta e guarda Luigi Di Maio al suo fianco. Sembra scherzare quando gli comunica l'"investitura" informale che il "delfino" accoglie con evidente imbarazzo. Ci pensa Roberto Fico a tirare indietro la mano. "È una bella battuta quella di Beppe ma il leader è... il Movimento 5 Stelle. Ogni persona all'interno del Movimento fa la sua parte. Ognuno, in qualche modo, è leader degli argomenti che porta avanti e con la Rete riusciamo prendere anche il governo del Paese".

"Era solo una battuta", secondo Roberto Fico, ma cresce la febbre della successione nel Movimento 5 Stelle. La popolarità di Luigi Di Maio è in ascesa costante. Supera quella di Grillo stesso che in conferenza stampa, chiamandolo leader, praticamente glielo conferma. Grillo candidato premier strapperebbe un buon 45%, ma il gradimento pià alto è proprio per il vicepresidente della Camera, che porterebbe il M5S al 46%. Con quell'aria posata ma incisiva da primo della classe, Di Maio sbaraglia i concorrenti nonostante la giovane età (29 anni). Sono in molti a pensare che la festa di Imola prevista per il 16 ottobre possa essere l'occasione buona per qualche novità da annunciare, soprattutto se le elezioni politiche dovessero tenersi nel 2016.

Eppure nessun erede sul fronte grillino, assicura il presidente della Commissione vigilanza della Rai e membro del direttorio del movimento: "Di Maio è bravissimo, un talento naturale, ma ce ne sono tanti di bravissimi nel Movimento e lui è come gli altri. In questo momento un candidato premier non esiste e non c'è neanche una procedura", ribadisce Fico. "Importante non è trovare le persone ma sviluppare le tematiche, bisogna ampliare il nostro programma. La nostra è una rivoluzione culturale, non è la sostituzione di persone o di potere".

Cambiano le regole di ingaggio? "Assolutamente no", ha assicurato l'esponente 5 Stelle. "Le regole sono sempre le stesse: i meet-up si organizzeranno per i Comuni, per la liste nazionali e per il Parlamento Europeo il regolamento è quello sul blog. Non c'e nessun malumore nella base perché i meet-up scelgono i candidati come voglio loro a livello comunale e a livello nazionale abbiamo regole che ci siamo già dati".

:o
 
che dici della cassa integrazione straordinaria per i dipendenti dei partiti?
e del condono fiscale dei tuoi beneamati?
 
di maio farà la fine di Angelino :o
 
Indietro