DIRECTA - Dilettanti allo sbaraglio - Come funziona la NORMALE (CLASSIC)

genioarcipelago

la borsa e la vita
Registrato
22/9/01
Messaggi
45.169
Punti reazioni
1.942
Aumento canone ricezione dati

Dal 1/01/2023...
se a qualcuno l'avviso fosse scappato...

0.jpg
questo sta scritto da me in rosso sottolineato...

3.jpg

che gratuito l'ultimo era da sempre a stare...
e chi non vuol pagare deve ricordarsi di disabilitare.

1.jpg


ricordarsi di confermare...
altrimenti non stara' a cambiare.

2.jpg
 

Checklist

Due pesi due censure
Registrato
20/10/17
Messaggi
5.154
Punti reazioni
360
Scusate, ma cosa sono questi canoni? Prima erano a 0?
 

Checklist

Due pesi due censure
Registrato
20/10/17
Messaggi
5.154
Punti reazioni
360
Si ho capito, non sapevo però che ci fossero dei costi anche per la consultazione dei mercati, pensavo che gli unici costi dipendessero dalle commissioni. Comunque quelli gratuiti sono sufficienti, mi pare di capire, per l'investitore base, mentre quelli a pagamento possono servire agli investitori o traders più esperti...?
 

artevaria

Nuovo Utente
Registrato
13/2/21
Messaggi
268
Punti reazioni
29
La risposta e' facile...
prima erano come nella tabella intera sta scritto...

solo l'ultimo era a ZERO e passera' a 2 euro al mese...
dal 1° gennaio 2023.

Cioe', per vedere il book di negoziazione delle obbligazioni estere bisognera' cominciare a pagare 2 euro al mese? Bella roba...
Comunque sulla dLite il messaggio ancora non appare.
 

genioarcipelago

la borsa e la vita
Registrato
22/9/01
Messaggi
45.169
Punti reazioni
1.942
Si ho capito, non sapevo però che ci fossero dei costi anche per la consultazione dei mercati, pensavo che gli unici costi dipendessero dalle commissioni. Comunque quelli gratuiti sono sufficienti, mi pare di capire, per l'investitore base, mentre quelli a pagamento possono servire agli investitori o traders più esperti...?

Chec
quelli a pagamento di solito...
servono a chi acquista titoli esteri...
e dal 1° gennaio pure per le obbligazioni dell'EuroTLX.
 

piemonte

Nuovo Utente
Registrato
21/2/07
Messaggi
3.403
Punti reazioni
90
Oltre ai ringraziamenti aggiungerei : visto il consiglio dato e' lampante che da loro non sei pagato . :D ( come da pagina iniziale ) Poi ho visto che sono dal 99 con Directa :eek: Se arrivo a 25 anni si vince qualcosa ? :D:o:confused:
 

genioarcipelago

la borsa e la vita
Registrato
22/9/01
Messaggi
45.169
Punti reazioni
1.942
Oltre ai ringraziamenti aggiungerei : visto il consiglio dato e' lampante che da loro non sei pagato . :D ( come da pagina iniziale ) Poi ho visto che sono dal 99 con Directa :eek: Se arrivo a 25 anni si vince qualcosa ? :D:o:confused:

Piemonte
meglio chiarire il tuo dubbio amletico...

1) ho collaborato con Directa per 15 anni per dire che in borsa e' stati per me piu' facile perdere che vincere...
co.co.co matricola n° 43 dal 2001 al 2015 mi par di ricordare...

2) Dal 2016 la collaborazione e' andata a terminare...
e la busta paga mensile non e' stata piu' ad arrivare....

ma a consolazione la pensione INPS di 120 euro e' stata ad aumentare
e le tasse del 740 non le ho piu' da pagare.

3) La soluzione al tuo quesito che in rosso ti ho evidenziato...
che pure te con Directa mi pari entrato...

sono dal 99 con Directa col conto trader e l'1,3 sto a pagare...
perche' piu' di 2.500.00 di euro sono stato a tradare ma ora questa opzione la son stati a cancellare.


Tutto chiaro adesso spero...
che questo della mia collaborazione e' un esempio.

https://www.directa.it/pub2/it/dovetrovo/infomercato/short.html

e gia' che ci sono questo a perenne ricordo ce lo metto.

