Directa, banca convenzionata e chiusura c/c

  • Ecco la 72° Edizione del settimanale "Le opportunità di Borsa" dedicato ai consulenti finanziari ed esperti di borsa.

    È stata un’ottava ricca di spunti per i mercati, dapprima con l’esito delle elezioni europee, poi con i dati americani incoraggianti sull’inflazione e la riunione della Fed. L’esito delle urne ha mostrato uno spostamento verso destra del Parlamento europeo, con l’avanzata dei partiti nazionalisti più euroscettici a scapito di liberali e verdi. In Francia, il presidente Macron ha indetto il voto anticipato dopo la vittoria di Le Pen e in Germania i socialdemocratici del cancelliere tedesco Olaf Scholz hanno subito una disfatta record. L’azionario europeo ha scontato molto queste incertezze legate al rischio politico in Francia. Oltreoceano, i principali indici di Wall Street hanno raggiunto nuovi record dopo che mercoledì sera, la Fed ha mantenuto invariati i tassi nel range 5,25-5,50%. I dot plot, le proiezioni dei funzionari sul costo del denaro, stimano ora una sola riduzione quest’anno rispetto a tre previste a marzo. Lo stesso giorno è stato diffuso il report sull’inflazione di maggio, che ha mostrato un rallentamento al 3,3% e un dato core al 3,4%, meglio delle attese.
    Per continuare a leggere visita il link

luis80365

equilibrio in follia
Registrato
12/4/06
Messaggi
4.709
Punti reazioni
188
visto che abbondano gli esperti di directa (e sperando che non sia troppo agosto da trovare ancora qualcuno.... :D :D :D) avrei delle piccole domande.

Prima parto dalla situazione nel suo complesso.

Supponiamo che un tizio abbia un c/c in una banca convenizionata e possieda un conto trading presso directa che, a questo conto, è direttamente collegato. Ora mettiamo il caso che tizio non abbia più convenienza a tenere il c/c nella banca convenzionata (scusate il gioco di parole :D )ma voglia, in ogni caso, mantenere il conto trading di directa..... Se non ho capito male tizio dovrebbe aprire un conto con directa in modo da diventare cliente diretto. Allora le domande sono 2.

1) nel caso in cui tizio apra un conto diretto con directa, se non ho capito male, directa estingue il precedente contratto trading ma non il c/c ad esso collegato (perchè il c/c dipende dalla banca convenzionata). Ora directa potrebbe anche occuparsi di tutta la parte necessaria per la chiusura di qualsiasi rapporto con la banca convenzionata (bancomat, c/c deleghe ecc.....); fatto salvo che i titoli posseduti nel vecchio conto trading vengano trasferite al nuovo conto trading.

2) (questa domanda non so se abbia gran senso :D .....ma sopratutto è difficile spiegare....quindi andate ad intuizione) nel tempo necessario er aprire un nuovo conto trading (mettiamo un mesetto) è possibile chiudere il rapporto con la banca convenzionata e mantenere in vita il veccchio conto directa appoggiato alla banca convenzionata (mi autorispondo.....perchè credo che sia assolutamente no....ma meglio chiedere) ?

grazie delle risposte..... OK! OK! :D :D :D :D
 
non ho ben capito... ma provo a rispondere, se hai i codici di accesso directa penso che non importa la chiusura c.c. banca convenzionata, o almeno credo...
 
luis80365 ha scritto:
2) (questa domanda non so se abbia gran senso :D .....ma sopratutto è difficile spiegare....quindi andate ad intuizione) nel tempo necessario er aprire un nuovo conto trading (mettiamo un mesetto) è possibile chiudere il rapporto con la banca convenzionata e mantenere in vita il veccchio conto directa appoggiato alla banca convenzionata (mi autorispondo.....perchè credo che sia assolutamente no....ma meglio chiedere) ?

grazie delle risposte..... OK! OK! :D :D :D :D

:censored: :censored: :censored: :censored: :censored:
La soluzione piu' semplice...
aprire un altro conto directo...
(ci vuole una settimana)
bastan 1000 euro con parole loro...
(gli dici nel frattempo che sei gia' cliente bancario e ti fai scontare le commissioni di ingresso...
lo han scritto una volta mi pare...
che lo sarebbero andati a fare...
non penso abbian cambiato idea adesso).

