Dividendo Straordinario

peaad

Wealth of the Land
Sospeso dallo Staff
Registrato
1/10/05
Messaggi
13.455
Punti reazioni
545
La programmata fusione tra Autostrade (Milano: AUTO.MI - notizie) e Abertis (Madrid: ABE.MC - notizie) prevede un concambio di carta contro carta alla pari, dopo il pagamento di un extra dividendo intorno a 3,7 euro per azione per il gruppo italiano.

Lo dicono alcune fonti, aggiungendo che l'operazione dovrebbe dare vita al pi� grande gruppo mondiale di autostrade a pagamento, con assett totali per 45 miliardi di euro.

Alla vigilia dei due cda straordinari che domani dovrebbero dare il via libera all'approvazione, una delle fonti spiega che il dividendo � una correzione del valore di Autostrade.

"E' una correzione necessaria per rendere identico il valore dei due gruppi" dice.

Il merger sar� tra uguali e quindi occorre prima bilanciare il valore dei due gruppi . Poich�, al momento, Autostrade � pi� grande si paga un dividendo straordinario, spiega la fonte.

Dopo l'operazione, oltre ai 10 miliardi di euro di investimenti gi� pianificati da Autostrade, la newco potr� contare su fondi per investimenti extra per altri 13 miliardi di euro apportati per 6,5 miliardi ciascuno dalla due societ�.

Domani pomeriggio a Roma si terr� il cda straordinario di Autostrade mentre a Barcellona, dove dovrebbe avere sede il quartier generale della newco, � stato convocato quello di Abertis.

Una fonte aggiunge che il nuovo gruppo avr� due presidenti e due vice presidenti, una coppia per ciascun paese.

Lazard Brothers � advisor di Abertis, mentre Merrill Lynch (NYSE: MER - notizie) e UBM sono advisor di Autostrade.
 
grandi manovre finanziarie su questo titolo :clap:
 
ECONOMIA
CHI CI GUADAGNA PRIMA DELLA FUSIONE ALLA PARI SARÀ STACCATO UN DIVIDENDO STRAORDINARIO DA 3,5 EURO PER AZIONE
Ai Benetton cedolone da 660 milioni
Il piano prevede 13 miliardi di investimenti in Italia
23/4/2006
Francesco Manacorda




Gilberto Benetton
Gli errori ritornano di Mario Deaglio
MILANO. Dalla prevista fusione tra Autostrade Spa e Abertis è in arrivo un cedolone per gli azionisti della società italiana. Un dividendo straordinario che - sempre ammesso che tutto vada secondo le previsioni della vigilia e l’operazione avvenga effettivamente - farà felice soprattutto la famiglia Benetton, visto che alla sua Edizione Holding dovrebbero arrivare dall’operazione più di 600 milioni di euro.

I dettagli della fusione, che dovrebbe concludersi entro l’anno, verranno resi noti questa sera o al più tardi domattina ma l’intenzione già acclarata è che tra le due holding si faccia un’operazione con concambio alla pari. In pratica verrà emessa un’azione di Abertis per ogni azione di Autostrade e proprio per bilanciare il valore di due titoli - secondo quel che prevedono i documenti preliminari che ieri erano ancora oggetto di trattative - è stato deciso che prima della fusione Autostrade Spa stacchi un dividendo straordinario di 3,75 euro per azione. Moltiplicato per i 571 e passa milioni di azioni in circolazione, il dividendo arriva alla bella cifra complessiva di due miliardi e rotti di euro, per la precisione 2,144 miliardi. E a questo punto i conti sono presto fatti: alla finanziaria Schemaventotto, che controlla il 50,1% di Autostrade arriveranno circa 1,1 miliardi di euro. La Edizione Holding della famiglia Benetton, che di Schemaventotto ha il 60%, si troverà quindi ad incassare circa 660 milioni di euro. Guadagni inferiori, ma non certo sgraditi, per gli altri soci della finanziaria.

Fondazione Crt, che ha il 13,3%, dovrebbe incassare oltre 140 milioni, una quota pari andrà al 13,3% oggi di Abertis o di chi nel frattempo lo avrà comprato, ad Unicredit poco meno di 80 milioni, così come Generali se la sua quota resterà fissa al 6,7%. Sul’assetto di Schemaventotto i lavori sono in corso: Mediobanca si è offerta di rilevare una quota, ma non tutti i soci sono favorevoli, e Generali vorrebbe aumentare la propria. Quel che appare certo è che il 13,3% di Abertis andrà per un terzo a soci italiani e per due terzi a soci spagnoli della stessa Abertis, rafforzandone così il controllo sul gruppo.

