Equity crowdfunding : per discutere dei nostri investimenti in anonimato

StefanoP75

Nuovo Utente
Registrato
30/12/22
Messaggi
15
Punti reazioni
2
Per me non hai capito come lavoro .
Ti faccio un esempio di una piattaforma
Portfolio
446 investments​
Outstanding principal amounts:

Current
help.57f43a6f.svg
55.8%
1-15d Late
help.57f43a6f.svg
21.6%
16-30d Late
help.57f43a6f.svg
17.0%
31-60d Late
help.57f43a6f.svg
4.9%
Buyback initiated
help.57f43a6f.svg
€100.00 0.0%
 

SirLux

Choices
Registrato
30/6/02
Messaggi
6.706
Punti reazioni
637
No no per carità, no problem ti lascio alla tua operatività... a me senza offesa non mi viene neppure in mente, il CRWDF per me rappresenta il 4% del ptf* e tale rimane



*a scendere
 

vivaslan

Nuovo Utente
Registrato
15/9/08
Messaggi
3.122
Punti reazioni
238
Salve a tutti,

premesso che per me, la prima regola degli investimenti è diversificare in più asset e la seconda diversificare anche all’interno degli asset, ho circa il 40% del patrimonio in investimenti immobiliari.

La maggior parte in immobili in locazione ed un’altra più piccola in Reit.

Quindi perché ho investito in crowdfundinf immobiliari?
Non per diversificare ma per valutare una sostituzione.

Gestire le locazioni non è una proprio una passeggiata, prende molto tempo e oltre a questo capitano spesso delle beghe, con gli inquilini, i vicini ecc.

Allora l’idea era quella di valutare, se tramite il crowdfunding immobiliare, si potesse sostituire gli investimenti in immobili fisici, almeno in parte.

Questo mi avrebbe permesso di avere più tempo libero a disposizione e, nello stesso tempo, avere meno seccature trasformando gli investimenti immobiliari in quasi passivi.

Mi bastava avere quindi, un rendimento netto annuo del 5-6% ossia quello che ho adesso con le locazioni.

Dal 2019 ho iniziato ad investire con la piattaforma fucsia; si parlava indicativamente di rendimenti del 10% lordi, pertanto perfetti per il mio obiettivo.

17 investimenti da 5k con W ed altri 10 con Concrete.
Oltre a questi l’investimento a Settignano, l’unico in cui, ERRORE MIO, ho investito 25 k.

Vuoi perché in quel momento avevo sul conto una forte liquidità, vuoi che era vicino casa mia, vuoi che il progetto mi piaceva ecc.

Conclusione, nessun progetto che ho con Concrete si è ancora concluso (hanno tempi più lunghi rispetto a W), mentre con W ne ho concluso 7 con un rendimento medio netto annuo del 6,75%.

Ma se aggiungo il progetto del poeta guerriero, vado a pregiudicare tutti i rendimenti fin’ora avuti anzi, mi decurta una parte del capitale investito.

Questo anche nell’ipotesi di aver investito la stessa quota investita negli altri progetti, ossia 5k anziché 25k.

La ferita è dolorosa e inaspettata considerando in quale proporzione è avvenuta. Tuttavia è stato in mio errore.
E non ho ancora messo in conto l’altra supposta del progetto Sardegna…

Concludo qua la mia esperienza con questi fantomatici investimenti.

Man mano che si liberano, venderò tutti gli immobili fisici e li investirò presso gli altri asset: Reit, Etf globali e una parte di Certificati d’investimento.
 

StefanoP75

Nuovo Utente
Registrato
30/12/22
Messaggi
15
Punti reazioni
2
Salve a tutti,

premesso che per me, la prima regola degli investimenti è diversificare in più asset e la seconda diversificare anche all’interno degli asset, ho circa il 40% del patrimonio in investimenti immobiliari.

La maggior parte in immobili in locazione ed un’altra più piccola in Reit.

Quindi perché ho investito in crowdfundinf immobiliari?
Non per diversificare ma per valutare una sostituzione.

Gestire le locazioni non è una proprio una passeggiata, prende molto tempo e oltre a questo capitano spesso delle beghe, con gli inquilini, i vicini ecc.

