ECOBONUS 110% fino al 2022 - Volume IV

plutino

Fol Member
Registrato
7 Dic 2008
Messaggi
244
Punti reazioni
6
speriamo di partire perchè da quanto ho letto in giro quasi nessuno ha iniziato i lavori
io sto aspettando l'approvazione della finanziaria con gli emendamenti sulla questione bifamiliare unico proprietario perchè non mi fido .......
spero di fare i lavori entro la fine della estate prossima
 

Hunt

Fol Member
Registrato
25 Nov 2015
Messaggi
4.839
Punti reazioni
73
E' comunque una operazione molto complessa, e ci vuole un bel pelo sullo stomaco a fare i lavori con i soldi della banca (Intesa o Unicredito), vista la mole enorme di documenti da produrre in tempo utile, che potevano anche semplificare.
In pratica non puoi permetterti di sbagliare niente.
 

er cash

Fol Member
Registrato
18 Gen 2019
Messaggi
2.629
Punti reazioni
125
Il mercato retail del bonus e' molto frammentato come lo e' la proprieta immobiliare. dato lo sviluppo storico del patrimonio immobiliare italiano e' inevitabili che esistano una miriadi dicasi particolari difficilmente standardizzabili in situazioni tipo.
L’elemento psicologico e' anche molto rilevante perche e' indubbio che ci siano elementi di rischio anche molto seri.
Alcuni interventi avranno sicuramente uno sviluppo nell'arco del 2021, ma nel complesso e' possibile che gli elementi di difficoltà frenino l'iniziativa a tal punto dal rendere l'impatto del superbonus piuttosto contenuto.
 

bigmatch

Well-known member
Registrato
3 Feb 2009
Messaggi
7.653
Punti reazioni
322
La proroga prevista per il 110% sara' fino al 30 giugno o fino al 31 dicembre 2022 ?
 

er cash

Fol Member
Registrato
18 Gen 2019
Messaggi
2.629
Punti reazioni
125
La proroga prevista per il 110% sara' fino al 30 giugno o fino al 31 dicembre 2022 ?

Fino al 30/06 e fino al 31/12 per interventi condominiali che abbiano completato almeno il 60% dei lavori entro il 30/06
 

biker57

Well-known member
Registrato
26 Ago 2020
Messaggi
154
Punti reazioni
7
Dalle notizie della legge di bilancio sembra che gli interventi per la coibentazione del tetto rientrano nella disciplina agevolativa del superbonus, immagino che dovrà diventare legge, poi dopo un paio di mesi usciranno i decreti attuativi per avere un quadro. Qualcuno ne sa qualcosa di più?
 

_mark2

Well-known member
Registrato
18 Ago 2016
Messaggi
133
Punti reazioni
1
Fino al 30/06 e fino al 31/12 per interventi condominiali che abbiano completato almeno il 60% dei lavori entro il 30/06

condomini si intende anche quelli "mini" con 2 unita abitative o bifamiliare che dir si voglia ? grazie
 

_mark2

Well-known member
Registrato
18 Ago 2016
Messaggi
133
Punti reazioni
1
Io non ho capito un'altra cosa.
Ipotizziamo uno che fa su una casa indipendente il superbonus (cappotto+caldaia) e debba anche:
- installare un cancello ( è detraibile col 50%).
- rifare un pavimento (ma ininfluente dal punto di vista energetico) lavoro detrazione al 50%
LA possibilità di detrarre il 50% viene "bruciata" dal fatto che si sta gia applicando il superbonus (superbonus e ristrutturazione 50% non cumulabili) ?

Grazie ciao.
 
Ultima modifica:

Andy973

Well-known member
Registrato
2 Giu 2020
Messaggi
62
Punti reazioni
4
Vi pongo un quesito per cui non trovo risposte in rete. Condominio che esegue sostituzione dell'impianto di riscaldamento con impanato centralizzato e contestuale installazione del pavimento radiante nelle singole unità immobiliari (riscaldate). Il massimale per il riscaldamento radiante rientra nella sostituzione caldaia centralizzata (spese su parti comuni anche per lavori su unità private) o rientra con trainato per sostituzione impianto di riscaldamento su unità privata (anche se non contestuale alla sostituzione del generatore sulla singola unità immobiliare)?
Nel primo caso si avrà un massimale unico di 20k (condominio minimo), nel secondo caso 20k per impianto di parti comuni e 30k (di detrazione e non di spesa) per la parte privata.
Qualcuno ha riferimenti normativi o chiarimenti sul quesito?
 

vando

Fol Member
Registrato
25 Dic 2020
Messaggi
395
Punti reazioni
11
qualcuno sa se per caso la casa con 2 sub è passata?
 

tagada

SONO SOLO NUMERI
Registrato
24 Dic 2009
Messaggi
1.993
Punti reazioni
62
Hai ragione sull'impossibilità di utenze attive in un edificio collabente, ma quello che pensiamo noi, vale molto poco. Il D.L dice:
b) al comma 1-bis è aggiunto, in fine, il seguente periodo: « Un’unità immobiliare può ritenersi “funzionalmente indipendente” qualora sia dotata di almeno tre
delle seguenti installazioni o manufatti di proprietà esclusiva: impianti per l’approvvigionamento idrico; impianti per il gas; impianti per l’energia elettrica; impianto di
climatizzazione invernale »;
Purtroppo, per non rimangiarsi il casino che hanno combinato, con la definizione di funzionalmente indipendente, con le fognature ecc, hanno messo una pezza, peggiore del buco ed i risultati sono questi. Robe da matti !!
 