Più in generale, infatti, il tema del controllo della nuova holding è di quelli politicamente caldissimi. Il centrosinistra accusa i Benetton di stare effettuando una vendita del controllo di Austostrade agli spagnoli. A Ponzano Veneto si replica che il primo socio, con il 23% sarà l’italiana Schemaventotto. È vero, ma è vero anche che di fronte al 23% della finanziaria tricolore e a un 44-45% di flottante, i quattro grandi soci spagnoli hanno assieme il 33%. Infatti dopo la fusione il socio industriale Acs avrebbe il 14%, la barcellonese Caixa il 13% e altri due soci minori - la Sitreba e la Caixa d’Estalvìs de Catalunya - un 3% ciascuno. Gli accordi sul tavolo prevedono anche che fra i tre soci principali, quello italiano e due spagnoli, ci siano accordi di prelazione nel caso che uno di essi decida di uscire dal capitale.

Nel documento che venerdì è stato fatto circolare tra i politici si spiega qual è la «ratio» dell’operazione italo-spagnola, paragonandola ad altre fortunate fusioni transnazionali, come quella che ha dato vita a StMicroelectronis nel 1987 o alla recentissima operazione Unicredit-Hvb. Con 6700 chilometri di rete autostradale complessiva la nuova holding sarà leader mondiale nelle infrastrutture, leader naturalmente in Italia e Spagna e con prospettive di espansione in Germania e nell’Est europeo, ma anche nel continente americano. Sia negli Usa, dove Austostrade è già nella zona di Washington, sia in America Latina dove entrambe le holding hanno attività in Cile, Argentina e Colombia. E il documento cerca anche di sopire le preoccupazioni di un disimpegno di Autostrade in Italia: si fa presente che la nuova holding avrà un piano di investimenti da 13 miliardi nei prossimi nove anni con una capacità di investirne, se necessario, altri tredici.

Tra i punti ancora da risolvere ci sono i nomi che andranno a riempire le caselle di vertice: ventidue consiglieri, due presidenti e due vicepresidenti (quello italiano sarà Vito Gamberale, oggi Ad di Autostrade), tutti rigorosamente divisi a metà per appartenenza nazionale, e un solo amministratore delegato che al primo giro sarà spagnolo. Un motivo in più, assieme alla sede sociale a Barcellona, per alimentare le polemiche italiane, anche se è previsto un polo tecnologico a Firenze.


http://www.lastampa.it/redazione/cmsSezioni/economia/200604articoli/4543girata.asp
 
div straordinario 3.7..+ imminente 0.26 saldo ordinario...3.96...bella botta di dividento...secondo voi domani.....come apre ?
 
Quest'operazione di fusione 1:1 ....puzza tutto di bruciato! :yes:
La sede sarà a Barcellona (per motivi fiscali ho letto....bell'esempio al cittadino che paga le tasse),il principale dirigente l'AD sarà Spagnolo,i 4 soci della società spagnola avranno alla fine il controllo del 33,3%,mentre a Schema28(Benetton...)rimarrà il 23%,inoltre "si premiano" per motivi di assetto azionario(io NON CI CREDO...FRED) con un dividendo straordinario di 3,75 euro per azione agli azionisti di Autostrade che VUOL DIRE 600 MILIONI DI EURO(L'ammontare totale del pagamento sarà di 2,144 miliardi.).
INSOMMA LA MIA OPINIONE DA QUANTO HO LETTO E SCRITTO E' CHE STIANO CEDENDO AUTOSTRADE S.p.A.AGLI SPAGNOLI....... in un momento di incertezza politica guarda caso........
Sento PUZZA LONTANO A 1 MIGLIO .......
i sior Benetton realizzano un investimento che li ha resi SEMPRE PIU' RICCHI INCHIAPPETTANDO I CONSUMATORI ED I CITTADINI.......
salutoni
sandrino
 
sandrowind ha scritto:
Quest'operazione di fusione 1:1 ....puzza tutto di bruciato! :yes:
La sede sarà a Barcellona (per motivi fiscali ho letto....bell'esempio al cittadino che paga le tasse),il principale dirigente l'AD sarà Spagnolo,i 4 soci della società spagnola avranno alla fine il controllo del 33,3%,mentre a Schema28(Benetton...)rimarrà il 23%,inoltre "si premiano" per motivi di assetto azionario(io NON CI CREDO...FRED) con un dividendo straordinario di 3,75 euro per azione agli azionisti di Autostrade che VUOL DIRE 600 MILIONI DI EURO(L'ammontare totale del pagamento sarà di 2,144 miliardi.).
INSOMMA LA MIA OPINIONE DA QUANTO HO LETTO E SCRITTO E' CHE STIANO CEDENDO AUTOSTRADE S.p.A.AGLI SPAGNOLI....... in un momento di incertezza politica guarda caso........
Sento PUZZA LONTANO A 1 MIGLIO .......
i sior Benetton realizzano un investimento che li ha resi SEMPRE PIU' RICCHI INCHIAPPETTANDO I CONSUMATORI ED I CITTADINI.......
salutoni
sandrino