1.jpg
2.jpg
3.jpg
4.jpg
5.jpg

Se invece, ad esempio, anche per sveltire la pratica, si vende tutto e si trasferiscono solo liquidi, basta richiedere la certificazione della minusvalenza maturata. Consegnandola alla nuova Banca o Sim si potranno compensare le perdite pregresse con le plusvalenze successive.
Se infine si vogliono riunificare più rapporti soggetti a regimi fiscali diversi, si devono liquidare quelli in regime amministrato e gestito richiedendo le relative certificazioni. Sarà allora possibile compensare le minusvalenze nella dichiarazione dei redditi operando in regime dichiarativo.
E chi opera con due intermediari, con uno dei due rapporti in utile e l'altro in perdita, può fare qualcosa?
In regime amministrato la compensazione tra due rapporti è prevista solo se entrambi sono tenuti con la stessa Banca o Sim.
Ciascun intermediario, infatti, opera per conto proprio: quello con la posizione in attivo deve versare allo Stato l'imposta sulle plusvalenze che lui registra, mentre quello con la posizione in passivo si limita a registrare le minusvalenze in vista di una compensazione successiva.

Solo in caso di chiusura di un rapporto si possono utilizzare le minusvalenze certificate per compensare le plusvalenze ottenute successivamente con un diverso intermediario.
Se uno dei rapporti è in regime gestito, per compensare le minusvalenze occorrerebbe chiuderlo anche se si opera con un solo intermediario. La sua certificazione permetterà di compensare le plusvalenze di rapporti in regime dichiarativo o di altri rapporti amministrati intestati al contribuente.
Se opero con un intermediario estero su titoli esteri, devo pagare l'imposta sulla plusvalenza in Italia o all'estero?
Per chi ha residenza fiscale in Italia, le plusvalenze si considerano prodotte in Italia, indipendentemente dalla nazionalità dell'intermediario e della società che ha emesso le azioni.
La norma è l'art. 23 del Testo Unico delle Imposte sui Redditi in vigore dal 1/1/2004.

Dall'intermediario estero si riceve pertanto la plusvalenza al lordo dell'imposta, e occorre comportarsi secondo il regime della dichiarazione: richiedere e conservare la documentazione delle operazioni, calcolare la plusvalenza, indicarla sulla dichiarazione dei redditi, e infine versare l'imposta allo Stato italiano in sede di pagamento Irpef.
Inoltre, se nel periodo d'imposta l'ammontare complessivo dei propri investimenti esteri eccede i 12.500 euro, occorre compilare e allegare alla dichiarazione dei redditi il modulo per il "monitoraggio valutario" convertendo gli importi in valuta estera al cambio medio mensile (mentre per il calcolo del capital gain si utilizza il cambio del giorno di liquidazione delle operazioni).
Le plusvalenze dei residenti all'estero sono tassate in Italia?
Normalmente no.
A norma dell'art. 23 del Testo Unico delle Imposte sui Redditi in vigore dal 1/1/2004, le plusvalenze realizzate da soggetti residenti all'estero derivanti da cessioni di azioni negoziate in mercati regolamentati non si considerano prodotte nel territorio dello Stato italiano, e dunque non sono tassabili in Italia, ma nello Stato di residenza fiscale.
La stessa disciplina si applica alle plusvalenze derivanti da cessione di derivati o altri strumenti finanziari negoziati in mercati regolamentati, come stabilisce l'art. 20 lett. f) punto 3 del T.U.I.R.
Invece le operazioni che coinvolgono le cosiddette "partecipazioni qualificate" (con quote superiori al 2% del capitale in azioni ordinarie di una società) sono regolate diversamente.
Eugenio Maccarinelli
 
Ultima modifica:

brentford

Libberta'
Registrato
4/1/07
Messaggi
29.530
Punti reazioni
994
Domanda per neofita. Attualmente ho Fineco ma sto aprendo Directa perchè le commissioni Fineco sono da rapina.
Da 12,95 ad eseguito passerei a 5
La questione è un altra. Su Fineco ho delle minus da recuperare, da quel che ho capito dovrei chiudere Fineco non ho capito se solo conto titoli (se si può) e avrei così certificazione delle minus che passerei a Directa.
Ul discorso è questo: le minus vanno comunicate all'apertura conto Directa o potrei comunuicarle dopo? E' vero che così mi perderei una parte della compensazione ma potrei fare il tutto con più calma....
 

