estamos aquí para inflar la burbuja

Lo svampiro comunica agli organi preposti di aver liquidato la sua partecipazione in mediaset in data 28/06/2013.
Lo abbiamo raggiunto telefonicamente e abbiamo parlato con lui della sua decisione e di come questa sia maturata dopo un anno di permanenza attiva sul forum.


Buon giorno svampiro.
buongiorno.
Come mai ha deciso di vendere dopo oltre un anno?
Mediaset ha raggiunto obiettivi di prezzo che non mi sarei aspettato di vedere così presto.i motivi di questo rialzo si spiegano solo con risultati e operazioni che non ci è concesso di sapere.ed io tendo a vendere ciò che non conosco.
Quando ha comprato però il titolo è sceso tanto.cosa credeva di sapere allora che oggi non sa?
Credevo nella capacità di un leader di mercato di sopravvivere a qualunque tempesta.avevo ragione,anche se,a dire il vero,il mercato mi ha colto alla sprovvista.
Sul forum la maggioranza degli utenti aveva posizioni corte su mediaset e lei non sempre si è comportato elegantemente.per quale motivo nutre tanto rancore verso di loro?
Non nutro nessun rancore verso chi decide di vendere allo scoperto un titolo qualunque.ma gli affari sono una guerra e se uno mi si mette contro non posso non combatterlo.tutta l'antipatia che manifestavo era una finta.era una parodia,insomma.anche quando li deridevo poi magari mandavo loro un messaggio privato che ne stemperasse la tensione.ma non a tutti.dovevano meritarselo.
Non dimentichiamo le finalità ludiche del forum.resta comunque un luogo surreale.
I soldi però sono veri.
Se ci pensa la mia era una operazione che mirava più alla dissuasuione che all'azione.in ogni senso.
Con chi vendeva allo scoperto però era più cattivo,lo ammetta.
A parte il fatto che pochissimi avevano il coraggio di comprare e dichiararlo sul forum.quando lo facevano venivano derisi da tutti gli shortisti,che al primo rialzo scomparivano per poi iscriversi nuovamente.
Lunghi o corti,potevate creare un gruppo,almeno.
E per fare che?poi finisce che uno tanto per condividere in gruppo si trova a condividere anche le perdite.senta,tanti commettono l'errore di sentire il forum come un luogo di appartenenza in cui tutti si aiutano per guadagnare contro le mani forti.questo è ridicolo.gli utenti non sono persone vere.molti si iscrivono più volte contemporaneamente per nascondersi,cammuffarsi,raccontare falsità e dire ciò che non oserebbero mai dire apertamente.
Anche lei ha usufruito di questo stratagemma?
No,mai.
Pensa che sia una cosa vile?
Assolutamente no.fa parte del gioco.ma il mio ruolo mi imponeva di rimanere unico.a me piace sapere di essere unico.è un valore che mi ha insegnato una persona che è diventata poi mia amica nella realtà.
Scrive anche lui sul forum?
Ci scriveva.ma lo bannavano continuamente.e per via del mononick doveva aspettare anche 15 giorni prima di scriverci di nuovo.
Perchè lo bannavano?
Perchè quando comprava un titolo faceva il tifo perchè salisse.ma si rende conto? Cosa avrebbe dovuto fare?analisi di bilancio?tutti i giorni? In un forum anonimo?ma la cosa comica è che lo faceva con una spudoratezza e una genuinità che solo un ritardato mentale poteva pensare fosse in malafede.
La cosa è soggettiva,comunque.
E infatti lo bannavano.
Possiamo sapere il suo nick?
Tacco.
Quello che metteva in continuazione freccia verde e freccia rossa?
Lui.
Beh,dire che esagerava è dire poco.trollava anche con lo staff.
Che roba,eh?da non credere.
Torniamo a noi.dove eravamo rimasti?
Al fatto che se avessi usato diversi nick per creare aspettative sul titolo avrei solo fatto danno.a me e agli altri.
In che senso?
Pubblicizzare l'acquisto o la vendita di un titolo è amorale.questa mancanza prima o poi si riflette anche nella vita reale e provoca fallimenti dai quali non è facile riprendersi.
Chi tiene le redini del gioco ha interesse che la maggioranza sia in controtendenza.deve permettere loro di guadagnare pochi tick più volte,per poi incastrarli con grossi movimenti speculativi.
Ci può fare un esempio?
Nel 2012 chiunque avesse speculato al ribasso su mediaset avrebbe avuto vita facile.ma una volta invertito il trend la botta è senza dubbio stata devastante a tal punto da far desistere ogni giocatore,che a quel punto,vedendo salire il titolo,ha finito per credere che il mercato si fosse girato.volgendo lo sguardo altrove e vedendo tutto che saliva il ribassista pentito si è rivolto allora ai titoli che erano rimasti al palo.tipo saipem,telecom o le popolari.
