ETF ed ETN per investire nelle cryptovalute - Vol.IV

reef

Multa paucis
Registrato
8/8/02
Messaggi
5.546
Punti reazioni
412
A proposito di altcoin...sapresti mica dirmi in quale investe l' etn "WisdomTree Crypto Altcoins"..?
Grazie

E' tutto nel foglio della prima pagina, passa il mouse sulla cella in colonna A
 

La Neuro

Nuovo Utente
Registrato
19/12/11
Messaggi
455
Punti reazioni
79
Il problema del tenere fisicamente Bitcoin è che voglio evitare casini con la dichiarazione quindi preferisco stare in un regime amministrato.

Non capisco però quale sarebbe il problema di detenere un etn per svariati anni. Società come wisdom tree dovrebbero essere affidabili dato che gestiscono miliardi di dollari, no?

Sono d'accordo su tutto. Il mio ragionamento prendeva in considerazione i costi di gestione annuali degli etn. Se per un paio di anni sono trascurabili, nel caso in cui si volesse detenere lo strumento per molti anni allora si potrebbe prendere in considerazione la custodia "fisica".

Etn vanno bene per quasi tutti tranne scalping stretto (non sono quotati di sera) o holder massimalisti.

Poi ci sono quelli che volutamente non vogliono pagare le tasse e sono contro lo stato in maniera ideologica (vedi molti early adopter o "pensatori" che sponsorizzano i Bitcoin in area ancap)

Io invece se avessi guadagnato milioni con i Bitcoin vorrei avere la tranquillità di poter spendere i miei soldi senza timori di controlli fiscali o senza temere di perdere per sempre il Bitcoin custodito offline.

I soldi ed i titoli custoditi in banca non hanno questo fastidioso rischio, e la banca ti fa da sostituto di imposta facilmente. Etn sono lo strumento ideale per investire nei Bitcoin ma non piacciono ai massimalisti

Ovviamente sono per la maggior parte giovani gli early adopter milionari (o mezzi milionari dopo il crollo ) ma il caso satoshi nakatomo, l'oscuro e misterioso creatore del Bitcoin dovrebbe fare riflettere, ha un wallet da 1 milione di Bitcoin che non utilizza dal 2011. Se fosse morto i suoi Bitcoin sarebbero persi per sempre come molti altri dei possessori smemorati, che hanno perso la chiave o hanno avuto un ictus.

Tutto questo avvantaggia la moneta deflazionaria e spinge il valore cancellando per sempre parte dell'offerta (perdi la chiave o muori, addio Bitcoin )

Ma ho notato una faciloneria, un estremismo negli early adopter nella gestione di queste chiavi private(pensano di essere immortali o immuni dalle malattie degenerative, dagli incidenti e dai furti) che per loro stessa fortuna, devono ringraziare la nascita degli Exchange e degli strumenti finanziari che tanto detestano, se la loro monetina deflazionaria è uscita dai circoli nerd-criptoanarchici ed ha conquistato una parte della domanda globale:o
 
Ultima modifica:

Maresca

Nuovo Utente
Registrato
22/1/11
Messaggi
631
Punti reazioni
37
Sono d'accordo su tutto. Il mio ragionamento prendeva in considerazione i costi di gestione annuali degli etn. Se per un paio di anni sono trascurabili, nel caso in cui si volesse detenere lo strumento per molti anni allora si potrebbe prendere in considerazione la custodia "fisica".

Etn vanno bene per quasi tutti tranne scalping stretto (non sono quotati di sera) o holder massimalisti.

Poi ci sono quelli che volutamente non vogliono pagare le tasse e sono contro lo stato in maniera ideologica (vedi molti early adopter o "pensatori" che sponsorizzano i Bitcoin in area ancap)

Io invece se guadagnassi un paio di milioni vorrei avere la tranquillità di poter spendere i miei soldi senza timori di controlli fiscali o senza tenere di perdere per sempre il Bitcoin custodito offline.

Ovviamente sono per la maggior parte giovani gli early adopter milionari (o mezzi milionari dopo il crollo ) ma il caso satoshi nakatomo, l'oscuro e misterioso creatore del Bitcoin, ha un wallet da 1 milione di Bitcoin che non utilizza dal 2011. Se fosse morto i suoi Bitcoin sarebbero persi per sempre come molti altri dei possessori smemorati, che hanno perso la chiave o hanno avuto un ictus.

