E' possibile la rivalsa per un titolo acquistato e non disponibile?

  • Ecco la 56° Edizione del settimanale "Le opportunità di Borsa" dedicato ai consulenti finanziari ed esperti di borsa.

    Settimana da incorniciare per i principali indici internazionali grazie alla trimestrale più attesa dell’anno che non ha deluso le aspettative. Nvidia negli ultimi tre mesi del 2023 ha generato ricavi superiori all’intero 2021, confermando la crescita da record della società grazie agli investimenti globali nell’intelligenza artificiale. I mercati azionari hanno festeggiato aggiornando i record assoluti a Wall Street e in Europa, mentre il Nikkei giapponese raggiunge un nuovo massimo storico dopo 34 anni. Le prossime mosse delle banche centrali rimangono sempre al centro dell’attenzione. Per continuare a leggere visita il link

bermark

Nuovo Utente
Registrato
7/9/01
Messaggi
4
Punti reazioni
0
Chiedo scusa se il problema era già stato affrontato da qualcun altro in precedenza, ma non ho trovato segnalazioni del genere negli ultimi post.
Ho acquistato ad inizio settembre un piccolo lotto di un titolo (Autogrill), la cui disponibilità è però scomparsa dal mio portafoglio per dieci giorni (dal 3 al 14). In pratica non potevo disporne, cioè venderlo. Non sto a dirvi come è andata in quel periodo, culminato con l'attacco al WTC, e nei giorni successivi (perdita fin quasi al 40%).
Ora chiedo a qualche esperto: si possono legittimamente vantare dei diritti al risarcimento? Con quale procedura?
Grazie a chiunque potrà rispondermi.
 
Scritto da bermark
Chiedo scusa se il problema era già stato affrontato da qualcun altro in precedenza, ma non ho trovato segnalazioni del genere negli ultimi post.
Ho acquistato ad inizio settembre un piccolo lotto di un titolo (Autogrill), la cui disponibilità è però scomparsa dal mio portafoglio per dieci giorni (dal 3 al 14). In pratica non potevo disporne, cioè venderlo. Non sto a dirvi come è andata in quel periodo, culminato con l'attacco al WTC, e nei giorni successivi (perdita fin quasi al 40%).
Ora chiedo a qualche esperto: si possono legittimamente vantare dei diritti al risarcimento? Con quale procedura?
Grazie a chiunque potrà rispondermi.

Senza ombra di dubbio la condotta dell'intermediario è in contrasto con il Testo Unico della Finanza e con il Regolamento Consob 11522/98: è possibile vantare diritti al risarcimento nella misura in cui si riesca a dimostrare che qualora i titoli fossero stati contabilizzati correttamente, l'investitore ne avrebbe disposto.
Dr. Luigi Rizzi (Risparmiatori Online)
 
Devi presentare reclamo all'apposita funzione "Ufficio reclami" o simile del tuo intermediario entro 90 gg, mediante Raccomandata AR (nel contratto deve essereci l'indirizzo, ecc.), chiedendo anche il risarcimento dei danni (non è importante quantificarlo).

E' compito dell'intermediario dimostrare di aver agito correttamente, se tu hai a disposizione documenti che provano la scomparsa dal tuo dossier del titolo meglio ancora, in caso di richiesta respinta.

Inoltre: ti sei attivato in qualche modo per venderli o almeno sapere dove fossero i tuoi titoli? (Richiesta all'agenzia o al call center del TOL, ecc.)
 
Scritto da bermark
Chiedo scusa se il problema era già stato affrontato da qualcun altro in precedenza, ma non ho trovato segnalazioni del genere negli ultimi post.
Ho acquistato ad inizio settembre un piccolo lotto di un titolo (Autogrill), la cui disponibilità è però scomparsa dal mio portafoglio per dieci giorni (dal 3 al 14). In pratica non potevo disporne, cioè venderlo. Non sto a dirvi come è andata in quel periodo, culminato con l'attacco al WTC, e nei giorni successivi (perdita fin quasi al 40%).
Ora chiedo a qualche esperto: si possono legittimamente vantare dei diritti al risarcimento? Con quale procedura?
Grazie a chiunque potrà rispondermi.
---------SI PUO' DIRE CON QUALE BANCA O SIM OPERAVI?
 
Indietro