_____________
Prodi_no aiutaci tu! :wall:
_____________
 
sandrowind ha scritto:
Quest'operazione di fusione 1:1 ....puzza tutto di bruciato! :yes:
La sede sarà a Barcellona (per motivi fiscali ho letto....bell'esempio al cittadino che paga le tasse),il principale dirigente l'AD sarà Spagnolo,i 4 soci della società spagnola avranno alla fine il controllo del 33,3%,mentre a Schema28(Benetton...)rimarrà il 23%,inoltre "si premiano" per motivi di assetto azionario(io NON CI CREDO...FRED) con un dividendo straordinario di 3,75 euro per azione agli azionisti di Autostrade che VUOL DIRE 600 MILIONI DI EURO(L'ammontare totale del pagamento sarà di 2,144 miliardi.).
INSOMMA LA MIA OPINIONE DA QUANTO HO LETTO E SCRITTO E' CHE STIANO CEDENDO AUTOSTRADE S.p.A.AGLI SPAGNOLI....... in un momento di incertezza politica guarda caso........
Sento PUZZA LONTANO A 1 MIGLIO .......
i sior Benetton realizzano un investimento che li ha resi SEMPRE PIU' RICCHI INCHIAPPETTANDO I CONSUMATORI ED I CITTADINI.......
salutoni
sandrino

a me sembra un'esagerazione, se Schema28 avrà il 23%, non è mica detto che gli altri:
(Fondazione Crt, che ha il 13,3%, dovrebbe incassare oltre 140 milioni, una quota pari andrà al 13,3% oggi di Abertis o di chi nel frattempo lo avrà comprato, ad Unicredit poco meno di 80 milioni, così come Generali se la sua quota resterà fissa al 6,7%);
vendano le loro attuali quote dopo aver incassato il dividendo...
 
sandrowind ha scritto:
Quest'operazione di fusione 1:1 ....puzza tutto di bruciato! :yes:
La sede sarà a Barcellona (per motivi fiscali ho letto....bell'esempio al cittadino che paga le tasse),il principale dirigente l'AD sarà Spagnolo,i 4 soci della società spagnola avranno alla fine il controllo del 33,3%,mentre a Schema28(Benetton...)rimarrà il 23%,inoltre "si premiano" per motivi di assetto azionario(io NON CI CREDO...FRED) con un dividendo straordinario di 3,75 euro per azione agli azionisti di Autostrade che VUOL DIRE 600 MILIONI DI EURO(L'ammontare totale del pagamento sarà di 2,144 miliardi.).
INSOMMA LA MIA OPINIONE DA QUANTO HO LETTO E SCRITTO E' CHE STIANO CEDENDO AUTOSTRADE S.p.A.AGLI SPAGNOLI....... in un momento di incertezza politica guarda caso........
Sento PUZZA LONTANO A 1 MIGLIO .......
i sior Benetton realizzano un investimento che li ha resi SEMPRE PIU' RICCHI INCHIAPPETTANDO I CONSUMATORI ED I CITTADINI.......
salutoni
sandrino


:yes: :angry: :mmmm: OK!
 
I soci di Schema28 hanno approvato la fusione con gli spagnoli(TG5 adesso- adesso)......Ma che è tutta sta fretta ? :mmmm:
 
Autostrade: Via Libera Cda A Fusione Con Spagnola Abertis
(AGI) - Milano, 23 apr. - Il consiglio di amministrazione di Autostrade spa (Milano: AUTO.MI - notizie) ha dato il via libera al progetto di fusione con il gruppo spagnolo Abertis (Madrid: ABE.MC - notizie) . Dall'operazione nascera' il maggior operatore autostradale del mondo. Analoghe sono le dimensioni delle due societa' dal punto di vista delle rispettive capitalizzazioni di Borsa (Abertis e' quotata alla Borsa di Madrid): rispettivamente, circa 12,8 miliardi per Autostrade e poco piu' di 12 miliardi per Abertis. Nel 2005 il fatturato della societa' italiana e' stato pari a 2,957 miliardi con un utile di 791 milioni mentre Abertis ha realizzato ricavi per 1,9 miliardi e un utile di 515 milioni. La societa' spagnola, controllata con il 23% dalla Caixa de Barcelona e con il 24% da Acs , e' gia' presente nell'azionariato di Autostrade con una quota del 13,3% di Schema28, la societa' del gruppo Benetton che detiene il 50,1% del capitale di Autostrade. :mmmm: :rolleyes: :specchio:
Fanno prima a fare la fusione che il nuovo Governo..... :yes:
 