Allora l’idea era quella di valutare, se tramite il crowdfunding immobiliare, si potesse sostituire gli investimenti in immobili fisici, almeno in parte.

Questo mi avrebbe permesso di avere più tempo libero a disposizione e, nello stesso tempo, avere meno seccature trasformando gli investimenti immobiliari in quasi passivi.

Mi bastava avere quindi, un rendimento netto annuo del 5-6% ossia quello che ho adesso con le locazioni.

Dal 2019 ho iniziato ad investire con la piattaforma fucsia; si parlava indicativamente di rendimenti del 10% lordi, pertanto perfetti per il mio obiettivo.

17 investimenti da 5k con W ed altri 10 con Concrete.
Oltre a questi l’investimento a Settignano, l’unico in cui, ERRORE MIO, ho investito 25 k.

Vuoi perché in quel momento avevo sul conto una forte liquidità, vuoi che era vicino casa mia, vuoi che il progetto mi piaceva ecc.

Conclusione, nessun progetto che ho con Concrete si è ancora concluso (hanno tempi più lunghi rispetto a W), mentre con W ne ho concluso 7 con un rendimento medio netto annuo del 6,75%.

Ma se aggiungo il progetto del poeta guerriero, vado a pregiudicare tutti i rendimenti fin’ora avuti anzi, mi decurta una parte del capitale investito.

Questo anche nell’ipotesi di aver investito la stessa quota investita negli altri progetti, ossia 5k anziché 25k.

La ferita è dolorosa e inaspettata considerando in quale proporzione è avvenuta. Tuttavia è stato in mio errore.
E non ho ancora messo in conto l’altra supposta del progetto Sardegna…

Concludo qua la mia esperienza con questi fantomatici investimenti.

Man mano che si liberano, venderò tutti gli immobili fisici e li investirò presso gli altri asset: Reit, Etf globali e una parte di Certificati d’investimento.
Premesso che mi sembra di andare contro corrente , e che ora vanno di moda ETF per tutti e tutti i gusti (ma forse nell'ultimo anno qln ci sta riflettendo).
Se vuoi studiare, provare e fare da pioniere Search Alternative Investments | P2PMarketData
 

ragefast

Nuovo Utente
Registrato
7/11/17
Messaggi
1.080
Punti reazioni
52
ho l'impressione che un po alla volta da sto autobus scenderemo in tanti
se non pagano almeno il 30% annualizzato, come gia detto in qualche post precedente, io non entro
mettere del capitale rischiando di perderlo o tenerlo incagliato chissà ancora per quanto per un 10% annuo lordo? quando hai alternative meno rischiose o quantomeno diversificate che rendono mediamente quelle cifre
 

alessioildoge

Nuovo Utente
Registrato
24/1/17
Messaggi
670
Punti reazioni
45
Salve a tutti,

premesso che per me, la prima regola degli investimenti è diversificare in più asset e la seconda diversificare anche all’interno degli asset, ho circa il 40% del patrimonio in investimenti immobiliari.

La maggior parte in immobili in locazione ed un’altra più piccola in Reit.

Quindi perché ho investito in crowdfundinf immobiliari?
Non per diversificare ma per valutare una sostituzione.

Gestire le locazioni non è una proprio una passeggiata, prende molto tempo e oltre a questo capitano spesso delle beghe, con gli inquilini, i vicini ecc.

Allora l’idea era quella di valutare, se tramite il crowdfunding immobiliare, si potesse sostituire gli investimenti in immobili fisici, almeno in parte.

Questo mi avrebbe permesso di avere più tempo libero a disposizione e, nello stesso tempo, avere meno seccature trasformando gli investimenti immobiliari in quasi passivi.

Mi bastava avere quindi, un rendimento netto annuo del 5-6% ossia quello che ho adesso con le locazioni.

Dal 2019 ho iniziato ad investire con la piattaforma fucsia; si parlava indicativamente di rendimenti del 10% lordi, pertanto perfetti per il mio obiettivo.

17 investimenti da 5k con W ed altri 10 con Concrete.
Oltre a questi l’investimento a Settignano, l’unico in cui, ERRORE MIO, ho investito 25 k.

