diritto di recesso

vincit

Nuovo Utente
Registrato
28/3/02
Messaggi
1
Punti reazioni
0
chi sa dirmi in finanza quali privilegi comporta? grazie:confused:
 
Il diritto di recesso dalla società spetta al socio assente o dissenziente (che vota contro) in assemblea, quando l'assemblea vota una modifica importante allo statuto (modifica oggetto sociale, fusione, trasferimento sede sociale all'estero, ad esempio).

A quel punto, al socio che recede viene liquidato in contanti il valore delle azioni possedute, stabilito da una perizia.
 
Scritto da Voltaire
Il diritto di recesso dalla società spetta al socio assente o dissenziente (che vota contro) in assemblea, quando l'assemblea vota una modifica importante allo statuto (modifica oggetto sociale, fusione, trasferimento sede sociale all'estero, ad esempio).

A quel punto, al socio che recede viene liquidato in contanti il valore delle azioni possedute, stabilito da una perizia.

Scusa se intervengo, ma occorrono alcune precisazioni. Tre ipotesi Art. 2437 c.c. + art. 131 tuf, casi tassativi (non in tutte le ipotesi di scissione e fusione, vedi l'art. 131 tuf).

Attenzione! valore del patrimonio e media quotazione semestre per quotate. Non c'è perizia. Valori di bilancio per il patrimonio = valori prudenziali (non situazione patrimoniale come nel recesso delle società di persone).
 
Indietro