domanda su GANN

jakeglb

Nuovo Utente
Registrato
1/10/02
Messaggi
1.281
Punti reazioni
50
Ciao a tutti,

volevo sapere se fosse vera la storia in base alla quale GANN, un certo giorno, davanti ad un giornalista o simile.., si è messo ad operare con i suoi metodi facendo moltissime operazioni in intraday? (alcune positive..:D ;) )

Mi chiedo, faceva scalping?

Di tutte le sue teorie, quali avrà utilizzato secondo voi? io credo sinceramente che, in intraday, possa aver utilizzato (e si possa utilizzare) soltanto il metodo degli angoli e degli swing...non certo lo "square of nine" o i pianeti...o no?

Ciao
Giacomo :eek:
 
Da una delle tante biografie che trovi on line:

Nel 1908, Gann si trasferì a New York, all’età di 30 anni. Lì diede inizio al suo business di brokeraggio e ricerca e mise alla prova seriamente le proprie teorie e tecniche di trading. Nello stesso anno sviluppò la sua più importante tecnica, il cosiddetto "Master Time Factor", con un successo tale da renderlo famoso a Wall Street.

Nell’ottobre 1909 egli venne intervistato da Richard D. Wyckoff del Ticker and Investment Digest, un giornale finanziario molto popolare nei primi anni Venti. L’intervista si protrasse per un periodo di un mese, per permettere al giornalista di monitorare le attività di trading di Gann. Con grande sorpresa del giornalista, Gann ottenne un profitto del 1000% sul suo capitale di trading. Aveva fatto un totale di 286 operazioni in 25 giorni di mercato, guadagnando 264 volte e perdendo 22. La percentuale di profitto era del 92,3%. Durante quel mese, l’intervallo medio tra le operazioni era di soli 20 minuti. In una sola giornata di trading egli aveva fatto in tutto 16 operazioni, delle quali 8 erano i punti di inversione della fluttuazione intra-day del mercato.

Secondo un amico di Gann, William Gilley, "Uno dei calcoli più sorprendenti fatti da Gann fu durante l’estate del 1909, quando egli predisse che il frumento di settembre sarebbe stato venduto a 1.20 dollari. Ciò significava che esso doveva raggiungere quella cifra prima della fine del mese di settembre. Alle dodici, ora di Chicago, il 30 settembre (ultimo giorno), l’opzione era venduta sotto 1.08 dollari, e sembrava che la sua previsione non dovesse avverarsi. Gann disse: ‘Se non tocca 1.20 prima della chiusura del mercato, sarà la prova che c’è qualcosa di sbagliato nel mio intero metodo di calcolo. Non mi importa qual sia il prezzo in questo momento: deve andare là". La storia riporta che il frumento di settembre sorprese l’intero Paese vendendo a 1.20 dollari - non oltre - proprio nell’ultima ora di trading, chiudendo a quel prezzo."
 
ah ecco...grazie per la risposta Celeron...tu che ne pensi?


ciao
Giacomo
 
I maligni potrebbero pensare che all'ultimo momento abbia fatto partire un ordine di acquisto massiccio che ha svuotato l'equivalente del tempo di quello che ora chiamiamo book ;) rientrando poi della spesa grazie a consulenze e corsi vari.


IO personalmente non saprei, conosco troppo poco Gann per permettermi di dare giudizi, cominque dal 1909 ad oggi ne è passata di acqua sotto i ponti e i mercati sono cambiati di molto, allora probabilmente un'operazione da 20 minuti corrispondeva ad un'operazione di scalping da un minuto attuale.

Ciao
 
Scritto da jakeglb
ah ecco...grazie per la risposta Celeron...tu che ne pensi?


ciao
Giacomo

Io che ne penso?
Io penso che Gann è Gann e non bau bau micio micio.

Era un uomo avanti ai suoi tempi, uno che è partito dal nulla ed è diventato un mito.
A differenza di molti guru moderni lui i libri prima di scriverli li leggeva, e ne ha letti molti.
Parlava poco e faceva parlare i fatti.
Ognuno è libero di pensarla come meglio crede, ma Gann è morto ricchissimo, i maligni sono morti di invidia.
Questi sono i fatti.
 