Poi con calma...
vendi le azioni che hai con la banca e le compri col nuovo conto...
travasando il liquido piano a piano...
e si riesce a fare...
senza farli arrabbiare...
i banchieri o bancari...
intendevo.
Sta a te valutare....
anche tutti e due aperti li puoi lasciare...
ma le spese del conto titoli in banca dovrai pagare...
se lo tieni aperto...
ovvio questo.
 
luis80365 ha scritto:
1) nel caso in cui tizio apra un conto diretto con directa, se non ho capito male, directa estingue il precedente contratto trading ma non il c/c ad esso collegato (perchè il c/c dipende dalla banca convenzionata). Ora directa potrebbe anche occuparsi di tutta la parte necessaria per la chiusura di qualsiasi rapporto con la banca convenzionata (bancomat, c/c deleghe ecc.....); fatto salvo che i titoli posseduti nel vecchio conto trading vengano trasferite al nuovo conto trading.

OK! OK! :D :D :D :D

A parte il resto Luis...
cominciando dall'inizio e' meglio...
hai capito male...
quindi come diceva Bartali...
l'e' tutto da rifare il discorso.

Ricominciamo da capo allora.
;)
 
Scusa Genio,se approfitto della Tua disponibilità,ma se non ricordo male con Directa si possono fare solo bonifici in uscita verso il conto utilizzato in precedenza per alimentare proprio lo stesso conto(Directa).Se chiudo questo conto (BCC),i bonifici in uscita come faccio a farli?devo prima fare un bonifico in entrata verso Directa dal mio nuovo conto per farmi riconoscere?

...spero di essermi spiegato... :D

Grazie in anticipo

Ciao
 
Bosco ha scritto:
se non ricordo male con Directa si possono fare solo bonifici in uscita verso il conto utilizzato in precedenza per alimentare proprio lo stesso conto(Directa).Se chiudo questo conto (BCC),i bonifici in uscita come faccio a farli?devo prima fare un bonifico in entrata verso Directa dal mio nuovo conto per farmi riconoscere?

...spero di essermi spiegato... :D

Grazie in anticipo

Ciao
Bosco
che sarai quello bianco...
visto che conosco Bosconero da una vita...
ricordi bene...
ma c'e' la soluzione semplice...
a portata di mouse.
Da Info...
si fa tutto quel che dicono e stai a posto...
dopo esser andato in banca a timbrare...
dove tieni il nuovo conto...
ovvio.
:yes:
 

Allegati

  • Anonimo.jpg
    Anonimo.jpg
    65,6 KB · Visite: 487
Veloce e gentile come sempre! :bow: :bow: :bow:

...quello "nero" purtroppo non lo conosco,ma se è amico del bosco...allora è anche amico mio! :D

Grazie Genio...
 
genioarcipelago ha scritto:
Bosco
che sarai quello bianco...
visto che conosco Bosconero da una vita...
ricordi bene...
ma c'e' la soluzione semplice...
a portata di mouse.
Da Info...
si fa tutto quel che dicono e stai a posto...
dopo esser andato in banca a timbrare...
dove tieni il nuovo conto...
ovvio.
:yes:

perfetto......allora ora ho idee più confuse di prima...... :D :D :D :D

Scusami genio.....ma io son di coccio e le spiegazione almeno 2 volte devono darmi.... :D :D :D

Tralasciando i fronzoli la situazione è questa:
ho un c/c presso banca convenzionata per tramite della quale ho fatto il contratto di directa (non chiedermi cosa ho e cosa non ho in termini di conti...... so di avere un conto corrente e un conto con directa). In questo modo possono bonificare solo da c/c banca convenzionata a conto directa e viceversa....(eclusivamente).

Ora però voglio chiudere il c/c con la banca convenzionata ma non quello con directa. In questo modo cosa devo fare???

Se vario le coordinate bancaria come da immagine posso appoggiarlo a un c/c di banca non convenzionata? ed è necessario pure il dossier titoli (il conto directa non potrebbe configurarsi come deposito titoli)? e se scelgo questa via potrò bonificare verso il conto directa e viceversa in maniera esclusiva??.....per cui se scelgo questa via il conto directa assume delle coordinate bancarie proprie o mi rimarrà la scritta "Per i clienti che appoggiano liquidità/titoli presso una banca convenzionata con Directa, il conto da utilizzare per i conferimenti verso Directa è quello dedicato al trading on line, aperto presso la banca convenzionata stessa. Per eventuali informazioni si prega di rivolgersi alla propria banca convenzionata"?