In questi giorni sul forum di mediaset si sono accavallati interventi che dicono che il titolo sia sopravvalutato.non è che anche lei si è fatto suggestionare?
A parte il fatto che coloro che indicano il titolo come sopravvalutato lo facevano anche quando valeva la metà,io non pretendo di vendere ai massimi.tradavo obbligazioni.le azioni sono e restano un mercato che fatico a capire.
Perchè tradava?non lo fa più?
I bond hanno avuto il loro periodo di gloria.nella seconda metà del 2011 tuttavia abbiamo rischiato davvero tanto.chi possedeva bond a novembre 2011 ha avuto spesso la sensazione di perdere tutto.per mia fortuna il nuovo governo e la politica della bce hanno ribaltato le cose,permettendomi di uscirne indenne tra marzo ed aprile.mediaset era l'ultimo dei miei problemi,mi creda.
Quindi da un anno è fuori dal mercato?
Sono fuori dalla volatilità.
Si è perso buone opportunità di guadagno.
Non direi.la finanza comportamentale ci ha insegnato che quando fai trading o segui costantemente il mercato tendi sempre a tenere ciò che perde troppo a lungo e a vendere ciò che guadagna troppo presto.nonostante questo insegnamento continuiamo a fare gli stessi errori.è una problematica di natura antropologica.le assicuro che pochissimi hanno aspettato a vendere titoli di stato con un guadagno del 20%.hanno preferito vendere e riposizionarsi in punti diversi della curva dei rendimenti.fino ai trentennali,che sono strumenti adatti solo ai fondi.
Chi li ha tradati però ha avuto guadagni anche notevoli.
Quando il mercato sale si recupera ciò che era in negativo.generalmente si comincia con la parte breve della curva poi,mano a mano che i rendimenti scendono si prende ulteriormente profitto e ci si posiziona sulla parte lunga e lunghissima.se i rendimenti scendono si vende e si passa ai junk tenendo un po' di liquidità.al primo storno si media o si entra nuovamente sui trentennali e se scendono ancora si mente a sè stessi.
In che senso?
Beh,ragionamenti del tipo li tengo per la pensione o tanto non ho fretta e mi prendo la cedola.salvo poi liquidarli in pieno panic selling.''tanto,mal che vada,ricompro più basso''.
Come per le azioni,insomma.
Quasi.in realtà le probabilità di recuperare sono sempre state maggiori e comunque perdite del 30% sono rare.la mancata percezione del rischio invece è la stessa.
Lei capiva invece il rischio che si assumeva?
Non sempre.anche se non ho mai trattato bond speculativi talvolta il mercato era incomprensibile.
Sono in molti a definire questo mercato incomprensibile.quindi lei è d'accordo con loro?
In parte sì.ma inquadrare il mercato in un aggettivo è anche banalizzarlo.per un americano o un tedesco questi ultimi anni sono stati di facile lettura.bastava stare fermi,o al massimo,se si è schiavi del trading compulsivo,saltellare qua e là.in italia,invece il mercato è volatile e laterale.prendere posizione è difficilissimo.ma questo è tipico dei mercati laterali.non dimentichiamoci che la maggior parte di chi opera sul mercato lo fa da un tempo abbastanza breve.15 anni al massimo,durante i quali ha avuto a disposizione due fasi toro e due fasi orso di proporzioni immani.normale che oggi faccia fatica a comprenderne il movimento.ma è un'altra la domanda che dovremmo porci.
Quale?
Se non siamo stati capaci di diventare ricchi in questi ultimi 15 anni come possiamo pensare di diventarlo nei prossimi 15?
sembra una dichiarazione di resa.
Ma io non ho perso.una tregua,semmai.
è stata una bella chiacchierata.tornando al mercato,quale sarà il suo prossimo obiettivo?
Come immagino si sia capito il mio prossimo obiettivo,che è anche il più difficile,sarà strarne fuori.
Così facendo però rinuncia a moltiplicare la sua ricchezza.
Questa opportunità è passata,ma sono sicuro che si presenteranno altre occasioni di dilapidare i miei risparmi.Per ora sono salvo.
Magra consolazione.
Ha ragione.quasi quasi domattina in preapertura vado corto in leva su mediaset.con metà del capitale però.dovesse salire ancora non voglio precludermi la possibilià di mediare e uscire in pari.
Un ultima domanda:cosa c'entra questa pantomima con telecinco e mercati europei?
No se. pero no creo que de ser prohibido. que va mal se lo puso en la arena.

Ottimo pezzo, sia per scrittura che per contenuto, degno di miglior sito,
Mi ricorda stranamente una certa Banca dove si rifugiava spesso una mammoletta....
 
Indietro