Galma

Nuovo Utente
Registrato
27 Dic 2019
Messaggi
24
Punti reazioni
1
Hai ragione sull'impossibilità di utenze attive in un edificio collabente

Però la definizione di edificio collabente è:
Per immobile “collabente” deve intendersi quell’edificio, o parte di esso, che, a causa dell’accentuato livello di degrado, non è in grado di produrre reddito. Più propriamente, un fabbricato non abitabile o agibile e comunque di fatto non utilizzabile, a causa di dissesti statici, di fatiscenza o inesistenza di elementi strutturali e impiantistici, ovvero delle principali finiture ordinariamente presenti nella categoria catastale in cui è censito o censibile. Un immobile, in sostanza, che si trova allo stato di rudere, la cui concreta utilizzabilità, pertanto, non è conseguibile con soli interventi edilizi di manutenzione ordinaria o straordinaria, occorrendo, allo scopo, opere più radicali (cfr.: art. 3, comma 2, e art. 6, lett. c, d.m. n. 28 del 2.1.’98).

Quindi è implicita l'assenza di impianti! Ma vista la possibilità di accedere al superbonus grazie al nuovo comma 1-quater, è plausibile dedurre l'usufruibilità di quanto indicato al comma 1 a) ovvero cappotto e isolamento vario?
 

aeroxr1

Well-known member
Registrato
21 Feb 2014
Messaggi
282
Punti reazioni
2
Ciao,
ho appena aperto un topic riguardo a dubbi su acquisto e ristrutturazione di un edificio rurale in campagna.
Qui mi sembra il topic più giusto dove chiedere questa domanda: avrò qualche possibilità di accedere al superbonus 110% ?
 

tagada

SONO SOLO NUMERI
Registrato
24 Dic 2009
Messaggi
1.993
Punti reazioni
62
Ciao,
ho appena aperto un topic riguardo a dubbi su acquisto e ristrutturazione di un edificio rurale in campagna.
Qui mi sembra il topic più giusto dove chiedere questa domanda: avrò qualche possibilità di accedere al superbonus 110% ?

Ogni immobile fa storia a se. è accatastato, ci sono abusi, catasto, riscaldamento, impianti ecc ecc?
 

tagada

SONO SOLO NUMERI
Registrato
24 Dic 2009
Messaggi
1.993
Punti reazioni
62
Però la definizione di edificio collabente è:
Per immobile “collabente” deve intendersi quell’edificio, o parte di esso, che, a causa dell’accentuato livello di degrado, non è in grado di produrre reddito. Più propriamente, un fabbricato non abitabile o agibile e comunque di fatto non utilizzabile, a causa di dissesti statici, di fatiscenza o inesistenza di elementi strutturali e impiantistici, ovvero delle principali finiture ordinariamente presenti nella categoria catastale in cui è censito o censibile. Un immobile, in sostanza, che si trova allo stato di rudere, la cui concreta utilizzabilità, pertanto, non è conseguibile con soli interventi edilizi di manutenzione ordinaria o straordinaria, occorrendo, allo scopo, opere più radicali (cfr.: art. 3, comma 2, e art. 6, lett. c, d.m. n. 28 del 2.1.’98).

Quindi è implicita l'assenza di impianti! Ma vista la possibilità di accedere al superbonus grazie al nuovo comma 1-quater, è plausibile dedurre l'usufruibilità di quanto indicato al comma 1 a) ovvero cappotto e isolamento vario?

Se guardi secondo il c.c. l'impianto idrico, all'interno dell'unità immobiliare è autonomo. ADE, non la pensa cosi', deve anche avere un utenza propria
 

_mark2

Well-known member
Registrato
18 Ago 2016
Messaggi
133
Punti reazioni
1
Ciao, l'estensione a tutto il 2022 per i condomini, si intende anche per condomini minimi tipo edificio con 2 unita abitative ? grazie ciao.
 

steve50

Well-known member
Registrato
26 Dic 2016
Messaggi
585
Punti reazioni
27
condomini si intende anche quelli "mini" con 2 unita abitative o bifamiliare che dir si voglia ? grazie

Per poter identificare un condominio, seppur minimo, in una bifamiliare ci sono dei problemi sotto il profilo civilistico, da cui derivano problematiche anche fiscali e quindi di bonus o superbonus.
Secondo molti il condominio con due soggetti non può costituirsi per carenza del requisito soggettivo, in quanto non è possibile che si formi una maggioranza - due teste, uno dice sì e uno no - il condominio non ha alcuna possibilità di agire e funzionare.
Spesso per le bifamiliari però ci potrebbero essere gli elementi per le unità immobiliari funzionalmente autonome, non so se può riguardare il tuo caso.

Saluti
 

bozzolom

Fol Member
Registrato
10 Set 2013
Messaggi
1.570
Punti reazioni
102
Fino al 30/06 e fino al 31/12 per interventi condominiali che abbiano completato almeno il 60% dei lavori entro il 30/06

Mi sono perso qualcosa... Ma l'emendamento approvato citato su vari articoli di giornale non parlava del 30 giugno con estensione al 31 dicembre 2022 per tutti coloro che abbiano completato almeno il 60% dei lavori? Perché ora si parla solo di "interventi condominiali"?
 
Alto