C'è una faciloneria, un estremismo negli early adopter che per loro stessa fortuna, devono ringraziare la nascita degli Exchange e degli strumenti finanziari che tanto detestano, se la loro monetina deflazionaria è uscita dai circoli nerd-criptoanarchici ed ha conquistato una parte della domanda globale:o


il concetto di non voler dichiarare alcuni bitcoin è un po' diverso. io personalmente ho pochissima fiducia in questa società che vedo destinata al collasso, e bitcoin è l'unica moneta internazionale che potrebbe prendere il posto nel momento in cui le monete nazionali dovessero diventare carta straccia.

non è una cosa che accadrà oggi, magari ci vorranno decine di anni (se non ci portano in guerra prima) ma a quel punto avere dei bitcoin totalmente tuoi che nessuno può toccare, sarà un grosso vantaggio rispetto a chi fa speculazione su dei sistemi che ovviamente falliranno se la società stessa dovesse collassare.

sono ovviamente scenario molto pessimistici, però è chiaro che se voglio tenere dei btc nel mio cassetto per 10 anni, non ho nessuna intenzione di dover pagare il bollo e l'ivafe solo perchè la meloni non sa come funziona un wallet decentralizzato.

dato che qui però si parla di finanza, tornando all'argomento della discussione direi che al momento può essere una buona scelta comprare uno di questi etn in modo tale da essere a posto col fisco. certo c'è un TER abbastanza alto però se bitcoin dovesse salire molto, alla fine te ne accorgi poco (nel senso che ci guadagni comunque tantissimo)
 

La Neuro

Nuovo Utente
Registrato
19/12/11
Messaggi
455
Punti reazioni
79
il concetto di non voler dichiarare alcuni bitcoin è un po' diverso. io personalmente ho pochissima fiducia in questa società che vedo destinata al collasso, e bitcoin è l'unica moneta internazionale che potrebbe prendere il posto nel momento in cui le monete nazionali dovessero diventare carta straccia.

non è una cosa che accadrà oggi, magari ci vorranno decine di anni (se non ci portano in guerra prima) ma a quel punto avere dei bitcoin totalmente tuoi che nessuno può toccare, sarà un grosso vantaggio rispetto a chi fa speculazione su dei sistemi che ovviamente falliranno se la società stessa dovesse collassare.

sono ovviamente scenario molto pessimistici, però è chiaro che se voglio tenere dei btc nel mio cassetto per 10 anni, non ho nessuna intenzione di dover pagare il bollo e l'ivafe solo perchè la meloni non sa come funziona un wallet decentralizzato.

dato che qui però si parla di finanza, tornando all'argomento della discussione direi che al momento può essere una buona scelta comprare uno di questi etn in modo tale da essere a posto col fisco. certo c'è un TER abbastanza alto però se bitcoin dovesse salire molto, alla fine te ne accorgi poco (nel senso che ci guadagni comunque tantissimo)

Certamente se uno pensa che la società vada a scatafascio, e fa l'esempio dell'Ucraina o di altre terre disastrate come il Venezuela o lo Zimbabwe ha un senso detenere Bitcoin in maniera anonima.

Ma noi viviamo in Occidente se veramente si diffondesse il crollo del sistema occidentale, soltanto una guerra mondiale potrebbe distruggere il sistema finanziario su cui si basa la nostra economia.

Nel frattempo però uno potrebbe esser morto, diventato incapace di intendere e di volere, aver perso le chiavi.


Da un punto di vista statistico è più facile che nell'attesa del grande Armageddon occidentale si verifichi il piccolo Armageddon individuale :D

Cmq per speculare gli etn di grossi gruppi bancari mi danno abbastanza fiducia fino ad oggi non è saltato nemmeno un etn.
 

carlotta84

witch
Registrato
27/2/18
Messaggi
3.800
Punti reazioni
893
Il problema del tenere fisicamente Bitcoin è che voglio evitare casini con la dichiarazione quindi preferisco stare in un regime amministrato.

Non capisco però quale sarebbe il problema di detenere un etn per svariati anni. Società come wisdom tree dovrebbero essere affidabili dato che gestiscono miliardi di dollari, no?

WisdomTree ha 92 Fondi negoziati in borsa.
Gestisce attività per oltre 70 miliardi di dollari. (AUM del 30 settembre 2022)
L'80% almeno delle società quotate sul nostro MTA si sognano i conti di WisdomTree!
Falliscono Exchange, falliscono società, ma non c'è nella storia il crash di un emittente.
Per non parlare poi del Gold fisico a garanzia di ETP come il PHAU che per legge e struttura deve essere supportato fisicamente (al lingotto).
 

La Neuro

Nuovo Utente
Registrato
19/12/11
Messaggi
455
Punti reazioni
79
WisdomTree ha 92 Fondi negoziati in borsa.
Gestisce attività per oltre 70 miliardi di dollari. (AUM del 30 settembre 2022)
L'80% almeno delle società quotate sul nostro MTA si sognano i conti di WisdomTree!
Falliscono Exchange, falliscono società, ma non c'è nella storia il crash di un emittente.
Per non parlare poi del Gold fisico a garanzia di ETP come il PHAU che per legge e struttura deve essere supportato fisicamente (al lingotto).

Esatto. È un nome che da più fiducia delle varie società che sono nate di recente.

In caso di furto wisdom è assicurato ed il valore del suo etn è trascurabile rispetto alla mole di massa gestita.

Certo noi abbiamo fiducia della finanza centralizzata e dormiamo sogni sereni con il deposito titoli e l'amministrato.
Così grazie agli etn e utilizzando un nome potente possiamo speculare alla faccia dei massimalisti paranoici che spezzettano la pass in varie stanze, si ingegnano per proteggere il loro tesoretto "cold storage" ma vanno a letto pregando di non avere una malattia che fa perdere la memoria o di non perdere la chiave privata
 

reef

Multa paucis
Registrato
8/8/02
Messaggi
5.546
Punti reazioni
412
Esatto. È un nome che da più fiducia delle varie società che sono nate di recente.

In caso di furto wisdom è assicurato ed il valore del suo etn è trascurabile rispetto alla mole di massa gestita.

Certo noi abbiamo fiducia della finanza centralizzata e dormiamo sogni sereni con il deposito titoli e l'amministrato.
Così grazie agli etn e utilizzando un nome potente possiamo speculare alla faccia dei massimalisti paranoici che spezzettano la pass in varie stanze, si ingegnano per proteggere il loro tesoretto "cold storage" ma vanno a letto pregando di non avere una malattia che fa perdere la memoria o di non perdere la chiave privata

Concordo con tutti i tuoi interventi. Io sono "terrorizzato" dal mio ledger fisico: non so dove metterlo, dove scrivere le password di recupero, come istruire i famigliari in caso di...
Lascio volentieri l'1% annuo dei milioni di euro che guadagnerò con le cryptovalute a chi gestisce tutto questo per me
 

Maresca

Nuovo Utente
Registrato
22/1/11
Messaggi
631
Punti reazioni
37
Esatto. È un nome che da più fiducia delle varie società che sono nate di recente.

In caso di furto wisdom è assicurato ed il valore del suo etn è trascurabile rispetto alla mole di massa gestita.

Certo noi abbiamo fiducia della finanza centralizzata e dormiamo sogni sereni con il deposito titoli e l'amministrato.
Così grazie agli etn e utilizzando un nome potente possiamo speculare alla faccia dei massimalisti paranoici che spezzettano la pass in varie stanze, si ingegnano per proteggere il loro tesoretto "cold storage" ma vanno a letto pregando di non avere una malattia che fa perdere la memoria o di non perdere la chiave privata

hai fatto una descrizione piuttosto falsa e appositamente ridicola della situazione.

intanto a febbraio gli ucraini che avevano bitcoin nei loro wallet sono potuti andare in europa e ripartire con parte dei loro risparmi al sicuro, mentre gli altri sono rimasti senza un soldo dato che il governo ucraino ha bloccato l'esportazione di denaro dal paese.

un wallet si configura in 5 minuti, la password la impari a memoria senza problemi (a meno di non avere ovviamente difficoltà mentali) e ti salvi una copia in un posto sicuro che non sarà di certo la tua camera da letto ma piuttosto un file criptato che per decriptarlo ti farà una domanda alla quale puoi rispondere solo te o i tuoi stretti familiari, così in casi di emergenza si potrà sempre accedere ai tuoi fondi.

e poi basta, io personalmente dormo sonni molto più tranquilli con un wallet a cui nessuno può accedere tranne me, piuttosto che a dare i miei soldi ad exchange che falliscono o che si rivelano truffe.

ma il problema di base è quello in cui credi, se tu vuoi speculare mi sembra evidente che un wallet non ti serva a nulla.
 

carlotta84

witch
Registrato
27/2/18
Messaggi
3.800
Punti reazioni
893
hai fatto una descrizione piuttosto falsa e appositamente ridicola della situazione.

intanto a febbraio gli ucraini che avevano bitcoin nei loro wallet sono potuti andare in europa e ripartire con parte dei loro risparmi al sicuro, mentre gli altri sono rimasti senza un soldo dato che il governo ucraino ha bloccato l'esportazione di denaro dal paese.

un wallet si configura in 5 minuti, la password la impari a memoria senza problemi (a meno di non avere ovviamente difficoltà mentali) e ti salvi una copia in un posto sicuro che non sarà di certo la tua camera da letto ma piuttosto un file criptato che per decriptarlo ti farà una domanda alla quale puoi rispondere solo te o i tuoi stretti familiari, così in casi di emergenza si potrà sempre accedere ai tuoi fondi.

e poi basta, io personalmente dormo sonni molto più tranquilli con un wallet a cui nessuno può accedere tranne me, piuttosto che a dare i miei soldi ad exchange che falliscono o che si rivelano truffe.

ma il problema di base è quello in cui credi, se tu vuoi speculare mi sembra evidente che un wallet non ti serva a nulla.

Se hai un conto corrente dovresti fare lo stesso ragionento e non dormire affatto tranquillo.
Secondo la logica che hai esposto tutto il tuo denaro dovresti detenerlo in un luogo dove solo tu puoi accedere!
Ovviamente star lontano da tutti i prodotti con emittente lo stato italiano, ... BTP ecc.... c'è il rischio controparte, che potrebbe diventare insolvente.
Tutto ciò che comporta l'intervento di un intermediario è soggetto a rischio.
Personalmente mi tengo il mio ETP bitcoin Fidelity che mi fa dormire assolutamente più tranquilla di prodotti e banche del nostro paese.
Per solidità dell'emittente non c'è proprio match!
Mal che vada ed il sottostante dovesse andar a zero, recupero tante minus, mentre dalle chiavette non si recupera niente.
Comunque, anche lo stoccaggio privato comporta rischi notevoli.
 

Maresca

Nuovo Utente
Registrato
22/1/11
Messaggi
631
Punti reazioni
37
Se hai un conto corrente dovresti fare lo stesso ragionento e non dormire affatto tranquillo.
Secondo la logica che hai esposto tutto il tuo denaro dovresti detenerlo in un luogo dove solo tu puoi accedere!
Ovviamente star lontano da tutti i prodotti con emittente lo stato italiano, ... BTP ecc.... c'è il rischio controparte, che potrebbe diventare insolvente.
Tutto ciò che comporta l'intervento di un intermediario è soggetto a rischio.
Personalmente mi tengo il mio ETP bitcoin Fidelity che mi fa dormire assolutamente più tranquilla di prodotti e banche del nostro paese.
Per solidità dell'emittente non c'è proprio match!
Mal che vada ed il sottostante dovesse andar a zero, recupero tante minus, mentre dalle chiavette non si recupera niente.
Comunque, anche lo stoccaggio privato comporta rischi notevoli.

scusa ma se il tuo etp bitcoin fidelity lo tieni in un deposito titoli italiano, perchè ti fa dormire più tranquilla rispetto alle banche del nostro paese?

cioè, se le banche falliscono diventa comunque molto complicato recuperare i tuoi titoli che erano in loro custodia
 

carlotta84

witch
Registrato
27/2/18
Messaggi
3.800
Punti reazioni
893
scusa ma se il tuo etp bitcoin fidelity lo tieni in un deposito titoli italiano, perchè ti fa dormire più tranquilla rispetto alle banche del nostro paese?

cioè, se le banche falliscono diventa comunque molto complicato recuperare i tuoi titoli che erano in loro custodia


Maresca credimi io sono molto tranquilla, con il Fidelity mi tutelo dal rischio emittente e pure con la detenzione su Directa, monitoro il broker su numeri di bilancio e se annuso rogne faccio uno switch.
Sei tu che hai tirato in ballo situazioni come il governo ucraino che ha bloccato l'esportazione di denaro dal paese.
Emittenti come Fidelity hanno solidità e merito creditizio maggiore dello stato italiano e della maggior parte delle banche.
Sul thread Bitcoin vi trovi parecchi utenti che hanno ledger fisico e trafficano con Exchange ..... per detenzione, staking e trading.
Sono gli stessi che mettevano le crypto a rendita su Celsius, aprivano conti FTX ed altre porcherie.

Per concludere sono tranquilla ad investire in crypto solo con i prodotti che tratta questo thread.
Ovvero regolamentati di fatto (broker e mercato) e fiscalmente.
Trovo che disquisire per un ter a 1% o anche fosse 2% annuo sia ridicolo a fronte di un sottostante con le caratteristiche di vola e speculative come le cryptocurrency.

In merito al ledger sono daccordo che sia un ottima soluzione.
Da parte mia faccio stoccaggio privato solo con metalli preziosi, in particolare il gold, che tralaltro è bello da guardare da toccare da spupazzare....mentre il bitcoin non è niente di tangibile, è solo fuffa speculativa.
 

UnSoInDoVo

Nuovo Utente
Registrato
19/1/06
Messaggi
252
Punti reazioni
19
... Ci riprovo... A seminare un po di ottimismo.... Ma è davvero dura... IMG_20221129_171945_314.jpg
 

UnSoInDoVo

Nuovo Utente
Registrato
19/1/06
Messaggi
252
Punti reazioni
19
Fidelity rilascia il proprio servizio di trading crypto

... Ecco il link alla news

https://www.fidelity.com/crypto/trading

Diciamo che se in questi tempi bui fidelity investe Cmq risorse in servizi crypto, l'idea sarebbe che il settore dovrebbe essere tutt'altro che morto...
 

La Neuro

Nuovo Utente
Registrato
19/12/11
Messaggi
455
Punti reazioni
79
... Ci riprovo... A seminare un po di ottimismo.... Ma è davvero dura...Vedi l'allegato 2861299

Lasciando perdere i primi anni che scambiava pochi dollari ed era veramente per appassionati, fa impressione il balzo da 10 a 1000 dollari in un anno (2012 2013)
Un rialzo di 100 volte.

A guardare il grafico degli halving precedenti potrebbe cedere fino a 13-14k magari nelle prossime settimane mesi, ma poi dovrebbe risalire fino a 100k

Dovesse salutare i 10k si potrebbe parlare di capitolazione finale mettendo in crisi molti miners ed altri exchange
 

UnSoInDoVo

Nuovo Utente
Registrato
19/1/06
Messaggi
252
Punti reazioni
19
Lasciando perdere i primi anni che scambiava pochi dollari ed era veramente per appassionati, fa impressione il balzo da 10 a 1000 dollari in un anno (2012 2013)
Un rialzo di 100 volte.

A guardare il grafico degli halving precedenti potrebbe cedere fino a 13-14k magari nelle prossime settimane mesi, ma poi dovrebbe risalire fino a 100k

Dovesse salutare i 10k si potrebbe parlare di capitolazione finale mettendo in crisi molti miners ed altri exchange

Ciao Neuro.. (complimenti per il nick... mi piace :D)
la capitolazione dei miners è un "non problem"...
argomento per non essere frainteso.
L'ultimo report del BMC (Bitcoin mining council), riporta: "Based on this data it is estimated that the global bitcoin mining industry’s sustainable electricity mix is now 59.5%"
link alla fonte https://bitcoinminingcouncil.com/bitcoin-mining-electricity-mix-increased-to-59-5-sustainable-in-q2-2022/#:~:text=Based%20on%20this%20data%20it,the%20most%20sustainable%20industries%20globally.
Quindi chi ha problemi di sostenibilità nel business del bitcoin mining è una parte dei 40% che utilizza energia erogata da fonti fossili ergo non rinnovabili.
Immagino cmq che anche tra questo 40% ci sarà chi è stato lungimirante e anche in tempi difficili come questi, riuscirà cmq a vedere la luce in fondo al tunnel.
Le capacità organizzative e di pianificazione nel lungo termine pagano sempre.
Poi parliamoci chiaro... ogni 10gg bitcoin ribilancia la difficolta e quindi l'algoritmo "si mette a posto" da solo.
Quindi:
1) capitolazione di parte dei miners non Green
2) l'hash rate diminuisce
3) abbassandosi l'hash rate la redditività del business a parità di capacità di hashing aumenta.
4) il tempo passa....
5) La fase bear volge al termine e bitcoin inizia un nuovo ciclo rialzista.
6) Nuovi investitori saranno attratti dal business.
7) l'ahash rate torna a salire.
8) Il ciclo bull arriva a nuovi massimi
9) iterate to point 1)

ah... tutto questo salvo casini extra business come l'allargarsi del conflitto in ucraina o nuove pandemie mondiali o altri problemi ad oggi non noti...

enjoy....
 

UnSoInDoVo

Nuovo Utente
Registrato
19/1/06
Messaggi
252
Punti reazioni
19
nel frattempo anche il depeg di wBTC pian piano sta rientrando...
sotto il grafico delle 09.52 di oggi.

Cattura.PNG

altro problema superato...
per ora....