Eppur si vende,6 agenzie su 10 hanno piazzato 1 immobile con sconto medio del 15,6%

reganam

Nuovo Utente
Registrato
19/11/09
Messaggi
24.776
Punti reazioni
1.176
eppur si vende: 6 agenzie su 10 hanno piazzato un immobile con uno sconto medio del 15,6% — idealista.it/news/
Lunedì, 1 luglio, 2013 - 08:46

nei primi mesi del 2013 il 64,5% delle agenzie immobiliari è riuscito a vendere almeno un immobile. nella metà dei casi gli acquirenti hanno pagato in contanti, senza dover fare ricorso all'accensione di un mutuo. importante è stato per la conclusione della trattativa lo sconto, che in media si è aggirato attorno al 15,6%. i dati sono contenuti nel sondaggio congiunturale sul mercato delle abitazioni della banca d'italia, che puoi visualizzare e scaricare qui di seguito

le interviste per il consueto sondaggio della banca d'italia, in collaborazione con tecnoborsa, sono state realizzate ad aprile su un campione di oltre 5000 agenti immobiliari. sebbene il mercato risulti ancora debole, si nota ad ogni modo un lieve miglioramento in alcuni indicatori, rispetto alla fine del 2012. il pessimismo comincia a cedere il passo ad aspettative meno negative, in particolare con vista al 2014. la sensazione generale è che il fondo sia stato toccato e per lo meno la situazione non dovrebbe peggiorare ulteriormente

prezzi

la quasi totalità degli agenti (83,1%) è d'accordo nell'individuare una tendenza ribassista, con una tendenza maggiore dei cali al nord

compravendite

il 64,4% delle agenzie dichiara di aver venduto almeno un immobile durante l'inverno. le zone d'italia che sono andate meglio sono state il centro e il nord est

sconto

il margine di sconto necesesario per vendere un'abitazione si mantiene alto (15,6% rispetto al prezzo richiesto), tuttavia è in discesa rispetto alle rilevazioni di dicembre 2012 (16%).

tempi di vendita

il periodo medio di vendita di un immobile è di 8,6 mesi
 
La sensazione e' che tutti hanno deciso di aspettare ulteriori ribassi. Oppure la situazione economica non permette "movimento" (provate ad andare al mare a vedere la quantita' di ombrelloni chiusi fuori dal weekend, altro che servizietti con gnocchette tettinealvento di Studioaperto)

Chi compra e' chi e' arrivato a "finecorsa" con l'attesa e non puo' piu' procrastinare, ma se avesse potuto l'avrebbe fatto (tralasciamo il fatto che "potevano andare in affitto", per diversi motivi molti non considerano tale ipotesi).

Le aspettative restano negative, altro che. Lo dimostrano gli sconti e i tempi medi di vendita. Compra chi non si puo' permettere piu' o e' stanco di aspettare.
 
La sensazione e' che tutti hanno deciso di aspettare ulteriori ribassi. Oppure la situazione economica non permette "movimento" (provate ad andare al mare a vedere la quantita' di ombrelloni chiusi fuori dal weekend, altro che servizietti con gnocchette tettinealvento di Studioaperto)

Chi compra e' chi e' arrivato a "finecorsa" con l'attesa e non puo' piu' procrastinare, ma se avesse potuto l'avrebbe fatto (tralasciamo il fatto che "potevano andare in affitto", per diversi motivi molti non considerano tale ipotesi).

Le aspettative restano negative, altro che. Lo dimostrano gli sconti e i tempi medi di vendita. Compra chi non si puo' permettere piu' o e' stanco di aspettare.
quoto tutto
 
Ma soprattutto puoi intitolare un articolo che afferma, praticamente, che il 40% delle agenzie non ha venduto nemmeno un immobile nei primi mesi del 2013... "Eppur si vende"?

Allora posso fare un articolo su un paese dell'Africa dove il 40% della popolazione non è morto di fame nei primi mesi del 2013 "Eppur si mangia"?
 
Ma soprattutto puoi intitolare un articolo che afferma, praticamente, che il 40% delle agenzie non ha venduto nemmeno un immobile nei primi mesi del 2013... "Eppur si vende"?

