Dov'è la strada che porta al campo delle stelle?

Tocca_Le_Nuvole

Nuovo Utente
Registrato
31/8/01
Messaggi
23
Punti reazioni
4
Questo tepore di febbraio, cullato da un sole che ha quasi il colore della primavera, risveglia quei ricordi che sembrano lontani e persi per sempre nei tempi astrali. Dormono ormai da due anni. E un dolore acuto mi batte il petto, mi sono dimenticata di ciò che ero, non so più dov’è la strada dei sogni, buttati dentro un cinico raziocinio fatto di numeri e di far quadrare i conti. Questa musica che scandisce l’incessante battere della tastiera, non riesco più a scrivere ciò che provo, ma non mi rassegno a questo stato di cose che non mi appartiene. Dov’è il mio mondo? Quel mondo fatto della stessa sostanza dei sogni di bimba, una bimba che non esiste più. Non esiste più quella bimba che si perdeva nel colore di un fiore, nel profumo del mare, quella bimba che rimaneva incantata per ore, nelle calde notti d’estate, a fissare la luna, a parlare con lei dei suoi sogni. Non esiste più quella bimba che, estasiata, guardava il vento muovere l’erba verde che sembrava le onde del mare, che guardava per strada i giochi innocenti dei bambini. Non posso, non riesco ad accettare che si è persa cosi per sempre nel buio profondo degli inferi, rapita da Ade e portava via da quel carro dorato che emana olezzo di morte. Non so più dove cercarla, non so dove si è nascosta e perché rifiuta cosi di tornare alla luce del caldo fuoco, quel fuoco sacro che ardeva e che le bruciava dentro. Sente un freddo dentro che le fa crollare ogni speranza di ritrovarla, un gelo che le penetra le osse fino alle viscere....dov'è la strada del campo delle stelle?




Tocca_Le_Nuvole
 
Ultima modifica:
So bene di cosa parli, almeno credo...

Ora sei solo presa ad affrontare le priorità, sei costretta ad essere razionale e ragionevole e ti sembra di soffocare quella che tu chiami "la bimba".
Non dimenticare, però, che è solo un passaggio.

Tornerà.

Un abbraccio :)
 
Si, tornerà!!



Ram
 
Quella bimba di cui hai nostalgia è soltanto ammalata e non vede l'ora di guarire e di tornare a giocare e a sorridere e a sognare come prima e più di prima. Ma ha bisogno del tuo aiuto, della tua voglia di tornare a giocare col vento, dimenticando quanto male possa fare talvolta il vento...
 
Indietro