Vuoi perché in quel momento avevo sul conto una forte liquidità, vuoi che era vicino casa mia, vuoi che il progetto mi piaceva ecc.

Conclusione, nessun progetto che ho con Concrete si è ancora concluso (hanno tempi più lunghi rispetto a W), mentre con W ne ho concluso 7 con un rendimento medio netto annuo del 6,75%.

Ma se aggiungo il progetto del poeta guerriero, vado a pregiudicare tutti i rendimenti fin’ora avuti anzi, mi decurta una parte del capitale investito.

Questo anche nell’ipotesi di aver investito la stessa quota investita negli altri progetti, ossia 5k anziché 25k.

La ferita è dolorosa e inaspettata considerando in quale proporzione è avvenuta. Tuttavia è stato in mio errore.
E non ho ancora messo in conto l’altra supposta del progetto Sardegna…

Concludo qua la mia esperienza con questi fantomatici investimenti.

Man mano che si liberano, venderò tutti gli immobili fisici e li investirò presso gli altri asset: Reit, Etf globali e una parte di Certificati d’investimento.

Ti capisco l'assunto di partenza non era malvagio e con l'immobiliare sembrava esserci una parvenza di tutela legata al valore reale degli asset, col senno di poi veramente una sfiga investire x5 su Settignano... a me per ora è andata un filo meglio perchè ho fatto *2 solo su Concrete e in dettaglio Washington, ParkTower e Lepontina, mentre su W, che mi convinceva meno e per dirla tutta mi interessava per lo più per diversificare i progetti da Milano che era predominante su Concrete, ho beccato i 2 fiorentini, tra cui il disastro del poeta, nel quale più che il fallimento in se, che potrebbe anche starci, mi ha colpito il comportamento completamente disinteressato della piattaforma che da anni contribuisce a raccontarci quella dell'uva girandoci report allucinanti salvo scoprire da un giorno all'altro che il proponente è fallito, questo l'ho trovato veramente esaustivo di come sia l'ambiente e di come vengano affrontate le problematiche da W, mentre ad onor di cronaca Concrete per ora si è dimostrata di un'altro livello come problem solving, non che non ci siano problemi, ma almeno fanno qualcosa per porvi rimedio laddove possibile.
Nel mentre, dal 2019, anno del mio primo investimento su Concrete, a oggi, i rendimenti di pari durata sui mercati obbligazionari sono passati dall'essere negativi o prossimi allo 0 come nel 2019/2020 a livelli che vanno dal 2/3% fino a quasi il 10% e contemporaneamente solo calati i rendimenti del crowdfunding, praticamente una follia collettiva , io 3 anni fa con i tassi a zero e senza tutti i problemi di inflazione, carenza di materiali etc investivo su ParkTower con un ROI annuo stimato al 18%, mentre oggi con tutti i problemi che ci sono e con un mercato immobiliare che sale da anni, forse troppi anni, i rendimenti convergono verso il 10/12% e li piazzano in un batter d'occhio nonostante tutti i problemi dei progetti passati. Praticamente ormai lo spread tra il rendimento medio reale del crowdfunding e altri investimenti obbligazionari REIT etc si è ridotto a pochi punti % a fronte di rischi enormemente più altri e ad una illiquidità completamente differente dei mercati finanziari.
Per me il crowdfunding sta vivendo una specie di bolla che esploderà alla prossima recessione con relativo calo del mercato immobiliare e per allora vorrei non essere più dentro o comunque esserci solo con gli ultimi progetti in fase di conclusione nel caso l'evento fosse più vicino di quanto sembri a oggi, e quindi i relativi progetti in corso non sino ancora conclusi.
 
