differenze

bluck

Membrone
Registrato
28/5/01
Messaggi
128.321
Punti reazioni
2.188
che differenze passano tra obbligazioni reverse convertible
e reverse floater anche dal punto di vista fiscale?
ciao
 
Rev floater: obbligazioni che pagano una cedola (magari dopo le prime a tasso fisso) che è proporzionale ai tassi di mercato, ma all'inverso. Esempio: prima cedole fisse 10%, 8% , 6% (elevate per attirare...) e poi 15% - (2 volte Euribor) fino a scadenza (spesso dai 15 anni in su, anche fino a 30), ecco che se l'euribor sale la cedola sarà bassa perché ai 15 punti di partenza si sottrae un tasso maggiore.

Rev convertible: obbligazione che paga una cedola finale elevata ma che presenta la caratteristica di effettuare il rimborso in danaro (nominale) oppure in azioni calcolate ad un determinato prezzo (strike) se a scadenza il prezzo delle azioni è sotto lo strike. A volte c'è anche il knock in, clausola che prevede il rmborso in azioni se durante il corso dell'obbligazione il prezzo delle azioni sottostanti tocca un determinato livello (knock in, appunto).

Tassazione: sotto i 18 mesi di scadenza (come praticamente tutte le rev convertible) i proventi si tassano al 27% anziché al 12.5% (tutte le reverse floater, in pratica).

Inoltre, le reverse convertible rimborsate in azioni vedono la tassazione al 27% anche della differenza (se positiva) tra strike dell'azione e media dell'ultimo semestre in borsa, col simpatico effetto, a volte, di vedersi tassare anche quando ci si vede consegnare le azioni, vale a dire quando si sono persi soldi.
 
grazie mille ciao
 
Indietro