Ultima cosa: se volessi un conto a se stante dovrei fare un nuovo contratto con directa. Ed in questo caso si tratterebbe di un unico conto che ha funzionalità di conto corrente e di dossier titoli (in soldoni pagherei i bolli annuali come se fossero un unico conto e quidni i famosi 34 euro e rotti).Dd in questo caso potrei bonificare ovunque e cmq?.

Grazie mille in anticio della risposta genio......ma come avrai capito la burocrazia non è il mio forte.... :D :D :D :D :D
 
luis80365 ha scritto:
perfetto......allora ora ho idee più confuse di prima...... :D :D :D :D

Tralasciando i fronzoli la situazione è questa:
ho un c/c presso banca convenzionata per tramite della quale ho fatto il contratto di directa (non chiedermi cosa ho e cosa non ho in termini di conti...... so di avere un conto corrente e un conto con directa). In questo modo possono bonificare solo da c/c banca convenzionata a conto directa e viceversa....(eclusivamente).

Ora però voglio chiudere il c/c con la banca convenzionata ma non quello con directa. In questo modo cosa devo fare???


:D :D :D :D :D

Purtroppo c'e' poco da fare Luis...
per quel che so' io...
Directa presta il servizio di trading alla tua banca convenzionata...
ma non ha voce in capitolo sul tuo conto.
Quindi puoi tenere il conto corrente presso la stessa banca e chiudere il conto trading...
e aprire il conto trading directamente senza passare per la banca...
che la usi solo per i bonifici dei versamento o dei prelievi.

Ma te lo avevo gia' detto questo...
non mi sembrerebbe difficile da capire.

Poi una volta aperto il conto trading...
se vuoi cambiare banca...
nulla osta...
basta comunicare a Directa...
quello che sopra sei appena andato a postare.

Un gioco da ragazzi mi pare.

P.S.
Il conto directo...
non ha nessun tipo di spesa...
sta scritto chiaro.
 

Allegati

  • Anonimo.jpg
    Anonimo.jpg
    22,3 KB · Visite: 373
luis80365 ha scritto:
Ultima cosa: se volessi un conto a se stante dovrei fare un nuovo contratto con directa. Ed in questo caso si tratterebbe di un unico conto che ha funzionalità di conto corrente e di dossier titoli (in soldoni pagherei i bolli annuali come se fossero un unico conto e quidni i famosi 34 euro e rotti).Dd in questo caso potrei bonificare ovunque e cmq?.

Grazie mille in anticio della risposta genio......ma come avrai capito la burocrazia non è il mio forte.... :D :D :D :D :D

Col conto directo...
basta che hai un c/c bancario su cui farti rimborsare...
puoi bonificare da qualunque banca....
anche quelle online.

Tieni pero' presente che sui contanti del conto directo...
non prendi interessi...
mentre con la banca convenzionata...
anche se i soldi son sul conto trading...
quelli si incassano.
 
genioooooooooooooooooooooooooooooooooooooooo ho bisogno ancora del tuo aiuto........tanto per romperti le @@........:D:D:D

Dopo essere stato un poco impegnato ho richiesto il conto diretto. Ora mi è arrivato il contratto. Vabbè che uno potrebbe firmare tutto senza farsi domande ma avrei una curiosità (il problema reale è che è passato un sacco di tempo da quando avevo aperto il conto directa per tramite della banca convenzionata e proprio non mi ricordo cosa avevo firmato all'epoca.....:D:D:D:D:D).

I due moduli che trovi tra le abilitazioni directa sotto la voce "Nyse e Nasdaq multibook" cosa stanno a indicare?. Detto in altre parole, attualemtente mi è sufficiente avere il primo livello del book dei titoli americani (tra l'atro gratuitamente........e questa è cosa assai buona :D) ed avere l'abilitazione sul CME. Se non ho capito male questi due moduli sono quelli che ti concedono la possibilità di fare tutto ciò?

P.s. : ultima cosa.....sul modulo relativo al Nyse posso non compilare la parte relativa alla professione e al datore di lavoro???
 