atile34

Nuovo Utente
Registrato
8/10/19
Messaggi
1.091
Punti reazioni
66
Domanda per neofita. Attualmente ho Fineco ma sto aprendo Directa perchè le commissioni Fineco sono da rapina.
Da 12,95 ad eseguito passerei a 5
La questione è un altra. Su Fineco ho delle minus da recuperare, da quel che ho capito dovrei chiudere Fineco non ho capito se solo conto titoli (se si può) e avrei così certificazione delle minus che passerei a Directa.
Ul discorso è questo: le minus vanno comunicate all'apertura conto Directa o potrei comunuicarle dopo? E' vero che così mi perderei una parte della compensazione ma potrei fare il tutto con più calma....

Puoi trasferire titoli e minusvalenze in qualsiasi momento, all'apertura non devi comunicare nulla...(ma questo vale per tutti gli intermediari )
 

cj999

Nuovo Utente
Registrato
27/11/17
Messaggi
8
Punti reazioni
0
Grazie Genio!! ..sulla classica ho il messaggio che si paga ma sulla dLite risulta ancora gratuito... Io comunque disattivo
 

Allegati

  • eurotlx.JPG
    eurotlx.JPG
    11 KB · Visite: 25

genioarcipelago

la borsa e la vita
Registrato
22/9/01
Messaggi
45.169
Punti reazioni
1.942
Grazie Genio!! ..sulla classica ho il messaggio che si paga ma sulla dLite risulta ancora gratuito... Io comunque disattivo
Incuriosito....
ho dato un'occhiata alla mia DLite...

che lì manco si va il segno a spostare...
e a disattiva non vuole andare anche se la nuova data sono stati a stampare...

mentre così 'parla sempre la NORMALE....
che quella in push non sta ad andare.

P.S.
Solo per dire che ora gli allegati...
vanno a finire dove gli pare.
 

Allegati

  • 2.jpg
    2.jpg
    60,2 KB · Visite: 27
  • 1.jpg
    1.jpg
    169,1 KB · Visite: 27
Ultima modifica:

Piano

Nuovo Utente
Registrato
1/1/22
Messaggi
597
Punti reazioni
41
Grazie Genio!! ..sulla classica ho il messaggio che si paga ma sulla dLite risulta ancora gratuito... Io comunque disattivo
Anch'io ho scritto gratuito nella dlite, anche se alla fine non avendo mai attivato era disabilitato di default
 

brentford

Libberta'
Registrato
4/1/07
Messaggi
29.530
Punti reazioni
994
Scusate una domanda stupida... sono alle prime armi. Ho fatto il primo trading con Directa (e fatto un piccolo gain). Ora ho venduto e comprato due titoli. Mi compare margine impegnato del 20%. Cosa vuol dire? Nel senso, il valore corrisponde al 20% del valore di ogni singolo titolo. Su queste cifre pago qualcosa di costi o è una cifra che Directa si tiene di scorta per operazioni tipo con leva o short? Scusate ma operavo con Fineco solo long e non so
 

genioarcipelago

la borsa e la vita
Registrato
22/9/01
Messaggi
45.169
Punti reazioni
1.942
Scusate una domanda stupida... sono alle prime armi. Ho fatto il primo trading con Directa (e fatto un piccolo gain). Ora ho venduto e comprato due titoli. Mi compare margine impegnato del 20%. Cosa vuol dire? Nel senso, il valore corrisponde al 20% del valore di ogni singolo titolo. Su queste cifre pago qualcosa di costi o è una cifra che Directa si tiene di scorta per operazioni tipo con leva o short? Scusate ma operavo con Fineco solo long e non so
Che piattaforna stai a usare???
Mai letto niente di simile sulla NORMALE...

ma si vede che la marginazione sei stato ad attivare...
ed allora solo il 20% dei soldi che tieni sul conto stanno per te ad usare...

e potresti adoperare gli altri euro per comprare o vendere altri titoli...
a tui rischi e pericoli.

Comunque se sulla NORLALE...
il saldo vai a guardare...

e non ci stanno meno a nessuna voce...
sicuramente niente di interessi starai a pagare.

Non e' questo sotto il caso. per esemplificare...
perche' un meno cin va a stare...

ma se vai sul dollaro a cliccare...
tutto ti vanno sul sito loro a spiegare.

1.jpg
 
Ultima modifica: