E' esplosa l'estate: mediterranea (ma non solo)

diagonale

onde in tempesta
Registrato
14/1/14
Messaggi
37.309
Punti reazioni
1.540

tumblr_np22evEurY1rlnhe1o1_1280.jpg
 

diagonale

onde in tempesta
Registrato
14/1/14
Messaggi
37.309
Punti reazioni
1.540
e10c4-lasithi-plateau.jpg


Dunque eravamo a Creta. Dalle incantevoli spiagge oggi ci inoltriamo verso l'interno, per ammirare l'altopiano di Lassithi. Una fertile pianura a un'altitudine compresa di 800 mt ca., delimitata dalle imponenti montagne Dikti.

Questo luogo è famoso per i suoi mulini a vento dalle tele bianche: erano stati realizzati principalmente dai coloni del Peloponneso che arrivarono qui alla fine del XIX secolo, per irrigare l'altopiano. Si contavano circa 12000 mulini a vento bianchi, che un tempo pompavano l'acqua dai pozzi per irrigare i raccolti.



dostoprimechatelnosti-krita-37.jpg


lassithi-with-old-windmills-1024x576.jpg



Purtroppo oggi i giovani hanno abbandonato la loro patria perché lo Stato greco non prevede incentivi, e i villaggi sembrano deserti, con popolazione anziana. Tuttavia alcuni mulini a vento sono stati restaurati negli ultimi anni. Inoltre, all'ingresso dell'altopiano, in posizione Ambelos, vediamo ancora il più grande parco di mulini a vento in pietra della Grecia.

912ee-lassithi-plateau-windmills.jpg


Un'altra attrazione di questo luogo sono i linies, cioè i canali di drenaggio lineari che furono aperti dai veneziani per trasportare l'acqua attraverso l'altopiano. Infatti, quando i veneziani conquistarono Creta, trasformarono Lassithi nel più grande “giardino” di Creta, che ancora fornisce all'isola patate e verdure di ottima qualità.



Nei pressi di Lassithi si trova il villaggio di Krasi, dove lo scrittore Νίκος Καζαντζάκης trascorse diverse estati con i suoi amici durante il decennio 1910-1920. Luogo di nascita di sua moglie, chiamata Galateia Alexiou, in Krasi era calmo e si sentiva ispirato, il che si rifletteva nelle sue opere: ad esempio, in “Kapetan Michalis” ci sono molte scene ambientate all'ombra del vecchio platano di Selena. Nel 2009, in un edificio del 1882, è stata creata nel paese “La Casa della Letteratura”.
 
Ultima modifica:

diagonale

onde in tempesta
Registrato
14/1/14
Messaggi
37.309
Punti reazioni
1.540

"Strawberries, cherries and an angel's kiss in spring
My summer wine is really made from all these things
I walked in town on silver spurs that jingled to
A song that I had only sang to just a few..."


tumblr_nwbqabTfgO1s46y1mo1_500.jpg
 

diagonale

onde in tempesta
Registrato
14/1/14
Messaggi
37.309
Punti reazioni
1.540
Qualche cenno anche su cosa mangiare nell'isola di Creta. Ci si aspetterebbe una prevalenza di pesce, e invece no. Certo c'è il polpo

Polpo-alla-greca-1200x675.jpg


e una buona zuppa di pesce

chiusura.JPG



ma l'offerta gastronomica riguarda soprattutto la carne, di agnello maiale o pollo, spesso grigliata a spiedino (Souvlaki)

cucina-greca-piatti-1200x675.jpg


con le classiche verdure del Mediterraneo. Si avverte, quindi, anche un'influenza mediorientale di derivazione ottomana.


Per insaporire la carne i greci propongono svariate salse, fra cui la mia preferita è la Tirokafteri. Si uniscono formaggio feta (che ricordiamo si fa con latte di pecora), peperoncini, yoguth origano olio limone, e un po' di miele, e via :D

tyrokayteri.webp
.
 