I due moduli che trovi tra le abilitazioni directa sotto la voce "Nyse e Nasdaq multibook" cosa stanno a indicare?. Detto in altre parole, attualemtente mi è sufficiente avere il primo livello del book dei titoli americani (tra l'atro gratuitamente........e questa è cosa assai buona :D) ed avere l'abilitazione sul CME. Se non ho capito male questi due moduli sono quelli che ti concedono la possibilità di fare tutto ciò?

P.s. : ultima cosa.....sul modulo relativo al Nyse posso non compilare la parte relativa alla professione e al datore di lavoro???

Luis
a meno che hai finito l'inchiostro...
non vedo il motivo per non firmare...
tato costa tutto uguale..

Mica firmi una cambiale in bianco...
solo l'abilitazione a ricevere i dati del Nasdaq e del Nyse.

Quella del datore di lavoro l'ho mai sentita...
ma se me la fai leggere dove sta scritta...
magari...
posso capire di cosa parlano.
A me han mai chiesto se facevo il marmista.
:mmmm:
 
Luis
a meno che hai finito l'inchiostro...
non vedo il motivo per non firmare...
tato costa tutto uguale..

Mica firmi una cambiale in bianco...
solo l'abilitazione a ricevere i dati del Nasdaq e del Nyse.

Quella del datore di lavoro l'ho mai sentita...
ma se me la fai leggere dove sta scritta...
magari...
posso capire di cosa parlano.
A me han mai chiesto se facevo il marmista.
:mmmm:

grazie genio....disponibile come sempre........

Il fatto è che a volte sono un pochetto duro di comprendogno..... :D:D:D
 
genio ho ancora bisogno della tua consulenza...............poi la smetto.........

:D:D:D:D:D

Ho fatto una mezza caz.zata.....:D:D:D:D

Sto per chiudere il conto directa appoggiato sul C/C della banca convenzionata.
Due sono le cose che mi interessano:

1) Se non ho capito male per chiudere il conto trading con directa è sufficiente una e-mail.

2) (qui premetto che non so se riguarda directa o la banca convenzionata.....:D) Due mesetti fa ho bonificato l'importo che c'era su tale conto lasciando circa 10 € per le spese che la banca convenzionata appoggia(i bolli per intenderci). Ora ho mandato la raccomandata per chiudere conto corrente e conto deposito alla banca convenzionata e volevo spostare il residuo sul conto corrente (appunto pochi eurozzi) ed ho scoperto che il bonifico minimo è di 52€........A me non interessano quei 2-3 € euro rimasti e per portarli a casa dovrei fare un nuovo bonifico per raggiungere tale somma, poi ne farei un altro da directa a banca convezionata.......Ora scusami la domanda stupida ma se li lascio lì sopra me lo chiudono lo stesso il conto????? :D:D:D:D
 
genio ho ancora bisogno della tua consulenza...............poi la smetto.........

:D:D:D:D:D

Ho fatto una mezza caz.zata.....:D:D:D:D

Sto per chiudere il conto directa appoggiato sul C/C della banca convenzionata.
Due sono le cose che mi interessano:

1) Se non ho capito male per chiudere il conto trading con directa è sufficiente una e-mail.

2) (qui premetto che non so se riguarda directa o la banca convenzionata.....:D) Due mesetti fa ho bonificato l'importo che c'era su tale conto lasciando circa 10 € per le spese che la banca convenzionata appoggia(i bolli per intenderci). Ora ho mandato la raccomandata per chiudere conto corrente e conto deposito alla banca convenzionata e volevo spostare il residuo sul conto corrente (appunto pochi eurozzi) ed ho scoperto che il bonifico minimo è di 52€........A me non interessano quei 2-3 € euro rimasti e per portarli a casa dovrei fare un nuovo bonifico per raggiungere tale somma, poi ne farei un altro da directa a banca convezionata.......Ora scusami la domanda stupida ma se li lascio lì sopra me lo chiudono lo stesso il conto????? :D:D:D:D
Luis
io direi come Bartali solo...
non ci siamo...
o hai capito male...
se preferisci.
Il conto che hai con Directa tramite la banca convenzionata...
te lo deve chiudere la banca...
per come ho fatto pure una volta io...
non e' che lo puoi chiedere a Torino quello...
quindi???
Vedi te...
parla con la banca.
La storia dei 52 euro di minimo non la conosco...
ma vedrai che sistemano tutto loro...
se avanzano o se mancano.
:yes:
 
Indietro