sandrowind ha scritto:
Quest'operazione di fusione 1:1 ....puzza tutto di bruciato! :yes:
La sede sarà a Barcellona (per motivi fiscali ho letto....bell'esempio al cittadino che paga le tasse),il principale dirigente l'AD sarà Spagnolo,i 4 soci della società spagnola avranno alla fine il controllo del 33,3%,mentre a Schema28(Benetton...)rimarrà il 23%,inoltre "si premiano" per motivi di assetto azionario(io NON CI CREDO...FRED) con un dividendo straordinario di 3,75 euro per azione agli azionisti di Autostrade che VUOL DIRE 600 MILIONI DI EURO(L'ammontare totale del pagamento sarà di 2,144 miliardi.).
INSOMMA LA MIA OPINIONE DA QUANTO HO LETTO E SCRITTO E' CHE STIANO CEDENDO AUTOSTRADE S.p.A.AGLI SPAGNOLI....... in un momento di incertezza politica guarda caso........
Sento PUZZA LONTANO A 1 MIGLIO .......
i sior Benetton realizzano un investimento che li ha resi SEMPRE PIU' RICCHI INCHIAPPETTANDO I CONSUMATORI ED I CITTADINI.......
salutoni
sandrino

Vi ricordate quello che diceva il mitico Gordon Gekko... quando parlava agli azionisti Teldar..... in un film del 1987?

in soldoni sosteneva che ormai il sistema era marcio perchè il presidente ed il cda non rischiavano niente della compagnia perchè non era in gioco il loro denaro al contrario dei grandi padri fondatori di questo sistema aziendale...

i capitalisti senza capitali per dirla alla Beppe Grillo...

Appunto per questo noi perdiamo in 12 mesi BNL, ANTONVENETA ed AUTOSTRADE ed io credo che siamo solo all'inizio...

Ciao da Rambotre
 
rambotre ha scritto:
Vi ricordate quello che diceva il mitico Gordon Gekko... quando parlava agli azionisti Teldar..... in un film del 1987?

in soldoni sosteneva che ormai il sistema era marcio perchè il presidente ed il cda non rischiavano niente della compagnia perchè non era in gioco il loro denaro al contrario dei grandi padri fondatori di questo sistema aziendale...

i capitalisti senza capitali per dirla alla Beppe Grillo...

Appunto per questo noi perdiamo in 12 mesi BNL, ANTONVENETA ed AUTOSTRADE ed io credo che siamo solo all'inizio...

Ciao da Rambotre

Guarda caso autostrade ha finanziato le campagne elettorali di dx e sx...cosi staranno buoni tutti.
Non è un male pero..perchè poi avremo le mani libere quando aumenteranno le tariffe ad ogni cambio di vento.
O quando dichiareranno aumeti del 2% e poi in effetti vanno a spanne.
Sembrava strano che comprassero autostrade a certi prezzi.
Benetton il re MIDA.

CIAO.

ciao.
 
in ogni caso domani stacca il dividendo ordinario.....( A proposito in caso di vendita per non perdere il dividendo ordinario quando le posso vendere)?.......e quello eventuale straordinario per effetto della fusione?
 
rob54 ha scritto:
in ogni caso domani stacca il dividendo ordinario.....( A proposito in caso di vendita per non perdere il dividendo ordinario quando le posso vendere)?.......e quello eventuale straordinario per effetto della fusione?

In sostanza mi associo alla domanda... se io acquisto domani in asta di apertura prendo il dividendo? :mmmm:
 
Che effetto sortirà questa mattina sul titolo l'annuncio della tanto decantata fusione con la spagnola Abertis?
 
no non sono dentro è quello il problema ....
 
Consolatevi!

Le avevo da settembre e le ho vendute venerdì alle 17.20 a 23 euro (con ordine inserito giovedì). :wall:
Mi era quasi venuto da ricomprarle a 22,9 in AH... :wall:
Qualcuno ha una macchina del tempo da prestarmi?! :specchio:
 
Indietro