Ultima modifica:

SirLux

Choices
Registrato
30/6/02
Messaggi
6.706
Punti reazioni
637
se non pagano almeno il 30% annualizzato, come gia detto in qualche post precedente, io non entro
mettere del capitale rischiando di perderlo o tenerlo incagliato chissà ancora per quanto per un 10% annuo lordo? quando hai alternative meno rischiose o quantomeno diversificate che rendono mediamente quelle cifre
[INFO] Cosa rende il 10 lordo, liquido e meno rischioso?
Grazie
 

alessioildoge

Nuovo Utente
Registrato
24/1/17
Messaggi
670
Punti reazioni
45
[INFO] Cosa rende il 10 lordo, liquido e meno rischioso?
Grazie

Un esempio veloce, ISIN NLBNPIT1LSS2

Memory Cash Collect Certificati su LEONARDO, NEXI, UNICREDIT - NLBNPIT1LSS2 - BNP Paribas

Comunque con i certificati oggi si raggiunge abbastanza agevolmente e se si selezionano dei sottostanti solidi si è abbastanza al riparo da sorprese, o comunque con una probabilità simile al crowdfunding, inoltre statisticamente non ottieni un rendimento del 10% lordo con il crowdfunding, mentre il certificato che ho messo come esempio nei giorni scorsi rendeva il 12.2% lordo e adesso siamo leggermente sotto il 12%, con la solidità dell'emittente che è BNP Paribas e non pinco pallo srl
 
Ultima modifica:

SirLux

Choices
Registrato
30/6/02
Messaggi
6.706
Punti reazioni
637
Un esempio veloce, ISIN NLBNPIT1LSS2

Memory Cash Collect Certificati su LEONARDO, NEXI, UNICREDIT - NLBNPIT1LSS2 - BNP Paribas

Comunque con i certificati oggi si raggiunge abbastanza agevolmente e se si selezionano dei sottostanti solidi si è abbastanza al riparo da sorprese, o comunque con una probabilità simile al crowdfunding, inoltre statisticamente non ottieni un rendimento del 10% lordo con il crowdfunding, mentre il certificato che ho messo come esempio nei giorni scorsi rendeva il 12.2% lordo e adesso siamo leggermente sotto il 12%, con la solidità dell'emittente che è BNP Paribas e non pinco pallo srl
Che BNP sia solido non discuto, ma il fatto che il sottostante non sia volatile visto il mercato e il momento non ci scommetterei, ritengo l'obbligazione lo strumento più consono per avere un rendimento "certo" e quantomeno assimilabile e siamo distanti dalle percentuali di cui sopra
 

alessioildoge

Nuovo Utente
Registrato
24/1/17
Messaggi
670
Punti reazioni
45
Che BNP sia solido non discuto, ma il fatto che il sottostante non sia volatile visto il mercato e il momento non ci scommetterei, ritengo l'obbligazione lo strumento più consono per avere un rendimento "certo" e quantomeno assimilabile e siamo distanti dalle percentuali di cui sopra

Se in due anni quei sottostanti raggiungessero la barriera a -60% dalle quotazioni attuali il crowdfunding probabilmente ti renderebbe il -X% perchè salterebbero molti progetti.
Inoltre ricordo che il crowdfunding di W. e C . è equity quindi molto più simile ad un certificato che non ad una obbligazione che al massimo sarebbe assimilabile al lending crowdfunding
 
Ultima modifica:

ancet

Nuovo Utente
Registrato
9/8/11
Messaggi
1.341
Punti reazioni
107
Adesso i certificati (alcuni) hanno questi rendimenti potenziali perchè le condizioni di mercato negli ultimi due anni sono cambiate, e si sono adeguati di conseguenza . Non penso che prima i rendimenti fossero questi.

Al contrario nel crowdfunding vivono in un mondo tutto loro e per ora non si sono affatto adeguati al mutato contesto.

Inoltre ricordo che il crowdfunding di W. e C . è equity quindi molto più simile ad un certificato che non ad una obbligazione che al massimo sarebbe assimilabile al lending crowdfunding
Concrete è solo equity ma W credo abbia molti più progetti indiretti (socio di una società che presta soldi a un'altra società, dei lending mascherati da equity) che equity puri.
 

ragefast

Nuovo Utente
Registrato
7/11/17
Messaggi
1.080
Punti reazioni
52
[INFO] Cosa rende il 10 lordo, liquido e meno rischioso?
Grazie

SP500 (se non erro il rendimento storico degli ultimi 100 anni è leggermente superiore)
e tra un progetto di crowdfunding fatto da una srl qualunque e questo indice credo sia superfluo dire quale abbia maggiori rischi