Ultima modifica:

diagonale

onde in tempesta
Registrato
14/1/14
Messaggi
37.309
Punti reazioni
1.540
La Grecia è molto prolifica nella produzione, e uso alimentare :sbav:, del miele.


storia-miele-aktys1.jpg


65cc00_2761dbeb80204fd890408a975e8a805f.jpg


L'ape secondo la mitologia era una ninfa nutrice di Zeus, il quale visse l'infanzia proprio nel Monte Ida di Creta. Era la figlia del primo re dell'isola, chiamata Melissa, che secondo altre fonti sarebbe stata sacerdotessa di Rea.
Naturale quindi che la madre di Zeus affidasse il figlio nelle mani dell'ape per sottrarlo al terribile padre Crono (che si era divorato gli altri 5 figli, vivi), perché sapeva bene come allevarlo con l'oro spesso biondo e trasparente dell'isola! Anche il costume della donna minoica ha 7 cinture (balze) come il ventre dell'ape cretese.

117971854_154771686268264_6676246549327995793_n.png



La ricchezza del biosistema dell'isola in piante endemiche e aromatiche contribuisce allo sviluppo dell'apicoltura sin dall'antichità. Il sole decisivo per la fioritura di una varietà di piante aromatiche ed erbe, durante tutto l'anno. Timo, salvia, pino, corbezzolo, malotira, dittano e agrumi. Una passeggiata tra gli alveari di Creta rende evidente il motivo per cui produca uno fra i mieli più aromatici del mondo: migliaia di cespugli profumano di muschio e alcuni crescono solo qui.

Mousse-yogurt-greco-e-miele-0D6A0616-1200x675.jpg


Yogurth greco

Baklava-ricetta-originale-dolce-di-pasta-fillo-miele-e-pistacchi.jpg
Baklava-ricetta-originale-dolce-di-pasta-fillo-miele-e-pistacchi.jpg


Baklava al pistacchio

Kataifi.jpg


Kataifi col gelato 😋
 
Ultima modifica:

diagonale

onde in tempesta
Registrato
14/1/14
Messaggi
37.309
Punti reazioni
1.540
E dai Greci dove andiamo? Ovviamente a incontrare i Romani! Attraversiamo quindi il Mediterraneo, ma non verso ovest: in direzione sud-est :D

il-sito-archeologico-di-jerash_fb.jpg




Jerash, l'antica Gerasa, è una cittadina nel nord della Giordania, a circa 40 km da Amman, risalente al neolitico e colonizzata da Alessadro il Macedone, è divenuta splendida nel periodo romano.

IMG_6190-1-1024x682.jpg


v2-04c7c13781d9a17ba3b4f2d0c1722ce1_1440w.jpg


IMG_6159-1-1024x682.jpg




Stupisce per la grandiosità e la magnificenza. È uno dei siti romani più vasti fuori dal nostro Paese. Al suo interno, spiccano il Tempio di Artemide, il Teatro sud, l’Arco di Adriano e la maestosa Piazza Ovale che si apre sul cardo maximus.
La-Piazza-Ovale-con-la-nuova-Jerash-sullo-sfondo.jpg





Il Foro di forma ellittica collegava il Tempio di Zeus al Cardus Maximus, tramite una fila di 56 colonne di ordine Ionico e risalenti al I secolo d.C., che circondavano la grande piazza centrale lastricata di pietra calcarea. Al centro di essa sono collocati due altari e una fontana risalente al VII secolo d.C.

Il fascino di questo luogo rivive ancora oggi durante il Festival di Arte e Cultura quando le luci si accendono su questa grande area colonnata.

il-sito-archeologico-di-jerash-09_mosaici.jpg


IMG_6172-1-1024x682.jpg
 
Ultima modifica:

diagonale

onde in tempesta
Registrato
14/1/14
Messaggi
37.309
Punti reazioni
1.540
cala-agulla.jpg




"Mare al mattino, cielo senza nubi
d’un viola splendido, riva gialla; tutto
grande e bello, fulgido nella luce."


(Costantino Kavafis)

424012904211259_Agulla_81745538-min.jpeg


"Sono logoro di anni, e stanco. Ma non posso escludere che esista vicino a me una spiaggia, e una giornata piena di sole, e una disobbedienza che mi farà balzare come da giovane dalla mia poltrona di vecchio, e mi farà correre verso quel mare, gioioso e accogliente, anche se fosse l’ultima ora della mia vita."