Intendevo cosa ne pensi/pensate di questo:

"Di tutte le sue teorie, quali avrà utilizzato secondo voi? io credo sinceramente che, in intraday, possa aver utilizzato (e si possa utilizzare) soltanto il metodo degli angoli e degli swing...non certo lo "square of nine" o i pianeti...o no? "

Ciao
Giacomo
 
Scritto da Guglielmo
I maligni potrebbero pensare che all'ultimo momento abbia fatto partire un ordine di acquisto massiccio che ha svuotato l'equivalente del tempo di quello che ora chiamiamo book ;) rientrando poi della spesa grazie a consulenze e corsi vari.


IO personalmente non saprei, conosco troppo poco Gann per permettermi di dare giudizi, cominque dal 1909 ad oggi ne è passata di acqua sotto i ponti e i mercati sono cambiati di molto, allora probabilmente un'operazione da 20 minuti corrispondeva ad un'operazione di scalping da un minuto attuale.

Ciao
Concordo........forse ai suoi tempi guadagnava quello ke voleva........ora non saprei......c'e' troppo misticismo intorno......un po' di esperienza di mercato me la sono fatta....gente ne ho conosciuta tanta in questi anni....ma nessuno mi ha mai confermato ke a sua volta abbia conosciuto delle persone ke si siano arrikkite con le teorie di gann......e casomai dimostrarlo..........cmq sempre pronto x essere smentito. uz
 
Scritto da celeron
Io che ne penso?
Io penso che Gann è Gann e non bau bau micio micio.

Era un uomo avanti ai suoi tempi, uno che è partito dal nulla ed è diventato un mito.
A differenza di molti guru moderni lui i libri prima di scriverli li leggeva, e ne ha letti molti.
Parlava poco e faceva parlare i fatti.
Ognuno è libero di pensarla come meglio crede, ma Gann è morto ricchissimo, i maligni sono morti di invidia.
Questi sono i fatti.

;)
 
Nessuno ha ancora risposto alla mia domanda...
saluti
Giacomo :rolleyes:
 
Ultima modifica:
Scritto da jakeglb
Nessuno ha ancora risosta alla mia domanda...
saluti
Giacomo :rolleyes:

In quella famosa esibizione del 1909 di cui parlava celeron, pare che Gann abbia fatto uso proprio dello Square of Nine. Ne parla Daniel T. Ferrera nel suo studio " The Gann Pyramid - Square of Nine Essentials" :
" It has been reported that Gann carried a miniature version of the Square of Nine with him into the trading pits during his most succesfully recorded trades. The source of this information is Mr. Renato Alghini, an associate of Gann for nearly six year....."
 
Ultima modifica:
E' compatibile la teoria di Gann con un andamento perennemente rialzista dei mercati ?
 
Scritto da jakeglb
Nessuno ha ancora risposto alla mia domanda...
saluti
Giacomo :rolleyes:

Io uso costantemente, nel trading intraday sul Nasdaq Composite, livelli calcolati con il master chart.
Uso lo Square of Nine anche per calcolare gli orari della giornata borsistica in cui si ottengono le candele più significative.
Si può interpretare la seduta di borsa come una circonferenza di 360°...etc...etc.


Scritto da serafino
E' compatibile la teoria di Gann con un andamento perennemente rialzista dei mercati ?

Bisogna vedere cosa si intende per "andamento perennemente rialzista dei mercati".
Cioè quale frame si utilizza sulla scala dei tempi.
Proviamo a guardare le quotazioni del DJ del 1929, poi quelle dei tre anni successivi, cioè della peggiore crisi finanziaria della storia, e confrontiamole con le quotazioni attuali.
Vista su un grafico a scala lineare, la crisi del 1929 appare un'impercettibile ondulazione avvenuta molti anni fa. Questo perchè la Storia (con la s maiuscola) ci insegna che col trascorrere dei decenni l'andamento "naturale" dei mercati azionari è rialzista.
Quindi se per "andamento perennemente rialzista dei mercati" si intende un andamento in un periodo sufficientemente lungo, allora non solo la teoria di Gann, ma ogni teoria sui mercati finanziari che si rispetti deve essere compatibile con l'ipotesi rialzista di lungo periodo. Altrimenti è semplicemente contro la storia.
 
Scritto da celeron

Quindi se per "andamento perennemente rialzista dei mercati" si intende un andamento in un periodo sufficientemente lungo, allora non solo la teoria di Gann, ma ogni teoria sui mercati finanziari che si rispetti deve essere compatibile con l'ipotesi rialzista di lungo periodo. Altrimenti è semplicemente contro la storia.

