Eredità e polizze vita

Voltaire

Gennarino Fan's Club
Registrato
25/3/00
Messaggi
13.117
Punti reazioni
454
Giro una domanda pervenutami.

Persona con due figli.

Ha lasciato un testamento olografo con il quale dice che lascia tutti suoi beni ad uno dei figli.

Tutti i suoi beni sono solo una poliza vita fatta 4-5 anni fa quando aveva già circa 83-4 anni polizze vecchio tipo della quale beneficiario mio zio.

Spetta qualcosa vista lesione quota legittima, ma come si fa con la polizza?


Su un sito che parlava di testamenti e polizze vita ha trovato:

"l'importo pagato dalle assicurazioni non è parte del patrimonio ereditario e di conseguenza non costituisce quota parte a favore degli eredi legittimi, il beneficiario indicato dal contraente della poliza dovrebbe trovarsi soltanto a dover restituire ai legittimari , se lesi nella propria quota, l'importo dei premi".

Grazie.
 
Scritto da Voltaire
Giro una domanda pervenutami.

Persona con due figli.

Ha lasciato un testamento olografo con il quale dice che lascia tutti suoi beni ad uno dei figli.

Tutti i suoi beni sono solo una poliza vita fatta 4-5 anni fa quando aveva già circa 83-4 anni polizze vecchio tipo della quale beneficiario mio zio.

Spetta qualcosa vista lesione quota legittima, ma come si fa con la polizza?


Su un sito che parlava di testamenti e polizze vita ha trovato:

"l'importo pagato dalle assicurazioni non è parte del patrimonio ereditario e di conseguenza non costituisce quota parte a favore degli eredi legittimi, il beneficiario indicato dal contraente della poliza dovrebbe trovarsi soltanto a dover restituire ai legittimari , se lesi nella propria quota, l'importo dei premi".

Grazie.

Da quel che risulta a me in effetti non ci dovrebbe essere lesione dela quota legittima.

ciao vap
 
a parte...

A parte la violazione della legittima del testamento che lascia tutto ad un figlio, se il relictum fosse insufficiente, gli eredi potrebbero esercitare una azione di riduzione dal momento che si tratta di una donazione indiretta ma solo per i premi, non per le somme dovute dall' assicuratore
 
prolungamento polizza vita

Volevo chiedervi se prolungando una polizza vita vecchia posso usufruire ancora del tasso tecnico (4%) e dei benefici fiscali e cioè del 19% su £2.500.000.Grazie
 
Domanda fatta di recente al responsabile dell'ufficio legale di una compagnia: la legittima non si tocca. La quota disponibile è pari ad un terzo; per gli altri due terzi dell'asse, nei confronti di figli coniugi e genitori, non c'è polizza che tenga.
 
sarà meglio...

E' opportuno che il responsabile recuperi un codice civile, perchè la quota, in questo caso, con due figli è pari a due terzi. La legittima depende da quali e quanti sono i legittimari:D :mad:
 
per sciclone

:)
 

Allegati

  • trattamento polizze rinnovate dopo il 1 gennaio 2001.pdf
    9,1 KB · Visite: 228
Re: prolungamento polizza vita

Scritto da sciclone
Volevo chiedervi se prolungando una polizza vita vecchia posso usufruire ancora del tasso tecnico (4%) e dei benefici fiscali e cioè del 19% su £2.500.000.Grazie

certo...differendo la scadenza della polizza mantieni tutte le caratteristiche del contratto!;)
 
Scritto da Volante 1
... non c'è polizza che tenga.


la compagnia liquida al "beneficiario caso morte" inserito in contratto. E qui si sciolgono i vincoli tra societa' e beneficiario.
Eventuali eredi se la vedranno per vie giuridiche con il beneficiario della poliiza vita!
;)
 
questo non significa che...

Non significa che le somme versate ad una compagnia siano in una botte di ferro! Come volevasi dimostrare:D
 
Re: questo non significa che...

Scritto da redon
Non significa che le somme versate ad una compagnia siano in una botte di ferro! Come volevasi dimostrare:D

esatto..o meglio...le eventuali diatribe nascono tra gli eredi e non tra eredi presunti, reali o fittizi e la societa' di gestione (o banca)
che sia!;)
 
per pignoleria

:cool: Per i contratti "a vita intera"...
 

Allegati

  • contratti a vita intera rinnovati.pdf
    24,9 KB · Visite: 224
Indietro