(Stefano Benni)


spain-mallorca-cala-mesquida-aerial-view-of-cala-agulla-beach-in-summer-AMF08432.jpg


(Cala Agulla, Maiorca)


"Non si può essere infelice quando si ha questo: l’odore del mare, la sabbia sotto le dita, l’aria, il vento."

(Irène Némirovsky)


1118full-emmanuelle-b%C3%A9art.jpg
 

diagonale

onde in tempesta
Registrato
14/1/14
Messaggi
37.309
Punti reazioni
1.540
Tornando alla Giordania, 70 Km a sud di Amman, a est del vicino mar Morto, incontriamo la valle del Mujib che costituisce una delle tappe più affascinanti dove fermarsi mentre si percorre la Strada dei Re. Fa parte della Riserva della Biosfera del Mujib, che si estende su 212 kmq e conta in totale sette valli.
Con un’altitudine che varia da 900 m sopra il livello del mare a 400 m al di sotto è stata istituita dalla Royal Society for the Conservation of Nature (RSCN) per la riproduzione in cattività dello stambecco nubiano, ma oggi tutela una straordinaria varietà di oltre 400 specie di piante (tra cui orchidee rare), 186 specie di uccelli e 250 di mammiferi, tra cui lupi siriani, iene striate, caracal e volpi di Blandford. È inoltre un importante luogo di sosta per gli uccelli migratori in volo tra l’Africa e l’Europa.


polaris-focus-mujib.jpg


Jordanian-Honeymoon.png


grand-canyon-di-giordania-wadi-al-mujib-riserva-naturale.jpg


Le unità rocciose esposte nel Wadi Mujib risalgono più o meno a 500 milioni di anni fa e rappresentano una buona percentuale della storia geologica di questo Paese. La parte inferiore della struttura geologica è costituita da circa 600 m di rocce arenarie (Formazione Umm Ishrin e Gruppo Kurnub), mentre la superiore è dominata da circa 700 metri di carbonati, selce e fosforite in particolare presente sul lato meridionale del Wadi. Tettonicamente il Mujib è delimitato da ovest dalla faglia del Mar Morto ovvero un confine di placca che separa quella araba, dalla Giordania e dalla piccola placca Sinai-Palestina.

WadiWadi-Mujib-Escursionismo-e-canyoning-1-1024x576.png


jordan-canyoning.jpg


Naturalmente sono possibili vari percorsi per il trekking. Un canyon di 500 m di profondità si estende su 4 km ed è una sorta di oasi. Lungo il fiume turbolento, pieno di fauna selvatica, tra arenarie colorate rosa, rocce, gole e cascate, è davvero un'esperienza preziosa (disponibile solo in maggio e giugno e settembre-novembre).


Verso al fine della giornata, arriva il momento di calarsi con una doppia corda su una cascata, ovvero di vivere una delle rare possibilità per realizzare i sogni di una vita che sono in cima alla lista di tutti gli amanti delle escursioni avventurose. La massa d’acqua pendente conduce ad una pozza impetuosa, e che per la sua bellezza rappresenta una sorta di piscina naturale in cui è un piacere cadere.
 
Ultima modifica:

diagonale

onde in tempesta
Registrato
14/1/14
Messaggi
37.309
Punti reazioni
1.540
ca8306b31301fdcd26b00b19b3ee40424d275a15.jpeg

con questo inverno mite, ho già un'esuberante voglia d'estate :D

ac7e0582577f2960bc3fbaa6a01adcf6.jpg



"....In a while, maybe you remember
when we met on the beach

When you showed me the way
from that day, we'd always be together
In our hearts, in our minds
nothing could throw it away
....
Quiero ver la sonrisa de tu boca
el sabor de tu piel
con su perfume de miel

Quiero ver el brillo de tus ojos
el calor de la luz
con la que me miras tú.."

spiaggia-zambrone_d.jpg.image.1296.974.high.jpg
 
Ultima modifica: