ETF e commodities

thanos

Nuovo Utente
Registrato
5/4/06
Messaggi
11.597
Punti reazioni
355
Ragazzi, qualcuno potrebbe dirmi se vi sono (e quali ) sono ETF che investono nelle commodities in generale e nei metalli preziosi in particolare?
Inoltre, vorrei sapere se alcuni di questi sono quotati alla Borsa di Milano.
 
thanos ha scritto:
Ragazzi, qualcuno potrebbe dirmi se vi sono (e quali ) sono ETF che investono nelle commodities in generale e nei metalli preziosi in particolare?
Inoltre, vorrei sapere se alcuni di questi sono quotati alla Borsa di Milano.

a Milano no ma arriveranno prima o poi, visto che a NY c'è quello sull'oro ed è appena partito uno sul petrolio
 
rodino ha scritto:
a Milano no ma arriveranno prima o poi, visto che a NY c'è quello sull'oro ed è appena partito uno sul petrolio



non vorrei arrivassero un attimo prima del crollo delle commodities...
anzi, magari quando arrivano è il segno che bisogna shortare sulle commodities... ;)
 
thanos ha scritto:
non vorrei arrivassero un attimo prima del crollo delle commodities...
anzi, magari quando arrivano è il segno che bisogna shortare sulle commodities... ;)


nulla di più facile!
del resto mi pare di aver capito che il sistema funziona così: fanno uscire i prodotti finanziari in base alla moda del momento (adesso sono le commdoties che vanno per la maggiore), cioè di quelli che fanno guadagnare di più; il problema è: chi è guadagna di più? non certo noi piccoli risparmiatori non professionisti, detti buoi, che agiamo, investiamo, in base a quello che ci consigliano gli, interessati, "consulenti" di banca, o a quello che riusciamo a capire leggendo su giornali, internet, etc così ci facciamo ingolosire dai risultati passati, e non ci rendiamo conto che le notizie che ci arrivano sono ormai vecchie e rimaniamo in balia degli eventi, sacrificati all'imponderabilità dei mercati...
 
rodino ha scritto:
nulla di più facile!
del resto mi pare di aver capito che il sistema funziona così: fanno uscire i prodotti finanziari in base alla moda del momento (adesso sono le commdoties che vanno per la maggiore), cioè di quelli che fanno guadagnare di più; il problema è: chi è guadagna di più? non certo noi piccoli risparmiatori non professionisti, detti buoi, che agiamo, investiamo, in base a quello che ci consigliano gli, interessati, "consulenti" di banca, o a quello che riusciamo a capire leggendo su giornali, internet, etc così ci facciamo ingolosire dai risultati passati, e non ci rendiamo conto che le notizie che ci arrivano sono ormai vecchie e rimaniamo in balia degli eventi, sacrificati all'imponderabilità dei mercati...


anche perchè sull'oro si diceva di andare già due anni fa...

almeno, a me sarebbe piaciuto investire sull'oro due anni fa, ma anche nell'autunno del 2004. Ma in Italia non c'era nesusno strumento adatto, e andare su LME solo per l'oro (e solo per le mie finanze) era oltremodo problematico.
a posteriori ci sarebbe da mangiarsi le mani.
sono convinto, però, che l'oro potrebbe tirare ancora un pò.
 
a Parigi c'è questo (ma non è armonizzato):

Gold Bullion-LX
 
thanos ha scritto:
Ragazzi, qualcuno potrebbe dirmi se vi sono (e quali ) sono ETF che investono nelle commodities in generale e nei metalli preziosi in particolare?
Inoltre, vorrei sapere se alcuni di questi sono quotati alla Borsa di Milano.


ci sono i certificates benchmark (se vuoi anche i leverage, ossia con leva ma perdono le caratteristiche dell'ETF).

http://www.certificatiederivati.it/pagina.asp?IDM=45&IDSM=4580

Nel database trovi i dettagli cercando su Abn Amro e Societe generale.

Se vuoi hai anche a disposizione i Quanto che ti proteggono dal rischio cambio

http://www.certificatiederivati.it/pagina.asp?IDM=45&IDSM=4520



Il Quanto Silver di Abn Amro, ad esempio, oggi lo prendi a sconto del 7% sul prezzo di mercato. Scadenza 2008.