Ok, deduco indirettam quello che volevo sapere, e cioè che la teoria di Gann è compatibile con il principio. (Perchè da una parte ho letto forse sbagliato che Gann disse che non si sarebbero più rivisti i max del '29: così appunto mi chiedevo se la "circolarità" dei 360° fosse anche circolarità di borsa, quando invece si sa che la borsa ha, pur nella sua circolarità, meglio ciclicità, una progressione lineare, con un dato appunto angolo di progressione. Ed io, che Gann non conosco , mi chidevo allora il rapporto tra l'angolo di progressione di lungo periodo, appena detto, e quello cui voi fate riferimento).
Ciao;)
 
ciao

c'è una bella lettera sulla vita di Gann pubblicata su un numero recente di Stocks&Commodities...
Se la trovo, traduco e posto.
Cmq il succo del messaggio era che sembra appurato che Gann non sia morto ricco... la sua fama è tenuta in vita da chi vende libri e corsi sulle tecniche mirabolanti di Gann !

ciao
gabriele
 
Scritto da celeron
Io uso costantemente, nel trading intraday sul Nasdaq Composite, livelli calcolati con il master chart.
Uso lo Square of Nine anche per calcolare gli orari della giornata borsistica in cui si ottengono le candele più significative.
Si può interpretare la seduta di borsa come una circonferenza di 360°...etc...etc.
............
e sei diventato ricchissimo, immagino ;)
 
Gann visse con un tenore molto alto, ebbe l'aereo, una nave da crociera, amava molto la villeggiatura in luoghi di mare ecc. Questo di per sè è un elemento che fa anche capire che oltre ad averli fatti di soldi ne ha spesi molti...
Ma non è questo il punto centrale del problema, secondo me. Il punto centrale è capire, ognuno per conto proprio se quel tipo di tecnica operativa si adatta o meno al proprio carattere, alla propria operatività ecc. Poi potremmo discutere per ore sul fatto che una persona è morta ricca o meno, ma francamente mi sembrerebbe stupido e fuorviante. A parte che se un dato articolo dice una cosa non significa quella diventi automaticamente vangelo.
Penso la cosa migliore sia studiare Gann, almeno un pò, per rendersi conto di come possa (o non possa) adattarsi a noi.
E questo vale per tutte le tecniche operative.
C'è chi basa la propria operatività sulle medie mobili, chi su Gann, chi su Elliott, chi sui patterns, chi sugli oscillatori, chi su un misto di alcune di queste cose. Il trading è soprattutto pratica e, fino a che non si trova la propria "strada maestra" (come diceva correttamente stradivari), è sperimentazione, sulla carta o con capitali minimi, di varie tecniche operative. Quando si è contenti dei risultati ottenuti con una tecnica/modalità operativa si passa a capitali maggiori.
Fermo restando che un corretto money management è quello che distingue il trader che guadagna nel lungo periodo da quello che non lo fa, a prescidere dalla tecnica utilizzata.
Questo è il mio pensiero. Poi ognuno faccia (spero bene) da sè.;)
 
Ultima modifica:
Qualcuno mi potrebbe spiegare cosa sia l Master Chart? o darmi qualche link per capire di che cosa si tratti...
Grazie
Ciao :D
 
Scritto da sciabola
e sei diventato ricchissimo, immagino ;)

Da quando mi sono avvicinato alle tecniche di Gann non sono sucuramente diventato ricchissimo, sono solo meno povero, e non solo dal punto di vista economico.




Scritto da jakeglb
Qualcuno mi potrebbe spiegare cosa sia l Master Chart? o darmi qualche link per capire di che cosa si tratti...
Grazie
Ciao

I Master charts sono una serie di schemi che Gann utilizzava (come lo sq9,sq12, ottagono, weels etc.)

Per farti un idea puoi andare al link:

http://www.solarmatrix.com/mastercharts.htm

Se invece vuoi un libro specifico vai qui:

http://www.earlthorn.com/Ganns_Master_Charts.htm

ma costa 65$, quindi fai tu.
 
questi hanno capito come usare il quadrato di gann e fare soldi :D

http://www.cafeshops.com/gannsquare


8272238_F_tn.jpg
 
grazie Celeron per i links
ciao
Giacomo
 
Indietro