Allora posso fare un articolo su un paese dell'Africa dove il 40% della popolazione non è morto di fame nei primi mesi del 2013 "Eppur si mangia"?

Fornost sempre acuto ;)
 
La sensazione e' che tutti hanno deciso di aspettare ulteriori ribassi. Oppure la situazione economica non permette "movimento" (provate ad andare al mare a vedere la quantita' di ombrelloni chiusi fuori dal weekend, altro che servizietti con gnocchette tettinealvento di Studioaperto)Chi compra e' chi e' arrivato a "finecorsa" con l'attesa e non puo' piu' procrastinare, ma se avesse potuto l'avrebbe fatto (tralasciamo il fatto che "potevano andare in affitto", per diversi motivi molti non considerano tale ipotesi).

Le aspettative restano negative, altro che. Lo dimostrano gli sconti e i tempi medi di vendita. Compra chi non si puo' permettere piu' o e' stanco di aspettare.

la crisi è tangibile nei particolari, ieri uscita in moto Sestriere -Briançon, pochissime moto rispetto anche solo a un anno fa.
potrà sembrare strano, ma rinnovo assicurazione, benzina e polenta concia:D oramai non è per tutti.
situazione di mierda:(
 
Ma soprattutto puoi intitolare un articolo che afferma, praticamente, che il 40% delle agenzie non ha venduto nemmeno un immobile nei primi mesi del 2013... "Eppur si vende"?

Allora posso fare un articolo su un paese dell'Africa dove il 40% della popolazione non è morto di fame nei primi mesi del 2013 "Eppur si mangia"?
L'articolo dice che le vendite stanno lentamente migliorando rispetto alla fine del 2012

" si nota ad ogni modo un lieve miglioramento in alcuni indicatori, rispetto alla fine del 2012. il pessimismo comincia a cedere il passo ad aspettative meno negative"
 
la crisi è tangibile nei particolari, ieri uscita in moto Sestriere -Briançon, pochissime moto rispetto anche solo a un anno fa.
potrà sembrare strano, ma rinnovo assicurazione, benzina e polenta concia:D oramai non è per tutti.
situazione di mierda:(

Code sulla Torino-Savona inesistenti, con tanto di servizio sul TG3 Piemonte.

La fila chilometrica al casello di Savona era proverbiale fino a qualche anno fa. e siamo al primo luglio!

KO!
 
Code sulla Torino-Savona inesistenti, con tanto di servizio sul TG3 Piemonte.

La fila chilometrica al casello di Savona era proverbiale fino a qualche anno fa. e siamo al primo luglio!

KO!

Questa estate mi sa che chi partirà da Torino è perchè torna a chillu paese suo per due settimane:(
 
Questa estate mi sa che chi partirà da Torino è perchè torna a chillu paese suo per due settimane:(

Al paese suo dove - ahimè - possiede la casetta dei genitori che costa di IMU e non vale niente.

Un vero peccato.

Conosco uno a cui hanno offerto un appartamento ad Agrigento a 10.000 euro.

Comunque non so quanti metri (presumo camera e cucina), non so se in città oppure in provincia, dovrei informarmi meglio.
 
la crisi è tangibile nei particolari, ieri uscita in moto Sestriere -Briançon, pochissime moto rispetto anche solo a un anno fa.
potrà sembrare strano, ma rinnovo assicurazione, benzina e polenta concia:D oramai non è per tutti.
situazione di mierda:(
Oltre alla crisi è dovuto anche al fatto che adesso con la moto a ogni uscita si è a rischio patente.
Mi raccontavano gli amici del Motoclub che nell'ultima gita hanno preso 7/8 multe con l'autovelox..
Quando l'avevo io mi hanno fotografato 2 volte (meno 10 punti a volta..)
 
Oltre alla crisi è dovuto anche al fatto che adesso con la moto a ogni uscita si è a rischio patente.
Mi raccontavano gli amici del Motoclub che nell'ultima gita hanno preso 7/8 multe con l'autovelox..
Quando l'avevo io mi hanno fotografato 2 volte (meno 10 punti a volta..)

:( parliamo di immobiliare, è meglioOK!
 
