E' responsabile l'avvocato se dice un'idiozia al proprio cliente? Not Legal Opinion

Verm & Solitair

Legal Opinionist
Registrato
22/5/00
Messaggi
1.624
Punti reazioni
21
Il problema è il seguente. Spesso ci troviamo dinanzi a sprovveduti che si rivolgono ad avvocati ancor più sprovveduti, i quali talvolta "assicurano" i propri assistiti del buon esito della causa. L'avvocato, se poi risulta che abbia detto un'idiozia o una grossa idiozia o una grandissima idiozia (vi è un ventaglio di gravità di stupidità), si difenderà sostenendo che l'obbligazione da lui assunta è di mezzi e non di risultato.

Per la verità, il parere sull'esito di una controversia è molto spesso richiesto dall'imprenditore al proprio avvocato. Talvolta la richiesta dell'impresa riguarda proprio la conferma sulla liceità di una operazione, prima che questa sia eseguita, e quindi si chiede all'avvocato che risponda in maniera precisa assumendo la responsabilità di quanto afferma. Talvolta le società di revisione chiedono all'avvocato della società oggetto di revisione contabile una conferma sulla prevedibile "percentuale" con cui una causa può essere vinta (è vero che è assai strano ciò, perchè la richiesta presuppone una statistica per calcolare una precisa percentuale).

Perchè allora distinguere l'ipotesi del cliente "forte" che chiede una lettera di assunzione di responsabilità al proprio legale (con dichiarazione assai vicina alla "promessa del fatto del terzo") e il cliente "debole" troppo spesso in maniera sbrigativa informato (diremmo disinformato) dei suoi diritti dal proprio avvocato?
 
All'università mi avevano insegnato che "l'importante non è vincere una causa, ma far contento il proprio assistito" il che la dice lunga sull'onestà di base dellla categoria.
Forse i clienti meno danarosi sono più facilmente raggirabili in tal senso: sperano sempre di trovare un avvocato che dia loro ragione, che li rassicuri sulle possibilità di riuscita; se poi andrà male, allora sarà solo colpa dei giudici o della mala sorte avversa.... "ma non tema, le nostre valide ragioni ci faranno vincere in appello".
Che te ne pare?
 
molti non riconoscono l'avvocato onesto dal "pescecane"; conosco chi non vuole fare una transazione perchè il "piatto piange" (nel senso che aspetta che si aprono altre tre quattro cause),

molti preferiscono l'avvocato traffichino (quello che conosce o - meglio - dice di conoscere il giudice) da quello scrupoloso.

Ecco: l'avvocato scrupoloso è mal visto, perchè è troppo pignolo.
 
: E' responsabile l'avvocato se dice un'idiozia al proprio cliente? Not Legal Opinion


Lo hai domandato all'ORDINE? :rolleyes:
 
Certo: sono andato nella stanza affianco alla mia, dal collega di studio. ;)
 
Caro Verm, sempre più difficile è distinguere un avvocato scrupoloso e pignolo da un "azzecca garbugli" di manzoniana memoria.
 
Indietro