Compensi plus e minusvalenze...ma in ogni caso trovi tutto sul sito.
 
rodino ha scritto:
nulla di più facile!
del resto mi pare di aver capito che il sistema funziona così: fanno uscire i prodotti finanziari in base alla moda del momento (adesso sono le commdoties che vanno per la maggiore), cioè di quelli che fanno guadagnare di più; il problema è: chi è guadagna di più? non certo noi piccoli risparmiatori non professionisti, detti buoi, che agiamo, investiamo, in base a quello che ci consigliano gli, interessati, "consulenti" di banca, o a quello che riusciamo a capire leggendo su giornali, internet, etc così ci facciamo ingolosire dai risultati passati, e non ci rendiamo conto che le notizie che ci arrivano sono ormai vecchie e rimaniamo in balia degli eventi, sacrificati all'imponderabilità dei mercati...


parole sante!.......... :rolleyes:
 
In parte concordo ...arrivano troppo in .......ritardo ........ :rolleyes: ...c'e' da dire a parziale giustificazione .....che in Italia c'e' stata una forte resistenza agli Etf e per ottenere i permessi mi risulta ci siano molte problematiche da affrontare

Non a caso in Germania e Francia ....oltre agli Usa ....ovviamente escono molto prima che da noi

Strumento utile ma poi va analizzato il mercato di riferimento e tutto il resto prima di comprare o vendere .

Di certo e' immediato e quotato come un'azione e quindi permette stategie di lungo ,medio e breve termine con costi quasi marginali
 
Attenzione perchè c'è chi vede l'oro a 2000$ l'oncia entro il 2007, forse la fiscalità non armonizzata può essere anche tollerata se le prospettive sono di questo tipo.
 
Claudietto ha scritto:
Attenzione perchè c'è chi vede l'oro a 2000$ l'oncia entro il 2007, forse la fiscalità non armonizzata può essere anche tollerata se le prospettive sono di questo tipo.


Con queste aspettative,non andrei a sottilizzare troppo sui
costi dei certificati
Invece di impormi tassazione più che doppia e rischiare un €/$ a 2 penserei ad un banalissimo "quanto"
 
Leon ha scritto:
ci sono i certificates benchmark (se vuoi anche i leverage, ossia con leva ma perdono le caratteristiche dell'ETF).

http://www.certificatiederivati.it/pagina.asp?IDM=45&IDSM=4580

Nel database trovi i dettagli cercando su Abn Amro e Societe generale.

Se vuoi hai anche a disposizione i Quanto che ti proteggono dal rischio cambio

http://www.certificatiederivati.it/pagina.asp?IDM=45&IDSM=4520



Il Quanto Silver di Abn Amro, ad esempio, oggi lo prendi a sconto del 7% sul prezzo di mercato. Scadenza 2008.

Compensi plus e minusvalenze...ma in ogni caso trovi tutto sul sito.



grazie... :bow:
 
thanos ha scritto:
Ragazzi, qualcuno potrebbe dirmi se vi sono (e quali ) sono ETF che investono nelle commodities in generale e nei metalli preziosi in particolare?
Inoltre, vorrei sapere se alcuni di questi sono quotati alla Borsa di Milano.

http://www.etfworld.it/
 
Inizio negoziazione ETF "Lyxor ETF Commodities CRB (Reuters/Jefferies CRB Index)" gestito da Lyxor International Asset Management

Denominazione Lyxor ETF Commodities CRB (Reuters/Jefferies CRB Index)
Tipo strumento: OICR aperto indicizzato
Tipo OICR: ETF (Exchange-Traded Fund)
Oggetto: INIZIO DELLE NEGOZIAZIONI IN BORSA
Data inizio negoziazione: 1° giugno 2006
Mercato di quotazione: Borsa - Comparto MTA
Segmento di negoziazione : MTF – CLASSE 1
SOCIETA’ DI GESTIONE
Denominazione: Lyxor International Asset Management S.A.
Sede operativa: Francia
CARATTERISTICHE SALIENTI DEI TITOLI OGGETTO DI QUOTAZIONE
Denominazione dell’OICR: Lyxor ETF Commodities CRB (Reuters/Jefferies CRB Index)
Descrizione e Denominazione a listino: ETF CRB Lyxor
Periodicità dei proventi: L’emittente si riserva la possibilità di distribuire la totalità o
parte dei proventi e/o di capitalizzarli
Numero quote: 10.000.000 (del 24/05/2006)
Creation/Redemption: In contanti per un ammontare minimo di 750.000 Euro
Quantitativo minimo
di negoziazione: n. 1 azione
Controvalore minimo dei blocchi: Euro 150.000
Codici: ISIN FR0010270033
COD SIA 378032
Sigla alfabetica: CRB
Specialista: Société Générale
Obblighi dello Specialista
- Differenziale massimo di prezzo: 2 %
- Quantitativo minimo di ciascuna proposta: 8.000 quote
Indice Benchmark: Reuters/Jefferies CRB Total Return
Valuta di denominazione del comparto: Euro (EUR)
Valuta di trattazione del comparto: Euro (EUR)
Commissione totali annue: 0,35%
Commissione di entrata: NON PREVISTA
Commissione di uscita: NON PREVISTA
Commissione di performance: NON PREVISTA
Multiplo: Indicativamente 1/10 dell’indice convertito in Euro
Disposizioni della Borsa Italiana
Dal giorno 1° giugno 2006 le quote dell’OICR aperto indicizzato “Lyxor ETF Commodities CRB (Reuters/Jefferies CRB Index)” verranno iscritte nel Listino Ufficiale, sezione “Fondi Aperti”.
Allegato:
- Documento di quotazione dell’OICR
 