Al paese suo dove - ahimè - possiede la casetta dei genitori che costa di IMU e non vale niente.

Un vero peccato.

Conosco uno a cui hanno offerto un appartamento ad Agrigento a 10.000 euro.

Comunque non so quanti metri (presumo camera e cucina), non so se in città oppure in provincia, dovrei informarmi meglio.

:yes: visto che pagano una IMU senza senso, almeno sfruttano la casa:censored:
pagare per pagare....
 
L'articolo dice che le vendite stanno lentamente migliorando rispetto alla fine del 2012

" si nota ad ogni modo un lieve miglioramento in alcuni indicatori, rispetto alla fine del 2012. il pessimismo comincia a cedere il passo ad aspettative meno negative"

Le vendite invece di calare del -20% calano "solo" del -15% (numeri a caso).

Ecco un esempio di "miglioramento degli indicatori" e di "aspettative meno negative"...:D:D

Ma da qui a parlare di una ripresa...:no:
 
Ma soprattutto puoi intitolare un articolo che afferma, praticamente, che il 40% delle agenzie non ha venduto nemmeno un immobile nei primi mesi del 2013... "Eppur si vende"?

Allora posso fare un articolo su un paese dell'Africa dove il 40% della popolazione non è morto di fame nei primi mesi del 2013 "Eppur si mangia"?

OK!
 
Sarebbe utile sapere che tipologia di immobili sono stati venduti e in quale fascia di prezzo!

Una cosa è vendere appartamenti o ville da 1 Mln di euro un'altra appartamenti da 80.000

In ogni caso mi sembra che la situazione sia sempre la stessa.

L'offerta non si adegua alla forte riduzione della domanda dovuta principalmente alla stretta creditizia. Il risultato è il crollo delle ntn ed una moderata riduzione dei prezzi medi.

Chi non riesce a vendere piuttosto che ridurre sensibilmente la richiesta continua ad aspettare. Questo sia per una visione del mercato ancora non troppo negativa (si sa il mattone alla fine sale sempre :D) sia per una non eccessivamente elevata necessità di liquidare l'investimento.

Il punto, come sempre, non è capire se ci sarà un crollo dei prezzi ma ....... quando ci sarà :confused:
 
...

Il punto, come sempre, non è capire se ci sarà un crollo dei prezzi ma ....... quando ci sarà :confused:

Citofonare Tokyo :D

Se anche ci fosse un crollo nominale diffuso (ma non credo) Bankitalia, Nomisma, Cresme, Istat ed Adt continuerebbero a mostrare grafici con valori debolmente in calo.

Si continuerà a scendere lentamente , lentamente, ... in maniera quasi soft ...
 
Citofonare Tokyo :D

Si continuerà a scendere lentamente , lentamente, ... in maniera quasi soft ...

E' possibile! :wall: Tutto è possibile! Io però da venditore :D mi sono rotto ed ho venduto ...... con uno sconto ....... ma ho venduto :o.


Citofonare Tokyo :D

Se anche ci fosse un crollo nominale diffuso (ma non credo) Bankitalia, Nomisma, Cresme, Istat ed Adt continuerebbero a mostrare grafici con valori debolmente in calo.

Oppure a scrivere "i prezzi sono scesi del 30% ma non sono crollati" :D :wall:
 
Al paese suo dove - ahimè - possiede la casetta dei genitori che costa di IMU e non vale niente.

Un vero peccato.

Conosco uno a cui hanno offerto un appartamento ad Agrigento a 10.000 euro.

Comunque non so quanti metri (presumo camera e cucina), non so se in città oppure in provincia, dovrei informarmi meglio.

Informati...facci sapere!!!:flower:
 
Le vendite invece di calare del -20% calano "solo" del -15% (numeri a caso).

Ecco un esempio di "miglioramento degli indicatori" e di "aspettative meno negative"...:D:D

Ma da qui a parlare di una ripresa...:no:

Lungi da me il voler alimentare false speranze, ma nei cicli precedenti dell'immobiliare italiano sono stati proprio i "punti di flesso" a fornire degli ottimi indicatori che i massimi o i minimi erano vicini.
 
Indietro