Materie prime, sul listino
è in arrivo un tris di Etf

NEL 2005, nota la Banca
Mondiale, i Paesi emergenti
hanno attratto investimenti
per 491 miliardi di dollari.
Una cifra enorme, assai più
elevata del 2004, già record (396
miliardi) ma meno, su base annua,
della raccolta del primo
trimestre 2006, ben superiore ai
150 miliardi.
Bastano questi numeri per capire
l'apprensione degli operatori
di fronte al rischio di una brusca
ritirata dei capitali, in caso di
aumento rilevante dei tassi in
America, Europa o Giappone. Il
boom degli emergenti, che si
accompagna a quello delle materie
prime può avere grosse ripercussioni
sui listini. Lo dimostra il
fatto che, nel giro di due settimane,
l'indice sia scivolato del 13%.
Questa caduta, replicano gli
ottimisti, va vista come una
buona occasione d'acquisto. Anche
perché la tendenza al rialzo
delle materie prime promette di
durare anni. All'interno di un
portafoglio una quota di materie
prime serve a dar stabilità al
patrimonio nelle fasi «Orso».
Ecco perché vanno giudicati
con attenzione i prodotti destinati
al largo pubblico in arrivo
a Piazza Affari e dintorni,
Lunedì 22 maggio Borsa Italiana
ha comunicato l'imminente
ammissione alle quotazioni (probabilmente
nella prima settimana
di giugno), del Lyxor Etf Commodities
Crb (codice Isin
FR0010270033) di Lyxor InternationalAm.
Il prodotto è già quotato
dal febbraio 2006 sull'Euronext
di Parigi. Altri due Etf,
presenti sulle Borse tedesca e
svizzera, sono poi attesi in Piazza
Affari entro la fine di giugno. Si
tratta dell'EasyEtf Gsci (Isin
LU0203243414) e dell'EasyEtf
Gsne (Isin LU0230484932), gestiti
dal consorzio di Axa Im e Bnp
Paribas. Il Lyxor Etf Commodities
Crb è un fondo armonizzato
di diritto francese, conforme alle
direttive comunitarie Ucits I e
III. Ha un costo annuo di soli 35
punti base (0,35%) e può distribuire
periodicamente (una volta l'anno)
i dividendi. L'investimento
minimo è di appena 25 euro
circa, corrispondente a 1/10 della
valorizzazione dell'indice di riferimento.
L'indice di riferimento è
il Reuters/Jefferies Crb, unpaniere
dal lungo passato che nei suoi
quasi cinquant'anni di storia ha
subito ben nove importanti revisioni,
sino ad arrivare all'ultima
versione del giugno 2005, e che
non ha nulla da invidiare, in
quanto a performances, ai migliori
indici azionari.Ma attenzione:
in questo caso il prezzo è calcolato
in dollari Usa e, da questo
punto di vista, espone l'investitore
al rischio di cambio fra euro e
biglietto verde. È costituito da 19
contratti future, su altrettante
materie prime, quotati sulle Borse
di New York, Chicago e Londra,
con differenti tempistiche di
rotazione delle scadenze. Ciascuna
commodity è selezionata (e
soppesata)con dei limiti prestabiliti,
tenendo ben presenti tre
principali fattori: l'influenza sulle
dinamiche dei mercati, la liquidità
e il grado di diversificazione.
Sulla base di questi principi
guida il Reuters/Jefferies Crb,
cioè l'indice benchmark, offre
all'investitore un'esposizione ai
prodotti agricoli del 41%, al comparto
energetico del 39%, ai metalli
preziosi del 13% e ai metalli
di base del 7 per cento. Il petrolio
Usa Wti è la materia prima con il
maggior peso percentuale (23%),
mentre l'oro quota per il 6%.
Il 22 maggio la Van Eck Global
ha lanciato il suo primo Etf sull'
oro. Purtroppo non è armonizzato
sul piano fiscale, perciò non
conviene ai risparmiatori. Il
Market Vectors-Gold Miners Etf
(ticker Gdx) è correlato alle sole
azioni dedite all'industria mineraria,
principalmente per oro e
argento, in tutto 44 titoli in portafoglio.
La commissione annua è
dello 0,55% con distribuzione dei
dividendi almeno annuale.
[Borsa&Finanza] tuttosoldi
 

Allegati

  • Immagine.JPG
    Immagine.JPG
    30,3 KB · Visite: 152
Indietro